i racconti erotici di desiderya

Soddisfare mia moglie

Autore: Riservatosex
Giudizio:
Letture: 2234
Commenti: 9
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Ciao mi chiamo Giovanni. Dalle foto si vede chiaramente che lei è davvero bella. Immagino la miriade di messaggi che ricevete ogni giorno ma spero siate curiosi di venire a sbirciare il mio profilo. Vi anticipo che sono una persona a cui non piace la volgarità , sono solare passionale e piena di energia. Mi piacciono i rapporti dove a essere coinvolti siano tutti i sensi e soprattutto la testa e la buona educazione...fatti anche di amicizia e complicità, anticamera dell'eros! Un bacio ed a presto spero.....

P.S. Posseggo anche un camper nuovo con la quale si può fare una gita al mare o in campagna in assoluto relax. Ecco questo è il messaggio che ho mandato ad una coppia che aveva pubblicato l'annuncio qui su questo fantastico sito. Il loro annuncio diceva "coppia cerca singolo anche per un amicizia duratura quindi deve avere un cervello e soprattutto deve saperlo usare". Fin qui un annuncio chiaro e determinato corredato poi da delle foto della lei di coppia in pose artistiche non volgari, dove le nudità che si vedevano, facevano immaginare una bella donna agile sinuosa con una potente carica erotica. Ma la parte che mi ha intrigato di più è stata quella finale dell'annuncio dove c'era un P.S. che diceva "a noi piace fotografare gli incontri". Lì ho capito che la coppia oltre ad avere una vena artistica doveva essere anche molto porcellina. La fortuna volle che loro dopo qualche tempo risposero al messaggio dicendo che erano interessati a conoscerci meglio e che magari avrebbero preferito vederci in cam. Stabilito l'ora ci vedemmo in cam e subito nel monitor mi apparve il lui della coppia disteso su un letto. Pizzetto occhiali un po' in carne ma con un sorriso da porco che la diceva lunga. Dopo aver chattato per un paio di minuti sposta la cam e vedo la moglie in camicia da notte bianca che si avvicina al monitor. Mora con un bel viso ed occhiali da dove s'intravvedevano degli occhi vivaci e con un sorriso a tre quarti molto sexy che faceva davvero capire come doveva essere sveglia a letto. Siamo subito entrati in simpatia e concordammo di vederci la sera stessa in una località marina vicino Catania dentro il mio camper. Idea che a loro intrigava moltissimo perché in effetti il camper è una soluzione discreta comoda ed accogliente per incontrarsi in qualsiasi posto che sia mare o montagna o in pieno centro in città. Noi dentro ed il mondo fuori. Arrivai verso le 9:30 di sera nel luogo convenuto e loro erano già li puntualissimi, cosa che mi fece molto piacere perché anche dalla puntualità si vedono le persone serie. Scesero dalla

