i racconti erotici di desiderya

Giulia inizia a fare sul serio

Autore: Coppiaromana38
Giudizio:
Letture: 1061
Commenti: 4
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
E' il martedì successivo al primo defloramento vero e proprio dell'ano di mio marito. Ormai mi ritrovo perfettamente a mio agio nel mio doppio duolo di amante-schiava e moglie-padrona. Nel pomeriggio ho un appuntamento con Maurizio, appunto il mio amante-padrone. Come le altre volte tappa al bar dopo il lavoro per cambiarmi d'abito, levare i tranquilli vestiti dell'ufficio per indossare capi decisamente più intriganti. Oggi è la volta di un abitino blu aderente elesticizzato molto corto. Quando esco dal bar il padrone cerca di attaccare bottone. E' la terza volta in due settimane che entro nella toilette del suo locale vestita da signora seria e ne esco vestita da signora poco seria, credo che la sua fantasia sia parecchio stimolata. Ma io devo andare da Maurizio, non ho voglia di perdere tempo con questo pappagallo. Lo liquido velocemente e me ne vado. Maurizio per telefono mi ha raccomandato di non mettere le mutandine, ovviamente ho acconsentito. Gli ultimi due incontri sono stati deliziosamente umilianti, mi ha eccitata andare a casa sua, essere usata per una mezzoretta e poi essere sbattuta fuori dalla porta. E' una cosa che non consentirei a chicchessia, naturalmente, ma Maurizio è entrato in certe zone oscure del mio animo che può permettersi di chiedermi questo ed altro. La mancanza delle mutandine sotto l'abitino mi stimola la fantasia. Mi domando eccitata stavolta quali maialate mi proporrà. Con il senno di poi, se lo avessi saputo non so se avrei avuto il coraggio di andare da lui...
Suono al citofono, prendo l'ascensore, salgo, suono il campanello, la porta si apre, Maurizio mi prende per mano mi fa entrare.
"Allora, zoccoletta amore mio, sei venuta senza le mutandine, come ti avevo detto?".
Niente saluti, niente tenerezze. Peccato, mi sentivo quasi tenerona oggi, mi sarebbe piaciuto un atteggiamento più affettuoso.
Maurizio non aspetta la risposta, infila la mano sotto l'abitino e se ne accerta.
"Che troia!" mi apostrofa. Mi prende la mano e se la appoggia sulla patta gonfia. Mi piace il contatto, pregusto già odori e sapori di quel pacco.
"Sei venuta con la fica già bagnata, come al solito" constata subito. Le sue dita non cessano di esplorarmi la fica anzi la massaggiano in una maniera strana che comincia ad eccitarmi sul serio. Maurizio sposta la mano, adesso mi palpa da dietro. Il suo pollice mi si inserisce dentro al sedere, le altre dita mi sgrillettano la clitoride velocemente. Mi mette una mano sugli occhi, me li copre, con il pollice inserito nell'ano mi spinge in avanti, mi costringe a camminare. Non so cos'abbia in mente, la mano sul viso preme con forza, sono cieca, eseguo i passi che il dito in culo mi costringe a fare in avanti. Altri passi, ho percorso 7 o 8 metri, non so in quale parte della casa mi trovo. L'ingresso della casa di Maurizio è sempre in penombra, dalle dita percepisco la luce accesa, abbiamo cambiato stanza. Maurizio mi costringe contro la parete, mani al muro, la mano sinistra sempre a coprirmi gli occhi, con la destra mi solleva l'abitino fino ai fianchi. Mi ordina di allargare le gambe, con il pollice sempre infilato nel culo sento le altre quattro dita della mano farsi largo nella fregna. Comincia a mulinarmi velocemente, la passera mi si allaga, cado lentamente in deliquio, mi piace non poter vedere e trovarmi in quello stato di sottomissione. Dopo diversi minuti attaccata a quel muro la mano sul viso mi tira indietro e mi obbliga a staccarmi. Mi fa girare lentamente, la mano scivola via dal viso, apro gli occhi e subisco un vero shock. Ci sono due uomini seduti sul divano intenti a masturbarsi mentre mi guardano. Mi volto a razzo verso Maurizio come una vipera per chiedergli conto di questa situazione assurda che non mi sembra neppure vera e ricevo un sonoro ceffone in faccia. La mia guancia è in fiamme, mi scappano le lacrime, non capisco cosa succede. I due non si alzano, rimangono seduti con i loro due grossi piselli eretti in mano, Maurizio mi afferra per un braccio e mi fa inginocchiare con la forza. Mi ritrovo la sua cappella premuta contro la bocca. Apro la bocca ed inizio a succhiare, non c'è altro da fare.
"Ora vedrai di cosa ha bisogno davvero una puttana come te".
Continuo a succhiare, ho una sensazione di panico e di smarrimento. Non ho mai fatto nulla con più di un uomo per volta. A livello di fantasia certamente, ma non avrei mai immaginato di potermi realmente trovare in una situazione del genere.
