i racconti erotici di desiderya

Maxstil racconta sua prima monta moglie sottodotato piana lucchese

Autore: Pina Desto
Giudizio: -
Letture: 0
Commenti: 0
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Su diversi siti scambisti sono noto come Maxstil, ricercato toro (bull) pisano, sessantenne, alto 190 cm, grosso pene lungo 23cm e largo 5,5 cm, con faretra zeppa di scalpi di mariti da me resi cornuti, dotati o mini, spesso impotenti, dei quali mi son chiavato le loro mogli, giovani o mature, ma tutte insoddisfatte, avide di extra large cazzi e vogliose di aver la figa, e rare volte l’ano, trapanati da ben funzionante, il mio.

Ho scritto quanto segue per spontaneo sentimento di gratitudine nei confronti della coppia, ma più di lei che m’ha aperto gioiosamente le bianche, corte cosce per ben nove volte dal 30.12.2019, che di lui che mi contattò in uno dei suoi account di siti scambisti, visto i miei account, che chattando mi espose i sublimi, sensuali e voluttuosi coiti della moglie, dall’età di 57 anni, in sua gioiosa, contenta costante presenza dal giugno 2011 con 18 bull e circa 25 coiti, ma mai inculata, l’ano è sempre vergine pur se da lui abusato.

Feedback precedente ho narrato il primo incontro con la coppia e il feeling sorto con lei e del loro video sessuale erotico finito in web.

Inizio da novembre 2019 allorché il mini dotato, pene 11,5x2,8, mi chiede di trombargli la matura moglie ed allargargli la stretta figa da 7cm a 8-9.

Quindi racconto in prima persona rivolgendomi alla cara, meravigliosa sposa, l’erotica carnale mia I° copula con lei in una camera di riservato residence poco distante dalla rotabile Lucca Pisa, copula ripetuta 8 volte per graziosa concessione della disponibile lei, nelle medesime stanze con la procace, libidinosa, vogliosa, insoddisfatta ed avida di cazzo mogliettina, che considero mia amica e la migliore delle moglie che mi son fottute e sono tantissime.

Sono per la prima volta al parcheggio dell’hotel indicatomi, sostano auto italiane e straniere di grossa cilindrata, nel salire la scala m’imbatto in una coppia, lui sui 50 anni, appare persona di rango, lei, forse 25enne, (troia, mignotta o escort), le discende coppia sfasata e stanca come spossata per sesso fatto.

Busso alla porta 51, all’istante s’apre, entro ed il cornuto tuo coniuge veloce la chiude.

E' nudo, tra le gambe ha pisello da coniglio, forse 10cm, i negri del Sudan l’hanno 26-28, gli italiani 14-15cm, il mio è 22, ma largo 5,5 molto oltre la media mondiale.

Non credo che detto pisello t'abbia ingravidata, forse è accaduto con tuoi e/o suoi amici che t'hanno fottuta e che tu l'hai infinocchiato e spacciato per suo e lui c’è cascato.

Inquadro insistentemente il meraviglioso corpo femmineo in mezzo al letto, gambe corte, lisce, bianche, rari peli neri ai bordi delle rosee grosse labbra della figa, una piccola fessura, che m'appare sana ed intatta come natura t'ha fatta, 33 anni di tuo cazzetto e 18 cazzi di bull te l'hanno lasciata stretta 7 cm.

Il tuo coniuge sale sul letto e riprende il coito di fianco, ficca di botto il suo ritto e duro cazzetto nella tua fregna, più larga del suo sotto dimensionato pene.

Te sei indifferente, 33 anni t'hanno abituata a prenderlo, ma mai ti ha dato orgasmi.

Io per le trasgressioni che hai fatto ti stimo femmina sessualmente esperta e ti chiedo comunque come vuoi che ti prendo, qual è la tua posa preferita, di fianco, a sponda letto, alla missionaria, a pecorina, o altre pose del kamasutra che hai conosciuto.

So che l'hai ancora stretta e non vorrei che te rivivessi la tua prima esperienza del 2011.

Te rispondi secco: il cornuto mio marito in chat t’ha informato quanti bull m’hanno fottuta in 8 anni, le copule che ho fatto e le pose del kamasutra impostomi, iniziamo di fianco.

Il sottodotato è ansioso di cedermi il posto, smette di fotterti e dalla tua topa esce un pene di 2cm che in entrata era 11cm, in un attimo sono sul letto, mi posiziono dietro di te col ritto cazzo in mezzo alle tue cosce, la cappella del duro e ritto cazzo è alle grosse labbra, sento dirti "ci sei, vai", termini che per me sono adrenalina, sento che sei vogliosa, fremi d’ansia di prenderti il mio extra large cazzo in figa.

M’accorgo che repentinamente muovi il corpo quel giusto che mi consente di ben aderire alle tue chiappe, di spingere il mio cazzo lentamente e progressivamente dentro di te e ti sento dire " l’hai ficcato tutto dentro, lo sento fino in fondo, dai, madonna come mi piace, fammi venire per la prima volta", che porcella che sei, ti son mancate le passionali penetrazioni, vuoi ardentemente chiavare con vero cazzo, il mio, stavolta sei pronta e decisa a cimentarti con cazzo molto più dimensionato di tutti i precedenti.