macchina e salirono sul camper accomodandosi subito sul divano-letto ed entrando subito in confidenza con l'ambiente intimo e perché no anche afrodisiaco dell'atmosfera che c'era li dentro. Offrii loro da bere ed iniziammo a conoscerci meglio parlando un po' delle nostre vite e delle nostre esperienze. Naturalmente occasione anche per squadrarci meglio e incrociare gli sguardi per avvertire anche le cariche erotiche di ciascuno di noi pronte ad esplodere. Lui meglio che in cam. si chiama Carlo, un uomo sulla cinquantina ma portati benissimo. Un po' sovrappeso ma agile nei movimenti. Socievole alla mano e soprattutto si vedeva che era un tipo voglioso. Lei si chiama Simona. Una donna sulla quarantina avanzata ma portati benissimo, davvero fantastica. Non una donna appariscente ma molto sensuale e sexy nei modi di fare e nei movimenti . Ripeto mora con occhi bellissimi scuri con taglio leggermente orientale dietro agli occhiali che uniti al bel viso e quel sorriso accattivante facevano di lei una donna molto arrapante. Voce sensuale calda e sicura che mostravano di lei un carattere determinato. Fisicamente pelle abbronzata liscia e profumata. Aveva un mini abito estivo largo in tessuto leggerissimo da dove uscivano delle belle cosce vellutate, delle braccia e mani agili che mi facevano davvero pensare ad un felino pronto a graffiare. La conversazione inevitabilmente arrivò al punto che più c'interessava. Il sesso! Cosa ci piaceva fare e cosa volevamo fare. Ebbene non ci fu molto da dire perché io subito manifestai la voglia di baciarla da subito e lui per tutta risposta mi disse "la priorità è soddisfare mia moglie". Allora subito mi sedetti di fianco a lei e dissi "certo sarebbe davvero un peccato non soddisfarla, posso?" e mettendole una mano da dietro la nuca me la tirai verso di me e cominciai a baciarla davanti al marito mentre con l'altra mano cominciai a tastarle le tette da sopra il vestito. Tette una seconda piena ma sodissime con piccoli capezzoli già ritti e durissimi . Il sapore della sua bocca era buonissimo mi staccai dopo un po' e le girai la testa verso il marito che la baciò avidamente. Si vedeva che già si era eccitato tantissimo. Quindi cominciò un tastarsi da sopra i vestiti ed un alternanza di baci in bocca a Simona. Prima io poi lui poi di nuovo io e poi lui mescolando la saliva di tutti e tre nelle nostre bocche mentre con le mani lei ci toccava contemporaneamente i nostri cazzi da sopra i pantaloncini e noi dal canto nostro già con le mani eravamo sotto i suoi vestiti che la tastavano dappertutto fino a quando io non arrivai sotto le sue mutandine. La fica era già bella umida e accogliente sotto le mie dita e anche lei si fece più audace e con sorprendente maestria con una mano a destra ed un a sinistra tirò fuori i nostri cazzi e cominciò a segarli contemporaneamente. Una sega lenta e sapiente che unita al piacere provocato dalle nostre bocche ci faceva ansimare sempre di più contorcendo i nostri corpi ad ogni singolo movimento. Fu li che suo marito le prese la testa e se la portò sul suo cazzo guardandomi negli occhi mentre la moglie si apprestava a fargli un bel pompino anch'esso lento. Notai che lui aveva un bello cazzo grosso e che gradiva davvero il trattamento della moglie. Io cominciai a scendere e a fare conoscenza delle grazie di quella bella femmina. Bella fica depilata e soprattutto profumata nonostante fosse già bagnatissima. Mi misi a leccarla avidamente succhiando umori e colandole la saliva dalla mia bocca. Saliva che scorreva dalla fica al buco del culo. Cominciai a leccare anche quello scorrendo dal basso verso l'alto e poi dall'alto verso il basso con la lingua una volta il buchetto una volta la fica. Mi piaceva poi penetrarla con la lingua alternatamente fica e culo sempre più in fondo e lei gradiva molto. Si vedeva come sempre con il bacino assecondava a ritmo delle mie leccate e delle mie penetrazioni con la lingua contornate dalla saliva che producevo in quantità per bagnarla tantissimo. In quel contesto mi piace che giù ci sia un ambiente bagnato dove la bocca la lingua e le dita possono insinuarsi dappertutto senza resistenza alcuna, solo piacere. Lei dopo qualche minuto di questo, trattamento mentre succhiava il cazzo del marito che da sopra osservava me che le davo piacere, godette ansimando e contorcendosi come un gatto in piene convulsioni lasciando per un attimo il cazzo di suo marito per espellere l'aria trattenuta per l'apice del godimento. Il marito a quel punto non le diede neanche il tempo di riprendersi bene che le si mise di fianco e con il cazzo durissimo la penetrò con un colpo secco in fica. Evidentemente gli piaceva approfittare di quel momento e lo aveva aspettato tanto che cominciò a scoparla selvaggiamente in quella posizione. Io mi alzai e notai che lei non si era tolta le scarpe estive che fasciavano un piede ben fatto e sexy anch'esso. Aveva un che di erotico che cominciai a segarmi tenendole il piede appoggiato al mio cazzo. La scena era questa: lui la scopava di lato mentre lei aveva la coscia sollevata che tenevo in mano per strusciare il mio cazzo