i racconti erotici di desiderya

Camionisti che passione......

Autore: MisterCT
Giudizio:
Letture: 1001
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
..........

Agosto, notte.

tornavo da una cena di lavoro in un agriturismo un po distante dalla città.. 45 km di autostrada, e poi a risposare finalmente.

niente autogrill, bisogno di svuotare la vescica, ... a 2km piazzola di sosta..... finalmente....

entrai , posteggio dietro due camion, scendo in fretta, passo dietro la macchina , apro i pantaloni e mi libero con un forte getto......

il rumore di una portiera richiusa, mi fece capire che qualcun altro aveva le stesse esigenze mie...

la poca luce in quella zona permetteva solo di vedere soltanto la sagoma scesa dal camion...

non alto, tarchiato.

contunuai a fare quello che facevo , e sentiti il rumore di un getto sull'asfalto.. un colpo di tosse, quasi per attirare l'attenzione, avevo finito di pisciare ma rimasi con il mio uccello in mano, mentre sentivo dei passi venire verso di me..

"Come dice il proverbio? Chi non piscia in compagnia...."

io lo completai. si mise di fronte a me "ti piace fare qualcosa?" dal mio sguardo capì la mia volontà,

"Fammi vedere cosa sai fare con la bocca", più chiaro di così?

ci spostammo dietro il camion, cominciai a toccarlo, lui poggiò le mani sulle mie spalle per farmi capire di andare giù ... mi avvicinai al suo cazzo, e con la punta della lingua leccai le ultime gocce di piscio rimaste, prendendolo in mano, mi resi conto che era un bell'arnese, non lungo ma tozzo e morbido, cominciai a passarlo sulle labbra , aprendole per fare uscire la punta della lingua, per leccare e assaporare un gusto dal sapore aspro.... la tirai fuori tutta cominciando a passarla sotto la cappella, con movimenti lenti e decisi, , per sentirlo indurirsi , aprire la bocca e farlo entrare lentamente, per farlo scaldare in bocca.. e renderlo ancora più duro e pulsante... pian piano entrava e usciva dalla mia bocca, per insalivarlo bene e farlo scivolare piano piano fino alle tonsille.... un colpo di testa e ... OLTRE!!!!

un paio di colpi secchi e decisi, a pomparlo dentro la gola, e poi respirare... rinfrescarlo col fiato....

a questo punto mi prese la testa, tenendola ferma

"apri bene la bocca!"

sentii il cazzo entrare tutto, e dare dei colpri fino a che un getto caldissimo mi arrivò in gola, si ritrasse a metà e il resto lo depositò nella mia bocca.....

"Che sborrata! -fece con la voce resa roca dal piacere recente- mi stavo menando il cazzo sul camion, da almeno un'ora.. ne avevo proprio bisogno....grazie !. Ho birra fresca ne beviamo una?"

"Volentieri, anche perchè ho bisogno di rilassarmi ,

sono stanco e ho avuto un giornata piena, e ancora un poco di KM da fare"...

"Anche io adesso voglio riposare, beviamo le birre, una sigaretta e poi ... buonanotte , dai monta su che ci sediamo comodi ".............

Non ero mai entrato nella cabina di un camion . é come un mini appartamento, con due lettini, poltrone reclinabili, aria condizionata, piccolo frigo, TV, PC, e potrei continuare con quali comfort è corredato. Facevo i miei commenti, mentre Gianni, giustamente ripeteva che in ogni caso è dura stare 8/10 ore a guidare, per questo ogni tanto si concedeva un poco di relax.

"Dall'assaggio che ho avuto, devo dirti che sei un buon pompinaro, ma che ci vorrebbe una ripassata più tranquilla, che dici, abbiamo ancora un po di tempo?"

nel frattempo si toccava il pacco con gesti lenti... rilassati; il suo telefonono si illuminò: chiamata in arrivo.

prese il telefono , esitò un istante , poi rispose: " Ehi Paolo... ... no non dormivo.... (nel silenzio sentivo la voce dall'altra parte, ma non distinguevo molto le parole, ma la conversazione sembrava scherzosa) so facendo due chiacchere con un amico .... una birra.... ci stiamo rilassando........"

(Gianni mi fece un cenno indicando il camion che stava davanti a noi che Paolo era lì)

".....ok ti aspettiamo per una birra"

Pochi minuti dopo, bussa alla portiera dal mio lato, apro e sale su.

"Paolo , questo è Marco , un mio amico"

mi spostai a sedere nel mezzo, e lui prese posto sul sedile. Come corporatura, poco più alto di me , forse un poco più in carne, e pieno di pelo, almeno sulle cosce e sulle braccia, da quel che si vedeva. Mi sentivo anche un poco imbarazzato, se avesse fatto domande sul come ci conoscessimo con Gianni... Boh, meglio non pensare e bere la birra.

"il rumore della portiera quando sei sceso mi ha svegliato, e poco dopo ho controllato dallo specchietto, ho sentito solo dei rumori, e che non eri solo, poi la portiera richiudersi dopo una decina di minuti, e visto che ancora avevi le luci all'interno accese ti ho chiamato, spero di non aver disturbato" disse Paolo, con un sorrisetto sulle labbra ( forse quando aveva "controllato" aveva anche visto quello che avevamo fatto....)

