i racconti erotici di desiderya

Combattuta ma vinta


Giudizio:
Letture: 1436
Commenti: 0
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
...Non ho mai parlato a nessuno delle mie "avventure", delle mie "trasgressioni"di vita vissuta...sono un uomo 34enne sposato, e vivo quella che io definisco , la mia seconda vita, in maniera del tutto distaccata rispetto a quella di marito e di padre...
Tra l'altro , le mie voglie, protagoniste della mia seconda vita, non sono ricorrenti, assidue...ma sono del tutto casuali...bisogni intensi di piacere improvvisi, che non nascono da un rapporto sessuale carente o insoddisfacente della mia prima vita, che ritengo soddisfacente sotto tutti i punti di vista.
Così, Leggendo i vari racconti e non potendone mai parlare con nessuno...ho deciso di cominciare a pubblicare anche io alcune vicende di vita vissuta...come un diario segreto...per liberarmi forse anche dei miei desideri sempre più nascosti...
Comincerò con l'ultimo incontro...utilizzando dei nomi di fantasia...
Lei è una massoterapista specializzata che lavora in un centro estetico molto noto, separata con due figli, di 42 anni della provincia di Napoli, conosciuta per caso nella chat di meetic.
Cominciamo a scriversi per un paio di giorni, scambiandoci anche il contatto msn...e successivamente il contatto telefonico...sin da subito lei non si dice interessata al sesso, agli uomini sposati come me...ma specialmente durante le conversazioni telefoniche, molto ironicamente le continuo a fare apprezzamenti su quelle foto viste in msn...che non mostravano ancora un volto...nascosto...ma che potevo solo intravedere nella piccola foto che mostra la finestra msn...
Bruna, capelli taglio tipo Carfagna..alta 1.75...una terza abbondante...un culo, per il quale io nutro un sentimento particolare, di quelli come pochi se ne vedono nonostante l'età...molto sicura di se...e quasi maniacale nella cura del suo corpo..
Decidiamo il giorno dell'incontro, un mercoledì mattina...ma due giorni prima...le conversazioni in chat e al telefono cominciano ad essere più spinte..., anzi direi molto porche, anche se lei...dice che le piace giocare e che mai avrebbe ceduto...le dico che non vedevo l'ora di possederla...magari dall'inizio alla fine ..in tutto il suo culo...e che avrei voluto vederla godere anche analmente e che solo in qualche occasione le avrei permesso di toccarsi la figa..mentre l'avrei presa e fottuta da dietro...ma lei ironicamente mi dice che ero completamente fuori e che il culo non me lo avrebbe mai concesso...anche perchè era sempre stata molto stretta...
La sera prima dell'incontro, le dico che voglio vederla vestita in un certo modo...da troia...con autoreggenti...corpetto...intimamente troia...lei mi dice che ci avrebbe pensato...
La mattina dopo, mi sveglio alle 5 e comincio a buttarmi a destra e sinistra del letto..ero troppo eccitato all'idea di vederla come io le avevo comandato di mettersi...pronta ad essere la mia troia...
Verso le 6.30 mi alzo..e si sveglia anche mia moglie...chiedendomi: ma che stanotte non potevi dormire? Si era accorta che ero sveglio e che mi sbattevo troppo dentro al letto...Le risposti...lo sai che stamattina ho una riunione importante a Salerno ed ero pensieroso...
Non vedo l'ora di scendere...preparo mia figlia per la scuola, lo faccio sempre tutte le mattine, alle 08.30 scendo..mi infilo in auto...e la chiamo...per le 09 sono da te le dico...lei mi risponde..: mi hai fatto vestire come una puttana...ho messo una gonna sul ginocchio di quelle strette...ma mi devo cambiare, perchè dallo spacco dietro di vede che le autoreggenti e non posso scendere così di casa.
