i racconti erotici di desiderya

Diario di una travesta in calore

Autore: Lucrezia Borgia
Giudizio:
Letture: 982
Commenti: 2
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Si è vero sono un pò ingrassata ultimamente, ma pare che questo non impedisca agli uomini di apprezzare ancora di più le mie doti di amante.

Anzi devo dirvi, care amiche che quei chiletti di troppo aggraziano ancor di più le mie forme, rendendole ancor più sinuose e appetitose. Chi sono?

Ma sono Lucrezia care amiche, era un po che non mi facevo sentire ma eccomi qua ancora una volta con una nuova sexi storia da raccontarvi.

Negli ultimi tempi ho prestato ancor più attenzione al mio aspetto cercando di curare il mio corpo per renderlo sempre più provocante e desiderabile. Devo dire che in effetti dei risultati ce ne sono stati e li ho potuti toccare con mano e con tutto il resto di me stessa. Per iniziare da Fabio, aitante giovane camionista, dotato di un gran bel uccellone nerboruto che mi aveva scritto tempo fa, rispondendo ad un mio annuncio e dichirandosi desideroso di farsi conoscere.

Bè, care amiche l’ho accontentato, sopratutto dopo aver visto in foto il suo arnese, 20 cm. di cazzo duro come il marmo che sombrava invitarmi a succhiarlo.

Una sera, eravamo ai primi di giugno, ci siamo dati appuntamento nel parcheggio di un paesino vicino a casa mia; io come al solito mi ero preparata al meglio e per l’occasione indossavo un nuovo vestito appena comprato di colore nero (il mio preferito) molto leggero e non troppo aderente, completamente trasparente, con un ampia scollatura anteriore e dei sandali neri con le zeppe e tacchi a spillo di 12 cm, perizoma minuscolo, il tutto accompagnato da un sapiente trucco da gran fica. Insomma amiche mie ero un gran bel bocconcino.

Quando ci siamo incontrati e lui mi a visto, i suoi occhi si sono illuminati di una luce porcina, e mentre mi squadrava mi ha invitato subito nella sua macchina e di corsa ci siamo diretti in un luogo tranquillo in aperta campagna che conosceva bene.

Lungo il tragitto mentre stavamo parlando, entrambe avevamo approfittato per iniziare a conoscerci meglio scoprendoci reciprocamente. Lui aveva ripetutamente accarezzato le mie coscie ed i miei seni ed io avevo affondato la mia mano in mezzo alle sue gambe per constatare la veridicità di quando ammirato in foto.

Appena arrivati, sono scesa dalla macchina chiedendogli di rimanere per un po dentro ad ammirarmi verificando che bel bocconcino gli era capitato tra le mani. Mi sono messa davanti ai fari della vettura e con lenti movimenti gli ho mostrato tutte le mie doti che devono essergli sembrate succulente, tanto che subito dopo è sceso tutto nudo con il suo bel cazzone già in tiro e mi è venuto incontro abbracciandomi a se e strusciando il suo tarello sulla mia pancia. L’animosità di Fabio era tale che grazie al suo impeto ci siamo trovati improvvisamente distesi sull’erba fresca, io con il suo cazzo in mano che leccavo avidamente, alternando ogni tanto un bel ingoio, e lui con le sue mani che mi palpava i glutei. Era un cazzo fantastico pieno di venette e con una cappella turgida che attirava il pompino, e forse era proprio per questo che il mio impegno nel bocchino era stato tale che lui, complimentandosi con la mia bocca e paragonandola ad una figa calda e voluttuosa, se ne era venuto sborrandomi in faccia con un getto copioso del suo nettare.

Dopo un breve riposo, durante il quale abbiamo approfondito un pò le nostre conoscenze, ci siamo rituffati tra le braccia dell’eros. Questa volta però, invece di offrirgli la mia bocca mi sono messa alla pecorina e dopo averlo stuzzicato un pò con la lingua per portarlo alla giusta dose di erezione, mi sono fatta leccare un pò il mio buchino, apprezzando così le sue doti di leccatore esperto, e quando l’ano era stato sufficientemente umidificato me lo sono fatto infilare lentamente dentro.

All’inizio è stata un tantino dura in quanto il suo cazzo oltre ai 20 cm di lunghezza ne aveva circa 7 di circonferenza e pertanto ci è voluta un po di crema lubrificante, ma dopo questa operazione l’uccello è entrato tutto riempiendomi il culo con tutta la sua virilità.

Non potete immaginare che scopata sia stata, il mio stallone con il suo uccello mi pompava come un ossesso, e sentirlo dentro è veramente qualcosa di sublime. Il suo cazzo mi ha fatto godere facendomi sbrodolare; i suoi colpi erano profondi ed enregici e ad ogni affondo seguiva un movimento rotatorio che amplificava la sensazione di riempimento. Non so quanto tempo siamo stati a scopare mi ricordo soltanto di aver avvertito un copioso getto caldo di sperma che mia ha riempita tutta, mentre le sue mani mi stringevano i fianchi nell’impeto del momento.

Quando a tirato fuori il suo gran cazzo me lo sono fatto mettere in bocca per pulire ben bene i residui di sperma e per assaporare con essi anche i miei umori.

Dopo la scopata siamo rimasti lì a riposarci per un po e mentre io continuavo ad accarezzargli l’uccello, lui mi massaggiava e leccava dolcemente i seni.

Tornata a casa mi sono preparata un bel bagno rilassante, e mentre ero nella vasca avvolta da una nuvola soffice e profumata di schiuma, con le dita sono andata ad accarezzarmi l’orifizio del mio culetto ancora ben dilatato dal cazzo di Fabio.

E mentre con una mano proseguivo ad accarezzarmi con l’altra mi sono massaggiata davanti fino a godere come una micia in calore.

Per chi volesse farmi un servizio del genere aspetto notizie, stalloni virili.



Miaooooo dalla vostra

Lucrezia



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Target55 Invia un messaggio
Postato in data: 16/11/2006 21:43:39
Giudizio personale:
Carino...

Autore: Franco57 Invia un messaggio
Postato in data: 16/11/2006 15:13:48
Giudizio personale:
certo che sei una bella porca sicuramente faresti morire ogni uomo che abbia voglia di possederti con quel tuo corpo soffice e quella vagina anale così calda ed invitante


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Abbigliamento
Catsuite aperta rosso rete
Catsuite aperta rosso rete
Catsuit trasparente a rete a maglia media elastica...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Lady finger oro
Lady finger oro
Vibrostimolatore in PVC abbastanza piccolo per por...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
African queen
African queen
Soddisfa la tua voglia erotica con african queen C...
[Scheda Prodotto]