i racconti erotici di desiderya

Una serata particolare


Giudizio:
Letture: 1926
Commenti: 4
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Tutto è iniziato, quando una mattina, ricevetti una telefonata, del mio amico Stefano.

Ero a casa con la mia compagna L. Ci invitava a una cena a casa sua, dicendo che era un po di tempo che nn ci vedavamo e che gli avrebbe fatto piacere, averci a cena.

Io accettai di buon grado, anche perchè, era uno di compagnia e, a L le era simpatico.

Parlai di questa cena a L, chiedendo se la cosa le avrebbe fatto piacere, e con grande sorpresa, mi fece capire, che la cosa, non le dispiaceva affatto.

Io scherzando, ( ma nemmeno poi tanto ) le dissi di vestirsi in modo provocante, e lei, mi disse che mi avrebbe accontentato. infine aggiuse

" E se poi, mi mette il cazzo in mano?"

Ridendo, replicai.

" Bhe, lo fai sborrare."

La giornata, passò, ridendoe scherzando sull'esito di questa cena.

verso le sette, L iniziò a prepararsi, con molta cura.

Mise, un bel reggicalze, che sapeva, che a me faceva impazzire.

Indossò, un reggiseno di quelli a balconetto, e avendo lei una bella quarta, le stava d'incanto. Poi, infilò un perizoma, e una minigonna da far addrizzare il cazzo ad un morto, e infine, una camicetta, che con la dovuta scollatura fatta ad arte, senza abbottonarla del tutto, faceva intravedere le sue tette stupende.

Come ciliegina, un paio di scarpe a tacco alto.

L si mise davanti a me, e con un sorriso malizioso, da troia che era, mi disse.

" Pensi che così posso andare? non sarà troppo?"

" Ma stai scherzando tesoro? sei bellissima!"

Arrivammo a casa di Stefano, verso le 20,30.

Stefano, ci ricevette con molta enfasi. Si vedeva che era contento di vederci, e vidi che appena L andò per baciarlo sulla guancia, lui rimase folgorato, da tanta sensualita e provocazione, che emanava.

" L sei bellissima."

" Grazie Stefano, ma anche tu, non sei male."

Ci facemmo tutti una risata. L'aperitivo, era già sul tavolo ad aspettarci.

Bevemmo e Stefano, non poteva fare a meno, di guardare la sua scollatura. L, era eccitata. lo si vedeva, dai capezzoli che si erano inturgiditi. sembravano, volessero uscire, tanto erano duri. Ci sedemmo sul divano. L, stava in mezzo a noi. La minigonna, era così mini, che le sue cosce erano del tutto scoperte, tanto che, se Stefano si spostava un po, avrebbe intravisto le sue mutandine.

Cenammo, aveva preparato una cena a base di pesce. Vino bianco freddo, della nostra Liguria, e tra una chiacchera e l'altra, arrivammo al caffè.

Stavamo seduti, un pò frastornati dal vino. L, dalla troia che è, appoggiò. la testa sul divano quasi a sdraiarsi, dicendo, che per finire la serata, ci sarebbe voluto un bel dolce.

La parola dolce, era sottolineata, come a dire, ci vorrebbe un bel cazzo!

Stefano, era eccitato, la sua patta dei pantaloni, stava per esplodere. Io e L, lo avevamo notato. Anche il mio cazzo, si vedeva che era bello duro, così, mi avvicinai a lei, e mi misi a baciarla sulla bocca.

L, non se lo fece ripetere. tirò fuori la lingua, in modo che Stefano potesse vederla.

La mia mano si posò, sulla sua gamba e cominciai ad accarezzarla, fino a toccargli la fica. L, inizio a gemere, era zuppa dalla voglia che aveva.

Anche stefano nn resistette più. iniziò a baciarla. sentiva le nostre lingue sulle labbra. L, iniziò a baciarci entrambi.

" Mmmmmmmm siii vi prego fatemi godere. voglio i vostri cazzi"

Ci togliemmo i pantaloni in fretta, e in poco tempo, eravamo nudi, e con i cazzi duri come il marmo.

Anche Stefano aveva un bel cazzone, cosa che a L, non dispiacque affatto.

Si trovò nuda, in un secondo. Stefano gli spalancò le cosce, e iniziò a leccargli la fica. andava sul clitoride, e subito la metteva dentro come se stesse chiavandola. lei, godeva come una troia.

Il mio cazzo, lo prese in bocca, e da brava succhia cazzi, mi fece un pompino stupendo. la cappella la baciava, leccava, succhiava, ormai, L era partita, non capiva più niente. voleva solo essere sbattuta.

Andammo a letto, stefano, si sdraiò e lei, ci andò sopra a 69. voleva spompinarlo bene. Io a vederla succhiare un altro cazzo, stavo impazzendo di piacere. andai dietro a lei, Stefano stava leccando quella fica stupenda. il mio cazzo entrò dentro. la chiavavo piano. il mio cazzo, entrava e usciva, e a ogni colpo di cappella, L gemeva.

Io sentivo, oltre alla fica di lei, anche la lingua di lui, che toccava il cazzo. era una sensazione stupenda.

Poi mi sdraiai io. L, venne sopra. stavolta era lei a comandare il mio uccello. godeva e gemeva, come nno l'avevo mai sentita fare.

" Che bello siiii mmmmm Stefano, spaccami il culo. mmmmm si sono la vostra puttana. Dio che bello siiiiiiiiiii "

Stefano leccò bene il culo, in modo da preparalo. poi gli appoggiò la cappella nel buco, e con maestria, lo mise dentro. adesso. era piena come piaceva a lei. fica e culo.

" Mmmmmm mi fate impazzireeee siiiii godo come una troia siiiii belloooooo"

Stavamo godendo come maiali. eravamo ormai senza freni. e al limite della resistenza, gli sborrammo dentro entrambi.

" Porci , quanta sborraaaaaaa siiiiii la sento è caldaaaaaa siiiiii godooooooooooooooooooooo "

L; si mise ad urlare, tanto era forte l'orgasmo. poi esausti, ci sdraiammo tutti e tre sul letto. L, baciandoci ci disse:

" Mi avete fatto godere come nn ho fatto mai. che cazzi stupendi che avete."

Poi ridendo disse

" Certo che, chissa se ci fosse stato un terzo uccellone per me, come sarebbe stato avere anche la bocca piena"

E noi ridendo.....

" Ah ah ah ah che troia stupenda che sei.

Andammo a casa che era ormai notte inoltrata. e dopo una bella doccia, andammo a dormire. Io la guardavo, dicendomi, a quanto ero fortunato ad avere una donna porca come lei. le diedi un bacio e le dissi:

" Sogni d'oro amore mio."



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Rob62 Invia un messaggio
Postato in data: 02/11/2007 17:41:20
Giudizio personale:
credo proprio che sia vero \"il desiderio di tutti i mariti\", comunque sicuramente il mio.
Complimenti

Autore: CoppiaL&T Invia un messaggio
Postato in data: 28/10/2007 16:56:29
Giudizio personale:
potrei essere io il trzo
ciao
Tamino

Autore: DrakEva Invia un messaggio
Postato in data: 28/10/2007 10:40:15
Giudizio personale:
... eccitante ....

Autore: Sprint1968 Invia un messaggio
Postato in data: 28/10/2007 09:28:13
Giudizio personale:
la fantasia di tutti i mariti


Webcam Dal Vivo!