i racconti erotici di desiderya

La scommessa con mio marito


Giudizio:
Letture: 9437
Commenti: 10
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Eravamo usciti a cena, il figlio lo avevamo lasciato dai nonni, doveva essere una serata tutta per noi ma stava finendo in una litigata, mio marito Roberto si lamentava come sempre, del mio scarso interesse sessuale, del fatto che non prendo mai liniziativa e che non ci penso mai, non era vero ma non riusciva a capire che gli impegni, la casa, il lavoro, il figlo, avevano la precedenza, ma il sesso a me il sesso piaceva ancora e molto.



Ero davvero arrabbiata... "Continui a dire che sono sempre stanca, che non sono calda, non ho fantasie, non faccio nulla di nuovo e di provocante, non prendo mai l’iniziativa... insomma guarda sono una "mattonella" fredda come pensi tu se voglio mi faccio scopare da uno dei presenti!, Io ho più coraggio di te, attento, perchè guarda se continui mi alzo rimorchio il primo che capita e mi faccio scopare! non sono così ingenua, schizzinosa come pensi"



Ma va, ridacchiava mio marito, "Tu sei troppo bigotta e restia ad ogni novità... figurati"



Ero troppo incazzata, odiavo quel suo sorrisetto scemo, mi guardo attorno e vedo due uomini seduti al tavolo in fondo alla sala.



"L'hai voluto tu, considerala una scommessa e ricorda che quando scommetti con me perdi sempre"



Mi alzo, mentre Roberto non dice una sillaba e resta ad osservarmi ridacchiando, con passo deciso mi dirigo verso i due uomini.



"Scusate se vi disturbo, posso sedermi"



"Certo" dice uno dei due stavamo aspettando il caffe"



"Ho appena litigato con il mio uomo e mi serve un aiutino, posso tenervi compagnia?"



"Ma il suo uomo è qui?"



"Sì. è seduto la in fondo alla sala, si è comportato da stronzo"



"E come? guarda che non vogliamo scenate"



"No, non preoccupatevi è una sorta di scommessa" dico mordicchiando un grissino con un fare un tantino sexy: "Ma la riuscita... dipende.... anche da voi"



Mi fissano increduli, mi sento abbastanza scema ma non devo darla vinta a mio marito.



"Ma cosa le serve?"



"Vedete, ho fatta una specie di scommessa con il mio uomo che sarei stata capace di rimorchiare qualcuno"



I due si guardano negli occhi sorpresi. "Ma... è uno scherzo?.... Oppure lei è...."



"No,no, non sono una mercenaria. Il problema è che continua a offendermi, insomma mi descrive come una sciacquetta, per niente sexy, incapace di qualsiasi fantasia e iniziativa e poi dice sempre che sono una frana a letto.. Voi che dite?"



Mi osservano attentamente:



"Lei è veramente una bella donna... Però su certe cose non possiamo giudicare..." dice uno dei due sorridendo.



Intanto conosciamoci, "Io sono Laura voi come vi chiamate"



"Noi Paolo e Roberto"



"Roberto... come mio marito... speriamo tu sia più simpatico... posso darvi del tu vero?" mi ero sfilata una scarpa e con il piede lo stavo toccando all'interno coscia.



"Si certo, spero di essere più simpatico e si direbbe che tu ci sa fare..."



Mi avvicino a Paolo, in modo da vedere meglio mio Marito, che mi fissa da lontano ridacchiando, come lo odio!!! riprendo il mio lavoro con il piede in modo più deciso..



"Siete sposati?" chiedo osservando le mani e le fedi nuziali.



"Sì. Le nostre mogli sono ad una cena tra colleghe di lavoro e noi poveri maschietti ci siamo ritrovati soli soletti..."



"Poverini...." con una mano sfioro la gamba di Paolo seduto al mio fianco. Mio marito era più serio, iniziava a capire che non stavo scherzando...



"Che programmi avete per questa sera"



"Nulla di particolare, avremmo dovuto incontraci con un'amico dopo cena ma se tu ci proponi qualche cosa di interessante"



Mi guardano, come in attesa...



