i racconti erotici di desiderya

Cornuto consapevole o reale??

Autore: Lucapilon
Giudizio: -
Letture: 930
Commenti: 0
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Dicembre 2004 ricevo una mail da parte di una coppia piemontese in risposta d un mio annuncio, dalle foto la signora sembrava molto elegante e eccitante. Mi scrivono che sono spesso a Roma e che gl piacerebbe sentirmi al telefono per conoscerci e vedere se Lei piano piano riesce a rilassarsi ed accettare di incontrarmi. Mi rendo disponibile scambiamo i numeri di telefono e mi appresto a iniziare una conoscenza telefonica come tante altre volte mi era capitato sperando potesse seguire con un incontro reale con la coppia in questione. Qualche giorno dopo dovetti andare fuori per lavoro per 2 settimane e fu proprio in quei giorni che ricevetti la telefonata...erano insieme in auto e dopo aver parlato con lui ebbi il piacere di conoscere anche la signora...la chiacchierata fu molto divertente,simpatica e anche un pizzico maliziosa...molto fluida...sarebbero venuti a Roma prima di Natale e avremmo potuto vederci per un caffè. Mi sembrava un'ottima idea. La sera andai a rivedere le foto, iniziando a collegarle alle parole scambiate al telefono e provando un'eccitazione crescente... Il giorno dopo nelle pause di lavoro accendendo il telefono trovo un messaggio sibillino con un numero che non conoscevo. Diceva di essere la Donna con cui avevo parlato il giorno precedente al telefono, Giulia. Provai a richiamarla e lei mi chiese se mi andava di continuare a sentirci sul nuovo numero perchè voleva parlarmi senza far sapere nulla al marito. Sinceramente non è che ci abbia creduto al 100% ma la situazione mi sembrava ancor più stimolante e poichè la proposta era venuta diretamente da Lei pensai che questo magari era per loro più eccitante per cui continuai la mia parte senza pormi troppe domande. Le chiacchierate con Giulia e gli scambi di messaggi erano sempre più frequenti ed eccitanti...mi confessò i suoi desideri di Donna, le sue problematiche di coppia, i suoi sogni e le fantasie che spesso divergevano dal marito. Si presentava a me come una Donna bella ed eccitante che desiderava essere guidata in un gioco nuovo...le facevo raccontare cosa la eccitava di più e raccoglievo le sue confessioni più peccaminose...un giorno si masturbò mentre eravamo al telefono...la situazione iniziava ad essere di difficile gestione. Fortunatamente da li a qualche giorno sarebbero venuti a Roma. Il marito mi mandò una mail avvisandomi del fatto che sarebbero venuti a Roma ma che la moglie per qualche motivo sembrava poco interessata a fare incontri, mi disse che sperava qualcosa sarebbe cambiato e che mi avrebbe fatto sapere. Giulia invece aveva già organizzato tutto per vederci una mattina da me. Ricordo ancora che passai a prenderla all'uscita della metro, salì in auto ci presentammo baciandoci immediatamente...andammo da me... fu bellissimo percorrere con la lingua quel corpo sognato più volte...sentire il peso del suo grosso seno e la morbidezza della sua pelle vellutata...tutto molto eccitante...si inginocchio a regalarmi uno splendido pompino...leccava e succhiava con gusto e passione... Mi chiese di scoparla da dietro stando stesi sul fianco...lo voleva lento e profondo...non ne aveva mai abbastanza...era bagnatissima...venne tante volte...in ripetizione...godeva in modo silenzioso...quando non riusci più a trattenermi la feci girare e le venni sul petto,sul viso...iniziò a toccarsi la figa in modo convulso e la senti godere ancora...fantastico....mi ripulì l'uccello con la lingua...ma ce la'vevo ancora duro e ripresi a possederla lentamente...mentre la scopavo lei mi raccontava le sue voglie,le sue fantasie...mi diceva che mi voleva ancora...e che non potendo liberarsi facilmente dal marito pwer venire da sola gli avrebbe detto di contattarmi per organizzare incontro a 3 ma che io avrei dovuto fingere di non conoscerla. Mi eccitava,la chiamavo troia... sono la tua troia mi diceva e continuava a muoversi mentre ero dentro di lei...le stringevo in modo violento i capezzoli e lei godeva a più non posso...senza permettermi di aumentare il ritmo...godeva con questo movimento lentissimo...una novità per me...un piacere sublime...vedere e sentire Giulia godere ripetutamente...riversai il mio secondo orgasmo direttamente nella sua bocca...che non fece scappare neanche una goccia...Dopo pochi secondo il trillo del suo telefono ci riportò alla realtà....lei sbiancò...era il marito...doveva inventare qualcosa...aveva perso la cognizione del tempo...non rispose e si rivesti e truccò alla velocità della luce...Uscimmo da casa e chiamò il marito dicendo che era in un negozio e non aveva sentito..diede appuntamento e si fece lasciare alla fermata della metro... Ho sempre avuto il sospetto che il marito fosse realmente all'socuro..ma senza averne la certezza...secondo voi?


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI



Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Abbigliamento
Neglige bianco raso
Neglige bianco raso
Raffinato neglige in morbido raso con spacchetti l...
[Scheda Prodotto]
In: Sexy party
Lenzuola rosse in un pomerig....
Lenzuola rosse in un pomerig....
Lenzuola rosse in un pomeriggio destate.Cosa facci...
[Scheda Prodotto]
In: Bdsm
Busto collare e braccia nero
Busto collare e braccia nero
Bustino bondage realizzato in pelle con collare re...
[Scheda Prodotto]