i racconti erotici di desiderya

L uomo del mistero ii

Autore: Melissa47
Giudizio: -
Letture: 406
Commenti: 0
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
bene bene certo che l incontro con marco ha cambiato il mio modo di vivere e di pensare.Troppo tradizionalista e qualcuno direbbe da Suora :-).Io e Marco ci sentiamo telefonicamente e parliamo di tutto ma sopratutto di sesso di come sarebbe bello provare tante cose nuove io sono un po titubante devo ammetterlo pero almeno adesso non è più un tabù.Oggi è venerdì domani sera usciamo insieme non vedo l'ora di rivederlo mi manca tanto credo di essermi innammorata di lui.L amore e il sesso insieme danno un emozione unica, ci porta a due metri sopra il cielo.Sabato ore 20 aspetto con ansia di sentire il rumore della sua macchina che si ferma davanti casa andiamo a cena con una coppia di amici sposati.Marco arriva, si ferma e suona il clacson,corro verso la porta ma poi rallento nn devo fargli capire quanto mi è mancato lui e il suo........................... mmm .Ok usciamo.Sorpresa! gli amici sono gia con lui.Me li presenta lui si chiama rodrigo lei caliente,se siano veri i nomi non saprei ma comincia a pensare era un po tutto strano,cmq entrai in macchina e mi sedetti davanti Marco si girò mi sorrise e abbracciandomi mi diede un bacio da togliermi il fiato,anche xkè con una mano mi teneva dietro la testa e l altra la fece scorrere sul mio seno fin sulla pube.che brivido.avevano prenotato la cena in un ristorante molto lussuoso mi aveva chiesto di mettere un abito elegante.l abito nero lungo con uno spacco che lasciava intravedere le cosce quando camminava vedere e nn vedere ,dietro una scollattura fino alla schiena si vedevano le mie spalle abbronzatissime e davanti la scollattura girava intorno al seno.Adoravo quel vestito mi fasciava benissimo i fianchi e risaltava il punto vita.marco mi guardava con okki lucenti mentre mi faceva scendere dalla macchina e sinceramente avevo notato che anche rodrigo mi guardava con okki che bhe io al posto della moglie ne sarei stata gelosa e tanto ma invece , caliente niente era indifferente anzi guardava Marco e la cosa nn mi piaceva tanto cmq entrammo nel ristorante.Lussuosissimo mai visto niente cosi .A terra dei tappeti che ricoprivano il pavimento in rosso porpora ma non vedevo la sala ristorante chiesi a Marco.

Marco ma dovè che si cena?

Tesò ora vedrai è una sorpresa :-)

ok va bene

arrivo il cameriere che ci invito a seguirlo

apri una porta e ci fece entrare era una camera arredata in modo sublime non credevo ai miei okki c'era una tavola in vetro con 4 sedie in ferro battuto e come i piedi del tavolo in nero i sedili in velluto rosso porpora le tende al balcone un rosso piu scuro sempre in velluto raso e non ci crederete c' era un letto era una camera a tutti gli efetti.Completava il tutto un grande camino acceso e dei divani .

Marco ma costerà una fortuna una cena qui dai andiamo via non voglio che tu spenda tanto

Tesò non preoccuparti e il mio amico che paga tutto e poi per te farei qualsiasi pazzia . e mi baciò.Ci siamo seduti sul divano di fronte al caminoRodrigo Io Marco e Caliente.Guardavo Marco lui mi sorrideva e mi teneva la mano Rodrigo parlava di tante cose e mi guardava sorridento era un bell uomo certo ma io amavo Marco.Caliente attirò l attenzione di Marco chiacchieravano fitti fitti,mi stavo innervosendo Rodrigo aveva il braccio lungo il fianco e sfiorava la mia gamba e il mio fianco quel suo muoversi faceva si che diventassero massaggi.Cominciai a capire ma nn volevo crederci

Non riuscivo a muovermi mi sentivo gelare da cio che stava x accadere:Marco si giro mi guardò e disse vedrai sarà stupendo amore mio.Non riuscii a rispondere xkè arrivo il cameriere con la cena ci alzammo e andammo a cenare.Io nn aprivo bocca mentre loro tre nn facevano altro che parlare e scherzare a turno sia Rodrigo che Marco imboccavano Caliente che apriva la bocca in modo cosi sensuale con le labbra da invogliare i due a ficcarci dentro la loro lingua.Marco lo fece con me anche prese una banana tolse la buccia mi fece aprire la bocca e me la ficco dentro.Non morderla teso leccala prima e succhiala.Cosi facevo Rodrigo mi guardava era diventato rosso Caliente diceva brava si cosi si fa e marco comincio a mettere le mani nella mia scollatura tirandomi fuori un seno.A quel punto Rodrigo si avvicinò di piu alla mia sedia si piego e cmincio a succhiare il mio capezzolo duro o come leccava bene e succhiava in modo divino mmm che piacere.Caliente si alzo e si sedette a cavalcioni su marco .

ragazzi scusatemi continuo dopo ehhhh



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI



Webcam Dal Vivo!