i racconti erotici di desiderya

La mistress

Autore: Trasgressionesv
Giudizio:
Letture: 0
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Iniziò con una ricerca banale e semplice incuriosita dal mondo mistress, pensire malati forse no. Finalmente dopo una lunga ricerca trovata purtroppo non sotto casa, magari però e cosi che deve andare una volta scritto mi risponde quasi immediatamente ma non mi fa capire molto le sue pratiche, ma il desiderio di essere fra le grinfie di una mistress era molto quindi non stavo a guardare molto per il sottile bastava che mi dava indirizzo e ora per me non era un proble era quello che cercavo.

Passato qualche giorno mi arriva un messagio da lei via xxxxx numero civico xx ore 15 da donna, essendo trav in privato non mi andava molto l'idea di scendere dalla macchina far chissa quanti metri a piedi quindi guardo su google map noto che è e una bella cascina di campagna e non mi sembrava una zona cosi trafficata anzi mi sembrava classica zona dove passano piu trattori che auto. Arriva il giorno dell'incontro e accuratamente mi preparo, reggiseno gonnellina appena sotto il sedere perizoma reggicalze e calze a rete reggiseno e maglia semi trasparente ovviamente tacchi e non potevano mancare gabbietta di castità e plug anale da 4.5 cm per non essere proporio stretta. Salgo in macchina parteza via un ra e mezza circa di strada arrivo in prossimita di questa cascina mi fermo qualche metro prima sfilo il plug ultima controllata rossetto e via parto vedo il cancello aperto entro noto che c'erano altre macchine posteggiate (magari di qualche contadino) posteteggio anchio e attendo in macchina che nel giro di 20 secondi si apre la porta della casa e trovo la mistress che mi accoglie in vestaglia nera trasparente si intravedeva il suo intimo di color nero tacchi e alla mano destra una sigaretta con voce calda e tranquilla mi chiama “ben venuta micaela vieni pure” scendo e mi avvio verso di lei appena sono li da lei ad una distanza di 20 30 cm allunga mano la sotto che nota e sente la gabbietta di castità, con un sghigno malizioso mi ordina “dai su vai aprendere le chiavi e dammele”