"Allora, vi piace la zoccola che vi ho portato per farvici divertire?" fa Maurizio rivolgendosi agli altri due.
"E tu continua a succhiare" rivolgendosi a me.
Con la coda dell'occhio vedo i tizi alzarsi e mettersi a fianco di Maurizio. Mi stringono, mi accarezzano i capelli.
Maurizio sfila il cazzo dalla mia bocca, uno del due mi afferra la testa, me la spinge contro i suoi inguini. La guancia mi brucia per il ceffone, sono nuda e mi sento indifesa di fronte a questi tre uomini, provo dolore per quello che Maurizio mi sta facendo, io lo avrei voluto geloso di me, possessore e possessivo, e invece...
Prendo meccanicamente in bocca il pene di uno dei due uomini, che si sposta al centro mentre Maurizio e l'altro si dispongono ai lati. Mi prendono le mani e le guidano sui loro uccelli. Prendo a segarli ritmicamente ma senza convinzione, l'uomo che sto succhiando mi preme la testa contro il suo cazzo che mi arriva in gola. Riecco la sensazione di soffocamento che mi sconvolge, che mi piace intimamente. Cerco di tenere la bocca spalancata, l'uomo fa scorrere avanti e indietro il cazzo spingendomelo in gola, respiro a fatica. L'altro sconosciuto si avvicina e poco dopo il suo cazzo prende il posto di quello precedente. Ha un sapore più intenso, molto mascolino che non mi dispiace.
"Allora ti piace questo regalo che ti ho fatto, tesoro mio"
Non posso rispondere, il grosso cazzo dello sconosciuto mi sta scopando la gola, ma la presa delle mie mani sugli altri due cazzi si fa più salda e decisa. L'altro amico si fa sotto, la sua cappella preme contro la mia guancia, capisco che vuole e assecondo: apro la bocca al massimo e le cappelle dei due sconosciuti vi si insinuano insieme. Non riescono ad entrare bene ma la mia lingua riesce a lucidarle entrambe con efficacia. Maurizio mi sta dietro, ha iniziato a mulinare le dita di entrambe le mani sia in fica che in culo, mi basta un minuto di quel trattamento e tutte le mie remore vengono rapidamente spazzate via. I colpi di lingua sulle due aste svettanti dei due tizi diventano avide ciucciate e comincio ad ansimare.
Maurizio si rende conto del mio cambiamento e mi apostrofa:
"Stai cominciando a godere eh?".
Poi soggiunge:
"Allora è un bel regalo o no quello che ti ho fatto?".
Non rispondo ma i miei mugolii rispondono per me, inizio a succhiare i due cazzi con foga e libidine alternandomeli in bocca, passo a vellicare con la lingua i coglioni pelosi dei due uomini, cercando di prendergli le palle in bocca.
"Ti piacciono questi cazzi tutti per te, troia che non sei altro?"
Annuisco a bassa voce.
"Non ti abbiamo mica sentito, parla più forte.
Mi tiro fuori per un istante un cazzo dalla bocca e pronuncio un "si" decisamente più convinto.
"Lo sai cosa ti facciamo ora tutti e tre, vero?"
Perdo definitivamente il controllo:
"Dai... allora sbrigatevi a farlo..." mormoro inebetita.
Maurizio mi prende per le mani e mi fa rialzare in piedi. I tre maschi mi stringono forte in mezzo a loro, iniziano a baciarmi con forza sul collo, sulle tette, sento le loro mani dappertutto, le dita insinuarsi in tutte le mia intimità, sto perdendo la ragione per il piacere e mi chiedo disperatamente perchè ho aspettato fino ad adesso per conoscere questa forma di godimento. Infilo la lingua a turno nella bocca dei tre uomini le mie mani cercano disperatamente i loro cazzi duri, sentire tutto questo selvaggio desiderio maschile intorno al mio corpo mi toglie ogni lucidità... questi tre grossi membri che sembrano fatti di marmo caldo che mi si strusciano addosso e vogliono entrare dentro di me mi mandano fuori di testa, ho come la sensazione che non esista nulla al di fuori di questo vortice di piacere in cui sto precipitando. Mi sospingono in camera da letto, mi tolgono il vestitino, finalmente sono nuda...
"Chi se la scopa per primo? Il padrone di casa?" fa uno dei due sconosciuti.
"Vai pure, Luca, tranquillo, faglielo provare" risponde Maurizio.
Mi buttano sul letto, non faccio in tempo a girarmi che ho già Luca sopra di me. Mi fa aprire le gambe a forza, sento subito la pressione della cappella contro la fica che poi mi viene sfondata di colpo senza la minima delicatezza. Non che ci fosse nulla da sfondare, sono bagnatissima, ma questa penetrazione brutale e violenta mi strappa urla selvagge di piacere. Luca è un toro, mai provato un maschio così animalesco... ha un cazzo grosso e durissimo, mi martella con colpi profondissimi e cadenzati che mi fanno "camminare" sul letto, presto mi trovo quasi schiacciata contro la testata e lui continua a spingermi dentro. Non riesco minimamente a resistere, sono investita da un orgasmo devastante e mi metto ad urlare tutto il mio piacere. Maurizio e Andrea sono seduti ai piedi del letto e si gustano la scena. I tre non sono certamente dei gentiluomini e rimangono del tutto indifferenti al mio languore post-orgasmico. Luca si toglie ed è subito il turno di Andrea che mi rigira sulla pancia, mi sale sopra e me lo infila nella passera da dietro.
