i racconti erotici di desiderya

Chat erotica

Autore: Erotic_mind
Giudizio:
Letture: 1661
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Nudo, davanti al pc. Mi sono svegliato da un paio d’ore e altrettante ce ne ho messe per alzarmi dal letto. Sono ancora in ferie, ma sono già rientrato in città. Mi annoio, non ho voglia di uscire – fa troppo caldo – e neppure di guardare la televisione o di leggere un libro. Vado sui soliti due o tre siti di news online e poi ad un certo punto sento un lieve fremito pervadermi. Sarà che sono completamente nudo, sarà che sulle pagine di gossip dove sono finito non ci sono altro che donne in costume e mirabili topless, ma devo dire che inequivocabilmente mi sta venendo voglia. Il problema è che è martedì, sono le undici del mattino e la città la fuori è deserta, o quasi. Mi collego allora al mio sito di chat preferito. Non è un sito erotico, è una normalissima chat, anche se è evidente che alla fine – ipocrisia a parte – un po’ tutti quanti e tutte quante ci vanno per cercare l’anima gemella, per così dire, o con meno disincanto una bel corteggiamento che si possa concludere in modo degno… Io non faccio eccezione. Anzi. Mi collego che sono già un po’ eccitato e ben determinato a trovare una situazione di quelle intriganti. Chatto con diverse donne con brevi scambi… alcune non rispondono, altre sono al lavoro e quindi automaticamente so che non potrebbero seguirmi e di conseguenza con loro taglio corto. Poi vedo il profilo di Erika38, una foto in primo piano con l’espressione un po’ triste, che stride con l’armonia delle sue labbra, invece belle carnose e sensuali. Guardo le altre sue foto: tutte scattate in casa. Nella prima è in piedi davanti allo specchio, vestita con una tuta abbondante e una felpa nera che cela ogni curva del suo corpo, qui sorride e il suo viso è molto più grazioso. Nella seconda foto è sdraiata sul divano coperta da un plaid da cui spuntano fuori solo gli occhi e la punta dei piedi. Ho l’impressione che sotto sia completamente nuda e che si copra con la coperta proprio per non farsi fotografare come mamma l’ha fatta. O forse è solo la mia fantasia che galoppa un po’ troppo. La terza foto è un autoscatto in bagno dove con una mano regge la macchina fotografica e con l’altra appoggia un dito sulle sue labbra, con fare spiritoso. Ha due occhi molto espressivi e al contrario una descrizione sul suo profilo molto succinta e scarna: “Sono una donna, con un mondo dentro e uno fuori che corrono entrambi più veloci di me.”

