i racconti erotici di desiderya

Un caldo incontro bisex


Giudizio:
Letture: 1284
Commenti: 3
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Ne avevamo parlato più di una volta, e quella fantasia aveva fatto capolino sempre più spesso nelle nostre notti d’amore. Immaginarla fra le braccia, o meglio le gambe, di un’altra donna mi eccitava in maniera incredibile non per la scena in sé ma perché sapevo che il suo desiderio di farlo era reale, al di là delle nostre fantasie.

Iscriverci in quel sito di scambisti era stato, successivamente, un passo naturale. Così come naturale era stato rivolgere le nostre richieste in due direzioni : quella di una coppia e quella di un’altra bisex che con la quale Stefania potesse dare sfogo al suo desiderio di figa.

I primi contatti non erano stati soddisfacenti e pensavamo di cambiare sito quando, quasi per caso, ci eravamo imbattuti in un nick che ci aveva colpito... Una sensualissima donna, non giovanissima ma molto decisa e concreta, che cercava coppie, singoli, singole e perfino gruppi. Insomma, il meglio del meglio per godersi la vita.

Le avevamo mandato un primo messaggio di contatto, lei ci aveva risposto, ne avevamo scambiato altri, ci avevamo scambiato la mail, poi il telefono, le foto e…

A quel punto il pallino passava nelle mani della Stefy. Io mi ritirai in buon ordine e le lasciai fare. Si erano successivamente sentite per telefono, si erano incontrate a prendere un caffè, avevano raccontato buona parte della loro vita e infine si erano ripromesse di provare a conoscersi più intimamente.

Mary era sicuramente meno inibita, mentre la Stefy tendeva a essere più timida e impacciata. Comunque alla fine, dopo una decina di giorni di tira e molla erano riuscite ad accordarsi per incontrarsi una domenica mattina.

Era stata Stafania ad andare da Mary, nella sua casa di campagna. Quando arrivò Mary l’aspettava sul cancello. Era davvero una bella donna, prosperosa e formosa in modo molto sensuale. Al di sotto della maglietta si intravvedevano due tette grosse ma ancora sode, mentre l’unico altro pezzo di abbigliamento era un tanga portato con disinvoltura.

Stefania fu sorpresa dal bacio in bocca che ricevette come saluto e restò un attimo interdetta. Mary la guardò, poi chiuse gli occhi e avvicinò ancora la bocca a quella di Stefania. Questa volta non si ritrasse, aprì leggermente le labbra e lasciò che la lingua entrasse fra i suoi denti a cercare avidamente l’altra. Si scambiarono un bacio lungo e convinto, poi Mary la prese per mano e la condusse verso la casa, senza parlare.

Arrivate vicino alla piscina si tolse ciò che aveva addosso, restando nuda a guardare la sua amica. Poi si avvicinò e sorridendo iniziò a spogliarla. Il vestitino nero della Stefy scivolò sul corpo e si andò a poggiare fra i suoi piedi, poi fu la volta del reggiseno. Mary le accarezzò a lungo le tette, strizzandogliele senza troppa forza, poi si chinò a suggerle i capezzoli che si erano induriti come piccole pietre preziose. Il respiro di Stefania iniziò subito a farsi affannoso, e le sue mani andarono ad accarezzare i capelli di quella donna che le stava facendo assaporare il piacere del sesso saffico. Ma non voleva restare oggetto inanimato nelle sue mani, quindi sfilò gli slip restando nuda anche lei poi ricambiò le carezze che riceveva. Per qualche minuto andarono avanti ad esplorare l’una il corpo dell’altra con le mani e con le bocche, alternando lunghi baci in bocca a brevi ed intense leccate sui seni. Poi Stefania scese verso il suo inguine, ad assaporare la figa di Mary e il miele che ne colava copioso a dimostrare la grande eccitazione. La sua lingua si impadronì della gnocca e iniziò a lapparla con un movimento rotatorio sul clitoride che Stefania stessa aveva imparato, con grande soddisfazione, quando avevo iniziato a leccargliela, qualche mese prima.

Mary si distese sul prato, a gambe larghe, e guidò ancora la bocca di Stefania verso la sua figa. Ansimava per il piacere, mentre ondate intense le partivano dall’inguine e le arrivavano al cervello facendola sospirare sempre più intensamente. Ma non voleva venire subito, non adesso. Voleva sentire anche lei il sapore di figa. Si mise con la testa fra le gambe di Stefy standole sopra, in modo che l’altra avesse a sua volta la figa a portata di bocca in un classico 69. Questo fu l’inizio della fine. Bastarono due minuti perché i mugolii di entrambe diventassero quasi un urlo crescente di godimento, portandole ad un’orgasmo travolgente che le scosse mentre il miele delle fighe si riversava copioso nelle bocche socchiuse.

