i racconti erotici di desiderya

La palestra del piacere


Giudizio:
Letture: 1912
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Veronica aveva messo su qualche kilo di troppo ultimamente, da quando Marco l’aveva lasciata si era dedicate ai piaceri della buona tavola e soprattutto ai dolciumi per colmare il vuoto che lui aveva lasciato nella sua vita; ma ora, con l’estate alle porte e l’autostima che tendeva a risalire, sentiva la voglia di rimettersi in forma per la temutissima prova bikini. Dopo vari giri di ricognizione in diversi centri estetici, aveva poi deciso di iscriversi invece in palestra per poter perndere i classici due piccioni con una fava: rimettersi in forma e conoscere gente nuova… chissa’, poi, magari tra tutti i ragazzi che frequentano la palestra ce n’e’ qualcuno interessante….. questi erano i pensieri che le passavano per la testa mentre consegnava alla reception del new fitness club il certificato di idoneita’ fisica rilasciatole dal medico di famiglia e il modulo di iscrizione compilato con i suoi dati. Certo che… a giudicare dalla fauna testosteronica che passava dalla reception mentre lei sbrigava le formalita’ burocratiche…. L’ambiente era decisamente ben fornito: uomini di tutte le eta’ fisicatissimi, con i muscoli in bella vista, popolavano la palestra e molti di loro erano li’ anche con il chiaro intento di trovare una donna! Quanter cose si era persa in questi mesi di reclusione in casa… veronica mando’ mentalmente un paio di maledizioni a quello stronzo di marco e si diresse verso gli spogliatoi. Purtroppo pero’, una volta arrivata negli spogliatoi, tutta la sua baldanza ando’ a farsi friggere: i bagni, le docce per intenderci, erano in comune, non erano dotati di muri che separavano ciascuna doccia dall’altra…. Quindi…. Dopo l’esercizio fisico veronica avrebbe dovuto spogliarsi e mettersi a confronto con i fisici tonici e scolpiti di tutte quelle bellissime ragazze che frequentavano la palestra. Una in particolare, che si stava lavando in quel momento la colpi’ per le sue fattezze e per i suoi modi: sembrava una dea, dalla bellezza accecante e dalla sensualita’ prorompente che trasudava da ogni centimetro del suo corpo sudato e bagnato dal getto dell’acqua……



Veronica non aveva mai sentito una particolare attrazione per il corpo femminile, ma quella ragazza era talmente attraente che non poteva fare a meno di guardarla… e non riusciva proprio a distogliere lo sguardo dal suo corpo: ora era girata di spalle e quei lunghi capelli biondi incollati alla schiena per via dell’acqua che la accarezzava sembravano quasi voler sottolineare le curve perfette della donna – quella sua schiena sinuosa come quella di un serpente, la forma delle spalle muscolose ma non troppo e la curva perfetta del culo… questo in particolare aveva attirato l’attenzione di veronica: sembrava fatto di marmo! Per un momento Veronica aveva pensato a quanto avrebbe desiderato avere un culo cosi’… ma poi l’invidia ha rapidamente lasciato il passo alla curiosita’ e ad un certo senso di eccitazione morbosa…. Ammirava quel culetto scrutandolo nei dettagli, immaginandosi come potesse essere appoggiarvi una mano sopra… o un far scorrere un dito tra quelle natiche sode…. Si trovo’ a pensare come un uomo…. E la cosa non le dispiaceva affatto! Quando la ragazza si giro’ veronica ebbe un sussulto: vista nella sua interezza sembrava ancora piu’ bella di come l’aveva immaginata! Il corpo dava ancro di piu’ l’impressione di essere sodo e tonico come solo anni di palestra lo possono rendere e quelle curve perfette esercitavano un richiamo incredibile per gli occhi di veronica, che non se ne voleva perdere un centimetro; si mise a scrutarla come se fosse un’opera d’arte… dapprima soffermandosi sulle curve piu’ esposte per poi osservare il tutto nei minimi dettagli, con quegli occhi che parevano essere diventati delle mani vogliose di toccare e di infilarsi in ogni anfratto di quel corpo. Lo sguardo di veronica si fermo’ a lungo sul sesso della ragazza, sembrava cosi’ invitate coperto dal getto d’acqua della doccia e con quei rivoli di sapone che ci colavano sopra, quasi come sborra calda….. veronica si accorse di desiderare quella donna come non le era mai successo prima: aveva voglia di toccarla, di leccarla, di possederla……..



