i racconti erotici di desiderya

Antonellae paolo2


Giudizio: -
Letture: 1239
Commenti: 0
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Antonella e Paolo, moglie e marito.



Dopo la prima esperienza avuta in montagna,con una coppia di coniugi veneti,ci siamo sentiti ancor piu' legati e consapevoli che,fermo restando i sentimenti immutabili tra noi,ci potevano essere tante opportunita' gradevoli ed intriganti che fino ad allora avevamo solo fantasticato senza mai avere il coraggio di realizzarle.



Antonella ha continuato a vestirsi molto sexy,anzi ha ancor piu' dato corpo a questa sottile vena esibizionistica sentendosi molto gratificata dagli sguardi di uomini che, secondo le situazioni e l'abbigliamento, la frugavano con gli occhi tra le parti scoperte oppure fissavano il suo culo davvero sontuoso, reso ancor piu' desiderabile da gonne a volta strettissime.



Io a mia volta la invogliavo ad esibirsi,in modo non volgare,ma anche senza falsi pudori.Ero suo complice e lei esaudiva ogni mio desiderio ed indicazione ben sapendo ormai quanta eccitazione provavo a vederla guardata e desiderata.



All'inizio della primavera trascorremmo un fine settimana in un agriturismo umbro.un posto molto tranquillo ed isolato.



Ci ritrovammo il venerdi' sera a cena con gli altri ospiti:eravamo in tutto 4 copie ciascuna ad un tavolo piccolo e due coppie all'apparenza molto amiche,ad un tavolo piu' grande vicino al nostro.



La mattina seguente i proprietari ci avvisarono che solo noi sei eravamo rimasti li' poiche'le altre coppie erano fuori per un'escursione e sarebbero rientrate per la cena.



Approfittando della bella giornata di sole le donne decisero di prendere il sole ai bordi di una piscina defilata rispetto all'albergo mentre noi maschi andammo a comprare i giornali in un paesino vicino.



Al ritorno le raggiungemmo ed avemmo la graditissima sorpresa di trovarle tutte e tre tette nude all'aria con il solo perizoma a coprirle,si fa per dire.



Una delle due amiche,quella che aveva due poppe grandi e sode,disse:ho insistito io perche' prendessimo un po' di abbronzatura naturale,mentre antonella e l'altra annuirono,poi tutte e tre si rigirarono pancia in giu' esibendo i loro culi magnifici.



La situazione inattesa e la vista di quel ben di dio,provoco' in noi maschi una evidente eccitazione.



Ci avvicinammo a loro ed avendo cura di lasciare agli altri quello della propria donna,cominciammo a palpare ben bene le natiche, indugiando sempre piu' nel punto piu' interno tra le cosce.



Calato giu' il perizoma cominciammo a carezzare la fica, dapprima esternamente, poi affondando sempre piu'tra le labbra aperte.



con l'abbondante frutto della loro eccitazione lubrificammo l'ingresso dell'ano, lo dilatammo pian piano con le dita e poi all'unisono le sodomizzammo.



Era uno spettacolo vederle una affianco all'altra ingnocchiate e piegate in avanti essere scopate tra le chiappe.



Tutte ebbero almeno due orgasmi poi ,uno dopo l'altro, anche noi godemmo tirandolo fuori dal culo e sborrando sulla schiena e sulle natiche.



Alcuni giorni dopo,mentre scopavamo fantasticavamo di far qualcosa di erotico.



Alla fine decidemmo per una situazione insolito che esaltasse la voglia di antonella di esibirsi e la mia di ammirarla mentre lo faceva.



Il sabato succesivo ci recammo in una cittadina ad una trentina di km.da casa nostra ed andammo al cinema all'ultimo spettacolo.



Mia moglie, come d'accordo, indossava una gonna nera longhette con spacco anteriore fin sopra il ginocchio senza nulla sotto ed una camicetta bianca con un paio di bottoni aperti in modo da lasciar intravedere un bel po' di seno.



All'interno c'erano una decina di coppie sparse qua' e la',optammo per una zona abbastanza avanti, illuminata solo dalle immagini del film e scegliemmo due poltrone posizionate la fila avanti e poco distanti da quelle occupate da una coppia.



Antonella fece risalire su la gonna ed allargo' lo spacco del vestito cosi'da esporre la parte alta delle cosce,l'inguine e la fica con i pochi peli che le facevano da cornice.



Mentre io le sbottonai ancora un po' la camicetta e le in filai una mano a palparle le tette e titillarle i capezzoli,lei con la sinistra teneva ben aperto il vestito e con l'altra mano comincio' ad accarezzarsi dapprima l'interno delle cosce poi il clitoride,infine la figa bagnata.



L'eccitazione ci prese entrambi quando ci accorgemmo che i due seduti nella fila dietro si sporgevano per guardare avanti e verso di noi, sperando forse che potessero vedere le nudita' di antonella e cosa stavamo facendo.



Avevamo molta voglia di far sesso ed allora uscimmo dal cinema e con la macchina raggiungemmo una zona di verde molto periferica dove c'erano parcheggiate altre auto con gente in cerca di tranquillita'.



Spento il motore A. mi apri' con furia la patta,mi tiro' fuori il cazzo gia' gonfio di desiderio e me lo lecco',se lo passo' in bocca,sul viso,sulle orecchie,infine mi sali' su e mi cavalco'con le tette verso di me ed il culo verso l'esterno.



Scopammo come furie finche' quasi insieme avemmo un orgasmo violento e prolungato.



Lei si abbandono' su di me e restammo abbracciati a lungo.



talmente incuranti da non esserci accorti che di fianco alla macchina c'era un giovanotto che si godeva la scena di noi due avvinti ma sopratutto del culo di mia moglie che piegata verso avanti lasciava intravedere anche l'inizio della fica.



Gli feci cenno di salire e mettersi di dietro.



Il giovane era rosso in volto e dal gonfiore sul davanti si capiva che aveva visto tutto ed era anche parecchio eccitato.



Bisbigliai a mia moglie se voleva scopare anche lui.



Rifiuto' energicamente.



Sei cattiva,aggiunsi,non vedi come ce l'ha duro e tutto per colpa tua,devi fare assolutamente qualcosa!



Passo' di dietro,si sedette di fianco al giovane intimandogli di tirar fuori il cazzo.



Lui esegui' tirando fuori un attrezzo di normale lunghezza ma molto grosso di diametro,reso ancor piu' turgido per l'arrapo che aveva addosso.



Antonella lo prese in mano,gli sfioro' con le dita il glande enorme, avvolse con tutta la mano la grossa asta e comincio' a menarglielo con sapiente lentezza evitando che venisse presto.



Nonostante cio' dopo un po' lei capi' che non avrebbe resistito ancora a lungo ed allora accelero' assestandogli 3-4 colpi violenti che diedero vita ad una sborrata copiosa con schizzi che arrivarono sul viso di antonella e sul torace del giovane.



Rientrando a casa pensammo,stanchi ma soddisfatti che era stata una serata davvero bella ed intrigante.





































giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI



Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Pamela anderson doll
Pamela anderson doll
Questa meravigliosa ragazza diventera presto la tu...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Hydromax x30 bathmate next trasparente
Hydromax x30 bathmate next trasparente
Hydromax e lo sviluppatore ad acqua che mantiene i...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Sunny tickler giallo
Sunny tickler giallo
Il Sunny Tickler e un mini vibratore con una testa...
[Scheda Prodotto]