sui suoi polpacci e sulle dita dei suoi piedi. Davvero molto eccitante ve lo assicuro. Lui dopo qualche minuto di martellamento le tolse il cazzo della fica e glielo mise dentro al culo con la stessa violenza di quando l'aveva penetrata davanti. Li lei s'inarco un po' dal dolore e lui per tutta riposta affondò di più dicendole piano "ti sto facendo male?". Ma glielo chiedeva tanto per chiedere perché tanto affondava ugualmente senza pietà fino in fondo. Lei mugolava di dolore ed io pensavo che per fortuna l'avevo bagnata bene bene e fu allora che anch'io approfittai di questa sottomissione mettendoglielo in bocca mentre un po' soffriva tenendole la testa con due mani e penetrando il mio cazzo fino in fondo alla gola. Dopo un po' però notai che i mugolii diventarono di piacere tanto che Simona mise la mano sul fianco del marito per dettare un ritmo voluto da lei dentro il suo culo. Mi venne spontaneo allora calarmi e leccarle la fica esposta mentre lui la scopava. La leccavo avendo il cazzo di lui a contatto con il mio naso che la inculava fino in fondo. Anche li lei ebbe un altro orgasmo. Tanto che lasciò il mio cazzo per dedicarsi completamente a se stessa e al suo godimento. Io allora in quel tempo morto mi misi il preservativo e lui posizionando sua moglie a pecorina davanti a me disse "inculala fino in fondo che le piace tanto" dandole anche una piccola sculacciata per far capire che era roba sua e me la offriva volentieri. Prima di incularla ammirai davvero il suo culo a pecorina che fino ad allora non avevo ancora potuto apprezzare bene. Aveva un culo fantastico. Sodo abbronzato anch'esso perché sicuramente usava il perizoma e liscio come quello di una ragazza di vent'anni. A quel punto, dopo tanta considerazione, appoggiai il mio cazzo e affondai in un colpo solo anch'esso forte, tanto, che lei non potette fare a meno di emettere un urlo di dolore. Cominciai anch'io a pomparla forte fino alle palle mentre con una mano le toccavo davanti la fica a masturbarle il clitoride come mi piace fare e nel frattempo Carlo la baciava in bocca in maniera passionale alternando ai baci il cazzo fino in fondo alla gola sempre con forza. Poi ad un certo puntò si staccò da lei prese la macchina fotografica e cominciò a fotografare lei inculata da me. Scatti ovunque. Sopra sotto di lato. Lei davvero fantastica perché soffriva godeva e saliva in sala di regia quando voleva dettando i ritmi a tutti. Tanto che dopo qualche minuto mi fece sdraiare e mi salì sopra a cavalcioni e mi scopò con un ritmo lento. Saliva e scendeva sul mio cazzo piano piano come a gustarsi tutta la misura del mio cazzo centimetro dopo centimetro e lui sempre a fotografare. Li potei apprezzare le tette di Simona. Cominciai a baciarle avidamente succhiandole i capezzoli bagnandoli con molta saliva e schiaffeggiandoli di tanto in tanto mentre ogni tanto le prendevo la testa per baciarla con passione in bocca. Lei sorrideva con il suo sorriso a tre quarti e mi faceva impazzire sta cosa. Ero sempre più coinvolto. Le misi da quella posizione un dito nel culo che lei gradiva molto in quella posizione. Dito che poi Carlo spostò per far posto al suo cazzo nel culo di Simona che poteva cosi godere di un bella doppia penetrazione. Lei li si abbandonò sopra di me totalmente. I colpi di lui erano sempre più forti e lei gemette diverse volte dentro la mia bocca. Potevo godere appieno degli attimi di godimento di lei sotto i colpi compressi di tutti e due mentre con il bacino aderente al mio strusciava il clitoride e la bocca era riempita dalla mia lingua. Quando gemette più forte suo marito uscì si mise in piedi e le indirizzò il cazzo direttamente in faccia e tenendola per i capelli tirata un po' giù le sborrò in faccia ed in bocca gemendo anche lui tantissimo gridando poi "siiii cosi" . Sborrò cosi tanto che alcune gocce arrivarono in faccia anche a me che stavo giù in traiettoria e la cosa che mi fece eccitare di più fu che lei con la faccia e la bocca sporca di sborra si piegò su di me e mi baciò in bocca avidamente tenendomi fermo con le mani e con le gambe come a non volermi fare scappare (cosa che non avrei mai fatto) e con il solo movimento del bacino con il mio cazzo fino in fondo mi fece sborrare dentro di lei come non mai con spasmi del mio corpo pazzeschi sotto di lei che non mi lasciava andare né con il corpo ne con la bocca,nonostante mi contorcessi con forza, fino a quando non cessarono le convulsioni del mio godimento. Neanche a dirlo che il suo sorriso a tre quarti fece capolino non appena cessarono gli spasmi ed io ero li a tentare di rilassarmi e gustarmi anche con il pensiero su quello che mi era accaduto pochi secondi prima. Ci sdraiammo tutti e tre con Simona sempre in mezzo che sorrideva un po' a me ed un po' a lui come compiaciuta e soddisfatta del trattamento ricevuto. A turno ci lavammo poi in bagno e bevemmo uno spumante che tenevo in frigo. Neanche a dirlo ma ci muovevamo tutti spontaneamente come ci conoscessimo da sempre. I sorrisi erano più complici e si scherzava un po' su noi stessi. Davvero il clima era più goliardico che mai tanto che