i racconti erotici di desiderya

Un nuovo mondo

Autore: Jenny69
Giudizio:
Letture: 1003
Commenti: 4
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Ho notato i primi sintomi del mio desiderio quando una volta in palestra ho fatto la doccia ed accanto a me faceva la doccia

una ragazza giovanissima .

Un corpo spettacolare, mi faceva una invidia ma del resto i 20 anni

vengono una volta sola , provai eccitazione a vedere le sue mani

accarezzare con il bagno schiuma i suoi seni pieni ed invitanti ed i suoi capezzoli eretti e vedere le sue dita scivolare lascivamente tra il solco del suo sederino e tra le cosce che allargava ripetutamente strofinandosi il suo batuffolino nero.

Mi vergognavo a guardarla ma non ne potevo fare a meno e non ho

potuto fare a meno mentre mi lavavo di sfiorare il mio sesso che

produceva secrezioni vaginali in continuazione ,oddio ero al settimo cielo e camuffando la mia masturbazione con il bagnoschiuma che passavo e ripassavo sul mio corpo ebbi un orgasmo accanto a lei ,che dovetti soffocare per non insospettirla .

Bhe devo dire che mi sentivo strana come se avessi rubato una mela

ad un bambino.

Mi saliva il calore fino al cervello ed il mio respiro diventava affannoso

non vedevo l'ora di uscire per rifugiarmi a casa mia.

Pensai a lei tutta la sera e quando poi nel letto ,al buio ,mi sentii sfiorare da mani che scavavano ed accarezzavano il mio sesso

pensai a lei ,pensavo alle sue mani che percorrevano il mio corpo

dai capezzoli all'addome all'interno cosce, sentivo la lingua di quella ragazza umettarmi la clitoride e poi la sentii succhiare le mie labbra

mentre secernevo secrezioni per l'eccitazione.

Era meraviglioso stavo sognando e il sogno finì quando mi sentii

rigirare di schiena e mettermi in ginocchio con i miei forellini ormai

bagnati e aperti per l'eccitazione ben esposti,mi sentii prendere per la testa e spingendo il mio viso sul cuscino per farmi inchinare di più

mi sentii afferrare per i fianchi e con la punta del glande appoggiata

alla mia passera mi sentii trapanare e più cercavo di uscire da quella

posizione e più lui mi spingeva il suo sesso fino ai testicoli come per non farmi muovere, ebbi un orgasmo violento e per una volta mi sono ribellata e sfilato quel grosso randello dal mio sesso ho preteso di essere leccata e così finii di godere pensando che quella lingua che roteava nella mia vagina fosse della ragazza che già mi aveva fatto godere.

Da allora non mi sentivo più me stessa.



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Pippo16 Invia un messaggio
Postato in data: 29/11/2007 23:44:09
Giudizio personale:
eccitante, e poe anche a me piace leccare la fica...
pier

Autore: Max_64 Invia un messaggio
Postato in data: 29/11/2007 14:09:24
Giudizio personale:
bene

Autore: Carino6423 Invia un messaggio
Postato in data: 29/11/2007 13:40:07
Giudizio personale:
il mio giudizio è buono, per il racconto e per la doccia.
avrei preferito più particolare eccitazione e trasmissione della voglia di lei.
molto bello il finale dove la femminilità e l\'egoismo la fanno da padrone.
continua ........

Autore: Beas Invia un messaggio
Postato in data: 28/11/2007 23:15:06
Giudizio personale:
il tuo tesoro................


Webcam Dal Vivo!