La ragazza si accorse della presenza di veronica che se ne stava li’ in piedi, impalata come una statua, incantata a guardarla e, senza il minimo imbarazzo le disse: “ciao! Sei nuova? Non ti ho mai vista qui in giro… e bhe a giudicare dal tuo fisico… non dev’essere da molto tempo ke frequenti la palestra hahaha dai su non ti demoralizzare, vedrai ke con un po’ di esercizio anche tu potrai avere un corpo come il mio…. Ti ho vista come mi guardi…” e nel dire questo inizio’ ad accarezzarsi in maniera molto sensuale; veronica, scoperta nelle sue emozioni fuggi’ x andarsi a cambiare. Spogliandosi si rese conto dell’effetto ke la visione di quella ragazza le aveva provocato: i suoi slip erano bagnati fradici…. Veronica non riusciva a resistere all’eccitazione ke aveva in corpo…. E nonostante fosse completamente esposta agli sguardi si passo’ un dito sul clitoride… sentendolo gonfio e turgido… e umido dei suoi umori che la invitavano a infilare quel dito nella figa. Si’, il dito affondo’ bene scivolando in tutta quell’umidita’ e inserendosi tra le labbra sempre piu’ aperte…. Veronica, con gli occhi chiusi, continuava a muovere quel dito immaginando di avere un bel cazzo al suo posto…. Ma non si accorse ke nel frattempo negli spogliatori erano arrivate delle ragazze che avevano finito uno dei corsi di body building. Altri corpi scoplpiti, queste ragazze erano decisamente molto piu’ mascoline della dea vista nei bagni prima… e a giudicare dalle loro espressioni qualcuna di loro era chiaramente lesbica e sembrava apprezzarel o spettacolo. Una in particolare si avvicino’ a veronica togliendosi i vestiti e lasciando scoperto un seno minuto sostenuto da un paio di spalle degne di un buttafuori……..



Si avvicino' a veronica e con fare sicuro gli chiese se avesse bisogno d'aiuto, fece un occhiolino alle altre,si inginocchio e passo la lingua sulle cosce di Veronica che imbarazzata chiuse le gambe ma nn ando' via,la ragazza rassicurandola,le apri le coscie in modo deciso e inizio' a leccargli la figa,prima dolcemente poi sempre piu' decica,veronica era imbarazzata ma molto eccitata e la ragazza l'avvertiva in quanto la sua figa era fradicia di umori...



Il contatto con quella lingua abile fece trasalire veronica che continuava a bagnarsi e gocciolare… un’;altra ragazza si uni’ alle 2…. Nuda davanti a veronica inizio’ a palparle le tette e a spingere la testa della lesbica contro la figa di veronica dicendole ke quello era il benvenuto riservato alle nuove ragazze ke si iscrivevano in palestra… xke’ quelle era una palestra molto molto particolare. Un’altra ragazza decise di unirsi ai giochi, estraendo dalla propria borsa della palestra un grosso fallo di gomma….. e avvicinandosi con fare minaccioso verso la schiena di veronica…



Veronica,ormai eccitatissima,si allarga con due dita la figa per sentire meglio quella lingua che la sta esplorando in maniera divina,l'altra le sta mordendo i capezzoli facendogli partire dei sussurri di puro piavere,mentre l'altra che aveva il fallo di gomma si inginocchia fa spostare la ragazza che la leccava e gli punta la cappella di quel cazzo sulla figa,Veronica da vera porca ormai libera dall'imbarazzo,gli dice di metterglielo dentro che aveva voglia di sentire qualcosa di grosso, la ragazza fece scivolare quel cazzo nella figa di veronica che lo accolse con molto piacere...



Ma il piacere duro’ poco…. Perche’ dopo pochi secondi, giusto il tempo per bagnare quel grosso fallo di gomma, la ragazza lo tolse dalla figa di veronica e, dopo averla fatta piegare, glielo infilo’ nel culo nonostante le sue proteste: marco non era mai riuscito a entrare da quella parte…. E quel culo era ancora deliziosamente chiuso e stretto stretto….. ma dopo i primi istanti di dolore intenso e di urla, soffocare mordendo i capezzoli di un’altra delle ragazze presenti, veronica inizio’ a trarre piacere da quel corpo estraneo…..



Il culo piano piano prese dentro quel grosso fallo, a Veronica piaceva adesso anzi iniziava a volerne di piu', un'altra ragazza si sdraio' sotto e inizio a martellare il clitoride con la lingua,la figa di Veronica colava in maniera esagerata,la ragazza con il fallo nel culo le diceva che ormai il culo era dilatato e che lei era una gran troia a prenderlo tutto dentro,Veronica si sentiva ancor di piu' porca e la incitava a spingere quel cazzo di gomma e con le mani spingeva la testa dell'altra contro la sua figa,quasi a soffocarla



Le ragazze erano eccitatissime e si lasciavano andare a gridolini e mugugni di piacere che non riuscirono a sfuggire a lungo ai ragazzi che si cambiavano nello spogliatoio attiguo…. Un gruppetto di muscolosi uomini arrivo’; nel giro di pochi minuti, gia’ con il cazzo in tiro perche’ avevano osservato la scenda da distanza….