"Ok, voi dove mi portereste?" sentendo risposta così decisa sgranano gli occhi



Paolo il più smaliziato dice "E tuo marito lo lasci qui? comunque mi sembri su di giri, non giriamoci tanto intorno, che ne dici di andare in un motel qui vicino a divertici"



"Si certo lo lascio qui, la vostra è una proposta interessante si può fare" dico sorridendo guardando verso mio marito.



Ci alziamo e ci dirigiamo all'uscita, mentre Roberto paga il conto.



Esco con Paolo, arrivati alla sua auto mi dice "Allora... sicura"



Con uno sguardo di ghiaccio faccio un segno d’assenso con la testa apro la portiera e mi siedo.



Quando arriva Roberto mette in moto e parte, avevamo lasciato il locale ero in preda alla paura, ripensando alla cosa era una vera follia, ero su un’auto con due sconosciuti magari anche violenti... Mentre l’auto usciva dal parcheggio, continuavo a fissare la porta d’ingresso, sperando che comparisse mio marito a fermarci, avrei voluto dirgli di tornare indietro ma ero troppo combattuta, non sapevo cosa fare.



"Senti, ti va che ci raggiunga anche il nostro amico" dice Roberto che stava telefonando.



Rispondo si, forse presa dalla situazione e dai pensieri che mi frullano in testa.



Dopo pochi chilometri L’auto si infila nel motel, Roberto scende a prendere la stanza, entriamo e parcheggiamo nel vialetto scendono io resto in auto "Su scendi andiamo dentro" dice Roberto mentre apre la porta della stanza, io ero diventata silenziosa, Paolo apre la portiera e mi prende per mano, avrei una voglia matta di scappare.



Una volta entrati chiudono la porta, Paolo si butta sul letto per provarlo, devo andare in bagno la tensione mi ha fatto venire una gran voglia di fare pipì, avrei voluto non uscire più ma mi chiamano.



Paolo si era gia tolto la camicia e Roberto stava facendo altrettanto, io sto in piedi vicino al letto, in silenzio.



"Che fai? Non parli più adesso? non avrai mica cambiato idea" "E NO CAZZO! dice Roberto, non puoi farci questo! prima ci provochi ed adesso vorresti lasciarci così?" "abbiamo anche pagato il motel" potevi dirlo prima, comunque se non ti va lasciamo perdere.



Mi rendo conto della situazione e spaventata dalle possibili reazioni, mi vedo oramai costretta a ballare quella musica che io stessa avevo scelto. "Avete ragione, sono stata io iniziare tutto quindi se volete vi faccio solo un pompino"



"Va bene" dice Paolo "Però è un vero peccato tu non ti voglia divertire e poi potevamo evitare la stanza" Mi siedo sul letto e Paolo mi si siede accanto e inizia a slacciarmi la camicetta ma lo fermo.



Intanto Roberto si era abbassato pantaloni e slip esibendo un membro eretto di notevoli dimensioni, si avvicina, io inizio a toccarlo, è una sensazione tattile strana è molto più grosso e diverso da quello di mio marito, lo porto alla bocca.



Quando squilla il telefonino ho un sussulto spero sia un imprevisto che interrompa il gioco, invece no, è il loro l'amico che sta arrivando e chiede in numero della stanza.



La situazione è surreale... Pochi minuti prima ero seduta a assieme a suo marito, ora stavo facendo un pompino ad uno sconosciuto. Anche Paolo intanto si era spogliato, si avvicina e riprende a slacciarmi la camicetta,



Cerco di resistergli, dico "no dai solo con la bocca"



"Si ok va bene ma almeno spogliati, noi siamo nudi" Intando che lo diceva aveva fatto uscire le mie tette e mi stava slacciando la gonna.



Bussano alla porta speravo di vedere la figura rassicurante di mio marito, magari ci aveva seguito, ma non è lui, è il loro amico, interrompo il lavoro di bocca che stavo facendo si presenta facendomi qualche complimento visto che sono mezza nuda, si chiama Luca. Paolo continua il suo lavoro e mi sfila la camicetta, la gonna e poi le mutandine, ora sono nuda, con tre uomini, cerco di non pensarci e continuo a succhiare il cazzo di roberto.