volutamente rovesciai un po' di spumante sulle tette di Simona. Pretesto per leccarla tutta come se fossimo due cagnolini. Cominciammo a versare un po' di spumante nelle cosce e la leccammo, poi in viso e la leccammo tutta anche dentro le orecchie facendola ridere un po'. L'eccitazione cresceva di nuovo a tutti tanto che lei mi fece mettere a pancia in su dandomi la fica in bocca succhiando poi il mio cazzo e quello di suo marito che si mise in piedi. Li prendeva ora insieme in bocca leccando insalivando e spompinando mentre io da dietro le leccavo la fica mentre con le mani le tenevo le natiche per dettare un ritmo sulla mia faccia. Lei poi fece sdraiare Carlo e si mise a cavalcioni dandogli le spalle e cominciò al solito un su e giù lento a gustarsi il palo del marito mentre io mi misi in piedi e le misi il cazzo in bocca sbattendoglielo ogni tanto in viso. Dopo poco però feci una cosa ispirato dalla posizione assunta da loro. Le alzai le gambe in maniera che fosse coricata di spalle su suo marito impalata cosi fino in fondo. Da li godevo della vista della fica aperta dal cazzo di Carlo che pensai di penetrarla in fica contemporaneamente. Appoggiai il cazzo ma lei non se lo aspettava, tanto, che corrucciò la fronte dubbiosa ed un po' spaventata su quello che stavo facendo. Ma mi lasciò fare. Quindi appoggiai ed entrai pian pianino tutto dentro fino in fondo mentre lei contorceva il viso mostrando si il sorriso, ma stavolta più che sorriso era un ghigno di sforzo per contenere due cazzi in fica. Arrivato in fondo mi fermai e cominciai a cercare la sua bocca con la mia fino a quando non si trovarono e potei avvertire un rilassamento della fica giù che aveva finalmente accettato l'allargamento forzato. Fu li che mentre le baciavo in bocca cominciai a pompare piano sentendo tutto amplificato. Le pareti della fica erano più strette e sentivo il cazzo del marito duro come il marmo fermo immobile (anche perché da li potevo spingere solo io) che non faceva altro che eccitarmi di più e pompare sempre più velocemente. Li non aderivo perfettamente al suo clitoride ma ci pensò lei. Allungo la sua mano destra e cominciò a masturbarsi sotto i nostri colpi mugolando sempre più forte fino a quando i mugolii non diventarono grida e si abbandonò in un urlo di godimento come non mai prima fino a quel momento. Lei si accasciò totalmente a peso morto mentre si masturbava ed aveva degli spasmi che non riusciva a controllare. Tanti che lei alla fine cedette in un urlo liberatorio seguito poi da piccoli mugolii per la serie "fate di me quello volete che tanto non ci sono più". Carlo allora ho capito che sono proprio quelli i momenti per cui lui impazzisce di più. Tanto che da sotto le prese i fianchi e la pompò con forza scalzando pure me. Poi sempre da sotto mentre lei era esausta ed inerme l'avvinghiò con tutte e due le braccia fino a toccarle le tette e poi stringendola a se forte forte le diede una decina di colpi fortissimi fino a quando non le sborrò dentro gridando anche lui il suo godimento. Io non da meno tirai lei, che ormai sembrava in trance, per le gambe verso di me facendo uscire il marito da sotto e cominciai a pomparla nella fica allargata da entrambi e sborrata dal marito come un infoiato. Glielo misi pure nel culo. Ormai i canali erano aperti e lei era li davvero stanca. Ma con il suo solito sorriso apprezzava che io entrassi dentro di lei una volta nel culo ed una volta nella fica di continuo facendo colare la saliva in caduta libera per lubrificare il clitoride che nel frattempo masturbavo con le dita. Come per dire "la prossima volta fallo prima questo trattamento che approfitterò per godere anche cosi ma adesso sono proprio arrivata". Quel sorriso proprio mi fece impazzire (era una serata che mi faceva impazzire per la verità) tanto, che uscì fuori mi tolsi il preservativo e le puntai il cazzo proprio sulla faccia. Lei il sorriso non lo tolse come per invitarmi a fare quello che volevo. E cosi feci. Le sborrai in bocca ed in faccia ed il bello fu che lei, sempre con il sorriso, prese il mio cazzo e se lo mise in bocca per pulirlo bene fino all'ultima goccia mentre da sopra mi appoggiai sulle mensole del camper per reggere ai nuovi spasmi del godimento infinito. Ero talmente sfinito stavolta che non mi accorsi che il marito era da un po' che fotografava e con un sorriso mi fece il segno con il pollice su per dire ok. Ci siamo poi ricomposti lavati e vestiti sempre con il sorriso e l'armonia che si era creata e ci salutammo ripromettendoci di risentirci nei prossimi giorni facendoci complimenti a vicenda non solo sulla performance ma soprattutto su come eravamo. Persone reali con una vita propria a cui piace giocare nel pieno rispetto reciproco mantenendo una lealtà che in questo contesto, non finirò mai di ripeterlo, non guasta mai. Nella strada del ritorno inutile dirvi che pensando a quello che mi era successo mi venne di nuovo durissimo sperando di rivederli prestissimo. Spero vi sia piaciuto questo racconto e che lo commentiate per condividere anche i vostri pensieri. Un bacio a tutti i lettori di questo sito.