cosi scende i 4 gradini apro la macchina prende le chiavi torno da lei e le do, che le mette in un vaso subito li all'entrata. Mi chiede di seguirla, una casa molto molto grande si sentono i rumori dei nostri tacchi arrivaimo davanti ad una porta apre ed era la cucina ma non ero sola c'erano altre due trav aveva preparato un piccolo buffet non ci siamo nemmeno presentate con le altre con tono piu acceso ordina di sederci “ su!!!! ragazze sedetevi” ma appena tiriamo fuori le sedie su ogni sedia c'era un dildodi circa 20 cm largo 4 cm circa sono la prima a sedermi piano piano lo faccio entrare tutto e riesco appoggiare il sedere sulla sedia, la mistress l'ha apprezzato molto e man mano si siedono tutti anche la mistress che sulla sedia non c'era nulla. Iniziamo a degustare questo piccolo spuntino prendo la brocca da un colore strano verso l'acqua nel bicchiere e bevo ha un sapore strano e con sguardo stranito grado la mistress con sorriso mi chiede ti piace o la preferisci calda” capi che era la sua pipi, e continuando la frase disse “e una settimana che bevo moltissima acqua per voi ho un altra brocca in frigo e qualcosa al caldo ancora”. Quasi finito lo spuntino si spoglia rimane solo in reggiseno sale in piedi sul tavolo e con il piede riesci a prendere gl'avanzi (prosciutto formaggio salame) e imboccarci una volta finito esclamo “brave!!!”.Ordinò di alzarci e portarci dietro il dildo sulla sedia ma non lo dovevamo prendere con le mani solo con la bocca, cosi ci alzammo tutto ci siamo chinate afferrato il dildo disse di seguirla con le mani dietro la schiena io ero la prima dietro di lei bellissima ancheggiava sui tacchi neri e l'unico indumento a coprirla era solo un reggiseno. Aprii le porte era un mega salone/camera poltrone letto spazio a volontà si mise al fondo del letto prendendomi per mano le altre due trav erano di fronte con tono acceso “ragazze micaela ha deciso di essere sottomessa e seviziata potete posare i vostri dildo”con sgurado un po stranito e impaurito la guardo e sussurra “amore mio sei tu che hai messa la cintura di castità le altre non l'hanno quindi sei tu ora a doverti sottomettere” e mentre mi sussurrava mi sfilo la gonna e il perizoma, affianco al letto c'era un piccolo ripostiglio apre e tira fuori una gogna bassa da star in ginocchio, esclama “questa e per micaela la metto qui al centro mentre mi siedo sulla poltrona a guardare mentre ti usano” la porta vicino a me, apre il lucchetto metto la testa polsi e chiude sono bloccata un sensazione unica forse tra piacere e paura, prende una benda e mi chiude gl'occhi da non vedere più nulla sento le mani sul mio culo mi accarezzano mi piace ho dei brividi una delle trav sento che appoggia il suo membro sul mio ano, dando piccole spintarelle leggere ma essendo stata per piu di mezz'oraseduta su un dildo, non e cosi difficile da sentir subito la cappella dentro; la mistress mi chiede se mi piace ovviamente le rispondo “SI MISS” con soddisfazione mi ringrazia “bena micaela sono fiera come prima volta ora baciami e leccami i piedi” cosi senza esitare inizia a leccarle e i piedi succhiarle le dita mentre avevo la trav dietro che stava abusando di me e detto sinceramente non sapevo se si erano date il cambio o no sentivo solo dentro fuori stantuffarmi il culo come se non ci fosse un domani. Anche con la cintura di castità mi resi conto che ero un colabrodo avevo fatto il laghetto sotto di piacere, e quando la MISS si rese conto del mio lago mi ordino di non eiaculare che doveva ancora scoparmi lei dopo che le due ragazze mi avrebbero sborrato dentro che da li a poco sento una gemere forte colpi ben assestati e riempita di sperma sfila il suo membro neanche 3 secondi avevo l'altro dentro. La MISS mi chiede mentre mi stava scopando l'altra trav se avevo sete le rispondo di “si” ma la sua risposta e stata “non ho voglia di andar di dal frigo ti va bene anche calda!?!?!?!?!”cosi annui prese un bicchiere sentii che lo riempiva prese una cannuccia e mi diede da bere, ma mentre bevevo fui riempita per la seconda volta, la trav che mi stava scopando ha sborrato tutto dentro. La MISS mi tolse la benda avevo il bicchiere li davanti al viso appoggiato in terra e con voce ironica “ora tocca a me” prese uno strap on davvero, davvero grosso era almeno 6 cm di diametro barattolo del lubrificante a portata di mano prese una siringa priva di ago da 80 ml riempita di lubrificante me lo iniettò tutto dentro, le due trav l'aiutavano a indossare lo strap on tirnado le cinghie una volta ben saldo al suo ventre viene dietro appoggiando la punta enorme piano piano la fa scivolare dentro sento l'enorme cappella dentro di me che cera di andare piu a fondo mi prende per i fianchi e piano piano me lo fa entrare tutto lo sent nello stomaco esausta ormai sono concessa solo a lei complimentandomi “brava troietta pensavo che non riuscivi se bella aperta allora ora con me puoi godere” iniziava a muoversi con quell'enorme didlo il mio membro era sparito talmente era piccolo ma non impiegai molto e dirle che ero quasi all'orgasmo cosi chiamo una delle trav e gli ordinò di mettersi sotto la mia cintura di castità che da lia poco iniziai a grondare e gemere stavo finalmente godendo mi tremavano le gambe sfilo il dildo dal mio culo ormai spalancato e da battuta la miss disse “però potresti prenderne due assieme ridendo” ma prese la chiave mi liberò. Provai ad alzarmi ma non riuscii a reggermi su tacchi cosi tolsi le scarpe le due trav si baciavano e scambiano il mio sperma e la miss con calma mi rivesti ( perizoma e gonna) a braccetto mi accompagno in cucina e mi diede un bichiere sto giro di acqua una volta ripresa ( non per il mio lato b) mi accompagno alla macchina e mi ordinò di scrivergli quando arrivavo a casa..


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Ziorudy Invia un messaggio
Postato in data: 02/01/2019 17:08:55
Giudizio personale:
Vale poco sia come racconto che come grammatica


Webcam Dal Vivo!