Anche Luca, nel mentre anche Luca si era spogliato, e Paolo stava dedicando le sue attenzioni alla mia figa, mi ero anche depilata e quanto pare apprezzava la cosa.



"Avevo detto di no, faccio solo dei pompini Io a voi"



"Dai non vorrai far divertire solo noi, hai una fighetta così bella... e poi... sei già bagnata"



In effetti ero eccitata, sento che con due dita apre le labbra della vagina, lo lascio fare e apro le gambe, lu si inginocchia, per leccarmi. Continua a lavorarmi, leccando, infilando due, tre dita in figa è veramente bravo. Devo confessare a me stessa, che la cosa mi stava eccitando, stavo scoprendo forse un lato nascosto della mia personalità. Anche luca intanto si era anche lui avvicinato alla mia bocca con il cazzo eretto, anche questo diverso, non molto lungo ma tozzo, che strana situazione non avevo mai succhiato altri cazzi al di fuori di quello di mio marito e ora ne stavo succhiando due assieme, alternando il lavoro sui due cazzi, la cosa mi stava anche divertendo il fatto di essere con tre uomini sebrava passata in secondo piano, non mi imbarazzava più, anzi iniziavo a divertirmi.



Paolo si era messo un preservativo, vedendolo, serro le gambe, speravo di non arrivare a tanto, non posso parlare sono troppo occupata con la bocca, ma faccio cenno di no con la testa.



"Dai su ne hai voglia anche tu, si vede chiaramente"



Mi accarezza ancora un pò in mezzo alle gambe, sono eccitata è vero... mi convinco a riaprirle, si posiziona davanti alla figa con il suo arnese in tiro, lo appoggia ed entra. Mi scopa per un pò poi lascia il posto a Roberto, mi scopa un pò po è la volta di Luca, si alternano tra la mia bocca e la mia figa, mi piace sentire cazzi di diverse dimensioni, ogni volta è diverso il modo con cui mi scopano, Paolo è il primo a venire lo sento pulsare e venire, Lascia il posto a Luca, che prende a scoparmi con incredibile foga non dura molto visto il lavoro di bocca fatto prima, anch'io vengo un prima volta, riprende Roberto che inizia a scoparmi mentre Paolo toltosi il profilattico mi da il suo cazzo da ripulire, poco dopo viene anche Roberto, non mi danno tregua, il Cazzo di Paolo è ritornato duro si stende e mi chiede di salirci sopra, lo faccio anche se è senza presevativo, mi infilò il suo cazzo nella fica, mentre Luca mi fa succhiare il suo cazzo per farlo ridiventare duro.



"Adesso ti facciamo provare una cosa che non hai mai provato, hai una figa bella larga" dice "Dai Luca mettici anche il tuo"



Luca mi viene dietro e punta il suo accanto a quello di Paolo, mi allarga un po la figa già occupata con due dita, lo sento entrare tutto, mi sento aprire come una mela, rimango senza fiato almeno per una diecina di secondi, fino a quando entrambi cominciano a scoparmi, mentre succhio il cazzo di Roberto, tre cazzi in una volta, non capisco più niente, oltre a scoparmi insieme, mi accarezzano e palpano, si alternano nella mia figa ma ho sempre due cazzi dentro, Roberto è il primo dai tre a venire toglie lo toglie dalla mia figa e mi sborra in faccia mentre gli altri due continuano a scoparmi. Vengo in un orgasmo violento e devastante, un orgasmo lunghissimo, interminabile, è la prima volta che grido dalla goduria sono talemente bagnata che mi sembrava fare pipì, accelerano il ritmo, li sento pulsare tutti e due raggiungono contemporaneamente l'orgasmo sborrandomi copiosamente dentro, per fortuna non è un giorno fecondo, almeno spero.



