i racconti erotici di desiderya

da dany a daniella i parte

Autore: Alby78
Giudizio:
Letture: 0
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Non era un periodo facile...mi ero lasciato da poco con la mia ragazza perché aveva un altro...cose che capitano dicevano gli amici...ma quale cose che capitano....ero furioso...incazzato nero...e quel periodo vedevo le donne solo come oggetto di soddisfazione sessuale...

Completamente preso dal lavoro la mia ditta mi mandò insieme ad un collega all'estero per concludere un importante contratto...fummo mandati in uno sperduto paesino di campagna (queste ditte che vogliono economizzare su tutto) e giunti all'albergo venimmo a conoscenza che fummo gli unici clienti e che il titolare arrivata una certa ora chiudeva lo stabile e se ne andava a casa sua...e così ci furono date un mazzo di chiavi affinché potessimo rientrare nelle nostre stanze...

Entrato in stanza imprecando contro tutto e tutti sperai solo che non si venisse a creare qualche problema durante la notte poiché, non essendoci nessuno, non si poteva risolvere l'inconveniente che si sarebbe potuto creare.

Dopo aver passato l'intera giornata a viaggiare, l'unico desiderio mio e del mio collega era quella di mangiare qualcosa e di andare a dormire dopo quella giornata così travagliata e piena di sorprese.

Dopo mangiato in una trattoria del posto rientrammo in albergo con le chiavi affidatici e ognuno si diresse verso la propria stanza...entrato nella mia volli farmi una doccia prima di andare a dormire...ma aimè...i timori che avevo avuto prima di andare a cena si erano materializzati...nudo in bagno costatavo che da me non vi era acqua calda...così mi misi l'asciugamano intorno alla vita, presi doccia shampoo e un baio di boxer e mi diressi verso la stanza del mio collega per chiedere a lui se nell'eventualità avesse avuto l'acqua calda mi potessi fare una doccia veloce da lui.

Arrivato sulla porta bussai e dissi "Dany sono io..."

"Un attimo solo...."mi sentì rispondere....e dopo un pò "Entra pure"

Lo trovai già sotto le coperte e gli dissi "Scusa Dany ma tu hai potuto fare una doccia?"

"Si" mi rispose lui...e senza aspettare altro mi diressi verso il bagno e dissi "Scusa da me non c'è acqua calda e approffito per farla qui....domani mi sente quel testa di cazzo" e senza restare a sentire la risposta del mio collega entrai in bagno e mi infilai sotto la doccia....

Dopo una doccia veloce uscì dal box doccia e inizia ad asciugarmi...mentre mi infilavo i boxer percepì che all'interno del bagno si sentivano odori come di deodoranti o di quelle creme per il corpo che solitamente usano le donne...vidi alcuni tubetti sul lavandino e iniziai a leggere quello che viene scritto nelle confezioni.... "Cazzo" pensai..."ma sono creme per il corpo da donna..." e mentre ne stavo per prendere un altro, il mio sguardo cadde su un paio di mutandine a perizoma di pizzo buttate in terra.....restai di stucco....uscì dal bagno con quel tubetto e quelle mutandine in mano e dissi "Dany ma che cazzo ci fanno queste cose da donna nel tuo bagno?".....ma mentre gli dicevo questo lo trovai davanti alla valigia con addosso un completo intimo da donna nero anch'esso di pizzo....

Il suo imbarazzo fu totale....divenne rosso...e non riuscì a pronunciare parola....non sapeva se correre di nuovo sotto le coperte a nascondersi o ormai restare perché scoperto con addosso quel completo....

"Ma che cazzo fai...ti piace indossare intimo femminile?" dissi io stupito...."Devo confessarti una cosa" rispose lui "Si indosso intimo da donna....e non solo...adoro anche vestirmi da donna perché nella testa mi sento donna...e quando son solo mi piace vestirmi così perché è in questi momenti che mi posso sentire come tale...essere una donna"...

Non sapevo che fare in quel momento....che rispondere.... l'unico che riuscì a fare e guardare come in effetti quell'intimo gli stava molto bene addosso...e quanto fosse liscia la sua pelle in tutto il suo corpo...cazzo sembrava una donna davvero...e dopo la recente delusione, il considerare la donna solo come oggetto di desiderio sessuale e quella visione "femminile" che si presentava dinanzi a me in quel momento...creò in me un pò di eccitazione.....

"Ti prego" disse lui...."Non devi raccontare niente a nessuno....ti prego"....anche la sua voce si fece più docile e più femminile in quel momento....

"Va bene" diss'io senza pensare più di tanto a quello che avrei poi detto..."Vuoi comprare il mio silenzio...non ci son problemi...ti senti una donna...fammi vedere quanto sei donna allora" e così facendo levai l'asciugamano che fino a quel momento indossavo legato attorno alla vita e misi in mostra il bozzo del cazzo mezzo eccitato sotto i boxer.

Dany rimase un pò stupito all'inizio...ma dopo un pò, forse perché si rese conto che non aveva altra scelta e forse anche dall'eccitazione, si abbassò dinanzi a me...iniziò piano piano a passare il suo delicato viso sul bozzo del mio cazzo percependone l'eccitazione e dopo un pò iniziò a mordicchiarlo...

"Cazzo....ma allora sei proprio una femminuccia" dissi io..."Su dai...leva i boxer e succhialo come una vera donna sa fare"...e detto questo mi abbassò i boxer, se lo infilò tutto in bocca segandomelo contemporaneamente con la mano...iniziò a farmi un pompino come una vera donna esperta di sesso sa fare....e il cazzo divenne duro come il marmo

"Ma tu guarda" pensai "se lo sta proprio gustando".......e così facendo continuai a notare quanto quel corpo esile e completamente liscio si avvicinava a quello di una vera donna accrescendo in me il desiderio sessuale....

"Lo hai mai preso nel culo?" chiesi io..... "Ho alcuni dildo e vibratori a casa...ma con un cazzo vero non l'ho mai fatto..." rispose lei.... "Vorrà dire che perderai la verginità con me" dissi io....e così mi staccai da lei...andai in bagno dove vi era il mio beauty-case e estrassi un preservativo che portavo sempre con me...non si sa mai a volte serve....

Lo aprì...mi infilai il preservativo e dissi "Ora riprendilo in bocca così lo lubrifichi di nuovo con la saliva"...non se lo fece ripetere...riprese a succhiare sempre più avidamente come una vera puttanella vogliosa di cazzo sa fare...sapendo di non poter resistere a lungo la feci girare a pecora...puntai la punta a quel buchetto e inizia a spingere.... "Oh....wow....quanto è stretto" dissi....

"Mhm...ah....piano ti prego...." ma non la stetti a sentire e appena la cappella fu dentro affondai completamente il cazzo in quel buco fino alle palle

"Aaaahhhh" disse..... "Che c'è.....non ti piace il cazzo in culo?" chiesi io "Mhm...si mi piace il tuo cazzo..." mi rispose.... "Ma allora sei proprio una puttanella vogliosa di cazzo....da oggi in poi ti chiamerò Daniella.....e sarai la mia puttanella vogliosa di cazzo"

"Mhm....si....sarò la tua puttanella.....la tua e solo tua....scopami.....si...così"...e dicendomi questo venni con imponenti fiotti di sperma che riempirono completamente il profilattico che indossavo.



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Simonatn Invia un messaggio
Postato in data: 17/05/2015 02:20:54
Giudizio personale:
Bel racconto, mi metterei volentieri al posto di Daniela!


Webcam Dal Vivo!