i racconti erotici di desiderya

Da etero a bsx passivo


Giudizio:
Letture: 1925
Commenti: 2
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
fino a qualche anno fa l'idea del mondo bsx per me era nebulosa, completamente etero attratto unicamente dalle donne, del tipo dominante, quelle donne che sapevano ciò che volevano ed a cui piaceva imporsi nei rapporti a due, però il mio interesse era unicamente per la figa. Poi un giorno, mentre ero al mare con la mia allora compagna, lei decide con alcune amiche di fare una gita per l'isola (la corsica) mentre io decido d'aspettarla perchè non avevo nessuna voglia di muovermi. Una volta che Giovanna (la mia compagna) se ne va con le sue amiche, io termino di prepararmi e lavarmi per poi uscire dal bungaloo per andare a fare colazione. Ci trovavamo in un bel cpmpèlesso residence vicino alle bocche di Bonifacio, un posto molto carino, con una bella spiaggia quasi mai affollata. Be quella mattina da solo vado a fare colazione...la si faceva su un bel prato accanto alla piscina. quel giorno faceva molto caldo..mentre sono in fila pèer prendere la colazione, sento che qualcuno mi sta osservando...sensazione strana ma non so perchè sentivo proprio come se due mani volessero toccarmi...mi giro ma non vedo nessuno di particolare...solo quando vado al tavolo mi si avvicina un signore..all'incirca di qualche anno piu di me diciamo intorno ai 60anni, brizzolato capello un pò lungo molto abbronzato. mi chiede se poteva sedersi con me, lo fa e cominciamo a fare le classiche due chiacchere per rompere il ghiaccio. visto che ero solo per quel giorno, accetto volentieri, anche perchè era una persona simpatica, di trascorrere un pò di tempo insieme. ci diamo appuntamento da li ad un quarto d'ora..in camera cerco un costume rosso, un colore che nei costumi mi piace molto, esco con una stuoia ed un paio di asciugamani e vado verso il punto d'incontro convenuto con Arturo. Ci incontriamo ed insieme ci incamminiamo verso un luogo molto bello della spiaggia, una zona dove, se si voleva, si poteva prendere il sole anche completamente nudi. sistemiamo lenostre cose e mentre io tolgo i pantalonicini Arturo mi chiede se mi sarebbe dispiaciuto che lui prendesse il sole nudo...No anzi aspetta che lo faccio anche io. mi sfilo il costume e rimaniamo entrambe nudi, uno a fianco dell'altro...be però che differenza sostanziale tra me e lui, infatti lui è veramente un superdotato rispetto a me, che tra l'altro non sono proprio dotato, anzi l'ho piccolino...ci guardiamo e lui dice...anche tu sei depilato?..si d'estate sempre...Intanto ci distendaimo e cominciamo a rosolarci al sole...parliamo del piu e del meno per una buona mezz'ora, mentre Arturo parla io mi accorgo che piu di una volta il mio sguardo si sposta volutamente verso le sue parti intime...osservo il suo cazzo grosso e lungo ..non è duroi ma gia si vede che sarà almeno 20 cm o anche di più..appoggiato su due grossi coglioni abbastanza gonfi..io al contrario ho il cazzo veramente piccolo ed i coglioni sono piccolini e molli...fa caldo e Arturo comincia a spruzzarsi dell'acqua sul vorpo vuoi un pò...si grazie...mi comincia a spuzzare il liquido che io penso sia acqua e poi girandosi su un fianco verso di me, concentrando lo spruzzo sul mio pisellino che comincia a gocciolare, mi guarda e dice...sai che cos'è?...acqua?..no caro è la mia piscia quella bella ed abbondante appena sveglio...e continua a spruzzarmi il liquido scivolando lentamente dal pube verso l'alto terminando sul viso...io sono esterefatto ma immobile...ti piace la mia piscia..è buona vero?...silenziosamente osservo il mio corpo completamente bagnato della sua piscia e poi lo osservo silenzioso..lui mi guarda e mi dice....prendimi il cazzo in mano dai...allungo la mano e quasi timoroso afferro il suo cazzo..