Luca commenta volgarmente:
"Andrè, fammi vedere se riesci a farla sborrare come ho fatto io".
"Ci riesce, ci riesce, dagli qualche minuto" ribatte Maurizio.
Il maiale mi pesa completamente addosso, sulla schiena, non riesco a muovermi, mi preme la testa contro il cuscino, respiro a malapena, ma il suo cazzo che si muove prepotente dentro di me e i commenti volgari mi fanno uggiolare come una cagnolina. Ma l'orgasmo non arriva e quindi è il turno di Maurizio che si siede contro la testata del letto e mi invita ad impalarmi sul suo membro. Gli salgo sopra e me lo faccio scivolare dentro. Ho subito Luca alle spalle, capisco le sue intenzioni, divarico le gambe il più possibile per quanto la posizione me lo consente. Luca è esperto, mi si posiziona dietro, sento una pressione formidabile contro il culetto. Niente da fare, non entra. Luca si insaliva tre dita e me le caccia a forza dentro l'ano slargandomelo. Non protesto, lascio fare. Maurizio estrae il suo membro dalla mia fica affinchè Luca mi inculi più agevolmente. E' un cazzo davvero grosso, ma io non sono una verginella dietro e con un po' di spinte entra tutto. Allora mi assesto meglio su Maurizio e guido il suo cazzo dentro la mia fica. Li prendo entrambi e i due porci iniziano a fottermi all'unisono. Sto godendo come una pazza, incito i due maschi a fare di peggio quando Andrea si mette lateralmente a noi e mi spara il cazzo in bocca. Ora sono davvero piena e non credo possa esistere una situazione più appagante di questa per una vera femmina. Sto facendo quello per cui sono fatta, è la situazione giusta per me, lo sento profondamente, come sento che non riuscirò mai più a fare a meno di queste sensazioni. Luca si toglie e lascia il posto ad Andrea che prontamente me lo mette dietro. Stavolta l'entrata è molto più agevole, con la strada già bella allargata....
Con la fica piena del cazzo di Maurizio ed Andrea che mi sbatte dietro molto velocemente il secondo orgasmo non tarda ad arrivare, meno violento ma più profondo del primo. Imploro i tre di fare una pausa, vado al bagno a risciacquarmi. Ho il trucco sfatto mi dò una sistematina. Torno dai tre che incredibilmente hanno tutti il cazzo favolosamente eretto. Iniziano a scoparmi velocemente a turno: mi distendo sul letto, Andrea mi viene sopra e mi monta cinque minuti. Poi Luca, Poi Maurizio. Poi ancora Luca, poi Andrea... godo incredibilmente a "cambiare cazzo", nel vedere un maschio uscire da dentro me e un altro maschio che gli dà il cambio. Ho la passera caldissima e apertissima, ora mi dispiace pure che siano soltanto in tre, non mi dispiacerebbe se la stanza fosse pure un po' più affollata. Di uomini eccitati per me, naturalmente...
Andrea si siede sul letto, mi invita a cavalcarlo, Luca mi viene dietro, penso che mi aspetta un'altra doppia favolosa. Invece Luca spinge sulla mia fica già occupata dal cazzo di Andrea. Piano piano entra, e mi sento spaccare in due, letteralmente. Grido dal dolore-piacere, ma il cazzo di Luca si fa strada inesorabile. Sto prendendo due grossi cazzi nella fica e godo come una fontana. Un buon quarto d'ora di quel trattamento e vengo per la terza volta. Stavolta però anche i maschietti sono alla corda, non resistono alle mie urla e ai miei dimenamenti che li costringono a sborrarmi dentro, prima Andrea e poi Luca. Guardo i preservativi gonfi come palloncini e mi rammarico di non avere tutto quel latte caldo dentro di me. Ci pensa Maurizio ad accontentarmi, mi appoggia il cazzo tra le labbra e con pochi colpetti mi eiacula direttamente in bocca. Assaporo il suo nettare e lo mando giù...
Quando ci ricomponiamo e rivestiamo Maurizio prepara drink per tutti e chiacchieriamo rilassati sul divano. Sono felice di ritrovarmi tra questi uomini che mi hanno appena goduta ed usata in questo modo meraviglioso. Penso a mio marito a casa, inizio già a formulare fantasie su di lui, a cosa gli farò con tutta questa carica erotica accumulata... vorrei che sapesse di me, che vedesse di cosa è capace la sua brava mogliettina...


