i racconti erotici di desiderya

Un sogno?

Autore: Pietro13579
Giudizio:
Letture: 537
Commenti: 0
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
ho fatto un sogno: tu eri la mia piccina, la mia bambolina; si stava vedendo un film dell'orrore e tu presa dalla paura ti sei avvicinata rannicchiandoti, quasi in posizione fetale, addosso a me poggiando il capo sulla mia pancetta; eri impaurita e non guardavi più la televisione. Per consolarti ho cominciato ad accarezzare i tuoi bellissimi capelli biondi; < non devi avere paura ci sono qui io che ti proteggo> ti dicevo mentre dai capelli passavo ad accarezzare ed a massagiarti la schiena, < tu sei la mia bambolina>; e così ti sbottonavo il vestito scoprendoti totalmente la schiena e continuando il massaggio sulla tua pelle liscia. < un pò più giù, un pò più giù> la mia mano era giunta alle natiche e già sentiva il vallo che le divide. Con timore e dolcezza ho proseguito fino a trovare la fossetta al termine della quale il tuo buchino faceva bella mostra di se; carnoso, pronto. Per un attimo mi sono fermato< è la mia bambolina> ho pensato ma la posa era così invitante che non sono riuscito a smettere ed ho proseguito passando sopra ilmeraviglioso buchino e cominciando a sentire l'inizio del solco tra le labbra della tua fica. Ti eri eccitata e cercavi di assecondare la mia mano rinculando verso questa. I miei pantaloni, intanto, avevano cominciato a sollevarsi proprio davanti al tuo viso, ed il fatto che tu, cullata dalla mia pancetta, ti accostassi a quel gonfiore, mi spinse a proseguire con la mano tra le labbra, belle, grandi, e così offerte. Con calma, leggerezza, quasi a non volerti far scoprire, intanto mi aprivi i calzoni da cui usciva il mio membro già leggermente bagnato; in un attimo ti sei gettata sul mio cazzo ed hai cominciato a leccarlo con golosità. La mia mano, ormai senza ritegno aveva lasciato le belle labbra della mia bambolina, inserendosi con decisione nella fica della mia troietta. Ormai tu, la mia troietta spompinavi il mio cazzo con voluttà, quasi con ferocia infilandotelo completamente in bocca fino a giungere con la cappella all'inizio della gola quasi richiedere di essere scopata in gola; la tua testa aveva cominciato a sollevarsi facendo uscire quasi totalmente il cazzo dalla calda caverna e poi con forza, di colpo, si rituffava su Lui sentendo la cappella che forzava ogni volta la gola tentando di penetrarvi; era doloroso, ma che piacere che gusto , che gioia mischiare il dolore con il piacere che ti veniva dal possedere il mio cazzo e dalla mia mano che ormai era riuscita a penetrarti, prima con due dita poi, allargandoti sempre di più era riuscita ad introdurre anche il terzo dito, queste dita ti scopavano e ti allargavano la fica come se avessi anche lì un grosso cazzo che entrava ed usciva dalla sua tana. < si, sono la tua troia, la tua porca, fammi male, ti prego, fammi godere>, sulla tavola c'era un vassoio di frutta con delle pere, quel tipo molto duro con la parte superiore che si prolunga fino all'ingrossamento inferiore (sicuramente le avrai viste al mercato); è stato un attimo le mie dita hanno abbandonato la tua fica iserendoci immediatamente la pera per tutta la sua lunghezza fino al rigonfiamento che, per la verità, è penetrato anhe un poco < siiii... così, bravo avanti, dammene di più, lo voglio... lo voglio> ad un tratto non hai resistito, mi hai sfilato il cazzo dalla bocca, ti sei girata e ti sei impalata seduta sulle mie ginocchia; hai cominciato a muoverti, ad alzarti facendo uscire totalmente il membro dalla tua fica e risucchiandolo nuovamente all'interno attraverso la strada delle tue labbra bagnate che cosentiva una introduzione veloce e sicura; eri bellissima i tuoi begli occhi verdi quasi lacrimavano dalla gioia, sembravi una fantina che monta il suo cavallo, finchè, poi, sentendo che anche io ero sull'orlo dell'orgasmo non scendevi da cavallo e diventavi quella provetta pompinara che avevo già visto.

Il fiotto di sperma ti riempì la bocca ma tu non mollasti la tua preda fino a che l'ultima goccia non ti appartenne.


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI



Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sexy party
Lenzuola rosse in un pomerig....
Lenzuola rosse in un pomerig....
Lenzuola rosse in un pomeriggio destate.Cosa facci...
[Scheda Prodotto]
In: Sexy party
Darsi and ritrarsi
Darsi and ritrarsi
Betta si innamora. Della persona sbagliata.Un pedi...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
G-spot gemstone fucsia trasparente
G-spot gemstone fucsia trasparente
Gspot scolpito a mano in vetro antiattrito ipoalle...
[Scheda Prodotto]