i racconti erotici di desiderya

Come eravamo


Giudizio:
Letture: 1586
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
E' una fredda e umida sera di fine novembre del 1935, il silenzio è surreale in piazza mercanti, l'unico rumore quasi impercettibile che proviene dalla piazza è quello dei tacchi di una donna. E' li che aspetta nervosamente, il suo volto e il suo cappello avvolti dal fumo di una sigaretta appesa al bocchino sretto dalle dita fasciate da lunghi guanti di raso. Il vestito nero di seta fino sotto al ginocchio avvolto da un soprabito scuro che sfiora le caviglie. L'appuntamento era per le 23.00 e lui si fà attendere.



Improvvisamente il buio è squarciato dalla luce dei fanali di una grossa autovettura, è lui. Scende e si fà incontro alla donna, si salutano e lui la fa salire sul sedile dietro. Le prende le mani, lei non è più nervosa comincia a sentire aumentare i battiti del cuore.



Lui si avvicina il respiro sempre più avvolgente, le labbra sfiorano il collo, la lingua comincia a toccare il lobo dell'orecchio.



Le gambe di lei cominciano a divaricarsi, la gonna si apre e si intravede il bordo delle calze velate agganciate al reggicalze.



La mano di lui si insinua sotto la gonna, le accarezza l'interno coscia mentre la lingua sul collo procura brividi alla donna, sente che comincia a bagnarsi.



Anche lui se ne accorge perchè nel frattempo con le mani è arrivato a scostare le mutandine. Ora il controllo viene meno, il respiro è affannoso, le slaccia la camicetta e compaiono due seni piccoli ma ben fatti, i capezzoli grossi e turgidi. E' già li con la lingua, lei è in estasi, le frasi cominciano ad essere sconnesse.



Con un movimento dolce lei porta la testa di lui tra le sue gambe, vuole sentire la lingua nella sua fessura calda e bagnata oltre ogni limite. Lui è bravo, la sua lingua è sapiente, lei si fà penetrare da quello strumento di piacere, ha un orgasmo intenso e profondo.



Lui non fà in tempo a rimettersi seduto che lei ha già fatto scivolare nella sua bocca l'enorme arnese che pulsava già da tempo, lo sente andare sino alle tonsille, lui si trattiene però non vuole subito esplodere il suo piacere.



La prende con forza, la fa inginocchiare sul sedile, i capelli di lei si attaccano al finestrino bagnato dal vapore che intanto aveva pervaso l'auto. Le tira su la gonna adagiandola sulla schiena e la penetra con veemenza. I colpi sono ritmati all'inizio ma poi lei si contorce dal piacere, lo invita a penetrare anche l'altro canale. Lui la sodomizza come mai prima gli era successo. Le mani ora sono attaccate al finestrino, grida il suo orgasmo ancora più intenso del primo. Lui non riesce più a trattenersi, la prende dai capelli e la volta verso il suo arnese pronto a venire, lei tira fuori la lingua appena in tempo per accostarla alla sua enorme cappella e gustare il nettare che fuoriesce copioso e che lui vede sparire nella sua bocca.



Si rivestono e si allontanano per continuare la serata in casa, era solo l'inizio di una lunga notte.



Come eravamo





giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Target55 Invia un messaggio
Postato in data: 25/10/2006 18:51:35
Giudizio personale:
carino... :)


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Coadiuvanti
Super large crema sviluppa pene 75ml
Super large crema sviluppa pene 75ml
Crema da massaggio per il pene formulata per aumen...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Bridget big boob
Bridget big boob
Bionda super tette tre fori stretti della lussuria...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Classico butt plug medium rosso
Classico butt plug medium rosso
Butt plug anale medium dal design accurato e confo...
[Scheda Prodotto]