i racconti erotici di desiderya

Pantera e il suo bull


Giudizio:
Letture: 0
Commenti: 3
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Dopo avere scambiato dei messaggi con i vari bull del sito, ecco che la mia donna inizia ad avere un feeling particolare con Eros, un bull un po’ spocchioso, ma simpatico: 45 anni, esperto, bel fisico, bella mazza, ottimi feedback. Le poche altre coppie che lo avevano incontrato ne erano state entusiaste per come era stato bravo nel gioco e a farlo durare a lungo....

Certo ogni tanto aveva qlk sbavatura nei messaggi, da tipico bull pieno di se, che simpaticamente la mia donna coglieva al volo per provocarlo e canzonarlo. Diana pur convinta di provare questa esperienza, non aveva ancora trovato il giusto bull che la intrigasse veramente. Eros però la divertiva ed il fatto che tentasse di dimostrirsi sicuro di se e molto dominante la incuriosiva e quasi eccitava.

Dopo qlk giorno concordammo di sentirlo di nuovo. In quella occasione ci entusiasmò. Decidemmo che lei lo avrebbe sentito da sola al tel e chattato in wa per qlk giorno prima di decidere. Tanto comunque lo avrebbe potuto bloccare in qls momento, sia al tel che in wa.

Io ne fui un po’ geloso, ma lei seppe come tranquillizzarmi, facendomi capire che era così cotta di me che neanche se fosse stato fantastico in tutto, lo avrebbe mai incontrata da sola.

I giorni passarono e lei lo senti qlk altra volta. Dopo alcune settimane mi disse che era il giusto bull per l’esperienza che da anni avevamo rimandato a causa della pandemia.

Mi confermò che mai avrebbe intaccato il ns rapporto, ma che voleva condurre il gioco lei. Mi fidavo ciecamente e quindi dissi subito di si, nascondendo la mia gelosia.

Concordammo di incontrarlo nel mio appartamento al mare. L’idea era di farci raggiungere verso le 14,30 e lasciarci verso le 20, così la cosa non avrebbe modificato i ns programmi da fidanzatini di passare la notte insieme. . Ed inoltre in un'ora lui sarebbe potuto rientrare a casa.

Era un donatore Avis e quindi avremmo potuto evitare i profilattici. Infine dopo 2-3 giorni Diana avrebbe avuto il ciclo e quindi potevamo riempirla...

L’idea era di vederci io, lei ed il marito verso le 12 e pranzare insieme fuori casa, altrimenti già ci saremmo saltati addosso. Rientrare a casa verso le 13,30. Il marito avrebbe incontrato da solo Eros alle 14 e passato con lui mezz ora ad un bar per avere le ultime certezze sulla serietà dell’uomo.

Io invece avrei indossato la gabbietta di castità ...per una lunga e piacevole sofferenza....

Quando entrammo in stanza alle 13,30 avevo un desiderio di lei spaventoso, ma non potevo. Lei era un po’ tesa, ma fra le mie braccia si senti rassicurata. Avevamo deciso di “addobbare” il suo corpo per entrare nel ruolo. Slip e reggiseno sexy, reggicalze un vestitino leggero e ben scollato è corto. Un bel tacco...un filo di trucco. Insomma uno schianto! Rimasi senza parole quando uscì così dal bagno. Non potevo non stringerla a me. Avevo un desiderio folle di lei. Era si tesa, ma decisa e già un lago. La distesi sul letto e le affondai la lingua nel suo sesso. Venne subito con un orgasmo molto forte. Era eccitata da paura ed un desiderio folle di essere penetrata. Mi confesso che non vedeva l'ora che arrivasse il bull. Un po’ si vergognava a confessarmelo, ma io ne ero entusiasta e le dissi che l'amavo alla follia. Le dissi che mi doveva promettere che non lo avrebbe più sentito per un po’ e solo se entrambi d ‘accordo rivederlo.

Quando bussarono alla porta io uscì dalla camera per andare incontro al maroto ed al bull. Lei era eccitata come una cagna ma volle 2 minuti per se per ricomporsi. Quando la raggiungemmo era un incanto ed il bull la riempi di complimenti. Aprimmo una bella bottiglia di vino e lei ne bevve 3 bicchieri pieni a stomaco quasi vuoto. Lui era un uomo affabile, sicuro di se con grande fascino. Curato e profumato. Non sembrava avesse fretta. La mia donna ne era incantata. Con la scusa di ammirarla meglio l'abbraccio senza esagerare. Le sfiorò i fianchi e la bacio accanto alle labbra.

Lei era rossa in viso dall'eccitazione prolungata e dal vino bevuto.

Dopo qlk minuto mi chiese di raggiungerla un attimo in bagno. Appena entrai si buttò al mio collo e mi abbraccio con una passione inaudita.