La tranquillizzo dicendole che cmq mi avrebbe dovuto aspettare sotto casa..e che dunque non avrebbe dovuto camminare..pertanto nessuno avrebbe visto nulla...
La raggiungo...prima di svoltare a sinistra..la intravedo...eccola ..proprio così come l'avevo immaginata...bella..solare...appariscente...e con un viso da troia ..potevo sentire già i suoi umori...
non posso fermarmi da nessun lato e le auto dietro attendano che io riparti..così sale subito in auto...e cominciamo con le solite domande...
Mi aspettavi cosi? come mi immaginavi disse lei... Ti sei vestita in un modo che appena ti ho visto da lontano mi hai fatto già arrapare tantissimo...sei proprio come ti immaginavo...e ho voglia di scoparti...
Non potevo e non volevo perdere tempo...così le feci subito capire che non me ne fregava di parlare, di conoscerla...di sapere chi fosse ..cosa facesse...ero solo lì per provare piacere...per scopare una sconosciuta...e che lei non aspettava altro che essere sbattuta e fottuta, trattata come una troia...da uno che nemmeno aveva mai conosciuto...Lei mi rispose...ok andiamo in un posto...non facciamo neanche 500 mt in tutto questo..e io comincio un pò a giocare ..affaciandomi sul quella camicetta mezza sbottonata per guardarle quelle meravigliose tette che avevo intravisto in foto...lei ride...ma è un sorriso di una donna arrapata..quasi nervoso...e così mi afferra all'improvviso il cazzo mentre sono alla guida senza slacciarmi i pantaloni...continuiamo a camminare...e le chiedo ma dove kakkio stiamo andando..gira di quà, gira di là...sono più di 15 minuti che camminiamo ... io ti voglio fottere.....lei mi risponde andiamo in un albergo che conosco...OH KAZZO IN UN ALBERGO...ma non avevamo parlato di albergo..mi avevi detto che andavamo nel tuo studio , dove la mattina ricevi i clienti per la tua professione di massoterapista...lei mi rispose che li non potevamo andarci che non si fidava...MA MANCO IO MI FIDO DI UN ALBERGO CHE CONOSCI TU E NON IO...se me lo avessi detto...avrei pensato io a trovare un posto tranquillo...lei allora mi dice ...ok allora ne troviamo un altro di posto...nel frattempo camminando camminando arriviamo a s.giuseppe vesuviano... lei stende lo schienale dell'auto in posizione più comoda...mi riallunga la mano sul kazzo..che per quanto era grosso mi usciva dal jeans ai limiti della cinta...lei prese la si alzo la gonna...sposto lo slip..prese la mia mano destra e mi disse...mentre arriviamo ...comincia a farmi godere...ho troppa voglia...Io guido...la masturbo...lei mi tocca...non ce la faccio più..stavo impazzendo...dovevo svuotarmi le palle...così comincio a guardarmi intorno mentre guido per cercare un posto tranquillo..mi infilo in una saluta...nei pressi di torre annunziata o torre del greco..e vedo un parcheggio abbandonato ...un piazzale molto grande con un cancello semichiuso...al ridosso di una zona agricola...entro dentro...Finalmente siamo arrivati...Non c'è più il tempo per alcuna parola..per nessun gioco...abbiamo entrambi voglia di scoparci...chiudo l'auto..mi butto tra i suoi capezzoli...li mordo..li lecco...gli sputo sopra e li rilecco...mentre con l'altra mano..le sprofondo nella figa...con tre dita...la sento godere..ansimare...urlare...mi stacco un secondo...fa caldo...chiudo i finestrini..riaccendo l'auto e l'aria condizionata...comincio ad offenderla...ad insultarla..." sei venuta a prenderti il cazzo di