i racconti erotici di desiderya

Dalle parole...ai fatti


Giudizio:
Letture: 1040
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
sono su desiderya da un paio d'anni ma non ho mai pensato di scrivere un racconto...... poi leggendo quello di un altro ragazzo mi e' venuta la voglia di raccontare una mia esperienza che ricordo con piacere. premetto che non sono un omosessuale, nonostante non abbia alcun pregiudizio, ma mi definisco semplicemente un "curioso della vita". ma cominciamo !

circa 3 anni fa in chat avevo conosciuto un tizio, parlando di un argomento abbastanza futile come tanti, cioe la montagna e la natura. all'epoca il tizio aveva circa 45 anni, quindi oltre una quindicina pi├╣ di me.
parlando di camminate nei boschi, non ricordo bene come, l'argomento scivolo ben presto sul sesso: sembra infatti che a entrambi la pace e la tranquillitaá della natura ci stimolava gli ormoni !!!
ognuno racconto' quindi i propri gusti e le proprie esperienze. tra una risata e l'altra, venne fuori che al mio nuovo amico la cosa che piaceva di piu in assoluto era ricevere sesso orale. ricordo che appena me lo disse, sentii come un brivido allo stomaco, come un'emozione incontrollabile che mi fece aumentare i battiti cardiaci e confondere le idee.... iniziai a nutrire strane fantasie ambientate nel bosco !!! ovviamente non gli dissi nulla, per paura di essere sfottuto, ma iniziai a fare domande trabocchetto per cercare di portarlo a confessare se gli sarebbe mai piaciuto anche con un uomo. mi ricordo che non dovetti faticare molto, perche fu lui stesso ad ammettere che gli sarebbe piaciuto, perche era convinto che nessuno avrebbe potuto farlo meglio di un uomo, in quanto solo un uomo sa quello che vuole !
dopo queste parole i miei battiti aumentarono ancora, e con essi la confusione mentale: confessai che mi sarebbe piaciuto provare e dissi timidamente che, se un giorno avesse voluto, avremmo potuto fare insieme la prova. mi diede subito il suo numero di telefono e mi disse di chiamarlo quanto prima, inviando prima un sms. si continuo' a parlare approfondendo gusti e fantastie, ma ben presto venne l'ora di andare a letto.

in quel periodo ero spesso in una zona per lavoro e il suo ufficio era a poche decine di km da quel luogo. quella mattina lavorai con poca concentrazione e ben presto, nel pomeriggio, mi decisi a chiamare. con la voce balbettante dissi chi ero: lui molto tranquillo, come se si parlasse di lavoro, mi spiego come raggiungerlo e mi disse di andare dopo le 17.
andai come un razzo e, trovato il negozietto, vinsi le mie paure ed entrai.

