i racconti erotici di desiderya

E il gioco continua....... livello 2


Giudizio:
Letture: 720
Commenti: 0
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Questa volta abbiamo deciso di andare a cena fuori insieme.

Un posto carino, il tavolo rotondo, noi quattro alternati, peccato che il tavolo era troppo grande e anche troppo in mezzo al salone.

La cena si è svolta nel più leggero dei modi, amabili conversazioni articolate fra un boccone e l’altro, al dolce mi è venuto un momento di frenesia: tutti i dolci che avevamo scelto erano corredati da nuvolette di panna montata e nel mio piatto sembravano essere anche più abbondanti. Le osservavo, guardavo i miei commensali e pensavo a cosa avrei fatto di tutta quella panna in quel momento. Mi sarei voluta alzare, appoggiare a Paolo, prendere un po’ di panna dal suo piatto con il dito, avvicinarlo alle nostre bocche e leccare insieme, andare poi tra Luca e Nelly, prendere la mano di Luca, fargli tirare su un po’ di panna, passarmela sui capezzoli e farmeli succhiare, invitare Nelly a fare la stessa cosa con me, e tutti e quattro insieme. Mhhhhhhh…. Il brivido malizioso correva come una goccia tra il mio seno fino ad arrivare alle mie cosce che si allargavano…...magia del momento e potere della mente......

Terminata la cena andiamo verso casa loro, io e Nelly ci sediamo nel sedile posteriore dell’auto. Già nel tragitto di andata ci siamo tenute la mano, scambiate qualche carezza, ma ora era più forte il desiderio, pensavo a cosa sarebbe accaduto se in quell’ istante un camionista o qualcun altro, ci avesse affiancato e visto, con le gambe aperte, con le mani che cercavano…..... Sedute dietro ai nostri uomini che avrebbero solo potuto sentire e poco vedere, le nostre voglie femminili iniziarono a cercarsi, le mani di entrambe frugavano sotto le gonne, il calore delle cosce guidava le mani fino a raggiungere quella fenditura, fonte di desiderio e l’eccitazione prorompeva con i suoi umori. Non eravamo molto comode, ma ci tenevamo strette e ci avvicendavamo con la lingua a leccarci, tra gemiti e mugolii, era eccitante trovarsi in quello stato di piacere che ci sapevamo dare, mentre i nostri maschi si eccitavano pensando, ascoltando ed ogni tanto sbirciando. Abbiamo anche allungato le mani sui loro pantaloni, tastando la loro eccitazione, che era forte, molto forte….. Ma era solo l’antipasto della serata…...

Arrivati a casa avevamo già detto ai ragazzi che avremmo voluto qualche momento per noi, da sole, quasi a proseguire cio’ che era iniziato nell’auto….. E così è stato, ci siamo sdraiate sul letto, le carezze si moltiplicavano, sempre cariche di piacere e di intrigo, ormai sapevamo cosa regalarci in quei momenti, la mia bocca cercava il sesso di Nelly , leccarla e sentirla partecipe mi rendeva ancora più eccitata, sentire le sue mani che cercavano il mio intimo, mi accendeva ancora di più, allargavo le gambe e le facevo strada, la sua lingua mi batteva sul clitoride, e un lungo e delizioso sessantanove ci ha unito nel piacere. I nostri uomini con gli uccelli pronti, aspettavano con ansia il nostro invito. Uscimmo dalla stanza sorridenti, ma non ancora del tutto soddisfatte, toccava a loro completare l’opera. Ci siamo avvicinate a loro, inutile dire che sotto le cinture spingeva qualcosa di duro che chiedeva spazio.....

Li abbiamo liberati del superfluo e portati in camera, nudi davanti a noi i loro membri vibravano e abbiamo iniziato a volteggiargli intorno con le nostre bocche avide, l’eccitazione cresceva, il gioco a quattro era nel pieno, mani e bocche si incrociavano in baci e leccate, io e Nelly ci ritrovavamo ogni tanto con lo stesso uccello in bocca, ci leccavamo, i nostri uomini si alternavano con noi a farci sentire la loro voglia, passione ed eccitazione, leccando ogni nostro angolo umido. Luca era al limite, non ce la faceva più, quando sotto ai colpi di lingua di Nelly è esploso nel suo orgasmo. Poi Paolo ha iniziato a scopare Nelly con voglia e foga, mentre le succhiavo i capezzoli, lei lo incitava a scoparla… si.. scopami, scopami, fammi godere.

Luca, non ancora spento, mi ha tirato a sè e ha iniziato a penetrarmi meravigliosamente, l’ho accolto mentre ormai ero alle stelle, al massimo, arrivando così, ad un orgasmo intenso, forte che mi faceva vibrare. Tutti e quattro gemevamo dal piacere, godevamo e condividevamo insieme questo momento.

Sono stati attimi davvero unici e ripetibili solo con quella finezza mentale che ci accomuna. Il piacere continuava ad aleggiare nell’aria.

La cosa più bella è che una telecamera ha ripreso tutto quanto e nonostante lo sapessimo, è come se ce ne fossimo dimenticati! Tutto si è svolto nella più totale naturalezza, così ci siamo trasferiti in soggiorno a guardare il nostro film. Non ci sono parole, lo spettacolo è stato davvero unico, ma..... non visibile a tutti!

Noi stupende e vogliose ragazze di mezza età, complici fra noi, abili tessitrici di intriganti tele nelle quali vi attiriamo e vi godiamo. E voi, nostri stupendi uomini, vi fate rapire in quelle tele, ignari di cosa faremo, ma certi del piacere che vi sapremo dare.



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI



Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Tre anelli stay hard nero
Tre anelli stay hard nero
3 anelli in silicone nero confezionati in kit le v...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Completo guepiere floreale bianco nero
Completo guepiere floreale bianco nero
Molto romantico in rete con intarsi e ricami prezi...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Parrucca colpi di sole bionda castana
Parrucca colpi di sole bionda castana
Morbidissima parrucca color rame con colpi di sole...
[Scheda Prodotto]