Le scrivo un primo messaggio di presentazione e poi iniziamo a chattare rivolgendoci qualche domanda diretta e personale. Le chiedo di lei, che cosa sta facendo in quel momento e perché nelle foto sembra un po’ triste. Poi inizio a corteggiarla, apprezzando il suo aspetto fisico nonostante tenda a nasconderlo molto. Mi concentro molto sui suoi occhi e sulle dita dei suoi adorabili piedi. Sembra gradire. Insisto. Le dico che le sue labbra sono molto sensuali e che è il pensiero di poterle vedere un giorno dal vivo che forse mi ha spinto a chattare con lei. Risponde con faccine disegnate che arrossiscono. Poi chiede di me, dove mi trovo e cosa sto facendo. “Sono a casa, seduto in poltrona, nudo davanti al monitor mentre chatto con un sogno che diventa realtà”. Resta in silenzio per qualche secondo. Vedo che non sta scrivendo. Poi replica: “davvero?”.
Adesso attendo io.
Davvero sei nudo? Insiste lei. Sì, rispondo. Mi sono svegliato e mi sono messo davanti al pc nudo… ti da fastidio l’idea? Se vuoi mi vesto… ho solo risposto alla tua domanda, non volevo fare l’esibizionista”
“No” dice lei… “anzi… l’idea è strana ma piacevole! “
A quelle parole sentivo l’eccitazione iniziare a crescere dentro di me. “Ti piace l’idea che un uomo sia nudo mentre chatta con te?”.
“No, non sempre… ma sai… prima hai fatto degli apprezzamenti sul mio corpo, sulle mie labbra, sui miei piedi… insomma… si capisce che mi hai guardato bene. Ecco, sapere che eri nudo mentre mi dicevi quanto ti piaccio mi eccita! Cioè non nel senso che intendi tu… no insomma…”
Capii che era imbarazzata ma al tempo stesso intrigatissima della situazione. Così continuai nel mio corteggiamento: “no no, rilassati… se ti eccita mi fa piacere anche se non nel senso che intendo… “ replicai sorridendo. “Se la cosa ti piace, mandami pure qualche tua foto in privato che sarò felice di commentarla e di farti sapere quanto mi piace”. Così fece, inviandomi un paio di foto con lei in costume da bagno, in piscina. Non tardai a commentarle soffermandomi in particolare sulle sue cosce e le sue mani. Ma soprattutto le feci sapere quanto gradissi il fatto che mi aveva mandato due foto di lei in costume, sapendo che io le avrei guardate completamente nudo, col preciso scopo di ammirarle e commentarle per lei. “Mi sto eccitando… “ le dissi… “proprio nel modo che intendo io eh!”, lei rispose con un sorriso, aggiungendo: “vorrei che fossi qui”.
A quel punto iniziai ad eccitarmi davvero e il pene si stava ingrossando senza che neppure lo sfiorassi. “Anche io vorrei essere lì con te… mi siederei accanto a te, nudo, e ti bacerei le tue labbra meravigliose… “ Lei accese la sua webcam e la vidi con la tuta della foto, seduta al tavolo della cucina. Sentii la sua voce per la prima volta: “adesso sei qui con me…” – “spogliati!” le dissi… e lei iniziò a leverasi la felpa, restando con i seni completamente liberi e nudi, davanti alla webcam. Aveva due capezzoli lunghi un centimetro ed era visibilmente sudata. Accesi a mia volta la webcam, puntandola inizialmente solo sul mio petto. “Come vedi sono nudo per davvero anche io”, le dissi. “Fammi vedere di più…” replicò prontamente lei. Spostai l’inquadratura sul mio volto, mentre la guardavo intensamente apprezzando i suoi seni ballonzolanti e generosi. Lasciai che la mia mano scivolasse sul pene, iniziando a masturbarmi… feci in modo che l’inquadratura riprendesse i movimenti del mio braccio, nell’inequivocabile gesto. Lei ansimò nel microfono e si mise in piedi davanti alla webcam. Infilò una mano sotto la tuta e cominciò a masturbarsi furiosamente… la sentivo ansimare e mugulare, mentre la sua mano sfregava fra le sue grandi labbra evidentemente allagate, emettendo uno “ciak ciak” davvero sorprendente! Mi spostai indietro con la poltrona per farmi riprendere a corpo intero dalla mia web cam. Ero completamente nudo, con il cazzo in mano che spuntava per oltre metà, avevo gli addominali tesi e sudati e i pettorali che si contraevano al ritmo della mia masturbazione “Leccati la mano, fammi godere!” mi disse sorprendendomi! Io ero letteralmente impazzito dal piacere e lo feci subito, spostando lentamente la mia mano dal cazzo, su su fino ai pettorali, massaggiandomelo per un istante, per poi appoggiare la mano saporosa del mio sesso sulla mie labbra. Con la lingua bagnai la mia mano, facendo in modo che la webcam riprendesse tutto per bene, poi leccai la mano voluttuosamente e la slinguai come se fossero le sue grandi labbra… Sentii un grido stridulo di piacere, che si sciolse in un più profondo ululato di vocali mentre le dicevo tutte le porcate che mi venivano in mente, e che le avrei fatto. Venne copiosamente, poi si fermò un attimo e iniziò a spogliarsi del tutto restando completamente nuda davanti alla webcam. Io ancora non ero venuto, ma ci mancava poco davvero… lei guardava con ingordigia i mei 20 cm di felicità che avrebbe voluto prendere tutti dentro di sé… io continuavo a masturbarmi lentamente per farla eccitare di nuovo. Alcune goccie di sperma imperlavano la mia cappella e quando le notò me lo disse, ricominciando poi a masturbarsi senza alcun velo davanti alla webcam… poi prese un cazzo di gomma lungo almeno 30 cm e iniziò ad infilarselo nella fica, strusciando l’altra estremità sul suo buco del culo… io non resistetti e venni come rare volte mi capitò di venire in vita mia… spruzzai il mio caldo seme ovunque sul mio corpo… ero fradicio ma continuavo ad eiaculare… lei fece il gesto di raccoglierlo e di leccarlo dalle sue dita come se fosse lì con me.
Poi mi chiese di spalmarmi con il mio stesso seme mentre lei finiva di godere e naturalmente l’accontentai, ammirandola mentre si faceva penetrare dal suo instancabile amico di gomma sia davanti, che dietro…
Al termine della chat ci scambiammo i numeri di telefono, con la promessa di vederci dal vivo dopo le sue ferie. Cioè oggi, mentre scrivo questo racconto con lei al mio fianco, nuda. Ma qui inizia un nuovo racconto di cui vi scriverò nei prossimi giorni… scusate, ma devo andare….!


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Youngvoyeur Invia un messaggio
Postato in data: 25/11/2011 19:06:39
Giudizio personale:
te sei più bravo :)


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Ty fox realistic cock
Ty fox realistic cock
Gigantesco dildo realistico con testicoli e potent...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Pompa automatica mega man
Pompa automatica mega man
Allenalo come un vero campione sarete in grado ins...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Corsetto fantasia fucsia
Corsetto fantasia fucsia
Elegante corsetto stringivita con stecche rigide i...
[Scheda Prodotto]