il mio amico era un tizio dall'aria simpatica, piu basso di me, non bellissimo (ma di questo non mi importava, anzi ! non era certo un bell'uomo quello che avevo intenzione di incontrare, la cosa mi avrebbe imbarazzato e sarei scappato a gambe levate) che senza indugi si presento', mi strinse la mano in maniera serena e professionale, e mi invit├▓ al piano di sopra. rompere il ghiaccio per me non fu semplice, timido come sono, e anche per lui non era semplice, mi accorsi. per fortuna per├▓ ben presto si sblocco': dopo un paio di luighi comuni, battute e risate, con molta tranquillitaá si abbasso i pantaloni e inizio' a toccarselo lentamente, mentre continuava a parlare del piu e del meno: improvvisamente smisi di sentire le sue parole e non capii piu niente, se non il motivo per cui ero li.
come posseduto, mi chinai verso l'oggetto dei desideri reconditi e lui tolse subito la mano, scoprendolo ai miei occhi: il suo membro, ancora moscio, era l├Č davanti a me. non ci potevo credere, un pene vero tutto per me, potevo finalmente prenderlo in bocca e gustarlo tutto fino in fondo, senza dovermi vergognare, perch├Ę lui lo voleva quanto e pi├╣ di me e da quel momento in poi ognuno era a suo agio.
in una frazione di secondo aprii la bocca e accolsi delicatamente il suo arnese intimidito: lo sentii fresco e morbido, una strana sensazione ma piacevole, e iniziai a passarci attorno la mia lingua calda. sentii il mio amico gemere con ardore, uno strano effetto anche questo, inatteso perche non calcolato, ma eccitante. continuai ad assaporare quel membro come la pi├╣ preziosa delle pietanze, mentre lo sentivo ingrossarsi tra le mie labbra: ben presto fu completamente eretto e turgido come un manico di legno. non era molto grosso, credo sui 15-16 cm, con una folta peluria brizzolata alla base... sinceramente avrei preferito qualcosa di piu corposo e glabro, ma di certo non potevo lamentarmi e non dovevo perdere tempo: dovevo gustare ogni secondo di quel momento proibito e succhiare e leccare avidamente, cercando di prestare attenzione alla qualitaá del lavoro e al tenore dei gemiti che ne seguivano. ricordo che ogni tanto lo toglievo dalla bocca, quasi incredulo, e fissavo il glande per essere sicuro che era veramente un pene vero quello che avevo in bocca. e ogni tanto era lui a toglierlo, facendomi fermare per non venire troppo alla svelta.....e io eseguivo prontamente, perch├Ę volevo che il gioco durasse piu a lungo possibile.
a un certo punto gli arrivo' una telefonata: feci per fermarmi appena rispose, ma lui mi indico di continuare e parlo' tranquillamente con quello che credo fosse un suo collega, balbettando di tanto in tanto per ovvi motivi. questa cosa doveva eccitarlo molto, perche mi prese la testa con la mano libera e inizi├▓ a guidare i miei movimenti. il mio eccitamento non cambi├▓: a me interessava solo il suo membro, ero ingordo, succhiavo e leccavo ogni millimetro, percorrendo tutta l'asta fino alle palle e poi di nuovo su fino al glande, che inserivo prontamente in bocca come un cane che protegge il suo osso.
dopo un po vidi che i suoi gemiti aumentavano e presto lo sentii dire una cosa tipo "adesso fammi venire, troia", con una voce molto calda e sensuale, ma decisa, tanto decisa che mi piacque sentirmi dare della "troia" e iniziai a succhiare con ancora piu aviditaá: sapevo che ben presto avrei avuto il piacere di assaporare il suo sperma caldo, in qualit├á di tributo al mio impegno, e iniziai a essere impaziente, sognando di vederne sgorgare in gran quantitaá. le mie speranze furono ben presto premiate: un forte gemito anticip├▓ di pochi istanti il primo fiotto di liquido caldo e denso, che mi inond├▓ completamente la bocca, una sensazione stranissima che mi fece indugiare: fermarmi e assaporare per bene quel nettare o continuare a succhiare per farne uscire ancora ? senza rendermene conto, scelsi la seconda strada e ricevetti dell'altro liquido caldo e salmastro, tanto abbondante che inizi├▓ a colarmi dalla bocca mentre continuavo a pompare il membro. ammetto che la cosa mi mise in difficolt├á...ingoiai qualche goccia involontariamente, ma non riuscii a inghiottire tutto, restando con lo sperma in bocca quando lui allontan├▓ il suo arnese stremato, pregandomi di smettere per riprendere fiato.
estasiato, mi indico la porta del bagno, capendo che dovevo usare il rubinetto: compiacente mi illustro' l'asciugamano e tutto il resto, che utilizzai ancora confuso e inebriato. dopo alcuni minuti di relax si rivesti', mi ringrazio' e mi strinse di nuovo la mano, in maniera tranquillissima, come dopo aver chiuso un affare di lavoro: imbarazzato, lo salutai e uscii dal negozio, guardandomi attorno come un cliente ancora interessato, e tornai verso casa.
lungo tutto il tragitto, circa un'ora di strada, ero elettrizzato e soddisfatto per aver realizzato quel sogno, in quel modo cosi' rocambolesco e divertente, con una persona a misura, come avevo sperato, ma pentito e arrabbiato con me stesso per non aver concluso fino in fondo il lavoro... e non potermi quindi arrogare il diritto di considerarmi una vera "troia", come mi aveva simpaticamente chiamato il mio amico.


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Lellatravpr Invia un messaggio
Postato in data: 23/07/2011 19:25:00
Giudizio personale:
molto bello


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Coadiuvanti
Preservativi no lattice skyn 2pz
Preservativi no lattice skyn 2pz
I profilattici Skyn sono di nuova generazione prod...
[Scheda Prodotto]
In: Coadiuvanti
Total pleasure 50ml
Total pleasure 50ml
Lubrificante intimo a base di acqua e silicone. La...
[Scheda Prodotto]
In: Coadiuvanti
Bioglide biologico fragola 80ml
Bioglide biologico fragola 80ml
Gel lubrificante intimo a base acquosa prodotto id...
[Scheda Prodotto]