i racconti erotici di desiderya

Il mio primo menage a trois


Giudizio:
Letture: 2449
Commenti: 3
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Salve a tutti,

vorrei raccontare come è stato il mio primo "menage a trois" con una coppia.

Avevo 20 anni e facevo il cameriere in una pizzeria nei pressi di Reggio Calabria.

Verso la metà di giugno si iniziano a vedere i primi turisti, ci sono delle magnifiche giornate e si può iniziare a frequentare le spiagge ancora in certi punti desolate.

Una sera, quando quasi avevo finito di lavorare, arriva una coppia tutti e due avevano circa 30 anni, ovviamente per me era una coppia normale come era normale che ne venivano centinaia per consumare una pizza, e per me, era altrettanto normale magari dopo la loro cena fermarmi a chiacchierare con qualcuno.

Finito di cenare questi ragazzi mi chiedono i caffè e quando li porto la donna della coppia si rivolge a me:

"E' un bel posto questo..già fa caldo e secondo me si potrebbe anche andare a mare..vero?".

Ovviamente quello che aveva detto era giusto, infatti, erano giornate ottime per andare a mare e le ho dato ragione.

Erano rimasti solo loro in pizzeria così ero più libero e mi sono potuto fermare a parlare con loro del più e del meno prendendo un po' di confidenza io con loro e loro con me.

Dopo la bella conversazione durata circa 15-20 minuti lei mi dice:

"conosci qualche spiaggia bella e un po’ isolata per poter prendere il solo in tranquillità?"..

..io che in da queste parti ci sono cresciuto di posti così ne conosco molti, ma me ne era venuto in mente uno molto bello e anche molto isolato e ho risposto:

"posti come ne cercate voi ce ne sono, ce n'è uno davvero bello però difficile da raggiungere se non si sa bene da dove bisogna passare....",

non c'era nessuna malizia nelle mie parole anche perchè avevo 20 anni......a questo punto Anna mi interrompe e con lo stesso tono che usa un amico che ti conosce da molto tempo mi chiede:

"perchè non ci accompagni tu"?

Io:

"va bene! Domani mattina potremmo vederci alle 9 qui di fronte e andiamo insieme".

Anna arriccia le sopracciglia e mi dice:

"spiegaci comunque come si arriva, magari con un disegno, se ci perdiamo potremmo telefonarti"

Faccio il disegno gli spiego meticolosamente dove dovevano lasciare la macchina e la strada che dovevano percorrere a piedi per arrivarci.

Appena finisco di spiegare Paolo mi dice:

"se vuoi raggiungici lo stesso li"

A questo punto io ero rimasto un po' perplesso, perchè non immaginavo minimamente cosa potessero volere da me quei due porcellini, però siccome mi erano apparsi molto simpatici e cordiali accetto:

"va bene"

rispondo in maniera un po' indecisa, ed ancora:

"va bene, domani mattina vi raggiungo li verso le 9:30-10:00".

Loro si alzano salutano e vanno via, io finisco il mio lavoro e vado a casa senza pensarci su molto.

La mattina dopo mentre mi preparavo per andare da loro mi sentivo un po' strano....avevo molti dubbi...non vi nascondo che ero anche un po' preoccupato da cosa volessero volere loro da me.

Però ripensandoci....e ripensandoci...mi ero convinto che cercassero solo amicizia..quindi perchè non andare.

Arrivo li in orario, anche se ero convinto che cercassero solo amicizia(forse) mentre attraversavo la pineta che separa la strada dalla spiaggia mi sono sentito eccitato.

Scendo sulla spiaggia li noto in lontananza, Paolo è sdraiato su un asciugamano Anna è in piedi sulla riva del mare che passeggia davanti Paolo.

Mi incammino verso di loro.........mentre mi cammino mi accorgo che Anna è in topless!!!.....altri 3 o 4 passi.....anzi no è NUDA!!!!

Improvvisamente mi eccito e sento il mio pisello venire su, mi devo fermare e aspettare che "tutto" torni "normale".

Mi avvicino e noto che anche Paolo è nudo.