uno sconosciuto vero? hai detto che non saresti mai stata con un uomo sposato e più giovane di te...invece sei quì a farti toccare e sei bagnata come una troia, una puttana in calore...sei davvero una schifosa porca..." su queste parole lei mi viene fortemente mentre ancora le mie dita sono dentro la sua figa..." le ordino di leccarmi il cazzo..e di guardarmi negli occhi mentre lo fà.." non se lo fa dire due volte...mi strappa quasi la cinta...mi abbassa con una maestria ...mutande e jeans in un attimo...e quando lo vede...mi dice...è più bello di quello che sembrava in foto.....grosso e morbido..." Lecca Puttana le dico ....comincia dalle palle ..le succhia le lecca...poi non resiste e affonda sul kazzo..." le dò un mezzo schiaffione dietro la nuca..." non me ne frega un kazzo...mi devi guardare negli occhi mentre mi pompi...e lo devi prendere tutto...vedi tu come devi fare...non sei buona a niente..." mi sposta in posizione più comoda...e comincia di nuovo ad affogare la sua bocca sul mio kazzo...Arriva a poco più di metà....non mi basta...mi allungo e le do uno schiaffo forte sul culo...ORAMAI NON CAPISCO PIU' NULLA.....succhiami tutto il cazzo di ho detto...lei non dice niente e continua ...è bravissima porca miseria...ha un risucchio che nemmeno una professionista per quanto brava riesce a farlo così...ma io voglio insultarla...a lei piace me ne sono accorto quando prima è venuta...e piace anche a me...le prendo il capo...e la spingo su tutto il kazzo...finchè non sento la sua gola...mi spinge oppone resistenza perchè le viene quasi il vomito...ma spingo più di lei...Sputaci sopra Stronza...dai bagnalo che ora te lo metto nel culo...lei fa quello che le dico..ma mi dice nel culo no..te lo avevo detto...ma oggi ho deciso di fare quello che voglio..lo spazio è poco davanti...ci ricomponiamo per metà...scendiamo dall'auto e ci infiliamo nei posti dietro...lei da un lato ed io dal'altro......prendo il profilattico...e le chiedo di mettermelo...nel frattempo , con sto sali e scendi ha perso un pochino di potenza..così mentre io lo scarto...senza parlare la prendo per i capelli e le metto la faccia sul kazzo...lei dice..così mi fai male... io le dico di stare zitta...e di succhiarlo....ricomincia a succhiarlo...godendo mentre mi allungo con la mano per masturbarla...E' Pronto...le do il profilattico ...e lei lo infila con una eleganza subliminare....le dico di mettersi a pecora...E' ancora tutta vstita...gonna alzata...autoreggenti che mi arrapano da morire...camicetta sbottonata ...e reggiseno sotto il seno ...le sposto lo slip e vedo la figa in fiamme...bagnatissima....ma vedo anche il bulo del culo ...stretto stretto....e secco secco.. Le infilo il kazzo dentro la figa con violenza...e sfila che è una bellezza per quanto è bagnata...la figa è larga..le piego la schiena spingendola verso il basso e le tiro un pò i capelli per farle alzare il capo...per vedere quella linea del corpo sinuosa...lei urla...e comincia un soliloquio tremendo...: si scopami...sbattimi...sono la tua troia...fammi sentire tutto il kazzo....io comincio a immaginare che sia posseduta anche da un altro uomo...così mi chino un pò su di lei..e le infilo un dito in bocca...ti piacerebbe succhiare un kazzo mentre ti sbatto puttana? Si...mi piacerebbe...si due kazzi...grossi e forti come il tuo...si ...che voglia..dai non rallentare ...vai più forte...e più in fondo mi dice...
