i racconti erotici di desiderya

Schiava del tuo harem

Autore: Giustina
Giudizio:
Letture: 3052
Commenti: 3
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Ieri mentre riposavo e ti desideravo ho immaginato tutto questo...



Tu sei il mio sultano che invita a cena 6 o 7 trafficanti di schiave

intorno a un bel cus cus e mentre bevete vino io e le altre ancelle danziamo per voi la danza del ventre e dei sette veli...



io avanti a tutti, la più bella, la rossa e bianca creatura perfetta e sensuale...tua preferita...

tu sai che io danzo per te perché voglio essere desiderata da te,

per rimanere la tua preferita,

perché so che il tuo pene diventa turgido per me come per nessun’altra, perché sai che a me piace davvero...

ti diverte vedere sbavare i tuoi ospiti...

farli morire di desiderio e sapere che sarai solo tu a godermi

Ed io da buona schiava accondiscendente al suo padrone ad un tuo cenno mi sdraierò in mezzo ai cuscini sui tappeti...

L’aria è spessa di incensi, di afrori, di spezie...mentre la musica continua ipnotica e lamentosa a tormentare i tuoi ospiti e i loro cazzi sotto le tuniche sgargianti per farti impazzire,

comincio a rotolare ondeggiando in una danza che mette in mostra

le mie curve i fianchi, le cosce, giocando con i veli, lasciando intravedere....carezzandomi lieve dappertutto.....

Finchè gli occhi di tutti sono rossi di sangue e il tuo cazzo è gonfio di vanità e di potere: loro vorrebbero affondare nella mia carne come bestie ma sei tu il predestinato che sfogherà i suoi lombi fra le mie cosce, nel mio ventre, nella mia bocca, nel mio culo....

tu lo sai che ti desidero..che voglio te...che voglio compiacerti gratificarti, giocando con te....



Ad un altro tuo gesto mi sporgo più avanti con il pube e scopro il mio sesso spalancando le cosce...carezzandomi piano con un dito il clitoride, nella vagina, il buchetto del culo...

il mio volto è in delirio mi piace far impazzire tutti quei cazzi

mi piace sentire che quei maschi sono ridotti a pezzi di burro sciolto guardando sbavando per la mia fica rossa...

Li guardi.... le bocche aperte, ansimanti, sudati per il contenimento dato dal rispetto verso la tua casa, la tua donna e godi sapendo che sono tua che tutto questo è per eccitare te, non loro che diventano strumenti del piacere solo per noi due.

Finalmente prenderò il tuo cazzo tra le labbra per inumidirlo bene e metterlo nel mio buco più stretto e godere insieme come animali...

So che nessuno può farmi niente se tu non vuoi, e protetta mi lancio

in gesti languidi, femminili...quando tu inviti i tuoi ospiti a leccarmi la fica offrendogli il sapore della tua favorita come gesto di ospitalità...

Con mille inchini verso di te, tutti si alzano rapiti, circondandomi...

io continuo la mia danza erotica... so che tra poco molte bocche inumidiranno la mia fica..la prepareranno per te...

e spalanco bene le gambe accogliendo la prima testa che affonda

sul mio sesso...

Sei eccitatissimo...

Sai che se uscissi dalla stanza, tutti si scaglierebbero su di me sfondandomi da tutte le parti..sai che io tremo all’idea che mi lasci

da sola in balia di tutti quei cazzi ormai gonfi fino al parossismo...

Sai che temo se ti allontani per andare con un’altra ancella se non sarò perfetta, eccitante e gentile con i tuoi ospiti...

Sarebbe la tua punizione...

Farmi scopare da tutti quei cazzi che non amo, privandomi del tuo

di cui vado pazza e di cui sono ingorda...

Così per soddisfare ogni tuo desiderio mi lascio andare cercando di eccitarmi con quelle lingue che affondano rudi e maschie nella mia vagina, lasciando che ti ecciti a vedermi eccitata dalle loro mani che accarezzano il mio ventre, il mio seno, il mio culo...

Sto impazzendo di voglia e anche loro sono sempre più presi da me, ma mi è vietato toccare il loro cazzo, è vietato succhiare, scopare,

se non il tuo cazzo...

Ormai sono gemente...

Le lingue si avvicendano con ritmi diversi, tocchi diversi, delicatezza, poi forza, poi guizzi rapidi, altre che ti stuzzicano lente e languide lingue nella vagina lunghe come piccoli peni...

Altre delicate come piume che si alternano l’una all’altra fino a non farmi capire più nulla...

Intanto gli ospiti hanno tirato fuori dalle tuniche i loro cazzi e li maneggiano sperando che tu, impietosito e complice con la loro voglia, mi dia il permesso di soddisfarli...

Mi senti gemere

Sai che è il segnale che non ne posso più, che ti voglio, che sono pronta, bagnata di umore e di saliva, che voglio godere, urlare

e mi trattengo per te solo per te...

La musica continua a cullare il desiderio di tutti,

quando ti alzi e con un semplice gesto del braccio,

scansi tutti da me piantandoti davanti ai miei occhi...

Quando ti vedo finalmente mi lancio contro il tuo pube con la bocca cingendoti i fianchi...

