i racconti erotici di desiderya

Master che mi sottomette

Autore: Frabsx
Giudizio:
Letture: 0
Commenti: 3
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Dopo avermi sverginato il culo il mio Master che avevo conosciuto a Milano , mi propose di non andare più a dormire in hotel, ma se mi fermavo per tutto il tempo che volevo a casa sua , mi offri ospitalità e servizi, io fui preso da questo modo gentile che Mauro avesse nei miei confronti e accettai.

Mi trasferii a casa sua e mi sistemai , mi mise a disposizione una camera tutta per me con letto matrimoniale , un vero gentil men , e cosi inizio la storia che vi sto raccontando.

La sera dopo il lavoro ritornai a casa e lo trovai gia pronto cioe nudo , mi aveva fatto portare al lavoro il plug in culo per tutto il giorno , e mi disse caro ora lo sai che sei il mio schiavo e devi soddisfare le mie voglie, io avevo il culo tutto slabrato dal quel plug , mi ordino di ingocchiarmi e succhiali il cazzo, lo feci con piacere mi sentivo suo in tutto , e cosi fu che mi feci fare di tutto.

Prima mi i mise in vasca da bagno mi fece il solito clistere,poi prese un acrema depilatoria e mi depilo tutto il corpo , me lo rese liscio come la pelle di un bambino, poi di cosparse tutto di olio idratante , e finita l'opera apri un armadio dove vi erano un sacco di cose per sex, mi fece indossare una tuta di latex che lasciava aperto tutto il culo e me lo rendeva da vera puttanona, poi mi prese e mi lego a una sedia al contrario seduta col culo fuori , mi lubrico leccandomi il culo come una fica ci sputo dentro efuori mi sculaccio a dovere io godevo come una vera puttana, poi prese un cazzo in gomma nero grosso e me lo ficco in culo ha che bello gli dissi meno male che e più piccolo del tuo cazzo , ma non fu cosi e ra gonfiabile , lo comincio a gonfiare e mi fece morire , io venivo di culo come una vacca , a un certo punto mi disse ,ora scusami ma devo fare una commissione devo uscire , e gli dissi , allora slegami , e lui disse no , resterai cosi fin quando non ritorno, mi fece bere un bicchere di rum, e mi lascio in quelle condizioni per due ore , non cel afacevo più avevo il culo che mi prudeva da impazzire il cazzone di gomma era diventato piccolo per il mio bucone e culone di vacca , ero una lurida vacca rotta in culo, mi sentivo troia nell'animo , cosi arrivo io ero esausto, ma affamato di cazzo , snza dire una parola si avvicino a me e mi mise una benda , e poi mi infilo il cazzone in bocca, mi fece inghiottire il suo seme, e mi sentivo una gran troia.

Ma nel più bello senti suonare alla porta, e gli dissi ma chi e questo'ora, lui mi rispose una sorpresa per te,

dai Mauro smettila in queste condizioni non aprire a nessuno, lui mi rispose stai zitto lurida vacca e subisci.

Senti entrare delle persone ma non capii quanti erano, sentivo qualcuno parlare ,ma non capivo avevo la testa che mi girava,mi aveva fatto bere tanto rum che ero nelle nuvole, avevo voglia di essere chiavato,

e senti che qualcuno si avvicinava , aun certo punto fui schiaffeggiato in culo e in faccia ma capii che era qualcuno che era entrato, mi senti infilare in bocca un cazzo e poi un altro in culo erano grossi ma non pensavo, a un certo punto mi fu levata la benda e vidi che ero circondato da tre trans neri erano dei trans sudamericani con cazzi da paura e tette da fare invidia alle migliori , ma uno aveva un cazzo mastodontico doveva essere al meno 25cm ma era quanto un braccio,si avvicino e mi prese a pecorina e melo ficco tutto nel culo mi ruppero il culo tutti e tre a turno e mi fotterono come una gran troia , alla fine mi sborrano tutti in faccia e in bocca , ma il Mauro aveva l'asso nel manico, e disse ragazze ora stasera farò mio pre sempre il mio schiavo ,lo metto incinto e gli sborro tutto il culo dentro e fuori ,io dissi no mauro no mauro , lui mi rispose tranquilla vacca puttana sono super sano sono donatore di sangue , e fu cosi che le tre trans mi presero mi tennero per mani epiedi e Mauuro comincio a stanturfarmi il culo con la su mazza ,un colpo dietro l'altro , dandomi della puttana e schiaffeggiandomi il culo , poi fini per dare sfogo, e comincio asborrami sentivo un calore immenso che mi saliva alla testa sembrava che no sborrava da tanto era una fontana mi allago' tutto il culo e le viscere, ero finito, una delle tre troi disse poi a Mauro ora che e incinta la facciamo partorire, prese un preservativo era il cazzo più grosso della mia vita una sberla e me lo ficco fino in fondo , poi prese le palle e le infilo pure nel bucone emi disse dai ora spingi come sedovessi andare in bagno, e vedrai che senzazioni provi , senti un flop fortissimo e usci fuori il cazzone con tutte le palle tutto in una volta mi sentivo libera e troia , ma ricordo ancora quant e stato bello..


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Ninetta69 Invia un messaggio
Postato in data: 16/08/2015 00:15:20
Giudizio personale:
Vorrei anche io essere trattata da gran troia da una decina di enormi cazzoni

Autore: Roby20000 Invia un messaggio
Postato in data: 12/08/2015 13:52:18
Giudizio personale:
Bellissimo mi piacerebbe pure a me

Autore: Nolimet Invia un messaggio
Postato in data: 01/08/2015 15:42:25
Giudizio personale:
Oh si forte lo vorrei fare anche adesso sei una troia vera


Webcam Dal Vivo!