Mi chiese se poteva rimanere da sola con lui, ma nn lo avrebbe fatto se rischiava di farmi del male. La guardai con occhi innamorati e le dissi che per me era ok, ma mi doveva giurare che mai nulla avrebbe cambiato il suo amore per me. Mi sorrise e mi disse che non ci sarebbe mai stato questo rischio ne con lui ne con altri. Lei si sentiva attratta fisicamente, ma nulla più.

Ok le dissi che io ed il marito saremmo usciti per una quarantina di minuti, ma poi li avremmo raggiunti.

Lei mi disse che 40 minuti le sarebbero bastati per superare l'imbarazzo e dedicarsi adeguatamente a lui.

Rientrammo in sala e trovai una scusa per andare a fare un giro per il paese. Eros capì subito l’antifona e ne fu entusiasta, visto che desiderava tanto star con lei da solo almeno all’inizio.

Li lasciammo soli.

Il tempo non passava mai. Contavo ogni singolo secondo. Dopo precisi 40 minuti entrammo silenziosamente in casa, sentii dei gemiti ed ebbi la pelle d’oca per l’ansia di aver organizzato questa trasgressione e la paura di perderla. La porta della stanza era appena socchiusa e intravidi una scena che mi lascio ammutolito: lei lo cavalcava in modo forsennato e godeva di continuo. Ogni tanto si abbassava per un bacio appassionato. Appena mi vide le brillarono gli occhi, scesa dal bull e corse ad abbracciarmi. Mi baciò con una intensità unica e mi sussurró che mi amava da morire. Tutti le mie ansie e i miei timori svanirono . Non l’avevo persa, anzi era lei a temere che ciò che era successo avrebbe potuto incrinare il ns amore. Rimanemmo abbracciati in silenzio x qlk minuto, che sembro infinito. Non ci vollero parole x capire che quello che era successo e sarebbe ancora successo avrebbe cementato in modo indissolubile il ns grande amore.

Fu lei a spogliarmi e lasciarmi solo con la gabbietta. Mi fece sedere sulla poltrona che aveva preparato accanto al letto e chiese al marito di guardare dalla porta appena appannata senza distrarla e che gli sarebbe stata grata che dopo qlk minuto fosse andato via per tornare solo dopo oltre un’ora.

Mi disse: ora vedrai cosa sa fare la tua cagna con un altro bull. Mi disse che era stato dolcissimo e bravissimo, tanto da convincerla a prenderlo già nel culetto con la scusa che così lei sarebbe stata pronta per la doppia al mio ritorno. Non ci poteva credere di essere riuscita a prendere una mazza ancora più larga e lunga della mia senza quasi soffrire.

Tornò dal bull, che un po’ aveva perso l’erezione, e lo baciò con grandissima intensità ed a lungo. La cosa mi causo dei brividi mai avuti ed un senso di eccitazione mentale unica. Dopo di che lo baciò su tutto il corpo fino a prendergli in bocca il grosso cazzo, tornato durissimo. Si dedico alla sua mazza con delle attenzioni che nn conoscevo. Voleva sbalordirmi e quel uomo, così discreto, era la persona giusta. Un pompino fatto con un desiderio unico che lo porto quasi all orgasmo. Lui non resistette più e con decisione la mise a pecora ed iniziò a penetrarla con decisione ma senza farle male. Così lei poteva guardami e farmi capire quanto stesse godendo e quando mi amasse. Continuarono così ancora per altra mezz ora in tutte le posizioni. Ogni occasione era per lei buona per guardarmi e dirmi che mi amava e lo diceva mentre aveva degli orgasmi fortissimi.

Poi volle che mi avvicinassi e la baciassi. Era a pecora e guardandomi negli occhi disse al bull di incularla di nuovo prima dolcemente e poi con decisione. Lui lo fece con maestria unica e con movimenti lenti così che lei potesse continuare a baciarmi e dirmi che mi amava da morire. Sempre con la gabbietta mi misi sotto ed iniziai a leccarla finché ebbe un fortissimo orgasmo convulsivo, mentre veniva inculata in modo lento ma deciso.

