i racconti erotici di desiderya

Innamorato di una donna scopro che è un travestito

Autore: Pomodoro4
Giudizio: -
Letture: 524
Commenti: 0
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Questo è un racconto inventato

Un giorno sono tornato a casa con lo scooter e ho visto che mio fratello stava guardando un film comico dove c’erano due belle biondone in minigonna con due gambe bellissime e dei fondosciena abbondanti, io esclamo: che belle gnocche!!!!!! , mio fratello si mette a ridere e dice: coglionazzo, ma non vedi che sono due travestiti, se trovi un travestito vai anche con i travestiti e neanche te ne accorgi. Effettivamente alcuni travestiti con facce maschili riesco a riconoscerli ma quelli che hanno un visino femminile, due belle gambe e un culetto abbondante a volte rimango nel dubbio e non riesco a capire se sono uomini o donne.

Pochi giorni dopo in un pomeriggio di inizio aprile ma piuttosto nuvoloso sono andato in un giardino pubblico di Milano che è quasi deserto, ad un tratto vedo una ragazza bellissima che mi lascia un po’ nel dubbio, non riesco a capire se è un travestito o una con la patatina, è bellissima, alta circa 1,60 con la pelle chiara, i capelli biondi lunghi fino al fondoschiena e sui lati due codini anche loro lunghi come il resto dei capelli, ha una gonna bianca lunga fino a sotto il ginocchio con uno spacco esagerato che lascia intravedere due gambe bellissime senza calze, sembra una principessa, quando la vedo passare gli fisso in continuazione le gambe, lei se ne accorge ma non sembra infastidita, mi passa oltre ma dopo un po’ la vedo ritornare e riprendo a fissagli le gambe, lei sorride e si avvicina chiedendomi se può sedersi sulla panchina dove sono io, e ovviamente gli dico di si, iniziamo a parlare del più e del meno, mi dice che si chiama Ida, ha ventidue anni e abita in un appartamento a Milano con la sorella , io sono un po’ impacciato perché sono un tipo taciturno e da molto tempo per mia scelta frequento poche persone ma nonostante ciò miracolosamente sembra nascere una certa simpatia tra di noi tanto che prima di andarsene mi confessa che durante il giorno si annoia perché è sempre sola e gli piacerebbe diventare mia amica, io accetto ma gli dico che sono uno scapolo convinto, anche lei mi dice che non è interessata a metter su famiglia e mi dice che gli piaccio come uomo così ci scambiamo i numeri di cellulare in modo che possiamo scambiarci qualche sms quando vogliamo vederci.

Durante le settimane seguenti ci vediamo saltuariamente un paio di volte alla settimana ed entriamo sempre più in confidenza un giorno l’argomento cade sesso e gli racconto la mia situazione difficile, gli dico che mi sono rassegnato al fatto che ormai la mia vita sessuale è finita, a me non me ne è mai importato niente di costruirmi una famiglia mi sono sempre piaciute le ventenni e le trentenni, le donne mature non mi sono mai piaciute e ora che mi avvicino alla quarantina e sono diventato cicciottello e con un aspetto fisico che dimostra l’età che ho mi sono rassegnato a stare da solo, lei mi fa il solletico sul pancino e mi dice: ma se sei bellissimo e subito dopo sempre mentre siamo seduti su una panchina alza una gamba e la mette tra le mie, io inizio ad accarezzagliela, è una sensazione bellissima, non me ne importa niente se è un travestito, starei li per sempre ad accarezzagli le gambe, dopo un po’ mi dice: sei stato bravo, le tue carezze mi sono piaciute molto, me lo dai un bacetto?, io non so cosa fare, non mi piace l’idea di baciare sulla bocca una che non so ancora se è una donna o un travestito così gli do un lungo bacetto sulla guancia, poco dopo mi dice se voglio andare a casa sua a prendere un caffè, io accetto volentieri, saliamo nel suo appartamento e ci apre sua sorella che mi sembra una lesbicona, quando mi vede si mette a ridere e non capisco il perché, non sarà perché Ida è un travestito……. Ma no, con quel faccino,un corpicino così esile e quel culetto abbondante non può essere poi si vede che i capelli sono naturali e non ha la parrucca, cosi ci beviamo un caffè tutti assieme e prima di uscire io e Ida ci diamo appuntamento per il prossimo incontro.

