i racconti erotici di desiderya

La signora delle pulizie (seconda parte)

Autore: Andromike
Giudizio:
Letture: 1625
Commenti: 2
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Seconda parte.



Mi svegliai un’ora prima del mio solito orario col chiodo fisso della signora Clara. Mille domande e mille paure attanagliavano la mia mente. E se non fosse venuta? E se il titolare della sua ditta l’avesse spedita a lavorare in un’altra azienda? E se la sua richiesta di consigli fosse stata del tutto innocente e priva di malizia? E se…

Basta così, mi dovevo dare una calmata e comunque fossero i fatti li avrei appurati non prima di sera, non prima del solito orario quando la gnoccona avrebbe varcato la soglia del mio ufficio, inutile stare li a martellarsi con mille interrogativi.

Il tempo passò con una lentezza snervante, mi ritrovai a controllare che la lancetta dei secondi girasse con la giusta velocità controllandola con l’orologio da parete attaccato alla parete di fronte alla mia scrivania.

“Buona sera sig. Bruno, a domani” Anche l’ultimo impiegato salutando si chiuse la porta alle spalle lasciandomi solo seduto alla scrivania.

Esattamente venti minuti dopo sento il furgoncino frenare di fronte la mia azienda, il rumore del freno a mano tirato con estrema lentezza mi confermava che era lei alla guida.

Per darmi un tono ed una parvenza di uomo impegnato finsi di essere occupato nella stesura di un elenco al computer.

Di li a poco sarebbe entrata nel mio ufficio…e la sfilata? L’avrebbe fatta prima o dopo le pulizie?

Ma…l’avrebbe fatta?

“Buona sera sig. Bruno, come va?” e così dicendo appoggiò nell’angolo fuori dal mio ufficio una busta di plastica trasparente, una di quelle che danno nei negozi di abbigliamento per giovani, ma priva di pubblicità sopra. All’interno riuscivo a intravedere degli stracci che pensai servissero alle pulizie degli uffici.

“Buonasera” risposi fingendomi sorpreso e compiaciuto del suo arrivo, “come è andata la settimana” continuai, nella speranza che in qualche modo fosse lei a ricordarsi della promessa fatta, ma evidentemente faceva la gnorri o le piaceva giocare a fare la preziosa.

“Solito tran tran ed ora a fine settimana comincio ad accusare un po’ di stanchezza, eh si non ho più vent’anni” biascicò, intenta ad aggiustarsi il grembiule appena indossato. Così dicendo scomparve ed iniziò il solito giro i scrivanie.

Questa donna riusciva a mettermi ansia, riusciva a comportarsi normalmente senza lasciarsi sfuggire nessun indizio che mi potesse fare presagire il seguito, possibile che l’avesse dimenticato?

E se così fosse stato che avrei fatto?

Scelsi la via diretta che in questi casi porta sempre buoni risultati e con noncuranza la seguii facendo finta di controllare che gli uffici fossero abbastanza sgombri da consentirle di fare il proprio lavoro.

Proprio nell’ufficio dell’amministrazione lei era intenta a spolverare le gambe della poltrona degli ospiti, a novanta gradi con una mano spolverava mentre con l’altra si sorreggeva dalla spalliera della poltrona, in questa posizione quel ben di dio di seno che si ritrova premeva in maniera esagerata sul grembiule ed io, sbirciando dalla scollatura del camice, riuscì a capire che oltre il reggiseno nero che tratteneva quella meraviglia della natura la signora non portava niente.

Confesso che rimasi imbambolato da quella visione paradisiaca, non riuscivo a distogliere lo sguardo mentre un’erezione prepotente prendeva spazio all’interno dei miei boxer.

Ritengo che la signora si sia accorta della mia condizione anche perché, alzandosi mi squadrò partendo dalla mia patta fino agli occhi, concedendomi infine uno dei suoi sorrisi da ragazzina, uno di quelli che ti disarmano.

Feci la figura del bambino preso con le mani nella marmellata, per dirla in italiano corretto, feci una figura di merda.

Ciò nonostante, con la faccia di marmo che mi ritrovo azzardai “Signora mia, lei non può farmi questi scherzi, se mi sbatte in faccia tutto quel popò di merce che si ritrova…rischio di rimanerci secco e poi…dai non mi dica che vuole aspettare il primo dell’anno con quel reggiseno!”

Lo dissi tutto di un fiato altrimenti non l’avrei più fatto, ora aspettavo la sua reazione…

La signora mi sorrise con civetteria e disse “ Non è carino sbirciare nella scollatura delle signore, diciamo che non è fine, anche se fa sempre piacere sapere di essere ammirate ed apprezzate. Nessuno poi ti ha detto che sarà questo il reggiseno che indosserò l’ultimo dell’anno. Se mi lasci finire, come da promessa, farò la sfilata”

Caspita, colpito e affondato, beh se non altro ora sapevo che alla fine avrei assistito alla famosa sfilata.

Ma quanto ci metteva a finire di fare le pulizie?

Quasi quasi le dico di lasciare perdere… e poi è passata al tu con disinvoltura, come se la mia sbirciatina l’avesse autorizzata a darmi del tu.

Non sapevo se essere arrabbiato o felice dell’accaduto, in fondo si preannunciava un dopo pulizie di tutto riguardo.

Mi ritirai nel mio ufficio e cercai di continuare a lavorare, da li a poco avrei visto la gnoccona sfilare esclusivamente per me e forse, giocando bene le mie carte avrei avuto pure il benservito…



Diciamo che la conclusione del racconto è ovvia ma se siete interessati al particolare fatemelo sapere…





giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Simpatica Invia un messaggio
Postato in data: 06/07/2006 15:27:57
Giudizio personale:
Finemente erotico, ben scritto e intrigante.

Autore: Unfollettoblu Invia un messaggio
Postato in data: 04/07/2006 18:17:37
Giudizio personale:
sarà pure ovvia la conclusione... ma vediamo come ce la racconti...


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Abbigliamento
Copricapezzoli burlesque nero
Copricapezzoli burlesque nero
Coppia copricapezzolo tondi da indossare per spett...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Slip con ovulo vibrante wireless rosso
Slip con ovulo vibrante wireless rosso
Accendi la sua passione con questi stupendi slip v...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Jelly crystal blu
Jelly crystal blu
Dildo realizzato in morbido jelly trasparente sciv...
[Scheda Prodotto]