L'idea dei due cazzi...e quel culo pronto...chiuso e stretto...mi triplicarono l'arrapamento ... così mentre coninuavo..le dissi...allora tu ora ...in questa posizione...ti sbatti la figa...mentre io ti inculo...così simuliamo una doppia penetrazione...lei si girò ..e mi guardo quasi male...con voce seria...improvvisa...mi disse ti ho detto il culo no...Non ci ho visto... più...la presi per la nuca..e le dissi..brutta troia..tu vieni a fottere con me...e vuoi decidere cosa si fà e cosa no..te lo avevo detto che ti avrei inculato...cosa ci sei venuta a fare? Pensava.. scherzassi e le mia parole...imperative...la fecero rivenire...un orgasmo che duro quasi un minuto...non voleva che uscissi...le dissi...ora che tu hai goduto...Tocca a me...NON TI AZZARDARE NEMMENO MI DISSE..ANCORA CON VOCE SERIA....Io avevo deciso...non parlai più...le affondai la testa sul sedile...forse un pò troppo forte... e le dissi che si faceva quello che io decidevo di fare..., mentre le schiaffeggiavo sul culo, che lei era solo un troia...una pescatrice di cazzi....e che se l'era cercata...la presi con forza...le sputai sul buco del culo un paio di volte velocemente...all'improvviso...si sblocco dalla mia morsa..e mi disse me ne voglio andare....La guardai dritto negli occhi..e le risposi...ti ho detto che non ho finito...le diedi uno schiaffetto sul viso...lei ora cambio lo sguardo..quasi impietoso...rassegnato...e ora davvero non sapevo più cosa stavo facendo..insomma...non le piaceva..ma le piaceva...non lo so...ma dovevo venire...ero arrapatissimo...e questa suo modo di fare...mi eccitava....Girati le dissi... e sfondati la figa con le mani.... cominciai a massaggiarle la schiena ... a baciarla...e a stringerle i capezzoli...quando l'ho risentita godere...le risputai ancora sul culo e poi feci scendere la mia saliva dall'alto...il mio massaggio si estese sul buco ....era strettissima...infilai un dito dentro per bagnarla con la mia saliva...e lei saltò ...ma questa volta senza dire niente...continuava a masturbarsi..aveva capito che non si scendeva dall'auto senza che le avrei letteralmente sfondato il culo...
Così feci...le poggiai la cappella sul culo...e le dissi...ora metti le mani sulle chiappe...lascia la figa...e allargati bene il buco del culo..e rilassalo...appena intravidi il suo rilassamento ..con il suo buco del culo aprirsi leggermente...le infilai la testa del mio kazzo dentro...ok...ora puoi continuare a masturbarti le dissi....io restai fermo...solo con la cappella...entrando davvero pianissimo...quando la sentivo godere di più...entravo leggermente sempre di più...Sentirla e vederla in quel modo...era bellissimo...ora dovevo fotterla...Ero dentro il suo culo per meno di metà del mio kazzo...così cominciai lievi movimenti....ora il culo era prontissimo e anche lei...Ti piacciono allora due kazzi? ora ne hai due...uno nella figa e uno nel culo...lei . oramai era sudatissima..e anche io..e mi rispose...dai maiale..cosa aspetti a farmi godere...dai fottimi...non me lo avesse mai detto...comincia a fotterla con una foga...quasi come se fossi posseduto da un diavolo...talmente la sbattevo che la sua testa ..andava contro il finestrino chiuso...così andai un pò indietro...tirandomela per i fianchi...e cominciai a possederle il culo di brutto..con movimenti secchi.forti e decisi per tutto il mio kazzo..lei si lascio la figa..si appoggio alla maniglia della porta...aveva gli occhi chiusi e si leccava le labbra...la sbattevo..e la prendevo a schiaffi sul culo...dovevo venire ma non volevo venire...sapevo che se fossi venuto...la mia libido poi sarebbe calata ...e quasi mi sarebbe dispiaciuto aver giocato in questo modo trattandola...in quel modo....così uscii all'improvviso...e le dissi...ok ti ho inculato...ho vinto io...ora accontento anche un pò te...
