i racconti erotici di desiderya

Quello strano viaggio in treno

Autore: Solare08
Giudizio:
Letture: 1752
Commenti: 3
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Proprio uno strano viaggio... Sono un ragazo di 25 anni, studente universitario e pendolare in treno per la necessità di spostarmi a Trieste, mia sede universitaria. Questa primavera, verso metà Marzo, una domenica sera come molte altre mi dirigo alla stazione di Treviso per prendere il solito convoglio. Giunto in anticipo mi dirigo tranquillamente verso i bagni per darmi una sciaquata. giunto nel bagno mi pongo davanti alll specchio e faccio uscire l'acqua dal lavello, quando mi accorgo attraverso il riflesso sullo specchio che dietro di me c'è qualcuno sulle toilette a muro che armeggia qualcosa.... Incuriosito mi giro e vedo che è un signore sulla 50° che si masturba...la cosa non mi sconvolge e anzi mi incuriosisce. Fingo di dover piscare e mi avvicino all'uomo. inizio a osservarlo. se ne accorge. Gli piace. Allora con fare conpiacente gli faccio un cenno con la testa ad indicare i wc con la porta e lui subito ci si scaraventa. Lo seguo e chiudo la porta. Siamo con il cazzo i mano uno dell'altro nel bagno. Iniziamo a toccarci. Lui viene subito. Io poco dopo. Esco, mi lavo le mani, torno al binario e prendo i treno. Era una situazione strana, quell'esperienza anzichè scaricarmi mi aveva riempito ancor di più i ormoni e di voglia... Percorro tutta la carrozza finchè arrivo in quella con le cabine separate e chiudibili. Guardo in ogni cabina chi possa esserci e ne valuto le chans di accoppiamento. Eccola. Una ragazza staniera,sud-americana dalla carnagione, si sta truccando ed è vestita parecchio in modo succinto. Entro subito e richiudo la porta dietro di me. Sistemo i bagagli e saluto la signorina che subito ricambia con un bel sorriso. Mi siedo quasi di fronte a lei e la osservo. Lei si specchia e non bada a me quindi scruto. Ha una bella mini gonna gialla attillata e degli stivaletti viola, una maglia scollata bianca e orecchini viola. Si accorge che la guardo e sorride...allora parto con i complimenti! Lei ricambia e io mi sposto a sedere vicino a lei. Allor con tutto il mio stupore mi rivela una cosa inpensata... sono trans..... Non mi scandalizzo nuovamente e come fosse normale allungo una mano e la faccio fermare proprio sul suo cazzo. Lei non mi ferma e anzi sembra apprezzare e allora io scosto la gonna e faccio uscire allo scoperto il suo bell'uccello mulatto che con foga inizio subito a leccare e mordere.Lei vuole ricambiare ed inizia a slacciarmi i pantaloni finchè non fa uscire anche il mio cazzo, allora si avvicina e lasciandomi suchiare ancora il suo, lei si rifà sul mio.. Ora sto facendo un 69 in treno con un trans. Andiamo avanti parecchi minuti finchè lo speeker non annuncia la fermata successiva. Stupendo. Il viaggio finisce e io finalmente raggiungo Trieste come fosse successo niente.


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Ospitale Invia un messaggio
Postato in data: 03/11/2008 06:44:35
Giudizio personale:
scarso. tanta, ma tanta fantasia. viola, giallo e biamco.

Autore: Elbadoc Invia un messaggio
Postato in data: 18/10/2008 16:15:36
Giudizio personale:
tanta fantasia...

Autore: Peter7 Invia un messaggio
Postato in data: 18/10/2008 13:27:33
Giudizio personale:
Che bella esperienza bel racconto.


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Ovulo 4 intensita vibranti nero
Ovulo 4 intensita vibranti nero
Ovulo vibrante con superficie vellutata che offre ...
[Scheda Prodotto]
In: Bdsm
Corda da bondage 10.5mt nero
Corda da bondage 10.5mt nero
Con questa morbidissima corda giapponese non dovra...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Collarino con rosa nero rosso pizzo
Collarino con rosa nero rosso pizzo
Collarino nero in pizzo con una rosa rossa sul fia...
[Scheda Prodotto]