Paolo si alza e mi saluta stringendomi la mano.

Appena arrivo sono imbarazzatissimo, non riesco a parlare se guardo Anna sotto il collo mi eccito e devo sedermi.

Per fortuna che Anna riusciva bene a mettermi a mio agio, così inizia a parlare tranquillamente e dopo un po' che parlava mi chiede:

"hai mai preso il sole nudo?"

io con un filo di voce:

"ehmmmm...veramente no"

ancora Anna:

"avresti problemi a metterti nudo anche tu?"

avrei voluto levarmi il costume subito però non ne ero tanto convinto perchè avevo qualche problema ed rispondo:

"non lo so se conviene molto"

Anna:

"perchè"?

ed io:

"ho paura di....ho paura di....."

Anna:

"hai paura che ti venga duro"?

ed io tutto rosso:

"ehmmm...si"

interviene Paolo:

"e che problema ci sarebbe? sei un maschio e se vedi una bella donna nuda ti viene duro....è normale"

A questo punto mi convinco, mi alzo in piedi e mi tolgo il costume.....appena tolto il costume ecco che si materializza la mia paura...:D subito mi eccito e mi viene davanti il pisello ritto...Anna per cercare di togliermi dall'imbarazzo:

"non ti preoccupare dopo un po' ti abitui..."

Dopo un po' è durato più di 30 minuti però effettivamente mi abituo e riesco a riprendere la parola e il controllo del mio corpo....

Anna decide di farsi un bagno e invita me e Paolo a seguirla in acqua...senza farmelo dire 2 volte la seguo.

Non sono sicuro di cosa pensavo in quel momento, so che la situazione iniziava ad intrigarmi.

Entro in acqua e inizio a nuotare appena passo vicino Anna mi ferma e mi tocca i fianchi....mi viene ancora il pisello duro e lei, che se ne accorge dice:

"ti è venuto di nuovo duro....fammi vedere",

con una mano lo stringe e con l'altra mi accarezza le palle, muove un poco la mano e per come ero eccitato sentivo che sarei venuto n poco, per non fare una brutta figura mi tiro indietro e le dico:

"devi stare attenta con certi giocattoli",

lei sorride e si allontana nuotando.

Usciamo dall'acqua, Anna era davanti a me mentre si sdraia a pancia in giù si ferma a pecorina e sistema l'asciugamano, io mi fermo e la ammiro, lei si gira, mi guarda e con un sorriso malizioso mi dice:

"ti piaccio così?"

io che non sono mai stato falso rispondo:

"direi di si, anche molto".

Aveva un bel culetto sodo e in su, una bella patatina rasata che veniva voglia di mettersi in ginocchio dietro di lei per leccarla.

Da quel momento in poi il mio pisello è rimasto sempre duro e Anna si divertiva a stuzzicarmi mettendosi in posizioni provocanti e guardandomi chiedendo sempre:

"...e così ti piaccio?"

Paolo era molto divertito dalla situazione e rimaneva piuttosto silenzioso.

Anna si rimette a pecorina con il culetto verso di me, mi guarda e mi chiede ancora:

"..ti piace?"

ed io:

"mmmmm.....moltissimo...."

Anna:

"cosa vorresti fare?"

ed io ormai liberato dei freni inibitori:

"..mi piacerebbe abbassarmi dietro di te e leccarti.."

ancora Anna:

"fallo se vuoi!"

chiunque si sarebbe subito messo "all'opera", ma io avevo 20 anni, e la situazione del tutto inattesa mi aveva un p' spiazzato.

Ma quella patatina rasata era talmente invitante che non mi sono fatto attendere.

Mi abbasso con le mani le apro dolcemente il culetto e lo sfioro con la punta della lingua, Anna inizia un poco a muovere il bacino.

Mi abbasso ancora un po', con 2 dita le apro la patatina e con la punta della lingua le sfioro il clitoride...lei geme un po'.

Paolo intanto rimasto indisparte inizia a masturbarsi.

