i racconti erotici di desiderya

La prima volta con una coppia bisex

Autore: Stocca
Giudizio:
Letture: 625
Commenti: 5
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
La mia prima volta che mi ritrovai inconsapevolmente e piacevolmente calato nel ruolo di bisex è stato con una coppia di amici coetanei.

All'epoca avevo circa 35 anni, frequentavo una compagnia di amici, solitamente il ritrovo era in un baretto della zona, meta di partenza per le serate o la discoteca.

Fu lì che conoscei questa coppietta sposata, anche loro della mia età, anno piu anno meno, loro li avevo visti una sola volta e non avevo mai avuto rapporti personali con loro, a parte le classiche presentazioni, erano amici di amici… le solite cose che il caso fa incontrare.

Era un venerdì sera, serata di ritrovo e di divertimento per la compagnia, io invece per una serie di problematiche arrivai al puntello tardi ed il gruppo era già partito, meta una discoteca della zona immagino.

Nel baretto era rimasta una coppietta che avevo conosciuto in precedenza un paio di settimane prima, chiesi a loro dove fossero andati, mi dissero che la meta era una discoteca distante circa 50 km e loro non avevano voluto unirsi alla compagnia, sarebbero rimasti li ancora un pò per poi rientrare a casa.

Bevemmo qualcosa assieme e ci fermammo a parlare del più e del meno, lui un bel ragazzo e lei molto carina, non so se era colpa dei due prosecchi che ci siamo sparati parlando, ma a me è parso che lei mi facesse degli ammiccamenti ed apprezzamenti un po’ fuori dalle righe, ma inizialmente non ci detti troppo peso, poi dopo un’altro prosecco e un po' di chiacchere il discorso scivolò sul sesso (guarda caso..) entrambe parlavano di sesso libero e di spiagge nudiste.

Lei era seduta molto vicino a me e sentivo che sotto al tavolo stava strusciando la sua gamba gamba sulla mia.

Mi sentivo in evidente imbarazzo e cercai di spostarmi, ma notai che lui non faceva una piega vedendo che lei si incollava sempre di più a me, anzi si stavano guardando con un ghigno complice, pensavo mi stessero prendendo per il culo, che fosse uno scherzo, ma decisi di lasciarla fare, finchè ad un certo momento sentii la sua mano sulla mia coscia e li non veramente non sapevo più cosa fare e come trattenermi, anche perché lei era veramente una bella gnocca.

Dopo una mezz’oretta di chiacchiere e questa che si strusciava addosso, proposi di dare una svolta alla situazione, avrei dovuto uscire da quella situazione per me un pò imbarazzante, chiesi quali erano i loro programmi per la serata.

Mi invitarono a casa loro per bere “quella bottiglia di prosecco che abbiamo in fresco” e così mi avrebbero fatto vedere la casa nuova, accettai di buon grado visto che ero abbastanza eccitato e non capivo come poteva evolversi la situazione, ma la cosa mi stuzzicava molto, al massimo sarei tornato a casa brillo a forza di prosecchi e mi sarei sparato una sega pensando a lei che mi si strofinava addosso.

Salii sulla mia auto per seguirli, ma siccome ero parcheggiato alla cazzo di cane e stavo bloccando la loro auto, lui mi chiese se avessi voluto portare con me in auto sua moglie, così non mi sarei perso, lui ci avrebbe seguito con la sua auto, accettai ben volentieri e lui guardandomi con aria maliziosa concluse con la frase "..così avete l'occasione per conoscervi meglio no..." concludendo con un bel “..guarda che non sono geloso… rilassati!”

Ero al settimo cielo, con la strafiga in macchina, gonna dalle dimensioni ridotte, decolté da urlo, ed una bellissima 4a di seno che non aveva bisogno di farsi commentare ma solo di farsi desiderare.

Lei salì sulla mia auto, mentre il marito se ne andò sulla sua, chiuse la portiera e con fare malizioso e provocante mi appoggiò la mano sull'interno coscia fino ad arrivare molto vicino alle palle e mi disse: "non ti dispiace se ti do un bacetto? sei molto carino lo sai!...un bacetto innocente, non ti preoccupare..." e mi infilò una lingua in bocca che mi fece esplodere le mutande!

Ora nelle mie mutante c’erano l’atomica di Hiroshyma e Nagasaky pronte ad esplodere, qualche megatone di ormoni che avevano preso il soppravvento e si erano impossessati del mio cervello.

