i racconti erotici di desiderya

Sigaretta fortunata


Giudizio:
Letture: 1313
Commenti: 6
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Una sera di qualche tempo fa me ne tornavo verso casa da una cena di lavoro, stanco per la lunga giornata e leggermente intorpidito dal vino, e avevo voglia di fumarmi una sigaretta in tranquillità, per rilassarmi e aiutare la digestione. Ero sulla statale, per cui l'unica possibilità, visto che non fumo in macchina, sarebbe stata un'area di sosta, non molto appropriata vista l'assenza di luce e lo scorrimento veloce delle auto, o un distributore, sicuramente meno pericoloso. Sapevo che dopo qualche chilometro ne avrei trovato uno, per altro sempre semideserto, il posto ideale per la mia pausa.
Arrivato sul posto, parcheggiai in uno dei lati, dove non c'era altra auto che la mia; nell'area adiacente c'erano i camion, ma sicuramente tutti stavano dormendo e nessuno avrebbe infastidito l'altro.
Scesi soddisfatto, mi appoggiai alla fiancata e mi accesi la tanto agonata sigaretta. Il silenzio era interrotto solo dallo sfrecciare di qualche auto, per la verità piuttosto poche. Di fronte a me la strada semideserta, lo spartitraffico e dall'altra parte l'altro distributore, per chi procede in senso opposto. Tra una boccata e l'altra notai, proprio dall'altra parte, un'auto che si muoveva lentamente e a fari spenti, fino a fermarsi in un lato dell'area di sosta, lontano dalle pompe. "Una coppietta in intimità", pensai.
L'auto era rivolta verso la mia direzione e dopo un po' vidi accendersi le luci di posizione, per qualche istante, poi spente di nuovo. A distanza di qualche secondo, di nuovo le luci accese, e stavolta notai anche il bagliore rosso degli stop, sul lato posteriore a me coperto: capii che non si trattava di una coppietta, ma probabilmente di qualcuno in cerca di... qualcos'altro. Iniziai a sentire una sorta di eccitazione e continuai a fissare l'auto, qualche decina di metri da me, e a ispirare nervosamente la sigaretta: era ovvio, avevo voglia di fare qualcosa di proibito, e probabilmente non ero il solo !
Rientrai in auto e accesi per qualche istante le mie luci di posizione, poi le spensi. Per qualche istante interminabile non accadde nulla, ma poi l'altra auto partì lentamente nel senso di marcia opposto al mio: lo spartitraffico non avrebbe permesso altre vie. Ora c'erano due possibilità: sarei rimasto in inutile attesa per qualche altro minuto per poi tornare a casa, oppure avrei visto tornare l'auto dallo specchietto retrovisore, dopo che la stessa avesse fatto inversione alla prima uscita, che avevo incrociato poche centinaia di metri prima.
Così avvenne !
Ben presto vidi le luci riflesse sullo specchietto e riconobbi la carrozzeria della renault, che arrivò a parcheggiare a una manciata di metri da me. A quel punto l'imbarazzo e il nervosismo crebbe tantissimo, avevo una gran voglia ma proprio non sapevo che fare ! Le posizioni si accesero nuovamente per un paio di secondi, il richiamo era inconfondibile. Raccolsi il coraggio, presi un'altra sigaretta e, sceso dalla macchina, la accesi fissando quei fanali spenti. Non accadde nulla: evidentemente qualcuno, di cui intravedevo i contorni della figura nell'ombra della notte, mi stava studiando. Ero a metà sigaretta quando lo sportello finalmente si aprì e scese un uomo magro e rasato, di almeno 50 anni - ma non era facile stabilirlo, vista l'assenza di luce - che camminò lentamente fin dietro al casottino sul prato adiacente al parcheggio, in cui scomparve tra gli alberelli. Immediatamente, senza riuscire a capire come e perchè, diressi il passo dalla stessa parte, verso il punto in cui speravo di trovarlo. E lo trovai quasi subito, ben protetto dalle pareti del casottino e dai cespugli, girato di spalle e con i pantaloni calati fino al ginocchio. Qualche raggio di luce dei lampioni filtrava tra le frasche, illuminando parzialmente uno sguardo duro e carico di desiderio e, più in basso, un pene ancora morbido che stava stuzzicando con la mano. Stregato da quella visione, carico di desiderio, allungai anche la mia mano per toccarlo, e quasi immediatamente mi inginocchiai per accoglierlo completamente in bocca. L'uomo tolse la mano e mi lasciò fare, portandosela al fianco quasi a voler spingerlo spingere ancora più dentro. Iniziai a lavararlo con la lingua, a succhiarlo avidamente,a fare avanti e indietro con la bocca, come una vera troia. Lo sentivo indurirsi piano piano e cambiare lentamente dimensione, fino a riempirla e a toccare la gola con la cappella. Un cazzo non grandissimo, purtroppo, ma duro, e comunque un bel cazzo da succhiare in un momento inatteso ! Succhiavo e leccavo con tutta l'ingordigia del mondo, in ginocchio, gustando quella bellissima e inaspettata sorpresa. L'uomo iniziava a gemere sempre più affannosamente e ogni tanto mi prendeva la testa, per farsi succhiare come voleva lui: io lo assecondavo golosamente, godendo nel fare la troia nascosto ai bordi della strada. L'eccitazione salì alle stelle e presto arrivarono i gemiti nervosi che preannunciavano la sborrata. Continuai a succhiare, come era giusto fare, fino a sentire lo sperma caldo, poco per la verità, che usciva dalla cappella. Leccai ancora per un po', ma poi il cazzo mi venne tolto per essere ripulito con un fazzoletto. Sputai tutto, mi alzai orgoglioso e me ne andai, lasciandolo con i calzoni calati a pulirsi l'uccello, che si ammosciava piano piano.
Non l'ho più visto, ma ogni tanto, quando mi capita, passo a fare benzina, nella speranza di poterlo ciucciare di nuovo !

(aspetto i vostri commenti !)


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Bigonemen Invia un messaggio
Postato in data: 02/11/2013 19:15:59
Giudizio personale:
simpatico

Autore: Kikko&marghe Invia un messaggio
Postato in data: 24/01/2013 00:11:51
Giudizio personale:
sei una vera troia.... bravo!!!

Autore: Coupleconsorts4846 Invia un messaggio
Postato in data: 29/01/2012 15:44:16
Giudizio personale:
dove abiti??mi piacerebbe incontrarti e ricambierei

Autore: Lollo602011 Invia un messaggio
Postato in data: 28/11/2011 14:27:12
Giudizio personale:
contattami di do un sigaro se vuoi

Autore: Lellatravpr Invia un messaggio
Postato in data: 25/09/2011 17:40:39
Giudizio personale:
uauuu.....bello

Autore: Pig_one Invia un messaggio
Postato in data: 24/09/2011 20:54:48
Giudizio personale:
complimenti!!! sei un vero porcellino!!!

Rileggi questo racconto Esprimi un giudizio su questo racconto Leggi gli altri racconti

Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Butt plug punto g con ventosa azzurro
Butt plug punto g con ventosa azzurro
Plug dalla forma ergonomica stimola dolcemente il ...
[Scheda Prodotto]
In: Bdsm
Kit bondage completo nero rosso
Kit bondage completo nero rosso
Questo set costrittore e il top per eccitanti gio...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Kit midnight blu
Kit midnight blu
Kit completo di 9 pezzi con vibratore regolabile ...
[Scheda Prodotto]