i racconti erotici di desiderya

Al cine radio


Giudizio:
Letture: 0
Commenti: 3
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Ci andai vestito unicamente di una tuta comoda e sotto una magliettina leggera ed un perizoma. Con un filo striminzito tra le chiappe. Avevo voglia di cazzo. Ero in lite con la mia compagna e quando ciò succedeva sentivo il bisogno di gratificare la mia parte femminile, di sentirmi desiderato e… posseduto. Pagai il biglietto ed entrai in sala. Buio pesto. Venendo dal sole della strada non vedevo letteralmente nulla. Mi spostai cautamente verso destra ma urtai contro una persona…. Mi scusai e la aggirai trovando subito dopo uno spazio prima di un’altra persona. Mi appoggiai al muro cercando di abituare la vista e riuscire a vedere chi mi stava ai fianchi. Colui che avevo urtato entrando mi si fece più vicino e dopo qualche momento una mano si infilò tra me ed il muro ed iniziò a palparmi il culo. Mi rilassai, era per quello che ero venuto al cinema, per cui mi misi meglio in equilibrio e mi scostai un po’ dal muro per dare spazio a quella mano che mi fece subito capire di gradire lo spazio che le offrivo, salendo alla cintura ed abbassandomi i pantaloni per poi stringermi per un momento una chiappa facendomi sentire di gradire il fatto di trovare solo un filo tra lei ed il mio buco del culo. Immediatamente iniziò a rovistarmi tutto lo sfintere e incominciò a penetrarmi, prima solo con un dito, poi anche con un secondo, dandomi sensazioni esaltanti. Nel mentre faceva ciò mi prese, con l’altra mano, un capezzolo e lo strinse forte, facendomi sussultare per la scossa che mi inferse ma che mi stimolò ulteriormente. Nel frattempo, colui che avevo alla mia dx, notando il movimento, si avvicinò e mi mise una mano sull’uccello che, dati gli stimoli, era in piena erezione e quasi del tutto fuori dalle braghe calate.

Si mise subito a masturbarmi e prese una delle mie mani richiedendo che gli restituissi il piacere, consegnandomi in mano un attrezzo di tutto rispetto. A questo punto colui che mi stava inculando con le dita mi fece girare sul fianco, rivolto verso l’altro, e abbassandomi ancor più i pantaloni mi prese per i fianchi e mi appoggiò tra le chiappe il suo sesso che, nel frattempo, aveva fatto uscire dai pantaloni. Presa dalla tasca un po’ di crema, me la spalmò ben bene dentro e fuori e…. mi infilò con un unico movimento, strappandomi un sospiro di dolore e di piacere. Si fermò per farmi abituare all’intrusione e quindi iniziò un lento andirivieni che in breve mi portò a godere, mugolando, in mano all’altro che mi stava ancora segando, ma avrei voluto urlare dal piacere. A quel punto il tizio mi fece inchinare offrendo alle mie labbra il suo sostanzioso attributo, invogliandomi a succhiarglielo. Ciò favorì la posizione al mio sodomizzatore che colse l’occasione per portare i colpi più profondamente facendomelo sentire tutto, cm. per cm. Andò avanti così per un bel po’ tanto che le gambe mi stavano cedendo sia per la posizione non proprio comoda, sia perché illanguidito dalle sensazioni che mi provocava, finché dopo un colpo più profondo non iniziò a scaricarmi dentro una cascata di sborra calda, densa sino a riempirmi. Nel contempo anche colui che stavo spompinando pensò bene di venire nella mia bocca in maniera così copiosa che per non strozzarmi fui costretto ad inghiottire trovando il sapore di quella sborra gustoso. Quando finì mi rialzò il capo e mi baciò, assaporando gli ultimi residui del suo sperma. L’altro si sfilò dal mio culo e, con una pacca, mi rialzò i pantaloni.

Mi sistemai e mi avviai verso le toilette. Oddio… chiamarle toilette era un eufemismo. Erano un vero e proprio “cesso”. Fatte in maniera strana: entrando c’era, sulla destra, un locale con cesso alla turca (presumo dovesse servire anche per le signore) e poco più avanti, a fianco, a sx, un’altra porta che dava su un locale abbastanza ampio dove c’erano, a destra, nascosti da una paretina, tre orinatoi. Il resto del locale aveva una paio di lavandini. Mi avviai agli orinatoi e liberai la vescica, considerando tra me e me che vista la posizione offrivano un’ottima copertura per giochini vari. Una volta fatto uscì da quella specie di budello e, mentre finivo di sistemarmi, entrarono i due di prima. Quello che avevo spompinato mi spinse contro il muro e, baciandomi, iniziò a palparmi e baciarmi, lingua in bocca. Il bacio, ha su di me un effetto erotizzante che mi fece subito essere arrendevole. D’altronde era per quello che ero andata in quel cinema, no?

Mentre mi baciava tirò fuori l’uccello dai pantaloni e me lo mise in mano, affinché glielo portassi a dimensioni consone ad altro. Nel frattempo quello che in sala mi aveva inculato in maniera strabiliante, un bell’uomo moro, longilineo, sulla quarantina o poco più, osservava la scena masturbandosi e, avvicinatosi, iniziò a palpare il culo a colui che mi stava baciando. Quando questi finì di baciarmi e mi rigirò faccia al muro, abbassandomi i pantaloni e aprendomi le natiche, bagnandomi il buco ed infilandomi il suo cazzo, l’altro gli abbassò i pantaloni e, a sua volta, lo inculò, formando così un trenino che si sciolse solo quando tutti e due ebbero sborrato copiosamente. A sentirli godere venni anch’io, schizzando sulle piastrelle del locale. Andai altre volte in quel cinema e varie volte vi incontrai il tizio moro, con mia enorme soddisfazione.

PS.: Vi sarei grato se voleste fare qualche commento, sia positivo che negativo, non ha importanza, anche su i racconti che ho postato in precedenza. Grazie !



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Bobo45sex Invia un messaggio
Postato in data: 24/05/2017 23:54:36
Giudizio personale:
bel racconto ! nel buio del cine è sempre molto arrapante...

Autore: Seawawe Invia un messaggio
Postato in data: 04/12/2016 02:05:11
Giudizio personale:
Ciao vorrei incontrarti..io di Palermo..tu???
Leggendo mi hai fatto immagine è sognare di essere io al tuo posto

Autore: MARITOCAMPANO Invia un messaggio
Postato in data: 02/11/2016 18:45:03
Giudizio personale:
Eccitante


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Anello vibrante celeste
Anello vibrante celeste
Anello vibrante da pene in morbido silicone estrem...
Prezzo: € 10.18
[Scheda Prodotto]
In: Coadiuvanti
Super rutscher 200ml
Super rutscher 200ml
Nuovissimo gel lubrificante per una penetrazione p...
Prezzo: € 17.90
[Scheda Prodotto]
In: Coadiuvanti
Colorati ed aromatizzati 24pz
Colorati ed aromatizzati 24pz
Preservativi colorati con aroma: verde menta rosso...
Prezzo: € 19.00
[Scheda Prodotto]
In: Coadiuvanti
Colorati ed aromatizzati 24pz
Colorati ed aromatizzati 24pz
Preservativi colorati con aroma: verde menta rosso...
Prezzo: € 19.00
[Scheda Prodotto]