In uno sprazzo di lucidità (ma pur sempre con una tega di ghisa) le chiedo che ne pensava il marito, lei mi rispose di non preoccuparmi che a lui era d'accordo e mi disse anche: "…ma non te n'eri accorto?". E poi aggiunse: "rilassati... sei troppo teso, poi ti faccio un massaggio per rilassarti.."

Avvio l'auto e parto, mentre lei con la mano massaggiava dall'interno coscia alle palle sfiorandole delicatamente, allora presi anche io l'iniziativa e le appoggiai una mano sulla coscia arrivando fino alla passerina notai che aveva le mutande inzuppate di umori e la patatina strafonda e bollente.

Arrivamo a casa loro, mi fecero accomodare, lui tirò fuori dal frigo la famosa bottiglia di prosecco e disse a lei: "tesoro fai vedere la casa al nostro amico, intanto io preparo uno stuzzichino e verso il prosecchino".

Fu così che lei mi portò a fare il giro turistico della casa, molto ben arredata, prima il bagno, poi il salotto, poi la mansardina, ficnche il tour arrivò alla camera matrimoniale, entrammo in camera e lei richiuse subito dietro la porta e saltandomi in braccio ed infilandomi una lingua in bocca (roba da film porno pensai tra me e me… che culo), mi chiese se volevo provare il letto e mi ci sbattette letteralmente sopra, ci ritrovammo distesi sul letto, io sotto e lei sopra, avvinghiati in un intreccio di corpi vogliosi, ci stavamo baciando infilandoci le mani dappertutto, allorchè entrò in camera il marito con la bottiglia, tre bicchieri, un vassoio di stuzzichini e con aria soddisfatta disse: "ah bene... vedo che avete cominciato a fare conoscenza… io vado in bagno e poi arrivo a farvi compagnia… fate… fate…mhhh" (più varii mugolii che non riesco a trasporre sulla tastiera).

In pochi attimi eravamo già entrambe completamente nudi, lei tirò fuori da un cassetto un barattolino di gel per massaggi al sapore di fragola, mi disse di rilassarmi che mi avrebbe fatto un massaggino.

La situazione si era fatta molto intrigante, lei mi stava massaggiando e ungendo di gel per massaggi e strusciava il suo corpo sul mio, eravamo entrambe unti e scivolosi, mi ungeva e massaggiava il pene, poi scendeva sulle palle per finire nell'ano ed ogni volta che ci passava vicino ci infilava dentro mezzo dito superlubrificato di gel.

Continuò il suo stupendo massaggio per un po’, alternando il massaggio a qualche passata di lingua su tutto il corpo, poi ritornò il marito dal bagno, mi ero già dimenticato che esisteva, anzi speravo avesse un teletrasporto nel bagno e si fosse trasportato su qualche altro pianeta del sistema solare, invece era lì pure lui, ed era tutto nudo e con l'uccello molto duro e bello grosso.

Io modestamente ho una bella dotazione tra le gambe, ma quello mi pareva enorme rispetto al mio, una specie di pianta di banano senza foglie, probabilmente era eccitato dalla situazione vedendo sua moglie avvinghiata a me. Tra me e me pensavo dove cazzo l’avrebbe messo quel bazooka… vabbe.

Si infilò pure lui nel lettone e iniziò a leccarle la patatina, mentre lei aveva il mio pisellone tutto in bocca, poi io e lui ci scambiammo i ruoli ed io le leccai la patatina, un sapore misto fragola ed umori che mi pervase completamente, era una fica stupenda, anzi lo stato dell’arte, con un corpo da velina di striscia la notizia, ed io ero li che la stavo leccando.

Poi lei si girò e mi fece sdraiare, si mise sopra di me e comincio a strusciare la patatina unta e lubrificatissima sul mio cazzo con movimenti lenti e calibrati, piano e dolcemente finchè il cazzo entrò da solo nella sua passerina, le si muoveva lentamente conducendo il gioco, con movimenti lenti e sinuosi, era l'estasi dei sensi, ero dentro e provavo mille sensazioni stupende, non stavamo scopando ma muovendoci lentamente, sentivo il suo clitoride sulla punta del mio pene.

Cambiammo posizione e mi fece girare, lei sotto ed io sopra, non capivo il perché di questo cambio di posizione, a me piaceva di più lei sopra, ma pensavo che a lei piacesse di più cosi e non ci pensai finche non sentii da dietro le mani di suo marito che mi sfioravano il sedere.

