i racconti erotici di desiderya

Il "vucumprà"


Giudizio:
Letture: 1417
Commenti: 3
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Una volta al mese, qui in provincia, passa per le case nell'ora di mezzo giorno, un "Vucuprà" ovvero un uomo di origine Marocchine che vende: strofinacci, tovaglie, accendini e cianfrusaglie varie.... Il suo target: casalinghe e anziani, di giorno le persone sono quasi tutti a lavoro e a quell'ora c'è un silenzio e una pace fantastici, interrotto solo dall'abbaiare di cani e dal suo scampanellare di casa in casa.... Io quasi sempre non apro e faccio finta di non essere in casa, ma la mia vicina anziana gli apre sempre e lo fa accomodare in casa a volte per ore.... Non ci avevo mai fatto caso, ma un mio vicino me le fece notare con un sorrisetto malizioso e ironico, incuriosita mi ripromisi di farci caso e la prossima volta di tenerla d'occhio.... Ieri venne il giorno, salii al primo piano di casa mia, per avere un vista diretta sulle 2 finestre della casa della di fronte della mia vicina:1 del soggiorno e una della cucina...

La mia vicina, la signora Rosina, è una signora vedova sui 60 anni , non magrissima, capelli ricci brizzolati corti, si veste sempre molto modestamente, maglioncino, pantaloni, ciabatte, niente di sexy e appariscente...

Il Vucumprà si chiama Alì, è un ragazzotto di 35 anni alto, massiccio, colorito lievemente ambrato, delle manone e dei piedoni... niente di sexy anche lui.... ma non tutti i gusti sono alla Menta....

Alì entra nel cancello della villetta con giardino, non bussa e non suona sembra conoscere la casa e si avvicenda su per le scale con sicurezza, entra direttamente nella porta di ingresso e dalla finestra vedo la singora Rosina che sonnecchia sulla poltrona con gli occhi chiusi, lui la scuote e lei si sveglia e gli sorride, poi gli da una pacca sulla spalla e inizia a tirare fuori tovaglie, presine e cavolate varie per 15 minuti.... Io penso: il signor Egidio è proprio un contaballa.... e ormai stufa mi alzo per andarmene quando vedo Ali che gli mette una mano fra le gambe a Rosina, prendo il mio binocolo e metto a fuoco, si ha proprio la mano fra le cosce....

Alì si sbottona i pantaloni di profilo e sembra non portare le mutande, la vecchietta sgrana gli occhi e inizia a palpeggiare quel bel salamone di cioccolato, che diventa subito duro, dopo lo annusa e sorride...peccato non poter sentire cosa di dicono... Inizia a leccarlo come un cono gelato e lui si abbassa i pantaloni fino alle ginocchia e lei finalmente può succhiargli il membro e strofinargli i testicoli con mani sapienti... Se lo mette tutto in bocca fino in gola e ha un conato di vomito e lo etrae pieno di bava colante, lui inarca la schiena e si toglie la maglia, si intravede un corpo tonico e depilato, Alì prende la donna per le mani e la invita ad alzarsi, le toglie il maglione e con un gesto esperto anche il reggiseno, si intravedono 2 cocomeri giganti un pò cadenti, con 2 capezzoloni bruni, lui li tocca e gli strizza bene, lei si contorce, poi inizia a leccali e a succhiarli come un forsennato... Rosina è in estasi.... lui le leva i pantaloni e i mutandoni bianchi e lei rimane nuda come un verme, le infila una mano in mezzo le cosce ed inizia a sditalinarla con una velocità supersonica, gli toglie le dita dalla figa e se le mette in bocca tutto divertito... la fa sdraiare sul tavolo di legno di schiena e le apre le coscie, si accuccia, ci infila la sua testa riccia e bruna, lo vedo armeggiare e mi incavolo perchè non vede molto, poi si alza e sempre tenendo Rosina a gambe aperte inizia a pomparla con tutta la mano nella vagina.... adesso finalmente ci vedo bene...zoom con il binocolo e cavolo squirta.... un getto esce da quella vagina matura ma esperta, non smette più, penso.... Poi Alì prende Rosina e la gira sulla pancia e la mette alla pecorina e inizia a stantuffarla con suo manganello bruno, per una bella mezzora... penso e chi è ???? Sposta il tavolo con i suoi colpi assestati sapientemente, alla fine esce da quel corpo sudato e inizia a schizzare abbondantemente la schiena di Rosina, con il suo caldo sperma bianco, divertito lo spalma su tutta la schiena e inizia a massaggiarla per un bel 5 minuti.... il rumore si una autovettura mi distoglie da quello spettacolo, è la figlia di Rosina, Emma che arriva da lavorare... penso, che guaio adesso la figlia le fa una lavata di capo....

Emma parcheggia la sua macchina, sale le scale della villetta.... penso, mamma mia che guaiooooo.... Per aprire la porta di casa ci mette alcuni minuti, ha le mani occupate dalle borse della spesa, entra.....

Mi aspetto urla grida e inseguimenti con la scopa, ma niente di tutto ciò, Alì e Rosina si erano rivestiti in un secondo e facevano finta di esaminare la "merce"....

Emma quasi in trance,si era diretta in cucina per depositare le buste della spesa, Rosina intanto, gli passava una banconota arancione ad Alì e lo congedava con tutto il suo fardello fuori dalla porta e strizzandogli l'occhio lo salutava con : "Alla prossima"...

Scendo anch'io e penso cavolo ma sto signor Egidio è una curiosono sa proprio i cavoli di tutti!!!



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Birbo45 Invia un messaggio
Postato in data: 15/04/2014 22:39:42
Giudizio personale:
molto eccitante

Autore: Maxale545 Invia un messaggio
Postato in data: 15/04/2014 18:51:19
Giudizio personale:
vedi la tardona? però, strano che la figlia abbia disdegnato

Autore: Ater Invia un messaggio
Postato in data: 13/04/2014 21:28:32
Giudizio personale:
Bello


Webcam Dal Vivo!