i racconti erotici di desiderya

Lìamica di mia madre parte 2°

Autore: F6923
Giudizio:
Letture: 2023
Commenti: 0
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Mentre eravamo in moto verso la spiaggia ( era una spiaggia piccola dentro un insenatura con una grotta quella in cui mi stavo dirigendo) lei comincio a leccarmi l'orecchio sentii la sua mano infilarsi dentro i miei pantaloni e dentro il costume fino al mio cazzo che comincio' di nuovo a gonfiarsi , io non vedevo l'ora di arrivare tanta era la voglia che avevo dentro di fare l'amore con quella donna che riusciva anche solo con lo sguardo a farmi eccitare . Arrivati sulla spiaggia mentre stendevo l'asciugamano lei venne dietro di me con le sue dita stringeva i miei capezzoli leccandomi sul collo con voce bassa mi chiese: vuoi provare tutto dell'amore? la mia risposta fu istantanea e senza pensarci un attimo SI tutto quello che ti piace e ti eccita di piu' perche l'amore e' bello solamente se riesci ad essere te stesso in tutto nei gesti nelle parole, la complicita' tra un uomo e una donna nel fare l'amore deve ( dovrebbe perche non e' facile trovare una donna cosi o un uomo) essere totale per raggiungere il piacere piu'intenso possibile, ed io oggi devo ringraziare quella donna se ho imparato tante cose nel fare l'amore . Mi fece sdraiare a pancia sotto lei stesa su di me ,sentivo la sua lingua nell'orecchio leccarlo i suoi denti che dolcemente lo mordevano le sue mani sfioravano i miei fianchi sentivo delle scariche elettriche attraversare il mio corpo , poi la sua lingua comincio' a scendere lungo la spina dorsale mentre le sue mani sfilavano il mio costume senti la sua lingua che si avvicinava al mio culo lentamente ,"ti piace come ti lecca la tua puttana dimmelo " si sei una gran puttana leccami mi piace e mi eccita fammi sentire la tua lingua dentro: non sapevo nemmeno come quelle parole mi venivano ma era quello che volevo e per la prima volta ero me stesso in un attimo sentii la sua lingua entrarmi dentro mentre la sua mano mi stringeva il cazzo provai piacere ero eccitatissimo lei continuava a scoparmi con la lingua e il mio cazzo era sempre piu' duro gli dissi girati voglio leccarti la fica sei una gran troia .Senza laciare il cazzo mi fece sdraiare e venne sopra mettendomi la sua fica in bocca " leccami mordimi dai fammi sbrodare, allargai le sue cosce e comincia a leccare le sue labbra tutte intorno la sua fica era bagnata salii fino al suo culo lo leccai gli misi la lingua dentro su e giu la sentivo fremere allora misi il dito dentro e continuai a leccare la sua fica che si stava bagnando sempre di piu' ,il suo grilletto era diventato grosso e duro lo succhiavo con le labbra e nello stesso tempo lo leccavo con la punta della lingua il tutto duro qualche minuto il suo respiro era sempre piu' affannato poi si inarco' spingendo la sua fica nella mia bocca e in un attimo sentii il suo sbrodo riempirmi mentre io tenendola per i fianchi continuavo a leccarla e bere il suo piacere . Dopo qualche attimo si giro' scopami voglio il tuo cazzo dai scopa la tua troia ,la misi alla pecorina e in un colpo gli misi il cazzo dentro e cominciai a scoparla con forza " sculacciami disse fammi sentire le tue mani rimasi un attimo perplesso ma lei continuo' sculaccia la tua puttana ,cosi' mentre il cazzo andava su e giu' dentro la sua fica prima piano poi sempre piu' forte cominciai a sculacciarla facendo si che quel dolore misto al piacere la fece godere di nuovo, era senza fiato perche ogni volta che veniva era un fiume in piena e a me vedela godere cosi' eccitava tantissimo .dopo qualche attimo si giro' verso di me "voglio bere il tuo sbrodo dammi il cazzo voglio succhiarlo ,anche il tono della sua voce mi eccitava presi la sua testa e la spinsi sul cazzo succhia puttana fammi sbrodare voglio guardarti mentre lo bevi sentii il mio cazzo sprofondare nella sua gola era la prima volta che una donna mi faceva un pompino cosi' ero in estasi spingevo la sua testa con forza affinche' lo ingoiasse tutto e questo la eccitava ancora di piu' ,stringevo forte i suoi capezzoli fino al momento che una scarica elettrica parti dal cervello percorrendo tutto il mio corpo per scaricare tutto il mio sbrodo nella sua bocca ,non avevo mai provato un piacer cosi intenso che rimasi per un attimo senza fiato . La nostra storia e' durata cinque mesi con lei ho imparato tantissimo e lei con me poteva essere se stessa in tutto ,la mia prima volta che ho scopato il culo di una donna lo fatto con lei ,fare l'amore mentre ti guardano lo imparato da lei , ci piaceva giocare inventarci delle scene qualche volta di sera si vestiva da puttana andavamo in una strada dove non c'era nessuno e lei faceva finta di battere la eccitava tantissimo sulla spiaggia allargava le mutandine per farsi guardare la fica ,e se c'era una una donna sola cominciava a toccarmi il cazzo e se lei guardava lo tirava fuori e mi faceva un pompino ,sono stati i mesi piu' belli che ho vissuto ci siamo rivisti altre volte e anche oggi che sono passati tanti anni l'attrazione che c'era e' rimasta ci sentiamo per telefono e facciamo l'amore perche' mi ha insegnato anche questo a lei piace anche cosi .


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI



Webcam Dal Vivo!