i racconti erotici di desiderya

Una mia esperienza

Autore: Max Mi
Giudizio:
Letture: 741
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Ciao, volevo raccontarvi una mia esperienza... con la ragazza del mio amico. La situazione è in verità abbastanza banale così come inizia... appuntamento a casa loro per uscire... io arrivo... lei sola in casa... lui in ritardo dall'ufficio... 4 chiacchiere per ammazzare il tempo... una birra offerta da sorseggiare... poi quando abbiamo visto che il ritardo si protraeva un po' troppo, lei decide che è meglio se si fa una doccia per non perdere tempo a farla dopo, quindi mi saluta un po' imbarazzata per il fatto che è costretta a lasciarmi da solo in salotto e si avvia per quella del bagno. Passa qualche minuto e... lui non arriva ancora. Mi guardo un po' in giro per la sala e nel frattempo sento che inizia a scendere l'acqua della doccia. Distrattamente ed un po' per caso mi volgo a guardare in direzione del bagno e mi accorgo che la porta è socchiusa. Educatamente mi avvicino per chiudere la porta del corridoio... sapete, ho pensato, se dovesse accorgersi che la posso vedere magari... a parte l'imbarazzo... magari si incazza anche e dice qualcosa al suo lui e... amicizia rovinata per una sciocchezza neanche cercata... Dicevo...mi avvicino per chiudere la porta del corridoio e... la porta del bagno non è per nulla chiusa! Da qui partono tutte le mie elucubrazioni in merito al caso... l'avrà fatto apposta? E' comunque solo una sua abitudine e distrattamente l'ha fatto senza pensarci? Comunque lei era veramente splendida a vedersi... pelle liscia e leggermente lampadata... niente segni di costume... capelli scuri lasciati cadere sulle spalle... depilata intimamente! Credetemi era davvero uno schianto. Eccitatissimo decido comunque di andarmi a risedere sul divano per evitare malintesi. Dopo alcuni minuti arriva il mio amico. Apre la porta per conto suo con le sue chiavi... ci salutiamo cordialmente come sempre e facciamo giusto due chiacchiere di convenevoli. Appoggia la sua borsa vicino all'uscio e si avvia verso la camera per cambiarsi. Chiaramente accorgendosi che le porte erano aperte si rivolge verso di me accorgendosi che nel frattempo ero diventato tutto rosso... Decisamente si spiegò il perché, quindi mi disse: ma guarda un po'! Lì io mi aspettavo già una sfuriata sia con la sua lei che con me ma... sorpresa! Non disse nulla a nessuno. Si diresse verso la camera da letto chiuse la porta e ci rimase per alcuni minuti. Quando ne uscì, senza dire una parola, si diresse in bagno dove la sua lei nel frattempo aveva terminato di farsi la doccia e si stava asciugando in accappatoio. Io mi dissi: è meglio che mi avvicino... se decide di metterle le mani al collo almeno sono lì ed intervengo... gli spiegherò dopo la situazione... invece... zack! inizia a spogliarsi pure lui! Devo dire che per qualche secondo mi sono trovato smarrito a pensare in che razza di situazione mi trovassi ma poi mi apparve tutto molto chiaro. Prontamente lui le sfilò l'accappatoio lasciandola in un pudico abbraccio di se stessa in un inutile tentativo di coprirsi le grazie e prese ad accarezzarla cingendola in un abbraccio da dietro. Qualche bacino sul collo e poi entrambi, come per una complice sincronizzazione si girarono verso di me guardandomi. Intanto io che mi ero avvicinato ed appoggiato sullo stipite della porta del bagno ero lì imbambolato senza saper cosa potessi fare. La sospinse dolcemente invitandola a sedersi sul bordo della vasca da bagno, le aprì ancor piu dolcemente le gambe e prese a baciarla proprio lì in mezzo dove era splendidamente e completamente depilata mettendo in superrisalto la forma del "patatone" piu carino che avessi mai avuto l'occasione di vedere dal vivo ed in maniera così ravvicinata. Tutto ciò durò per almeno dieci minuti buoni con un estenuante intercalamento di mugolii di piacere di lei e profonde apnee di lui. Spesso, spessissimo lei si soffermava a guardarmi negli occhi quasi per capire che genere di effetto mi facesse quel genere di vista. Ad un certo punto accadde quello che in verità speravo succedesse: lui si scosta ed invita lei ad avvicinarmisi... mi laccia e cala i pantaloni... mi sfila la maglietta... ed ecco che in pochi secondi resto completamente nudo di fronte a lei. Con la mano aperta sul mio petto mi invita a rimanere fermo dove mi trovavo... quindi loro ripresero a sviluppare le loro effusioni... la prese da dietro e all'inizio non capii dove ma entrò facendo sobbalzare lei di un leggero dolore... che però direi le fece anche piacere... poi lui le fece appoggiare un piede sul bordo della vasca da bagno e lì vidi in tutto il suo splendore il patatone penetrato dal suo fallo durissimo e turgido di piacere montato dall'eccitazione dell'esperienza che stava vivendo. Anche tutto questo durò per lo meno una decina di minuti poi... lei... in mezzo ai singhiozzi e mugolii di piacere mi disse: toccati... toccati dai... neanche da dire 2 volte... mi presi in mano il mio coso che nel frattempo mi sentivo come se dovesse scoppiare da un momento all'altro e presi a masturbarmi lentamente. non appena lo feci fu allora che lei venne la prima volta... fu come un esplosione, si dimenava come un anguilla appena pescata ed al termine si lasciò cadere esausta sul pavimento del bagno coperto da un tappetino. Quello poteva tranquillamente essere il momento giusto delle domande e quindi mi informai con lui di quanto stesse succedendo. Logicamente non mi rispose e mi sospinse verso la sua lei che nel frattempo si era messa seduta sul pavimento. Senza dire nulla me lo prese in mano, lo massaggiò 2 o 3 volte e poi se lo infilò decisamente in bocca fino in fondo per poi leccarlo ed inumidirlo moltissimo con la saliva. Inutile dire che dopo tutto quello spettacolo ci misi pochi minuti a venire ed inondare il suo volto e la gola con il mio sperma. Subito dopo fece lo stesso con il mio amico. ci trasferimmo in sala sul divano ed allora mi tolsero tutti i dubbi di prima... mi dissero che era da tempo che giocavano in questo modo e che non trovavano il caso di divulgare a tutti seppure amici questo loro segretino e che lui rientrando e vedendo la scena così come gli si era prospettata aveva capito che per lei era serata di voglie e che le ero piaciuto quindi... si era limitato ad eseguire ed assecondare le sue voglie. Ancora quattro chiacchiere e... seconda manches sul divano... nella sequenza: pompino doppio, licking doppio, penetrazione doppia... venuta doppia... l'unico mio cruccio è stato che il suo bellissimo culetto se l'è preso il mio amico... magari presto... replicheremo. Inutile dire che quella sera poi siamo rimasti in casa senza uscire...





giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Carino6423 Invia un messaggio
Postato in data: 11/05/2009 16:43:52
Giudizio personale:
Bel racconto, molto eccitante, manca di ulteriori descrizioni. Bravo.


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Vibro realistico 6
Vibro realistico 6
Vibratore realistico modellato sulla base di un pe...
[Scheda Prodotto]
In: Coadiuvanti
Durex massage 2 in 1 neutro 200ml
Durex massage 2 in 1 neutro 200ml
Nuovo prodotto Durex Massage e 2 in 1: un gel mass...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Kit strap on 3 falli
Kit strap on 3 falli
Slip nero aperto realizzato in PVC al quale si pos...
[Scheda Prodotto]