i racconti erotici di desiderya

Serata in tre

Autore: Coppiavce
Giudizio:
Letture: 1683
Commenti: 3
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Mercoledì rispondiamo ad un suo annuncio.

Risponde subito e si dichiara disponibile ad ospitarci a casa sua. Perfetto.

Allega una foto sua. Niente da dire.

Giovedì sera lo vediamo in cam. Mi piace.

Venerdì pomeriggio altra cam. C'è feeling.

Lui di anni ne ha 28. Io ne ho 44.

Sempre meglio, mi sembra di aver vinto alla lotteria.

Sabato mattina mi guardo allo specchio: Sei sicura di quello che stai per fare?

Sorrido a me stessa. Sono sicura. Ho sempre trovato un gusto particolare ad infrangere le regole.

Claudio è teso e mi fa di continuo pure lui la stessa domanda. Sono sicura, sì.

Alle due mando un messaggio ad Attilio. Sono pronta e emozionatissima. Ho paura di svegliarmi da un sogno. La sua risposta arriva immediatamente. Sono pronto anch'io. Ogni volta che ci penso ho un'erezione. Il sogno è realtà. Che voglia.

Parole sante.



Il resto della giornata cerco di non pensarci. Impresa impossibile. Cerco di dormire un po' e ci riesco pure. Mi sveglio in preda al panico più totale. Non riesco a capire il perché. Non è ansia da prestazione la mia, sono sicura di potercela fare. E pure ho il cuore in gola.

Mi faccio la doccia, poco profumo e trucco leggero. Mi metto l'intimo migliore. Pizzo nero, reggiseno a balconcino e slip trasparenti. Calze autoreggenti. Copro il tutto con un vestitino casual, opto però per gli stivaletti col tacco alto. Mi fanno camminare come una troia per bene.

Claudio è pronto e partiamo. Durante il viaggio parliamo poco, ogni tanto ridacchiamo.

Mi sento in un'altra dimensione. C'è qualcosa di magico nel momento che precede un sogno che sta per avverarsi. Sono calma e agitata allo stesso tempo.

Perché mai poi dovrei essere agitata? Vado con mio marito a farmi trombare da uno sconosciuto. Lo vogliamo tutti e tre, che c'è di strano?

Cerco di non pensarci. Non pensare perché sono qua, qua con Claudio che mi guarda con uno sguardo mai visto prima.

Saliamo le scale. Claudio va avanti.

Eccolo. Attilio. E' carino come me lo sono immaginato.

Alto come Claudio ma molto più minuto.

Claudio gli dice che sono molto agitata. Pure io-, dice lui, mi prende la mano e se la mette sul cuore per farmi sentire la sua agitazione. Mi fa tenerezza e vorrei mettergli l'altra mano sul pacco, ma non ho il coraggio.

Attilio mi guarda con un sorriso malizioso. La stanza ferve di energia sessuale.

Ci sediamo sul divano, ci porta da bere e io mi comporto come sempre: sto zitta e osservo. Essendo però la protagonista di questo film non ha molto senso. Mi rendo conto, ma non riesco a fare niente.

La situazione è troppo strana: ci siamo dati appuntamenti per una trombata. Così. Molto semplice. Tu me lo dai e io te la do. E come cavolo si inizia? Dov'è il copione?

Claudio e Attilio parlano del più o meno per un po', poi Claudio si alza.

Andiamo a letto mentre Attilio si prepara- dice. Menomale che ha trovato il filo del copione, mi alzo e andiamo in camera da letto, mi tolgo scarpe e vestitino e mi sdraio sul letto. Per un attimo mi sento come dal dottore.

Claudio si toglie i pantaloni e mi raggiunge. Ci baciamo e gli sbottono la camicia. Ed ecco che arriva Attilio, si spoglia fino alle mutande e mi si avvicina da dietro, mi mette le mani addosso e la sensazione non mi dispiace. Anzi. Claudio si toglie di mezzo e mi trovo a letto con Attilio.

Attilio mi prende fra le sue braccia, ha un corpo atletico e muscoloso, gli passo le mani sul petto depilato e inizio a baciarlo. In confronto al suo il mio corpo è enorme.

L'intimo restante vola per terra senza nemmeno essere considerato e iniziamo a esplorarci con movimenti lenti e passionali.

Siamo riusciti a creare un'atmosfera sensuale e erotica, adoro guardare i visi di Claudio e di Attilio, vedo il loro trasformarsi in meravigliose bestie fameliche e riesco finalmente a seguire il copione.

Parliamo poco e sorridiamo molto. Passiamo ore a baciarci e a leccarci, il nostro gioco è lento e dolce, mai un dolore, solo piacere, piacere puro.

Attilio ci sa fare. E' bravissimo. E non si dimentica del suo ruolo.

Mi piace toccare Attilio, sento la sua agitazione, sento la sua eccitazione e il suo atreZZO è fantastico. Duro come il marmo, grosso alla base e più fine in punta, è un piacere leccare i suoi testicoli gonfi, sodi e senza peli.

La stanza assume un'aura decadente, come se il nostro piccolo trio fosse riportato in dietro nel tempo. Due cavalieri che incrociano le loro spade per me. Io sono la regina. La regina si bagna sempre di più, ansima quando i cavalieri si alternano a riempire il suo scrigno e non deve resistere alla tentazione di assaggiare con la bocca tutto quel bene divino che si trova fra le mani e le gambe.

Loro si prendono cura di me. Il ritmo della nostra danza si fa sempre più veloce, il mio sedere diventa un tamburo e Claudio si gode finalmente la vista del mio sesso riempito da un altro sesso, delle mani che tengono stretti i miei fianchi e degli umori che escono a fiotti dalla mia fica.

L'elettricità che corre fra noi si chiude in un groviglio di corpi, mani, lingue e sapori. E così io vengo, e Attilio mi viene in bocca e Claudio mi viene sulla schiena.

Loro sono esausti e io inizio a rilassarmi. Sarei andata avanti ancora, adesso che sono meno agitata, ma si è fatto tardi, Attilio sbadiglia e Claudio inizia a vestirsi.

Allora mi vesto pure io, saluto Attilio con una slinguazzata sulla bocca.

Arrivati a casa rifacciamo tutte le scene del copione. Ho ancora l'odore di Attilio addosso e me lo tengo fino al giorno dopo.

Ti è piaciuto? - chiedo a Claudio.

Cazzo, sì – risponde – a te?

Cazzo sì – dico io – facciamolo ancora prima o poi.





giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Savona78 Invia un messaggio
Postato in data: 25/08/2012 01:58:09
Giudizio personale:
beati voi

Autore: Giuliocarrera Invia un messaggio
Postato in data: 24/11/2010 17:52:47
Giudizio personale:
cosi\' che si fa...!!!EUREKA....!!!!

Autore: Unacoppiaparticolare Invia un messaggio
Postato in data: 08/09/2010 21:28:09
Giudizio personale:
rutin normale


Webcam Dal Vivo!