Strofino il viso, la bocca sulla tua tunica e sul tuo turgore...

Ansimo e inginocchiata davanti a te, apro le tue vesti e lo prendo tra le mani, lo percorro con la lingua guizzante, afferro la punta fra i denti e lo succhio avida..

Tu mi tocchi le natiche, mi infili un dito nel culo sentendomi fremere e affondare tutto il tuo pene nella gola per reazione...

Lo voglio..

Lo voglio ...Dentro.. dentro

Lo sai, lo senti da come mugolo supplicante...

I tuoi ospiti continuano a masturbarsi i cazzi adagiati sui cuscini

Ci guardano e soprattutto guardano me, la tua voglia di me..

Invidiano la mia dedizione, la mia smania per te

Fai un gesto e due ancelle vengono a spogliarti delle tuniche,

del turbante mentre continuo a darti piccoli baci sul cazzo

Quando sei finalmente nudo, afferri i miei capelli e mi volti di schiena, in ginocchio e piano piano mi fai assaggiare la punta nella vagina...

Stai fermo, sono io che spingo all’indietro, che lo voglio ingoiare dentro, e tu ti ritrai e poi ti riappoggi....

Mi tocchi i capezzoli, mordi le spalle, lecchi le natiche, poi vedi che mi sto toccando il clitoride e solo allora affondi agganciandomi verso l’alto, prima fermo nel fondo mentre urlo

e solo quando l’hai infilato tutto cominci a muoverti piano...

Gli ospiti stanno impazzendo e tu impazzisci sapendo che tutti quegli occhi mi guardano, che vedono quanto sono porca, che farebbero qualsiasi cosa per essere piantati dentro

Dove solo tu ti trovi...

Sono brava a compiacerti

So che deve piacermi quello che piace a te, che devo godere nel darti piacere, anche quello di fare la troia davanti a tutti

affinchè tu possa godere oltre che di me anche del potere, dell’invidia degli ospiti, del privilegio ostentato di avere tutta per te quella fica stretta e rossa...

Senti che godo dentro, che mi dilato mentre acceleri i colpi di reni e affondi sempre più..

Mi dimeni sotto di te, mi tocco la fica, i capelli schizzano da un lato all’altro delle mie spalle, tu mi cavalchi senza pietà e a lungo

e una serie di orgasmi mi percorrono la schiena, il ventre mi escono dalla bocca urlanti.

Intanto gli ospiti cominciano a gemere, a sborrare e tu li vedi tutti quei cazzi che schizzano per me tutta sborra che il mio padrone ha avuto pietà di non farmi ingoiare.

Sentendomi pronta, con il pene bagnato del mio liquido di femmina, esci dalla fica e in un colpo solo entri nel culo fino alle palle..

Urlo tra il dolore e la gioia, finalmente piena proprio lì dove sono più porca, più troia, dove è peccato, è sporco, è vietato e mentre ti muovi piano, toccandomi il clitoride comincio un lunghissimo orgasmo che il tuo ritmo guida e spinge accelerando fino al parossismo fino a farmi tremare tutta, fino a sentire lo sfintere che pulsando ti stringe il cazzo con piccoli colpi come baci di piacere, e solo allora scarichi i reni in una furia dentro me inondandomi il culo di sborra calda...

Ci accasciamo goduti.

Tu ansimi e io tremo in tutto il corpo.

Gli ospiti sono inebetiti dalla tua furia e dall’inatteso spettacolo offerto.

Le ancelle si affrettano affaccendandosi con tuniche fresche,

brocche di acqua di fonte, detergendo la tua fronte e il sesso.

Ti guardo fiero,

sono tua,

ancora tremo...



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Il Chimico Invia un messaggio
Postato in data: 14/11/2012 12:18:15
Giudizio personale:
bellissima e vivida descrizione. Non banale, non scontata, non comune e soprattutto piena di colori e profumi che ho potuto "avvertire" mentre LEGGEVO!!!
Splendida!

Autore: Milleidee Invia un messaggio
Postato in data: 01/08/2007 12:08:57
Giudizio personale:
eccellente desrizione con vena poetica ed altissimo erotismo. SUperba descrizione e idea eccezionale. Unica davvero meravilgiosa complimenti vivissimi ciao spero fare con te almeno in parte quello che scrivi con la mia lei e assime raggiugere vette inusitate. grazie mille del piacere che mi hai dato

Autore: Valerio69 Invia un messaggio
Postato in data: 15/12/2005 09:26:48
Giudizio personale:
un bel racconto con tanta fantasia,
forse un linguaggio troppo pesante
che a tratti toglie forse molto erotismo e molta eccitazione
alla storia ben ambientata e molto accattivante
valerio69 to


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Coadiuvanti
Lick-it ciliegia 100ml
Lick-it ciliegia 100ml
Lick it e ideale per il sesso orale divertiti a sp...
[Scheda Prodotto]
In: Bdsm
Kit per la cura del latex 200ml
Kit per la cura del latex 200ml
Set completo da:talco per lattice 50gspray per luc...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Slip aperto nero
Slip aperto nero
Slip nero con doppia apertura sul davanti e sui gl...
[Scheda Prodotto]