i racconti erotici di desiderya

Nessun feedback (2)

Autore: Nirby
Giudizio:
Letture: 340
Commenti: 2
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
E venne il gran giorno. Alfredo era stato informato da Laura sulle sue intenzioni, ed aveva prenotato una camera in un B&B in città, un alberghetto pulito che, con la complicità del proprietario, era possibile fruire come albergo ad ore. Appuntamento alle 8:30 del mattino, per mia abitudine arrivo sempre prima, mi sembra un segnale di stile, e contatto telefonicamente Laura. Lei è già su in camera, mi apre il portoncino dal citofono e salgo. Laura sembra eccitata come una bambina a cui stanno per comprare le caramelle, per l’occasione si presentò con un baby doll nero, mi disse che voleva tenerselo per l’intera durata dell’incontro perché si vergognava a mostrare per intero la sua straripante ... personalità. In effetti mi apparve una donna abbondante in tutto ma che conservava una eccezionale tonicità, come ebbi modo di constatare successivamente. Telefonò ad Alfredo per sincerarsi della sua puntualità e poi mi si accostò, dicendomi che voleva far felice il suo uomo e me, che non si sarebbe risparmiata in nulla. La baciai, il mio approccio fu delicato, non sapevo chi mi trovavo di fronte da quel punto di vista, e lei contraccambiò il mio bacio, ma mi apostrofò immediatamente dopo: “Quanta dolcezza! A me piace un approccio più deciso!”. “Basta aggiustare il tiro!” la apostrofai, infilandole con forza la lingua in bocca e stringendola a me prendendola da quelle sue megachiappone, per poi passare a stropicciarle una delle sue tette, grandi abbastanza da non poter essere contenute in una mano. Sentii che Laura gradì l’approccio, accompagno il mio palpeggio con una serie di sospiri che ti fanno intendere quanto possa una donna essere pronta, ma mi bloccò, dicendo che voleva aspettare Alfredo per aprire le danze. La tirai a forza sul letto sopra di me, facendole sentire attraverso i jeans la mia eccitazione, lei la notò, mi disse di sentire il mio cazzo duro e che non vedeva l’ora di fare le dovute presentazioni.

Arrivò finalmente Alfredo, lei si precipitò ad accoglierlo stringendolo a sé e tempestandolo di baci, tanto che il poveretto dovette invitarla a scostarsi per fargli almeno togliere l’impermeabile. Ridacchiando, Laura si mise a letto ed io la seguii, dicendole che era il momento di fare le presentazioni. Laura non si fece pregare e mi sbottonò la patta, uscendo il cazzo ormai pronto. Laura lo rimirò un attimo e poi cominciò a pomparmelo di brutto, con avidità ma anche con delicatezza, giostrando abilmente la lingua ed alternandola con le labbra, mi sembrava di aver strusciato il cazzo sul velluto tanto erano morbide, andava su e giù per tutta l’asta stringendola con una mano, assaporando la mia eccitazione. Nel frattempo avevo finito di spogliarmi ed anche Alfredo aveva fatto altrettanto. Lai lo accolse riservandogli il mio stesso trattamento, si vedeva che era presa da quell'uomo e notai quanto il suo coinvolgimento per lui fosse totale, lo amava per quello che era e gli si concedeva senza limiti.

Mentre Laura era intenta a prestar attenzione al cazzo di Alfredo, mi accoccolai fra le sue cosce per gustare la sua figa, che mi si presentò già fradicia, grondante di umori e naturalmente profumata, morbida, aperta al punto giusto. La leccai per bene, estendendo le attenzioni anche al buchetto del suo gran culo, scopandola con la lingua e con le dita, titillandole il clitoride: Laura rispose alle mie cure cominciando a mugolare e a dimenarsi, gradiva il trattamento, continuando a grondare copiosamente umori che leccavo avidamente. Dopo Laura si distese e Alfredo sopra di lei, iniziando a scoparla ritmicamente, mentre io tornai alle amorevoli attenzioni delle labbra di lei, la quale non sembrava affatto intimidita dall'aver a che fare per la prima volta con due uomini, continuava a pompare avidamente il mio cazzo e, al contempo, godendo dall'essere penetrata da Alfredo il quale, dopo un po’, mi cedette il posto.

La sua figa era bollente, non ebbi alcuna resistenza alla penetrazione tanto si era lubrificata, nonostante non fosse di apertura eccezionale, era stretta ma accogliente, le sue pareti vaginali erano cedevoli al passaggio del mio cazzo, più grosso rispetto a quello di Alfredo, ebbi la netta impressione di calzare un guanto, mi ritrovai in un umido paradiso di morbidezza e calore. Lei reagì alla mia penetrazione roteando indietro gli occhi con un sospiro prolungato ed abbandonandosi ai miei colpi, sempre più ritmati, sempre più violenti. Il rumore dei miei fianchi contro le sue cosce si fece assordante, davo tutto me stesso a quella donna che, ben lungi dall'essere passivamente scopata, godeva continuamente incitandomi e al contempo dedicando la sua bocca ad Alfredo. Il suo voluminoso corpo era continuamente sconvolto da sussulti che le facevano ballonzolare tette e pancia da sotto il baby doll. Dopo un po’ sentii l’impulso di venire e l’avvisai; Laura mi mugolò “Vienimi dentro, riempimi!” ed io a tale invito raggiunsi l’apice del piacere, inondandola col mio sperma, facendo seguire fiotti a fiotti, contraccambiando a modo mio tutto il calore che da quel ventre avevo tratto, continuando a spingere all'interno il mio cazzo negli ultimi spasmi dell’amplesso, quasi a voler fondermi con quel corpo pachidermico, a fare del mio e del suo pube un unicum. Laura contraccambiò tale afflato venendo a sua volta (poi mi rivelò che era già venuta altre due volte, una per ogni uomo che l’aveva scopata), accompagnando l’orgasmo con prolungati mugolii. Alfredo, compiaciutissimo finora di come si stessero svolgendo le cose, mi diede il cambio nella figa di Laura, grondante del mio seme, seguitando a stantuffare fin quando non raggiunse anche lui l’orgasmo, scaricando anche lui il suo sperma dentro quell'accoglientissimo antro, completando la farcitura. (fine seconda parte)



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Ginogino73 Invia un messaggio
Postato in data: 08/01/2014 14:51:46
Giudizio personale:
bellissima eserienza, vorrei che mia moglie facesse la stessa cosa.....

Autore: Joseph62 Invia un messaggio
Postato in data: 04/01/2014 22:32:18
Giudizio personale:
FAntastico! solo chi ha potuto provare sa cosa si prova a scopare e venire in una fica già piena di sperma !!! magari del suo uomo o del suo amante . . . .


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Mini vibe natural
Mini vibe natural
Vibratore in realistico materiale nature skin che ...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Tenga 3d sculpted ecstasy zen bianco
Tenga 3d sculpted ecstasy zen bianco
Tenga 3D e il nuovo masturbatore per uomo della li...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Collanina cuore bianco nero
Collanina cuore bianco nero
A chi ama distinguersi e mettere in risalto le sco...
[Scheda Prodotto]