è caldo e le dita a fatica riescono a toccarsi..si sta ingorssando e lo sento pulsare...vieni piu vicino cosi con l'altra mi accarezzi i coglioni dai spicciati....sono talmente impreparato a questa situazione che eseguo ogni cosa che mi dice quasi inebetito...sento ora anche i suoi coglioni gonfi e grossi caldi li accarezzo e sinceramente mi piace...lui ormai e molto vicino a me e comincia a baciarmi prima sulla guancia e poi scivola sul collo che lecca e morde contemporaneamente...poi nell'orecchio mi sussurra...era un po che ti vedevo ed ti osservavo mi sei piaciuto subito ed oggi ho deciso di averti completamente, sarai la mia troietta da oggi in poi...lo guardo ancor piu stupito e lui in risposta al mio inquietante silenzio mi appoggia le labbra alle mie baciandomi con passione. intanto la mano col cazzo continua a a muoversi quasi per me fosse una cosa normale ..ora Arturo mi ha girato e mi è venuto quasi sopra, sento il calore del suo corpo sul mio..non riesco a reagire e lascio che gli eventi ignoti proseguano...sento il cazzo che mi è sfuggito dalle m,ani che si strofina con la sua pancia calda e liscia su di me...sento che comincia ad ansimare mentre mi accorgo che lo struscio del cazzo su di me aumenta sempre di piu..ad un certo punto comincia a schizzare ..la sua sborra calda e densa si appoggia sul mio corpo sui capezzoli, che sono turgidi, un altra schizzata piu potente mi raggiunge sul viso sulle labbra...bevila tesoro, bevila che è buona...passo la lingua sulle labbra assaporando la sua crema...è un gusto strano..ma mi eccita trovarmi in quella situazione..le sue mani scivolano sicure sulla mia pelle..sono sulle chiappe che stringono forte..sento un suo dito che lentamente cerca di entrarmi dietro...ehi aspetta io sono vergine completamente...tranquillo, dice lui, eri vergine da oggi sarai aperta come un tunnel...dopo quella lunga schizzata ci rimettiamo a prendere il sole e mentre io sto vivendo un momento di incasinamento lui tranquillamente prosegue ad accarezzarmi le gambe appoggia la mano sul mio cazzino, lo afferra lo accarezzo e lo stringe prima piano poi sempre piu forte coinvolgendo anche le palline...ehi ehi...piano mi fai male...e lui..meglio puttanella meglio cosi capisci chi comanda..la mattina passa con una certa velocità facciamo insieme anche un paio di bagni ...verso le due di pomeriggio io sono un po esausta di sole e dico di volermene andare a ripèosare all'ombra nel mio bungaloo..andiamo caro sarai finalmente mia...Incapace di reagire, raccogliamo le nostre cose e lentamente ci dirigiamo verso i bungaloo. nel frattempo sento al cellulare Giovanna che mi dice che rientrerà il giorno dopo...dentro di me la confusione è totale..immagino già la reazione di Arturo a quella notizia..infatti non sbaglio lui passera la notte nel mio letto..mi vuole a tutti i costi e vuole farlo il piu a lungo possibile. Nel mio bungaloo dopo esserci fatti la doccia insieme, ci distendiamo sul letto, completamente nmudi, io so appoggiato al suo corpo e lui si fa baciare..io lo bacio dappertutto soffermandomi sia sul suo cazzo che ora è veramente grosso e duro ed anche sul suo culetto caldo e completamente depilato, come il mio comunque...alla prossima


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Danielatav Invia un messaggio
Postato in data: 05/10/2018 14:32:02
Giudizio personale:
un racconto sosì assurdo non si può leggere,,,, il pisco nello spruzziono addosso ad uno sconosciuto non si puà sentire.. .... che minchiata ri racconto.....

Autore: Maximilianbsx74 Invia un messaggio
Postato in data: 23/02/2010 15:13:41
Giudizio personale:
Racconto coinvolgente e tremendamente eccitante..attendo con ansia il proseguio..kisssss


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Bdsm
Polsiere nero
Polsiere nero
Coppia di polsiere imbottite a fascia larga unite ...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Parrucca marylin bionda
Parrucca marylin bionda
Splendida parrucca modello Marylin biondo platino ...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Mini vibratore funky viberette vari colori
Mini vibratore funky viberette vari colori
Mini Vibratore dalle dimensioni contenute ideale p...
[Scheda Prodotto]