i racconti erotici di desiderya

La marchesa di campagna 2

Autore: Fullservice
Giudizio:
Letture: 0
Commenti: 0
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
La Signora si alza sulle sue lunghe gambe, affusolate, caviglie sottili e tacchi alti, calze in nylon, i capelli castani raccolti, ed un profumo di classe, inebriante...

Saliamo su al primo piano, lasciando il salone con camino acceso; mi precede in una camera e mi presenta: "amore, ecco il nostro giocattolino per stasera!!". Entro, c'era un uomo seduto su una grande poltrona, che mi accoglie con un sorriso; incrocia lo sguardo con la Marchesa, complice e divertito.

"Questa sera abbiamo trovato chi ci farà divertire come vogliamo, per cui seguici con le telecamere...". Il Signore aveva evidenti problemi di salute e non si muoveva dalla poltrona, probabilmente per spostarsi doveva essere aiutato. Su di un tavolo dei monitor che osservavano i vari ambienti della tenuta, compreso il fienile ed un altro edificio esterno.

Mi invita a sedermi sul bracciolo della poltrona, la Marchesa seduta sul letto che osserva, è un festival di gambe e tacchi, il mio vestitino si apre generosamente ed il marito dopo avermi offerto un sorso di brandy mi prende la mano e la porta tra le sue gambe.

Che sorpresa...! Sento un cazzone duro e doppio, capisco che devo soddisfare l'anziano marito, e non mi dispiaceva neanche...

Gli apro la patta e comincio a leccare inginocchiata un bel cazzo con una grossa cappella sotto lo sguardo della Marchesa.

"Non fermarti fino a quando non avrai ripulito tutto, non voglio che mio marito si sporchi!" con tono autoritario interruppe il silenzio; si sentivano solo le leccate ed il succhiare della mia bocca, fino a quando mi sento sollevare il vestitino da dietro: la Marchesa mi stava infilando qualcosa nel buco del culo, con dolcezza e maestria. Il problema è che era lungo ed abbastanza doppio...

"Non ti girare e continua a succhiare troia" mi ripete due volte; così per altri 7/8 minuti, mi sentivo il culo bruciare, ormai aperto, e dallo specchio intravedevo il viso impegnato e divertito della Signora...

Dopo un urlo di piacere il marito mi venne in bocca, e ricordando ciò che desiderava la "mia" Padrona, ingoiavo a poco a poco tutto, leccando le palle e quel gonfio glande, saporito... umido, ed alla fine morbido...

"Brava la nostra puttana, ora - rivolgendosi al marito - guardaci..." dice la Signora, prendendomi per mano ed accompagnandomi alla porta della camera.

Scendiamo nuovamente nel salone, dove approfitto di un grande specchio per ripulirmi il viso e sistemarmi il rossetto; il tutto sotto lo sguardo sornione di Sanè, che ci osservava da lontano in attesa di ordini dalla Signora.

Un bicchiere di liquore e via, seguo la Marchesa che mi sembra impaziente...

Continua...


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI



Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Ovulo vibrante wireless rosa
Ovulo vibrante wireless rosa
Mitico inconfondibile inimitabile Uovo vibrante ra...
Prezzo: € 42.32
[Scheda Prodotto]
In: Bdsm
Nove code in pelle nero
Nove code in pelle nero
Accattivante frusta a 9 code lunga 75 cm in morbid...
Prezzo: € 26.68
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Batterie ministilo aaa 4pz
Batterie ministilo aaa 4pz
Batterie ministilo...
Prezzo: € 1.99
[Scheda Prodotto]