Non avevo mai fatto una porcata del genere, sono distrutta, loro si alzano e iniziano a rivestirsi bevo le gocce rimaste a lato della bocca. Non riesco quasi a reggermi in piedi per tutto il tempo passato a coscie spalancate. La fica in fiamme ancora aperta e dolorante, lascia uscire rivoli di sperma misto a un pò di sangue che colano lungo le cosce, ero tutta sconquassata, avevo passato quasi tre ore a scopare però ero distrutta ma appagata e felice di averlo fatto.



Dopo che mi sono rivestita mi hanno riaccompagnato a casa, seduta in auto e per tutto il tragitto sentivo ancora la figa strana pulsare, gli ho promesso che ci saremmo rivisti, mio marito mi stava ancora aspettando, non mi chiede nulla, Gli faccio vedere i tre presevativi usati sporchi di sperma, anche se in realtà le scopate sono state di più, a letto dopo che gli ho raccontato tutto, o quasi, ha voluto scopare nonstante il dolore l'ho accontentato, mi sentivo in colpa, il suo cazzo mi sembrava piccolo, gli ho fatto leccare la figa senza però dirgli che ci avevano appena sborrato dentro in due. Non potrà più dirmi nulla, ho vinto la scommessa. Da quel momento la mia vita è cambiata in meglio ovviamente.



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Passionflowers Invia un messaggio
Postato in data: 15/09/2021 11:29:17
Giudizio personale:
Che femminona!

Autore: Franco58 Invia un messaggio
Postato in data: 04/10/2007 12:46:01
Giudizio personale:
COMPLIMENTI MIA CARA A TROVARNE DI PERSONE COME TE, DEVO DIRE CHE MI E\' VENUTO DURO A LEGGERTI, BRAVA.

Autore: Carino_roma68 Invia un messaggio
Postato in data: 04/10/2007 09:36:07
Giudizio personale:
Che dire......Non si fanno queste cose....anche se tuo marito ti criticava sul tuo comportamento, dovevi fare qualcosa ma solo tra te e tuo marito. Come hai fatto lasciolta con quei tre la potevi fare anche con lui.
Quindi non dovresti neanche raccontarlo.
Comunque a tuo marito è stato bene tutto ciò quindi si vede che lui è un pervertito che gli piace vedere la moglie che scopa con altri.

Autore: Bizimm Invia un messaggio
Postato in data: 04/10/2007 08:13:26
Giudizio personale:


bellissimo

Autore: Oettam003 Invia un messaggio
Postato in data: 16/06/2007 09:15:25
Giudizio personale:
aSSOLUTAMENTE FANTASTICO

Autore: Maxc9 Invia un messaggio
Postato in data: 01/06/2007 20:12:08
Giudizio personale:
quanto vorrei essere dei tre in camera........

Autore: F6923 Invia un messaggio
Postato in data: 31/05/2007 14:16:23
Giudizio personale:
sei stata stupenda peccato non abiti all\'elba mi sarebbe piaciuto conoscerti un mega bacio

Autore: Voyeurs Invia un messaggio
Postato in data: 31/05/2007 14:00:16
Giudizio personale:
grandioso!!!
e da ciò si impara che è meglio stare zitti sempre e mai lamentarsi...a meno di non voler rischiare!!!

Autore: GIOVANE ESPERTO Invia un messaggio
Postato in data: 31/05/2007 13:33:47
Giudizio personale:
bellissimo racconto se vuoi c sono anchio

Autore: Nicky1 Invia un messaggio
Postato in data: 31/05/2007 12:19:40
Giudizio personale:
Complimenti bel racconto... mai sfidare una donna

Rileggi questo racconto Esprimi un giudizio su questo racconto Leggi gli altri racconti

Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Abbigliamento
Parrucca capelli lunghi castana
Parrucca capelli lunghi castana
Splendida parrucca castana con bordo interno elast...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
3 point vibrator viola
3 point vibrator viola
Lasciati viziare a 360 da questo vibratore unico n...
[Scheda Prodotto]
In: Sexy party
Cuscino scacciapensieri rosa
Cuscino scacciapensieri rosa
Sei stressato Basta usare questo simpatico prodott...
[Scheda Prodotto]