Quel branco di vacche in calore gli aveva fatto venire voglia di scopare… altro ke palestra…. Quello era l’esrcizio fisico migliore….. si avvicinarono al gruppo e, togliendo il fallo di gomma, qullo con il cazzo piu’ grossoinizio’ a leccare il culo di veronica mentre un a;tro prese il posto della tipa ke le stava leccando la figa



Veronica non aspettava altro,troia com'e,voleva sentire dei veri maschi,dopo che l'anno leccata per un po,gli dicono di inginocchiarsi davanti a 3 di loro e di far vedere se era capace di pompare bene quei 3 cazzi,Veronica era quello che piu' desiderava in quel momento ,succhiare 3 bei grossi e gustosi cazzi,ne prese 2 in mano che inizio a menare e quello centrale de lo fece appoggiare sulla lingua,anche le altre erano in ginocchio a succhiare un po di cazzi di quei ragazzi arrapatissimi...



Si quei 3 cazzi tutti x lei…. Pero’ ne voleva 2 in bocca….. avvicino’ quello centrale a quello di sinistra ke era veramente grosso e duro con quelle vene in evidenza e la cappella in fiamme… spalanco’ la bocca e se li mise dentro entrambi imitando una delle latre ragazze…. Con una mano menava il terzo… e intanto incitava un altro ragazzo a leccarla e a infilarle il cazzo nella figa…. Voleva sentire qualcosa di grosso, voleva sentirsi montata come una cagna



Veronica non c'e' la faceva piu', si sentiva colare,si sentiva cagna e voleva un cazzo, guardo' tutti i ragazzi si alzo e ando a prendere quello che aveva il cazzo piu' grosso



Lo fece sedere sulla panca x fare gli addominali e gli si impalo’ sopra, guidando quel cazzo enorme nella sua figa bagnata scivolosa e vogliosa di cazzo…. Inizio’ a muoversi sopra di lui sempre con piu’ forza facendogli sentire quanto era troia e quanto voleva quel cazzo sempre piu’ in fondo sempre piu’ dentro la sua figa…… e poi non contenta cerco’ un altro cazzo, ne voleva succhiare uno per soffocare i gemiti di piacere ke non riusciva a tratenere… e le si avvicino’ un tipo con il cazzo tutto bagnato…. Aveva appena scopato una delle altre ragazze e il cazzo era tutto sporco della sborra di lei…. Veronica lo lecco’ avidamente gustandosi quel sapore che a poco a poco si mischiava con quello di lui….



Il ragazzo sotto spingeva quel cazzone quasi a sfondargli la figa ma alla troia piaceva e voleva che sbattesse di piu, intando succhiava il cazzone davanti e con le mani gli spingeva il culo per avere tutto il cazzo in bocca..



Oltre a spingere il culo con le mani lo apriva permettendo all’altra ragazza di leccarglielo e farlo eccitare ancora di piu’, rendendo quel cazzo sempre piu’ duro nella bocca di veronica…..



Mmmmmmm si,la lingua della ragazza esplorava il culo davanti e lo eccitava cosi' tanto che il suo cazzo diventava sempre piu' gonfio nella sua bocca,quello sotto di colpo ha inarcato la schiena e Veronica adesso sente il cazzo che gli arriva in gola...



Uuuuuuuuuu un bel cazzo cosi’ nella figa…… le altre son invidiose e cercano cazzi anke loro… in un attimo tutti si mettono a scopare con tutti…. Veronica a vedere la scena si eccita da morire e sene ke sta x venire… stringe la figa ke inizia a pulsare e non ce la fa opiu’ viene viene sborra con quel cazzo enorme dentro la figa e dall’emozione e eccitazione non riesce a contenere neanke la pipi’ e ricopre i 2 ragazzi attorno a lei con quella sua calda pioggia dorata



Uuuuuu,i ragazzi si eccitano tutti a vedertla cosi' troia, e tanti si dirigono verso di lei con cazzoni durissimi e grossi perche vogliono che assaggi i loro cazzi, lei e' seduta sulla panca e ci sono intorno sette o otto ragazzi che le puntano il cazzo in faccia



A vederla venire cosi’ si eccitano anke xke’ lei non la smette di succhiare e di menare cazzi anke mentre viene allora tutti si avvicinano x farsi succhiare da lei… tanti vengono e la ricoprono di sborra calda ovunque… ke lei raccoglie con le mani e si porta alla bocca….. e’ golosa di sborra le piace berla tutta


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Gewustraminer Invia un messaggio
Postato in data: 14/10/2008 23:02:57
Giudizio personale:
molto intrigante...


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Vibro pannocchia giallo
Vibro pannocchia giallo
Vibratore incredibilmente identico ad una pannocch...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Collana con ciondolo argento
Collana con ciondolo argento
Da indossare in ogni occasione il girocollo con pe...
[Scheda Prodotto]
In: Sexy party
La villa della follia
La villa della follia
Magenta agente segretissima viene ingaggiata da Co...
[Scheda Prodotto]