Si rilassarono distendendosi una accanto all’altra e tenendosi per mano mentre guardavano il cielo. Fu Mary a riprendersi per prima, girandosi lentamente di lato e baciando il seno di Stefania. Lei lasciò fare, godendosi quel gesto così tenero, soprattutto se fatto da una donna. A sua volta iniziò ad accarezzare Mary sul viso, sul seno e giù, pian piano fra le cosce. La temperatura ricominciava a salire. Le bocche si cercavano ancora e le lingue si intrecciavano in un bacio profondo. Poi Mary si allontanò e si avviò verso casa, tornando dopo un paio di minuti con un grosso cazzo finto munito di cinghie per essere allacciato in vita.

“La figa mi piace, piccolina…ma se posso al cazzo non rinuncio. Vuoi montarmi…?” Mary disse queste parole con una voce roca, profonda, estremamente eccitante mentre si avvicinava a Stefania che si fece allacciare l’oggetto. Non aveva osato sperare tanto, ma stava per sperimentare una delle sua fantasie più forti : scopare una donna. Ora aveva un cazzo, e che cazzo, e avrebbe fatto godere la “sua” donna.

Fece mettere Mary a quattro zampe, poi la aprì la figa con le dita e aiutandosi con la mano le infilò dentro il “suo” grosso cazzo iniziando a scoparla dapprima lentamente poi con sempre maggior vigore. All’interno del cazzo finto, sul retro dei testicoli, vi era una placca rugosa che strofinava sul clitoride di chi lo indossava in modo che potesse trarre piacere dai suoi movimenti ed arrivare all’orgasmo. Il viso di Stefania era stravolto dal piacere e dall’estasi di essere finalmente li, col cazzo dentro la figa di una donna. Peccato non poter provare il piacere di sborrarle dentro, ma quel gioco era davvero quanto di meglio potesse sognare.

Mary da parte sua ansimava al ritmo dei colpi che riceveva, invitando Stefania a montarla con sempre maggior vigore. Le due donne iniziarono ad eccitarsi sempre più usando un linguaggio estremamente pesante, unendo alle parole movimenti sempre più osceni e arrivando all’unisono ad un’orgasmo esplosivo che le fece urlare. I loro corpi furono scossi da ondate di trémiti per diversi minuti, il respiro affannoso, le labbra secche inumidite dalle lingue guizzanti e ancora dolci di sapore di figa, poi Stefania si appoggiò sulle spalle di Mary, sempre il cazzo dentro la sua figa, ed iniziò a baciarla teneramente.

Furono necessari diversi minuti per ritornare ad una respirazione ed una frequenza cardiaca normale, poi le due donne si presero per mano ed entrarono nella piscina per rinfrescare i corpi ancora bollenti. L’acqua fresca sferzò la pelle e fece indurire i capezzoli, mentre assaporavano quel piacere dopo averne provato uno intensissimo pochi minuti prima. Dopo qualche minuto uscirono e si asciugarono rivestendosi lentamente e scambiandosi le rispettive impressioni su quello che era appena accaduto.

Si lasciarono con la promessa di rivedersi presto, e si salutarono con un bacio lieve sulle labbra. Intanto, a casa io aspettavo di sapere com’era andata…



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Bisexentambi Invia un messaggio
Postato in data: 15/10/2012 19:31:06
Giudizio personale:
Molto eccitante, anche noi cerchiamo una bella donna per giocare con Lei oppure una coppia full bisex. Baci. Marilena

Autore: Francesca_69 Invia un messaggio
Postato in data: 15/10/2012 11:03:20
Giudizio personale:
Direi notevole ,mi piacerebbe essere fra loro

Autore: Bale60 Invia un messaggio
Postato in data: 23/04/2010 12:34:28
Giudizio personale:
complimenti un bellissimo racconto


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
King dingeling ring viola
King dingeling ring viola
Anellino fallico rivestito da piccole sporgenze pe...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Crystal jelly 8   trasparente
Crystal jelly 8 trasparente
Classico dildo realistico in morbido jelly con ril...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Body sex opener nero
Body sex opener nero
Provocante body monopezzo con neckholder da legare...
[Scheda Prodotto]