i racconti erotici di desiderya

Parentele pericolose

Autore: Piacereorale76
Giudizio:
Letture: 2234
Commenti: 2
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
E chi lo dimentica quel giorno....Era la mattina del mio sedicesimo

compleanno ed io tutto eccitato mi svegliai e andai subito in cucina per

ricevere gli auguri dalla mia famiglia. Detto fatto mia madre mi disse che

sarei dovuto andare da mia cugina Antonella a prendere la torta che aveva

guarnito con tanta passione e gioia.

Antonella aveva al tempo dei fatti 37 anni, una bella donna, fisico

mozzafiato, sposata con Michele, una figlia di 15 anni. Mi voleva davvero bene.

Mi avviai verso casa sua sapendo che l'avrei trovata sola perchè il marito era

al lavoro e la figlia al campo estivo. Bussai e dopo un istante venne a aprirmi

in accappatoio, cosa per me normale considerate la differenza di età e la

confidenza che c'era tra noi. Mi diede un bacino sulla guancia e mi fece

accomodare in salotto davanti la tv accesa che trasmetteva il solito programma

della mattina. Mi accorsi che il dvd era acceso e in "pause" al chè nell'attesa

misi sul canale "scart" e riavviai i dvd. Sorpresa!!!!!!!!!!! Antonella stava

guardando un film porno di altissimo livello. Il volume era basso nonostante i

gemiti degli attori. Non si accorse di nulla ma quando piombò all'improvviso in

salotto non fu sorpresa, anzi, su suo viso si disegnò un sorriso malizioso. il

mio cazzo intanto già era bello duro e nonostante la giovane età era di

dimensioni decenti...Mi disse:

-ti piace? ti eccita?

-si molto, ma non sapevo che piacessero anche a te

-adoro il porno anche perchè amo masturbarmi....provare piacere...

Fu così che fece scivolare l'accappatoio a terra e, nuda, si sedette accanto

a me a guardare quel bel film. Aprì le gambe e cominciò a masturbarsi

lentamente. Chiaramente rimasi interdetto e sorpreso. Non mi sarei mai

immaginato che Antonella fosse così. Quindi, imbarazzato ed eccitato allo

stesso tempo, lasciai perdere il film e sedendomi sulla poltrona di fronte mi

gustai lo spettacolo che Antonella stava facendo per me. Giocava col clitoride,

si penetrava e mi guardava con occhi languidi e ricchi di piacere ed

eccitazione. Il mio cazzo era sempre più duro quando mi disse-spogliati!-.

subito mi sfilai tutto e mi rimisi a sedere col cazzo in mano...._Ah bello

spettacolino, amore hai proprio un bel cazzetto-

La bava mi scendeva giù dal labbro mentre ci guardavamo e ci toccavamo

lentamente, gustandoci quella circostanza così tanto eccitante.....Si toccava i

capezzoli, li leccava la troia, chiudeva gli occhi, si lasciava andare

emettendo gemiti che non facevano altro che aumentare la mia eccitazione....dal

cazzo fuoriuscì un liquido trasparente, il classico liquido pre-sborra, che

come sempre faccio ancora oggi, raccolsi con le dita e misi in bocca. Lei fece

lo stesso, leccandosi le dita impregnate del suo umore. Fino ad allora per me

il sesso si concentrava nel numero indefinito di seghe quotidiane e nel petting

che ogni tanto facevo con qualche amica troietta. Non avevo mai ricevuto un

pompino, nè una sega, figuriamoci una chiavata...non l'avevo nemmeno mai vista

dal vivo. Beh quel giorno capii che forse era giunto il momento di provare

tutto. -Vieni qui- mi disse Antonella -voglio che mi aiuti a depilarmi tutta-.

Andai in bagno e, sotto sue indicazioni presi il necessario. Quando tornai la

trovai con le cosce allargate. Mi fece spalmare la crema depilatoria sul pube e

sulle grandi labbra, quindi cominciò a radersi delicatamente con un rasoio

apposito.