Mi dici: “sto partorendo, come lo faccio maschio, o non si sa???”, al che rispondo: “sarà maschio come sgravato da tutte le spose che ho ingravidate” e tu continui: “meno male che sei alto, non mi pesi sulla pancia, me l'hai menato tutto diritto dentro fino alle palle!!! c’è voluto il fabbro, la morsa, per farlo entrare, ma ora che lo sento dentro mi fa bene!!! oh, oh, uh, uh, dai, oh, sii, sii, ah, ah che bello, godo, Dio come mi piace come chiavi a meraviglia, che mirabilia è un grosso ed efficiente cazzo in figa, oh, oh, ah, ah, vai fammelo sentire che entra ed esce, penetrami di continuo con questo tuo grosso cazzo, hai un pene assai meglio dei precedenti bull e poi v'è la differenza che lo sai usare, vai, vai, stantuffa veloce che ci godo di più, capito!!! Oh, oh, ah, ah, non ti fermare, vai, vai, dacci dentro forte, che fantastica, favolosa, magica scopata che sto facendo, dai dammi tanti orgasmi! a mio marito dico che non cambio pene voglio il tuo!!! sei il mio bull fisso, stallone mio non ti fermare, montami con forza e fammi sentire il cazzo che preme sotto l'ombelico ed il tuo seme uscire dagli orecchi.

Alle mie labbra non vengono le giuste parole per ringraziarti della appagante copula che mi regali e lodare la tua disponibilità a copulare con me, mi limito a dire che vivo il più stupendo, splendido e mirabile coito mai fatto, il mio pene è estasiato di stantuffare nella strettissima tua gnocca, gli sembra una manna celeste aver sverginata una matura sposa.

Tronfio mi rendo conto che i miei turgidi coglioni battono sulle labbra tua topa, da cui entra e n’esce senza intoppi, che te ascolti e gradisci gaiamente i miei rantoli di goduria animalesca, cinghiale ferito, e percepisco lieto i tuoi appassionati sospiri, i flebili e languidi lai cagionati dai continui orgasmi che provi.

Ti avvinghi a me a gambe divaricate, braccia strette alle costole e unghie nella pelle, penso che non è reale ciò che sta avvenendo, ad occhi aperti vedo le scene del video.

Mi piace che te sei lieta per i plurimi orgasmi che ti godi e lo dici sonoramente al presente tuo sposo che Maxstil ti piace e ci godi a farlo felice e che ti appioppiamo ulteriori robuste corna a quelle che avevi, corna ramificate tipiche delle renne finniche.

3-4 entra esci mio cazzo in tua figa e vi verso dentro tutta la sborra dei miei rigogliosi testicoli pieni come uova sode per l'astinenza di un mese perché tu potessi capire ed apprezzare quanto ti voglio e mi piaci e concedermi altre future copule da bull fisso.

E' mezz'ora che fottiamo, andiamo in bagno, io ti aiuto la lavarti la passerina e la lecco, come pure mammelle e capezzoli e tu il mio cazzo, completiamo lingue contorte in bocca.

Tra noi s’intromette il cornuto tuo marito che propone che fottiamo a sponda letto con due cuscini sotto il tuo culo in modo che la figa sia alla stessa altezza del cazzo.

Detto fatto hai due cuscini sotto tuo culo e cosce divaricate sopra mie spalle, cazzo a bocca vulva che in un baleno ti faccio sparire tutto dentro.

Spingo forte e veloce verso il basso, te da brava sollevi un poco il bacino, m’assecondi in modo che la tua natura, dalla vulva alla cervice, si distenda, che s'allarga il giusto e la cappella scivoli a fondo utero e te lo senti battere sotto l’ombelico, tu godi, un poco soffri, emetti lai di piacere e dolore, mi inciti a proseguire finché hai orgasmi continuativi.

Sarà per sempre impresso a fuoco nella mia mente i tempo con noi due avvinghiati l’un l’altro, col mio cazzo che sguazza a go, go nella tua passerina, striscio la cappella al tuo sano e vergine foro anale e spingo, v'entra per un paio di cm che tu mi stoppi, sei abituata al cazzetto del cornuto che non te l'ha mai sfondato, desisto certo che te lo violerò.

Con tua e mia sorpresa il cornuto ti allarga le tue cosce e mette la tua vulva ben in vista e mi chiede di aprire al massimo le labbra per fotografare il foro ove esisteva l'imene che a lui non è stato dato rompere, scatta foto alla figa ora ben larga di 8,5cm.

Sono certo che mi credo se ti confesso che il rapporto fatto con te è per me in assoluto il più esaltante e inebriante, roba da mille e una notte.

Questa I° copula che ho fatto con te resterà imperitura nella mia mente per il genuino, festoso, puro ed entusiasmante slancio emotivo con cui hai partecipato, l’hai fatta da porcella, non navigata vacca quale il turpe tuo consorte vuole che tu sia, abbiamo goduto a iosa e ce lo ricorderemo quale viatico per tante altre future copule, avendo tu deciso che sarò il tuo bull fisso finché hai voglia di fottere .

feedback che invio perché decidiate se pubblicarla, meglio è se finisce sui siti scambisti del cornuto.



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI



Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Vac-u-lock 8   set 1
Vac-u-lock 8 set 1
Kit con sistema di aggancio Vaculock composto da u...
[Scheda Prodotto]
In: Sexy party
Perizoma caramelle commestibile vari colori
Perizoma caramelle commestibile vari colori
Perizoma zuccherino da strappare a morsi. Hai la p...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Corsetto bordeaux
Corsetto bordeaux
Fantastico Corsetto molto sobrio adatto a qualsias...
[Scheda Prodotto]