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Joseph62 Invia un messaggio
Postato in data: 22/11/2014 19:47:28
Giudizio personale:
Bello!! ben Narrato!! e poi mi ha ricordato una storia analoga che ho vissuto con una coppia amica, circa 10 anno fa
In amicizia Jos

Autore: Audace_cp Invia un messaggio
Postato in data: 28/04/2014 10:00:57
Giudizio personale:
Complimenti!!!

Autore: Amantedevota Invia un messaggio
Postato in data: 24/04/2014 09:11:29
Giudizio personale:
complimenti situazione e luogo davvero intriganti.....

Autore: Marc741 Invia un messaggio
Postato in data: 13/03/2014 01:31:06
Giudizio personale:
molto coinvolgente..stavo per farmi una sega

Autore: Giannipapa Invia un messaggio
Postato in data: 12/03/2014 21:06:25
Giudizio personale:
OTTIMO

Autore: Bisexlussuriosi Invia un messaggio
Postato in data: 20/02/2014 16:07:00
Giudizio personale:
Favoloso, vorrei conoscere io una coppia del genere anche con il marito che gli piacesse anche il cazzo.

Autore: Selvaggiacoppia Invia un messaggio
Postato in data: 10/02/2014 16:41:39
Giudizio personale:
complimenti ben scritto una storia come le altre....

Autore: Kkarl Invia un messaggio
Postato in data: 20/01/2014 14:34:46
Giudizio personale:
Ben costruito, ma freddo e simile a 1000 altri

Autore: Peter_Ray Invia un messaggio
Postato in data: 17/01/2014 15:21:52
Giudizio personale:
veramente ben scritto. Fa piacere,ogni tanto, leggere qualcosa in buon italiano :-)

Rileggi questo racconto Esprimi un giudizio su questo racconto Leggi gli altri racconti

Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Coadiuvanti
Sexy fruits aromatizzati 24pz
Sexy fruits aromatizzati 24pz
Profilattici Secura addolciti da tre diversi aromi...
Prezzo: € 19.00
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Vagina realistica veronica ricci
Vagina realistica veronica ricci
Vagina modellata direttamente sul corpo della favo...
Prezzo: € 116.27
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Vibro punta oro
Vibro punta oro
Vibratore realizzato in PVC con punta metallica la...
Prezzo: € 17.29
[Scheda Prodotto]