Una volta finito, mi apparve davanti agli occhi un paradiso. Le grandi labbra

erano di un color rosa chiaro e gonfissime, al limite dell'esplosione, il

clitoride turgido e lungo, fuoriusciva dalle labbra e l'interno era rosso

fuoco. Mi tirò a prendendomi per i capelli. Mi spinse con violenza contro il

suo pube e altro non dovetti fare che cacciare la lingua e leccare alla meglio

ciò che mi veniva offerto. Certo ero un pò goffo ma comunque la troia ansimava

e godeva come una cagnetta in calore. Incredibilmente venne e volle

immediatamente ricambiarmi il favore, sicchè mi fece mettere in piedi e si

inginocchiò dinnanzi a me. Prese il cazzo in mano gocciolante di saliva, che in

precedenza avevo cosparso per farmelo scivolare meglio, e di liquido presborra

e se lo mise subito in bocca ciucciandolo come un leccalecca e assaporando il

mio umore. Fu abilissima e non mi ci volle molto tempo per vuotare nella sua

bocca tutta la sborra. Quando vidi che mostrandomi tutta la sborra in bocca la

fece scomparire in gola rimasi sorpreso

-che c'è piccolino, non te l'aspettavi? non credevi che io fossi così?-

-no Antonella, non me l'aspettavo, ma mi va benissimo così-

-allora ridammi il tuo cazzo-

E così lo riprese in bocca e mi fece impazzire per molto tempo. Succhiava

benissimo, anche se le imponevo il ritmo tenendola per i capelli spingendola e

tirndola verso di me. Si fermò e tenendo il cazzo in mano e continuando a

masturbarmi lentamente mi chiese:

- hai mai scopato?-

- no, mai- e facendomi accomodare sul divano si sedette sul mio cazzo. Lo

prese in mano scappellandolo tutto per bene e lo condusse nella sua caverna.

Entrò con facilità in fregna, tutto fin in fondo. La sensazione che ebbi fu

unica. Le pareti della fica avvolgevano il mio cazzo e le sentivo comprimersi,

era bagnata, calda e gonfia. Cominciò a cavalcarmi lentamente e, mentre mi

chiavava, si accarezzava il clitoride. Io, impacciato, le toccavo le sue grosse

tette, strizzandole i capezzoli di tanto in tanto. Godeva come una vacca e più

godeva lei più mi avvicinavo io all'orgasmo....un fremito, un altro, poi un

altro ed esplose in un orgasmo violento. A tutto quel sentire e vedere non

resistetti.- Vienimi dentro, non preoccuparti-, e così feci. Schizzai tutto il

mio sperma dentro di lei. Rimanemmo a lungo abbracciati ed immobili in

silenzio, finchè non si sciolse da me e si sedette sulla poltrona di fronte.

Aprì le gambe e vidi che scorreva seme fuori dalla sua fica. La raccolse tutta

sulle dita che portò alla bocca e ingoiò senza indugiare. ero felice come un

bambino la mattina di Natale. Senza dubbio il mio più bel compleanno. Da

allora, quando ci capita l'occasione, scopiamo sempre e sempre meglio. Il

nostro rapporto, agli occhi di tutti, è rimasto uguale, ma nel nostro intimo si

è inevitabilmente rafforzato, sfociando nella passione assoluta. Ma questa è

un'altra storia........


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Schiappa Invia un messaggio
Postato in data: 15/09/2013 01:19:19
Giudizio personale:
Ne so qualcosa

Autore: Joseph62 Invia un messaggio
Postato in data: 07/09/2013 14:11:48
Giudizio personale:
Carina come storia.... e poi come dice il saggio: "non c'è cosa più divina di trombarsi la cugina!!!"


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Eclipse trasparente
Eclipse trasparente
Vibratore in gomma trasparente ultra liscia con st...
Prezzo: € 59.45
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Kit 4 anelli celeste
Kit 4 anelli celeste
Kit di 4 anelli per il pene in jelly con diametro ...
Prezzo: € 18.52
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Super manicotto trasparente
Super manicotto trasparente
Manicotto trasparente per ingrandire il pene con u...
Prezzo: € 18.52
[Scheda Prodotto]