i racconti erotici di desiderya

Sono solo un semplice lupo mia amata!


Giudizio:
Letture: 525
Commenti: 5
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Sono solo un semplice Lupo mia amata!

Gli occhi grigio –azzurri socchiudono piano un po’ di condensa di questa nebbia strana ….

La notte strascica via la coda con gli occhi puntati a Lui …..

Non mi è permesso vivere a lungo, ho si e no altri tre anni…..te invece…..

La scena è spettacolare!

Una foresta fitta al confine del mondo.
Alberi dritti e silenziosi che baciano le stelle, briciole di luce che si sentono sperdute e rimangono in aria e.....Lui.

Il Lupo Solitario che sta fermo con le orecchie in su e gli occhi semichiusi….niente in lui ti ricorda la caccia.
Ne la pelle scura con delle macchie chiare, ne le gambe sottili e veloci puntati per terra da ore, e tantomeno il collo e la mascella in una linea statica pronte a ricevere più che a cacciare ….
E pure è Lui,il Lupo più temibile.

Osserva un punto che non c’è ….fisso lì da ore a scrutare l’orizzonte che vede solo Lui….

Non ho altro da offrirti oltre quello che hai già dentro di te….nient' altro….

Una foglia prende coraggio e lo sfiora con compassione sapendo già di finire per terra….

Niente in Lui si muove….niente che sia materia!

Una notte stupita che gli gira intorno; questo lupo che sta cosi immobile e gocciola tristezza, non può essere il Solitario, il Lupo tremendo delle favole.....

Esce vapore dalla sua pelle, la notte soffia ancora aria fredda e il vapore aumenta….ma nient’ altro.

Gambe sottili fatte apposta per correre, ben piantate per terra da tempo.

Il Lupo si muove lentamente la testa in giù e una lacrima calda fa tremare la foglia di prima…

Improvvisamente, il Lupo ulula!

La notte si squarcia da una voce cosi! Si piegano gli alberi più robusti, sparisce subito la Luna.

Il Lupo trema e non sente la sua voce, non c’è niente che sente più, ne il cuore che duole e rimpicciolisce per ogni battito, ne gli occhi che si coprono di lacrime salate…..e tanto meno quest’ululare che schiaccia via la notte e chiama una mattina tremendamente grigia e triste….

La voce scappa e Lui balza subito; c’è tutta l’anima sua dentro.
E neanche un Lupo Solitario può vivere senz’anima…e comincia a correre, corre, corre come impazzito seguendo la voce sua che diventa vento.

La notte corre al riparo, il giorno si nasconde con la nebbia, le foglie si alzano terrificate contro la gravità, e Lui continua a correre.

Un riccio per strada che non fa in tempo a capire e la sua gamba sanguina; un cane e una persona che rimangono folgorati e fermi; ma il Lupo corre sempre più veloce…..lo aspetta l’altra metà del mondo, lo guida la voce sua fata di dolore e amore….



Al altra metà del mondo, la notte piena viene sfidata da tante luci….
Un via vai di gente rumorosa, musica allegra e tanti odori, tantissimi odori che disturbano la Donna.

Cammina con un passo leggero e gentile ; è una Donna esile e taciturna.

Tutto in lei fa tenerezza.

Tranne che gli occhi. Occhi grigio-azzurri che neanche un sorriso come il suo riesce a riscaldargli.

Sfiora l’asfalto e conta tutto; con una precisione nascosta bene conta secondi, passi, odori che spariscono.

E’ fatta di fili senza nessun impulso, di cuore che batte vuoto, di sangue che aspetta fermo!

E’ fatta di tempo e di destino strano.

Lo sente! Le sue orecchie sentono da molto lontano, si ferma un attimo e sente il vento…..

Vento di passione che brucia, di dolore che sanguina, vento di voce che trema dicendo tutto , vento di sospiri notturni, di parole dolci e carezze magiche……Vento!

E la Donna riceve! E diventa Donna!
Si sente viva e prova il dolore……quel dolore straziante di entrambi i cuori che l’ululare ha mischiato.

E piange!

Sono solo una donna che piange amore mio!

Il giorno e la notte finalmente si staccano e l’alba si decide dolorosamente!











giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Baxi18 Invia un messaggio
Postato in data: 15/12/2010 21:46:47
Giudizio personale:
diverso, intenso, decisamente unico. brava!

Autore: Siryus Invia un messaggio
Postato in data: 14/12/2010 18:11:58
Giudizio personale:
... dolcissimo attimo di malinconica poesia...... bellissimo.

Autore: Rotterdam19 Invia un messaggio
Postato in data: 14/12/2010 12:22:42
Giudizio personale:
Abbisognerebbe di esegesi filologica per poterne estrapolare le arcane suggestioni. Tanto per essere concisi :-)

Autore: Fantasypervoi Invia un messaggio
Postato in data: 14/12/2010 12:15:43
Giudizio personale:
Ecco l\'Idra che riappare a far si che le mie convinzioni vacillino.
Amo questa scrittrice-ore quando usa questa testa...
f

Autore: Fantasypervoi Invia un messaggio
Postato in data: 14/12/2010 12:15:43
Giudizio personale:
Ecco l\'Idra che riappare a far si che le mie convinzioni vacillino.
Amo questa scrittrice-ore quando usa questa testa...
f


Webcam Dal Vivo!