Lui si era messo dietro di noi e massaggiava il mio pene e le palle unte di gel mentre entrava ed usciva dalla fica di sua moglie, finchè arrivo al mio buchino giocandoci con il dito e ansimando mi disse " se ti da fastidio mi fermo...".

Io annuii e lo lasciai fare, preso dall'estasi com'ero, ero dentro di lei e non ne sarei uscito nemmeno se mi sparavano, figuriamoci se lo fermavo, lui continuò a massaggiare il mio buchetto finchè mi fece scivolare dentro un dito unto di gel, dio se mi piaceva avrei voluto che continuasse a sditalinarmi l'ano, mi piaceva da morire, stavo per esplodere ma quando lei percepiva che stavo per godere rallentava, mi stava portando ad'una eccitazione veramente speciale e sublime, mai provata prima d'ora, o forse voleva farmi esplodere.

Lui mi stava massaggiando l'ano e me lo leccava infilandoci la lingua, poi cominciò a strusciarmi il pene contro le chiappe, era una bella sensazione, alzai un po’ il sedere ed allargai le gambe per permettergli di strofinarlo meglio e di farmelo sentire, era una sensazione piacevole, allargavo le chiappe per quel che potevo e sentivo il buchino che pulsava di piacere, ad un certo punto lo sentii sempre più vicino e pressante, stava infilando il suo cazzo poderoso nel mio sedere, stava entrando dentro di me, delicato e gentile, entrava un pezzettino per volta e poi usciva cercando di non farmi male, sentivo il mio buco dilatarsi ed era piacevole, mentre lui faceva scorrere quel pistone nel mio culo a quel punto sborrai tutto dento di lei, un’orgasmo lunghissimo, sublime, poderoso.

Dopo ver goduto non mi fermai perchè mi era rimasto ancora durissimo, lei mi prende il cazzo sbrodolato della sua fica, del mio sperma e del gel lo toglie dalla fica e se lo infila nel culo, le entro dentro facilemnte e senza sforzo, mentre lui era ancora dentro nel mio sedere e mi faceva sentire sensazioni mai provate, si muoveva piano piano e dolcemente.

Dopo circa 10 o 15 minuti lui venne, lo sentii godere dentro di me, provai la sensazione di un getto di sperma caldo che mi invadeva da dentro, io a mia volta sborrai per la seconda volta dentro il culetto di lei e godè pure lei per l'ennesima volta.

E' stato tutto così sublime, intenso, piacevole. L’ho preso in culo la prima volta e mi è pure piaciuto una cifra, il mio pensiero è solo che da ora in poi mi piacerà scopare e farmi scopare.

Ci siamo poi rivisti molte altre volte e abbiamo fatto sesso sempre con piu affinità e complicità come se ci fossimo conosciuti da sempre.



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Segreto40 Invia un messaggio
Postato in data: 14/06/2014 10:29:34
Giudizio personale:
Magari succedesse anche a me! Trovare una coppia come la tua!Ma e' solo un desiderio che purtroppo penso che rimarra tale!...Mi manca sempre una coppia per poterlo esaudire!

Autore: Santana1 Invia un messaggio
Postato in data: 10/06/2014 17:10:03
Giudizio personale:
Ahi Ahi

Autore: Bellacoppiasaelnto Invia un messaggio
Postato in data: 09/06/2014 10:46:35
Giudizio personale:
wow

Autore: IcaroBlack Invia un messaggio
Postato in data: 03/06/2014 10:43:33
Giudizio personale:
bel racconto, spero vero. Bravi

Autore: Profondo_largo Invia un messaggio
Postato in data: 02/06/2014 18:48:15
Giudizio personale:
bello......


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Bdsm
Lucida latex super shiner 40ml
Lucida latex super shiner 40ml
Spray lucidante per tutti i capi in latex. Usato r...
Prezzo: € 12.99
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Powerslide multi speed rosso
Powerslide multi speed rosso
Vibratore rabbit con stimolatore clitorideo a form...
Prezzo: € 41.99
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Tanga rio a rete maglie larghe nero rete
Tanga rio a rete maglie larghe nero rete
Per tutti quei ragazzi o uomini che amano far vede...
Prezzo: € 16.30
[Scheda Prodotto]