i racconti erotici di desiderya

Penetrami!


Giudizio: -
Letture: 1372
Commenti: 0
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
La tua voce riecheggia ancora nelle mie orecchie mentre pronuncia quell’ordine perentorio velato di dolcezza come la glassa di un pasticcino:





“Penetrami... ti prego non resisto...”





In quel momento hai deciso di far, dolcemente, oscillare il bacino con quelle due fossette principesche, poste leggermente sopra i glutei, che sembrano ammiccare maliziosamente.





Sei nella posizione ideale per stimolare ogni mio senso, mi sento avvolgere nella polvere elettrica con cui hai disseminato l’aria, sento pulsarmi ogni organo che e’ entro me avvertendone i palpiti di smania che nutre per unirsi a te...





“Siii... non resisto ti prego fammi sentire come il tuo strumento ‘principe’ il solo capace di regalarti quel piacere cosi’ intenso e spesso quasi fosse nebbia calata, improvvisamente, per rapirti dal mondo, siii...sento l’eccitazione che comincia a scorrermi dentro...uhm...ecco il suo profumo...” mi annunci attendendo di sentire il mio corpo caldo e teso che, finalmente, possa entrare in contatto con il tuo.





“Assaggiami in ogni mia parte, sii, perche’ nulla vada disperso...riempiti la bocca di tutto quel piacere che sto riversando all’esterno...siii...”, cosi’ cogliendo questo guanto di sfida, decido di raccogliere dalla tua fonte di, cotanto, godimento quel nettare prezioso capace di identificare univocamente il tuo stato d’animo. Scosto dolcemente quelle labbra inferiori, completamente lisce, gonfie e luccicanti per recarmi nella parte piu’ interna di te, mietendolo e, passandomelo con pazienza tra le dita. Successivamente, lo annuso come si trattasse di un fiore dal profumo intenso e mi succhio un paio di dita. Ripeto l’operazione cospargendomi interamente la parte iniziale di quel sesso che diviene immagine di una chiave arrugginita, bisognosa di lubrificante, necessaria per poter aprire la serratura.





“Ohhh...entra...entraaaa” mi inciti, continui ad ondeggiare i fianchi urtanndo la mia parte bassa...avverto che senti il profumo della mia pelle e delle gocce di sudore frutto dell’eccitazione. Ho il corpo che sembra ricoperto di rugiada e che riflette la luce sprigionando bagliori tutt’attorno.





“Ohhh...lo sentiiii...bellissimo...” ho spinto leggermente e ti sono dentro.





Le parole non riescono ad uscirmi di bocca per l’intensita’ di cio’ che sto provando, mi sembra di avvertire persino i battiti del tuo cuore trasmessi dalle tue contazioni tantoche’ riscontro che le pareti mi sono cosi’ incollate che mi giunge alla mente la visione di un treno mentre attraversa a, malapena, una galleria scavata nella roccia.





Non voglio che questa intensita’ fisica cessi cosi’ comincio anch’io a muovermi facendo ballare le anche. A tua volta, la voglia che detieni di continuare il processo ti spinge a venirmi incontro provocando l’interazione tra quella tua linguetta di carne reattiva e le mie sfere.





“Continua...ti prego, non smettere...lo voglio dentro fino in fondo...dai...siii...cosiiii’... ecco...ancora...ancora...uhhhh....” dici mentre non smetto di muovermi ‘a mille’ dentro te.





Le mie braccia ti afferrano i fianchi e seguono il roteare del tuo tronco, tutto cio’ mi catapulta a quand’ero ragazzo presenza, quasi costante, nei bar in cui esistevano ancora i flipper. Queste macchine venivano strappazzate con tenerezza dai miei avambracci per evitare che comparisse il messaggio: ‘TILT’.





Adesso la mia bocca ti sta lisciando la pelle posta sopra la colonna vertebrale e non si stacca da te mentre le tue mani cercano il tuo sesso per provare quella pienezza di sentimento che solo la sollecitazione, ripetuta, del 'lombrico' ti assicura.





“Much...much...” sento che ti stai succhiando le dita e, infatti, dopo una manciata di secondi me le offri porgendomele, oltre la schiena, con una mossa da contorsionista. Questo perche’ desideri che possa apprezzare e godere di quel succo favoloso che stai producendo.





Mi ecciti e l’effetto tangibile e’ l’aumento repentino del numero di colpi nonche’ dell’intensita’ con cui questi sono sferzati. Stiamo creando un processo in perfetta armonia, dove la giocosita’ dei movimenti e’ pilotato dalla tenerezza del sintemento che ci anima.





“Siii lo sento dentro, siii e’ tutto dentro...daiii...ohhh...sento i tuoi ‘campanelli’ che sbattono contro il mio ‘bottoncino’...dai non smettere...ancoraaaa” ti lasci sfuggire quasi fosse una preghiera recitata con l’enfasi massima al fine che possa esser esaudita istantaneamente.





Percepisco che il piacere da te provato e’ al massimo tantoche’ sei rapita da quel desiderio energico che mai ti sogneresti di lasciarlo, infatti, ruoto e mi muovo verso l’esterno in modo da stimolarti ogni tuo punto.





“Siii...bellissimo...e’ qui...dai ancora...sto per...sto peerrr...” a quelle parole non so resistere e sento che il mio seme mi sta salendo dal piu’ profondo di me, da quelle parte recondita dove il mio io inizia ed esclamo:





“Eccooo...veeennnggoooooo....siiiii” mentre i movimenti continuano ancora per altri interminabili secondi e le tue mani mi trascinano verso te, ancor piu’ in te. Hai la testa appoggiata sul materasso mentre ti sollevi poggiandoti sulle spalle. Capisco che ti stai facendo avvolgere totalmente da quel mio mare sotteraneo che ti ha invasa tutta e ti riscalda internamente.





Sono esausto cosi’ crollo, teneramente, adagiando il mio corpo al tuo, piegando le gambe e venendo ad assumere la tipica posizione di due cucchiai rovesciati e sovrapposti. Tra un po’ le forze mi abbandoneranno e dovro’ uscire da te per stendermi al tuo fianco, resisto ancora ma non ho idea per quanto ancora riusciro’ a reggere.





Intuisci tutto cio’ cosi’ contrai i muscoli della 'porta d'ingresso' per trattenermi mentre i tuoi sensi sono ebbri di felicita’.





Con gli occhi chiusi, la tua mano si sposta verso il ventre, procede oltre e poco dopo appare, in direzione opposta, mentre si dirige verso la bocca. Trascini sulle labbra due dita che tengono raccolto quel sapore di te che e’ la ciliegina posta sulla torta per assicurarne la perfezione.


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI



Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Gballs 2 app wireless celeste
Gballs 2 app wireless celeste
Il primo sexfitness coach.Gballs 2 team e formato ...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Competo 3 pezzi abierta fina bianco
Competo 3 pezzi abierta fina bianco
Raffinato set pronto a togliere il sonno...Bretell...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Dildo con ventosa latin lover
Dildo con ventosa latin lover
Imitazione dettagliata di un pene reale con venatu...
[Scheda Prodotto]