Mi sollevo, ma rimango in ginocchio, Anna si gira mi guarda negli occhi avvicina la sua bocca al mio petto, mi sfiora, con una mano mi prende da dietro la schiena e mi avvicina a lei, scende sfiorandomi con la lingua il ventre..scende ancora con una mano solleva il pisello e sfiora la cappella con la lingua, fa scivolare la lingua verso le palle, poi torna su appoggia la cappella alle labbra e lo fa entrare dentro la bocca calda, io con le toccavo il seno e le accarezzavo la testa.

Ero troppo eccitato ogni 5 secondi sentivo che stavo per venire però cercavo di trattenermi in tutti modi e mi tiro indietro.

Anna si rimette a pecorina si avvicina Paolo che le apre il culetto con le mani e mi dice:

"vieni...avvicinati..."

Non rispondo nulla, mi avvicino e lo appoggio alla patatina Paolo mi mette una mano dietro la schiena e mi spienge dentro.

Mi muovo nemmeno 2 minuti, che sono costretto a rallentare ed uscirlo fuori.

Paolo le apre ancora il culetto con le mani si abbassa e la lecca bagnandola molto..........

Si solleva e mi dice guardandole il sedere:

"lo hai mai fatto?"

ed io:

"no!"

Mi avvicino, Paolo lo prende con una mano, lo appoggia al suo culetto e mi dice:

"devi entrare piano e un poco alla volta"

Metto dentro solo la cappella ed Anna inizia a gemere un poco più forte, mi sentivo asciutto e non riescivo a farlo entrare tutto, lo esco fuori la bagno io e rientro.

Ero al settimo cielo, eccitato come poche volte mi era capitato, entro piano, riesco a mandarlo tutto dentro Anna inizia a gridare e godere, vederla godere mi eccitava e non riuscivo più a trattenermi.

Paolo che era rimasto sempre vicino mi dice:

"vieni pure se stai venendo...tanto la mattina ancora è lunga........"

Mi lascio andare e inizio a sbattere Anna come un toro, inizio a gemere perchè stavo per venire, ma mentre mi stavo per tirare indietro Paolo mi mette una mano dietro la schiena e mi dice:

"vieni dentro e mordile la schiena mentre vieni"

Mi abbasso un po' sulla sua schiena e mentre le mordo la schiena e con le mani le stringo il seno le vengo dentro.

Non avevo mai avuto un orgasmo così intenso, per me era stato veramente formidabile, sensazionale.

Mi butto sull'asciugamano e per quanto ero eccitato non ho avuto bisogno di rimanere fermo molto tempo....infatti in quella mattina lo avevamo fatto altre volte.

Da quel momento in me è scattata una molla, in quel momento è nata la passione per gli incontri con le coppie.

Con Paolo e Anna l'amicizia continua, infatti ogni estate che loro vengono qui c'è sempre occasione per ritrovarci.

Non so perchè ho voluto raccontari la mia prima esperienza, forse perchè non ne ho mai parlato con nessuno, non ho mai potuto condividere quest'esperienza con qualcuno, forse è per questo......forse.

Spero che vi sia piaciuto e di averlo raccontato bene e in maniera stuzzicante.

Mi piacerebbe avere qualche vostro commento.

A presto

TrombinHood



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Ewamarek Invia un messaggio
Postato in data: 23/03/2011 20:29:43
Giudizio personale:
italiano niente eh?

Autore: Naplescop Invia un messaggio
Postato in data: 23/03/2011 16:25:34
Giudizio personale:
Eccitante e ti ho invidiato molto!!!

Autore: Lady&Oscar Invia un messaggio
Postato in data: 05/07/2008 15:57:27
Giudizio personale:
eccellente, sei stato eccitante


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Lelo smart wands medium viola
Lelo smart wands medium viola
Piu potente di qualunque altro massaggiatore ricar...
[Scheda Prodotto]
In: Coadiuvanti
Aquaglide gel mora 100ml
Aquaglide gel mora 100ml
Original AQUAglide e un gel di elevato pregio per ...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Doppio vibratore power stud viola
Doppio vibratore power stud viola
Bendie Power Stud e un vibratore doppio con doppio...
[Scheda Prodotto]