Dopo di che prese la chiave e, mentre continuava ad essere inculata, mi tolse la gabbia. Iniziò a dedicarsi alla mia mazza “martoriata” con una dolcezza unica. Crebbe in un attimo nella sua bocca, mi baciò dovunque e dopo qlk altro minuto fece uscire il bull dal culetto e mi monto sopra. Iniziò a cavalcarmi con una eccitazione unica. Stavo perdendo il controllo e stavo x venire subito. Lei lo capì e si fermò e iniziò a baciarmi con tutto l amore che poteva. Intanto il bull si era andato a lavare e quando tornò glielo mise in bocca, con lui in piedi sul letto. Rimasi incantato da quando fosse grosso nella sua piccola bocca. Io riuscii a riprendere il controllo. Allora lei gli disse ora è il momento. Gli chiese di incularla ancora e mentre lo faceva si calo per baciarmi ancora con tanta voglia. Attraverso la sua bocca sentii il desiderio che scorreva in lei e attraverso la membrana che divideva il suo culetto dalla tana, l’incombro dell’altro membro. Iniziammo a sincronizzarci e facemmo una doppia da favola con lei che godeva di continuo. Non si era neanche accorta che da qlk minuto era entrato il marito che si era spogliato e si stava segando in silenzio. Lo invitò a salire sul letto per succhiarlo. Tre maschi eccitati tutti per lei. A quel punto il bull non resse più e le venne nel culetto con affondi inauditi. Lei fu orgogliosa di aver donato tanto piacere. Il marito corse dietro a leccare tutto il succo di quel maschio che le usciva dal culetto ormai una voragine. Ne era tantissimo ed anche pompato fuori dai miei movimenti. Mi disse nell'orecchio di non venire, perché era ancora eccitatissima e voleva rimanere da sola con me. Allora uscii da lei e cedetti il mio posto al marito, che in pochi minuti venne x la forte eccitazione dell'aver visto sua moglie, dopo averlo desiderato per una vita, presa da due bull. Anche il marito corse in bagno. Lei si stese accanto a me e non sapeva dirmi altro che mi amava alla follia. Dopo 10 minuti rientrarono in stanza sia il marito che il bull. Scese dal letto e corse ad abbracciare Eros dandogli un bacio passionale che nn sembrava finire mai, che mi eccitò in modo inaudito. Anche Eros era di nuovo in tiro! Diana mi guardò con occhi da gattina e mi chiese se poteva rimanere di nuovo sola con il bull, perché non voleva che andasse via ancora "duro". Le feci cenno di sì e lei corse da me a baciarmi e maliziosamente mi disse che era necessario rimettere la gabbietta xchè non voleva che mi toccassi. Prese dei cubetti di ghiaccio e me li mise sul cazzo, che subito si "ritirò" pronto a rientrare in gabbia. Mi rivestii ed uscii con il marito a prendere un caffè, ma avendo la mente altrove. Dopo c.a. un'ora Diana mi chiamò e tornammo a casa. Eros era vestito e pronto per andarsene con il marito di Diana.

Appena uscirono dalla stanza e ci lasciarono soli. Forse per ingelosirmi, mi raccontò che con il bull aveva fatto sesso dolcemente come amanti ed era venuto nel suo sesso, mentre lei lo baciava senza sosta. Lei era venuta ancora tante volte. Facemmo io e lei dolcemente l'amore ancora per oltre un ora. Aveva una dedizione per me, come nn mai. Capii che nn solo non ci eravamo persi, ma il ns legame era diventato ancora più profondo. Mi disse che era arrivato il momento di venirle in bocca ed ingoiare tutto.

Le dissi di no. Ci sarebbe stata altra occasione. Erano state già tante le emozioni di quel giorno.

Le chiesi se voleva rivedere quel bull e mi disse che lo avremmo deciso in seguito insieme e comunque dopo l’estate, se non addirittura nel 2023.

Era mia e soltanto mia. Neanche il bull più bravo e bello ed affascinate me l’avrebbe mai portata via.


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Disinib30 Invia un messaggio
Postato in data: 10/01/2022 11:52:57
Giudizio personale:
molto eccitante come situazione e lei davvero una donna intrigante e sexy

Autore: UomoDiClasse78 Invia un messaggio
Postato in data: 10/01/2022 10:46:04
Giudizio personale:
Complimenti vivissimi, gran bel racconto che si legge tutto d'un fiato. E' riuscito a trasmettermi le sensazioni che avete vissuto e mi ha eccitato tantissimo. Mi piacerebbe vivere con voi un'esperienza similare.
Un abbraccio

Autore: Pepito_sex Invia un messaggio
Postato in data: 09/01/2022 23:02:43
Giudizio personale:
stupendo racconto...molto eccitante ed intrigante... sono venuto a fine racconto immaginandomi nella situazione... lei una donna super focosa.


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Abbigliamento
Set cameriera sexy bianco
Set cameriera sexy bianco
Completino da cameriera sexy composto da un top al...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Invader prostate plug nero
Invader prostate plug nero
Plug Anale adatto alla stimolazione della prostata...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Kit 6 guaine red roses trasparente
Kit 6 guaine red roses trasparente
Ecco un set di 6 guaine stimolanti tutte di divers...
[Scheda Prodotto]