i racconti erotici di desiderya

La mia storia di cuckold 2

Autore: Romano1967
Giudizio:
Letture: 0
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
All'epoca, all'inizio dell'estate del 1995, io e Selene eravamo due giovani ragazzi senza esperienza, incredibilmente eccitati dalla nostra avventura in cui ci ritrovavamo ad esplorare insieme le rispettive sessualità. Non avevamo reale coscienza dei nostri gusti, delle nostre esigenze profonde nè di dove questa ricerca del piacere ci avrebbe condotti.

D'accordo con Selene ci mettemmo a spulciare gli annunci dei giornaletti pornografici alla ricerca di un singolo disponibile a diventare il nostro guardone. Non ricordo a quanti uomini scrivemmo nè le loro proposte, ma ricordo perfettamente l'inizio dello scambio epistolare con R.

L'annuncio a cui avevamo risposto recitava: "Uomo maturo cerca coppia dove lei sia desiderosa di un secondo marito". Nella mia lettera di risposta avevo specificato che cercavamo un singolo disposto a guardarci purchè disponibile a restare al proprio posto. Lui rispose che la faccenda lo incuriosiva e che suonava per lui come una sfida. Lo chiamammo al telefono e prendemmo un appuntamento.

Ci ricevette in una casa superba nel centro storico di Roma, vicino ai Fori. Sedemmo su un divano e facemmo conoscenza prendendo un tè. Lui si defini immediatamente come un erotomane, desideroso di approfondire la conoscenza se noi avessimo voluto. Selene aveva indossato una minigonna non troppo vistosa, e lui si mantenne sempre a rigorosa distanza nel massimo rispetto. Non successe nulla, dopo un'ora abbondante di conversazione lui ci accommiatò raccomandandoci di chiamarlo qualora avessimo desiderato un secondo incontro. Ero mezzo deluso e temevo che la mia fidanzata non avrebbe accettato.

Non fu così. Il sabato pomeriggio successivo ci ripresentammo a casa sua. Qualche giorno prima R. ci aveva raccomandato di realizzare un video erotico di lei da mostrargli. Fu molto emozionante, con la vecchia videocamera a nastro, riprendere un lento spogliarello di Selene con sfondo musicale il sax di John Coltrane. Nel video, della durata di una decina di minuti, la mia lei si spogliava lentamente, mostrando prima le tette, poi sfilandosi piano piano la minigonna ed infine le mutandine.

Seduti sul divano tutti e tre con lei al centro davanti ad un enorme (per quei tempi) televisore retroilluminato guardammo scorrere le immagini dello spogliarello. Io e Selene tesi come due corde di violino, il nostro ospite perfettamente rilassato e sorridente. Finito il video lui ci chiese se potevamo rivederlo, e domandò alla mia fidanzata se le dispiaceva se lui estraeva il membro dai pantaloni. Lei rispose imbarazzata che poteva, lui con tranquillità estrasse un grosso arnese già semieretto... dopo qualche minuto anche io lo imitai e presi a menarmelo lentamente mentre il video scorreva. R. chiese a Selene se le dispiaceva farsi risalire un po' la minigonna per lasciargli guardare le cosce. Lei eseguì, poi spontaneamente la fece risalire ancora, fino all'inguine, mostrano all'uomo le mutandine semitrasparenti.

Selene era in deliquio, terminato il video R. ci chiese se eravamo d'accordo che lei togliesse pure le mutandine. Mentre lui metteva su una videocassetta dove diversi uomini si davano da fare con una ragazza lei, guardandomi imbarazzata, inizio a sfilarle. R. si risedette vicino a Selene senza nemmeno sfiorarla, io ero pazzo di eccitazione nel vedere la mia fidanzata 25enne con la fica esposta seduta vicino ad un cinquantenne che si menava lentamente il cazzo parlando con lei. Lui le chiese di denudare le tette, lei slacciò la camicetta e abbassò il reggiseni.

Lui si alzò, prese dei cuscini ed invitò Selene a sdraiarsi sul tappeto davanti al televisore e ad aprire le cosce per bene. Lei eseguì sospirando di piacere, la sua fica era talmente bagnata che appariva lucida. R. si avvicinò ad un armadio e torno con due grossi falli in lattice e glieli porse dicendo di baciarli.

La mia ragazza li prese docilmente, ormai succube dell'uomo. Lui le ordinò di inserire il più piccolo nella fica, molto lentamente. Io mi masturbavo senza ritegno a quel superbo spettacolo sforzandomi di non eiaculare. Selene si pistonava lentamente il cazzone di gomma nella passera guardando negli occhi il cinquantenne che si masturbava a sua volta davanti a lei. Ora toccava al culo. Lei si passò il fallone da davanti a dietro e lo immerse nell'ano cedevole senza grosse difficoltà. Fu una lunga sessione di dilatazione anale al termine della quale lei, stremata e gocciolante sudore, riuscì a sedersi su un grosso plug nero fino a farselo scomparire nel culo. A quella vista il nostro ospite improvvisamente sborrò sul tappeto, maledicendosi per il suo scarso controllo, Mi disse di andarle sopra e di chiavarla finchè lei non fosse venuta. Esegui e montai la mia fidanzata furiosamente mentre R. ci guardava con occhi stanchi. Io e lei venimmo insieme in un tripudio di godimento. Quella seconda volta R. non sfiorò mai Selene, rispettoso del nostro accordo.


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Profcouple70 Invia un messaggio
Postato in data: 18/03/2019 12:38:12
Giudizio personale:
eccitantissimo complimenti continua


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Coadiuvanti
Spray rilassante anos 30ml
Spray rilassante anos 30ml
Anos spray special e uno spray che cura la pelle e...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Corpetto e slip burlesque viola raso
Corpetto e slip burlesque viola raso
Corpetto con coppe leggermente imbottite lorlo e d...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Gold rush
Gold rush
Vibratore di alta qualita in ABS con vibrazioni fa...
[Scheda Prodotto]