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Eagle69 Invia un messaggio
Postato in data: 21/06/2020 16:00:30
Giudizio personale:
Anche se è solo un racconto, non so se ispirato a storia vera, mi chiedo a quale "sostentamento etico" possa poggiare il comportamento di quella donna, che si ritrova ad essere moglie-padrona con il marito e amante-schiava con l'amante.
Come racconto di fantasia erotico è ottimo, però nella vita di tutti i giorni non so cosa farei con un tipo di donna come quello.

Autore: Eagle69 Invia un messaggio
Postato in data: 21/06/2020 13:26:29
Giudizio personale:
Ottimo !

Autore: Joseph62 Invia un messaggio
Postato in data: 06/01/2015 20:44:21
Giudizio personale:
Cosa dire????
Zoccola!!! e basta............

Autore: Sesso741 Invia un messaggio
Postato in data: 19/09/2011 19:37:29
Giudizio personale:
ottimo


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Abbigliamento
Boxer coulotte ricamata nero pizzo
Boxer coulotte ricamata nero pizzo
Pants da uomo elasticizzato e ricamato in pizzo co...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Bambola kneeling nikki
Bambola kneeling nikki
Bambola gonfiabile Doggy Style al limite tra la re...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Tanga aperto con effetto special nero elasticizzato
Tanga aperto con effetto special nero elasticizzato
Se vuoi mettere in risalto il tuo amico questo e l...
[Scheda Prodotto]