Lei mi guardò e mi disse... finisci quello che hai iniziato...porco schifoso che non sei altro...lo feci apposta...e le dissi allora non hai capito che comando io? Stavo per infilarlo in figa...ma poi ci ripensai all'ultimo istante e lo sprofondai ancora una volta nel culo...si morse le labbra...zitta e muta...comincio a godere di nuovo...senza toccarsi la figa...e continuando a leccarsi le labbra e toccandosi i capezzoli questa volta....Hai un culo meraviglioso...è strettissimo e godo tanto..lo sai puttana? che c'è...avevi detto che non ti piaceva ed ora godi? ...non disse più una parola...stavo per venire di nuovo....aumentai il ritmo...colpi secchi e violenti...lei godeva maledettamente...ma non parlava...Eccolo dissi...sto sborrando...lei ancora zitta...così inondai tutto il mio piacere ....in un orgasmo lungo...maledettamente lungo..e piacevole...ora guardavo tutto con occhi diversi...mi sentivo molto più calmo...ma non ce la facevo nemmeno a muoverlo di un millimetro..e non ce la facevo a tirarlo fuori..per quanto mi saltavano le gambe...piano piano esco...e vedo il profilattico pieno zeppo di sperma come mai lo avevo visto...eppure non lo facevo solo da 3-4 giorni...
Lei si spostò..si sedette...e io a fianco a lei...mi chiese se mi fosse piaciuto...e io le risposi che il mio piacere poteva essere misurato dalla quantità di sperma che avevo nel profilattico...così lei..me lo sfilo a mani nude...lo butto a terrà aprendo il finestrino...e in quell'attimo che rividi la figa depilatissima...e bagnatissima...eppure per tutto il tempo che l'ho scopata nel culo non si era nemmeno toccata...mi rieccitai quasi all'istante..anche se non avevo nemmeno più voglia di guardarla...non vedevo l'ora di accompagnarla a casa.....ma le chiesi ancora una ultima cosa...le chiesi...ora visto che devo andare a lavoro...puliscimi bene il cazzo con la bocca...aspetta mi disse...si ricompose...la camicetta...lo slip..la gonna...si asciugò il sudore...nel frattempo il mio kazzo non era più ai massimi...ma nel frattempo io ero rimasto mezzo nudo in attesa che mi pulisse...Quando terminò di aggiustarsi...mi disse ...ora posso pulirlo...mi è sempre piaciuto...pulire il kazzo soprattutto quando è piccolo...perchè mi piace sentirlo ricrescere in bocca...Avrei voluto riscoparla in quel momento..ma la mia riunione a Salerno era vera...era prevista per le 12...ed erano le 11 ed io ero ancora lì...
L'ho riaccompagnata dove l'avevo presa...non l'ho più richiamata...non mi ha più richiamato...ci siamo beccato dopo una decina di giorni in chat...ma abbiamo parlato del più e del meno...Poi quando le ho richiesto di rivederci...lei mi rispose...che tutto quello che mi aveva detto lei lo pensava sul serio...non voleva uomini sposati...non voleva uomini più giovani...se voleva solo sesso ne avrebbe voluto quando e come lo voleva...voleva un uomo accanto a se ed io non potevo esserlo...così le chiesi...allora come mai mi hai voluto incontrare..e hai fatto tutto quello che ti ho detto...eri vestita come una troia...pronta per essere una troia...come mai? lei mi disse concludendo...che era un gioco che le era piaciuto sin dall'inizio ...era combattutta..ma alla fine era prevalso il piacere mentale che aveva avuto immaginando la situazione che si sarebbe potuta creare...ma che cmq dalla sua vita ..pretendeva dell'altro...


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI



Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sexy party
Bouquet pisellini in scatola
Bouquet pisellini in scatola
Bouquet da regalare alla futura sposa con un manic...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Miniabito provocante nero
Miniabito provocante nero
Esaltera in modo provocante le vostre curve grazie...
[Scheda Prodotto]
In: Coadiuvanti
Durex top gel eternal 50ml
Durex top gel eternal 50ml
Gel lubrifiante emolliente.Ha lo stesso pH della v...
[Scheda Prodotto]