Nel periodo seguente non abbiamo fatto sesso, ci vedevamo, ci baciavamo sulla guancia e lei si divertiva a farsi accarezzare le gambe, la portavo spesso sul mio scooter a spasso in giro per Milano e nei paesi vicini e vedevo che nessuno notava niente di strano, forse l’idea che poteva essere un travestito era solo nella mia testa, eravamo diventati molto amici, era bellissimo passare i pomeriggi assieme a lei, era da tanto tempo che non ero così felice, un giorno ho notato una cosa che ha fatto riaccendere i miei dubbi, siamo andati a prendere il sole al fiume, io mi sono messo in costume e ho visto che lei nonostante quel caldo non era in costume ma tutta vestita con la maglietta e la gonna; qualche giorno dopo mi ha invitato a casa sua, mi ha detto che sua sorella rimaneva tutto il giorno in palestra a fare sollevamento pesi e dopo avermi fatto sedere sul divano mi ha fatto tirare fuori il mio “fringuello”che sentendo la sua richiesta era già durissimo prima di uscire, lei ha preso dal tavolo una penna stilografica e ha iniziato a passarmi la parte arrotondata sulla punta del mio coso , godevo come un pazzo mentre lei ridacchiava e si divertiva a fermarsi quando stavo per venire, a un certo punto non ne posso più ed esclamo: vengoooooo, lei ridacchiando e guardandomi venire dice: si bravo, fammi divertire, fanne tanta e mentre mi uscivano i getti lei diceva: bravo!!!!, ancora ancora, ancora, ancora,ancora sembrava che quando diceva ancora il mio coso spruzzasse poi nonostante lei voleva che spruzzavo ancora ho smesso, lei mi ha accarezzato e mi ha detto: sembra che è da un po’ che non vai più con una donna eh, non preoccuparti, ora ci sono io, ci siamo salutati e sono tornato a casa, una delle volte dopo abbiamo fatto ancora un po’ di sesso soft, lei si è alzata la minigonna, si è abbassata un po’ le mutandine fino a metà del suo splendido culo e si è messa a fare dondolare il culo come una spogliarellista davanti alla mia faccia mentre ero seduto sul divano, finalmente potevo vedere il suo bellissimo culone era bello abbondante e rotondo, non magro ho iniziato ad accarezzaglielo e a dagli tanti bacetti sopra, era tutta improfumata, avrei potuto abbassagli completamente le mutande per avere la conferma che fosse una donna con la farfalla ma non l’ho fatto, non so perché non l’ho fatto, quel giorno dopo quel trattamento si è rivestita e me lo ha menato usando le cosce, se l’è messo in mezzo alle cosce e ha iniziato a muovere le gambe in alto e in basso e alla fine gli ho letteralmente bagnato le cosce, eravamo contenti tutti e due. Un altro giorno si è messa a leccarmi la punta del coso di continuo con tutta la lingua fuori e a darmi tanti bacetti in punta.

Dopo un po’ di tempo che ci vedevamo per passare i pomeriggi al parco o in giro con lo scooter e anche per fare un po’ di sesso soft ho deciso di metteglielo dentro, un giorno mi dice che sua sorella deve rimanere in chiesa tutto il pomeriggio e io mentre mi fa dondolare il po po davanti alla faccia come al solito la prendo in braccio, la metto a gattone sul divano, gli tolgo le mutandine e invece della patatina vedo un pisello avvolto in una benda elastica, lei esclama: aspetta!!!!!!!!!! Io esclamo: Ida !!!!!!!!!!, ma hai il pistolino!!!!!!!!!!; per un po’ rimaniamo tutti e due in silenzio poi la guardo, è bellissima non me ne importa niente se è un travestito, mi piace come persona e anche sotto un punto di vista estetico, gli sorrido, gli accarezzo la guancia a gli dico: Ida, mi piaci lo stesso, lei mi confessa che dentro si è sempre sentita femmina anche se per uno scherzo della natura non ha il seno e ha quel pistolino che non gli si allunga mai, poi scherzando gli dico: adesso se non hai la farfalla dove te lo metto sto coso, lei ridacchiando si mette a gattone sul divano e mi mostra il buchetto, io mi metto vicino al bordo del divano metto la vasellina sulla punta del mio coso e inizio a spingerlo nel buchino di Ida , lei mi dice: siiii, spingi, spingi che entra, uuuuuuuu la punta è entrata e io dico : dentro tuttooooooooooo!!!!!! E glie lo metto dentro tutto e mentre la faccio mi dice: si, bravo cosiii, è bellissimo, sei bravissimo, continua cosi!!!!!!, spingo talmente forte che non faccio sobbalzare solo la rete ma tutto il divano tanto che quelli del piano di sopra e quelli del piano di sotto si accorgono del rumore del divano e delle nostre urla, sento la voce di un uomo del piano di sotto che chiama la moglie e dice: Letizia, vieni a sentire, stanno trombando, senti come ciulano ma a noi non ce ne importa niente e continuiamo cosi fino a quando non gli dico: Ida, mi hai reso felice!!!! e subito dopo vengo e la bagno tutta dalla testa ai piedi; di sera torna a casa dalla chiesa la sorella di Ida e dice: ho trovato il signor Paolo sulle scale e mi ha detto che trombavate come pazzi, sembrava che volevate sfondare il soffitto con il divano e rivolgendosi a me mi dice: te la sei fatta eh, anche se hai visto la sorpresa.

Poco dopo era il compleanno di Ida, Ida mi piaceva troppo, mi ero innamorato di lei e mi ero messo in testa di regalagli un anellino di fidanzamento ma non sapevo se lei l’avrebbe accettato così gli ho comprato due regali: una statua africana scolpita a mano e un anellino di fidanzamento; il giorno del suo compleanno alla mattina mi precipito a casa sua, è sola, gli do un bacetto sulla guancia, e gli dico di aprire la scatola con la statua, mi dice che è un bellissimo regalo, poi un po’ titubante mi inginocchio davanti a lei come un cavaliere davanti alla principessa e gli porgo la scatoletta con l’anellino, lei la apre e dice : oh, è per me, grazie tesoro; si mette l’anellino al dito e si mette a piangere, io gli chiedo come mai piangeva, se avevo fatto qualcosa di sbagliato, e lei mi confessa che sta piangendo di felicità, mi dice che aveva trovato tutti uomini che volevano vederla solo per fare sesso veloce e si vergognavano di frequentarla e che io ero stato il primo ad essere felice di passare delle giornate assieme a lei.



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI



Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Abbigliamento
Catsuite aperta rosso rete
Catsuite aperta rosso rete
Catsuit trasparente a rete a maglia media elastica...
[Scheda Prodotto]
In: Sexy party
Materasso per l amore rosso
Materasso per l amore rosso
Uninvenzione unica e innovativa il materasso per l...
[Scheda Prodotto]
In: Coadiuvanti
Erektal massaggio pene 30ml
Erektal massaggio pene 30ml
Crema da massaggio per uomo ad effetto caldo e sti...
[Scheda Prodotto]