Gianni prontamente: "figurati, stavamo ingannando un poco di tempo, possiamo rilassarci ancora , se vi va"

ci guardammo e feci capire che per me non c'era problema.

"fagli vedere cosa sai fare, dai" disse Gianni , in maniera decisa. mentre diceva così si era alzato in piedi sul sedile abbassandosi i pantaloni e mostrando a me e Paolo il suo cazzo quasi eretto.

Girai lo sguardo verso Paolo, "Vai" disse questo, con tono di incoraggiamento , fermo come dicesse "Via!"

Nella mia mente fu come il segnale di una corsa

da 5000 metri.... da prendere con calma, crearla , attuarla e goderla allo stesso tempo, Gianni e Paolo spettatori e partecipanti al tempo stesso.

Avvicinai il viso alla cappella, cominciai a leccare come fosse un gustoso gelato, da assaporare fino in fondo, percepii l'odore e il sapore della sborrata precedente deciso e aspro, aprivo la bocca e la facevo entrare dentro, ancora fuori con la lingua e poi ancora dentro, dolcemente , piano senza correre troppo ancora ero ai 100 metri dalla partenza. Ogni volta che la cappella entrava in bocca, la spingevo qualche centimetro più a fondo, fino a quando non arrivai alla radice, dando un'ultima spinta mi fermai, per sentirla in gola, era come avere una grossa ciliegia che spingeva per essere inghiottita. istintivamente cercai di farlo un paio di volte.... di nuovo fuori, a leccare tutta la saliva che aveva sopra e lo rendeva scivoloso, e gustosissimo.

Dopo qualche minuto di questo gioco, spostai la mia attenzione sulle palle, leccandole, massaggiandole con la bocca bagnata, prendendole in bocca ad una ad una, e poi insieme, e poi ancora da sole, e ancora insieme, per poi ritornare alla cappella e al cazzo intero, ....

"Vedo che ci sai fare, da vero porco, vieni fammi provare!" era in piedi anche lui adesso vicino a Gianni. Mi mise sotto gli occhi un bel cazzo, che definirei "impegnativo", simile a un salame cacciatorino con una prunga per cappella, una sventola agrigentina, ... iniziava la parte della corsa dove si sente la fatica prima dello sprint finale... applicai la stessa tecnica che avevo usato prima con Gianni ..... avvicinai la bocca alla cappella, e con la mano delicatamente la scappellai, un odore intenso mi arrivò al naso , la lingua fu attirata dal sapore, un poco salato, forse non si era lavato prima di partire.... ma ci provai gusto ad assaporarlo, , prendendolo in bocca a poco a poco , ma per arrivare alla radice ho dovuto fare molti tentativi, la cappella era troppo grossa per passare oltre in gola, al quinto tentativo "Tutto! Tutto in gola!!" fece Paolo spingendomi la testa con la mano, sentii un groppo alla gola, , l'istinto fu la tosse, ma la mano era ferma dietro la mia testa, non so se furono secondi o minuti, apnea.... sentivo il cazzo di Paolo pulsare , pulsarmi dentro la bocca, le tonsille, la gola, lui grugniva.. sentii Gianni dire piano "Che ti avevo detto""?!

Paolo allentò la presa , il cazzo uscì dalla gola ,e dalla bocca e un profondo respiro fu di sollievo .con la mano mi spostò verso il cazzo dell'amico pronto a essere leccato e succhiato per lo sprint finale...

Adesso li avevo entrambi vicino alla bocca e alternavo leccare e succhiare ora l'uno ora l'altro, e poi le due cappelle insieme in bocca, mentre leccavo le palle ora a uno ora all'altro li segavo, e poi di nuovo in bocca alternati, fu Paolo ad arrivare primo. mi afferrò per la testa :"Spalanca la bocca!", in un sol colpo lo fece arrivare fino in gola, stantuffando finchè lo tirò fuori tenendolo in mano indirizzando il suo getto sulla faccia e in bocca, gli ultimi getti furono dentro la bocca e sulla lingua che si protendeva in fuori per gustare le ultime gocce , assaporavo la sborra e nel frattempo prendevo il cazzo di Gianni in bocca..

Anceh lui ebbe il suo sprint finale entrando fino in gola, e schizzando dentro, avvertii il calore dentro la gola, e inghiottivo, , Paolo strusciava sul mio viso pieno della sua schizzata il suo cazzo non duro come prima, lo usava come un pennello,

adesso avevo le due sborre mischiate in bocca e non ne distinguevo i sapori, un bel cocktail dopo le birre pensai!

I due fecero dei commenti al mio pompino...( lascio a voi quali ....)

Io dovevo andare ormai. Gianni rimaneva a dormire , Paolo andò via perchè disse sarebbe ripartito poco dopo .

Scambiammo il cellulare, e mi confessò che con Paolo avevano avuto qualche avventura, ma che non era un'abitudine, e che noi due ci saremmo sicuramente rivisti..

Avevo ancora un po di strada da fare. ma l'imprevisto, dopo la giornata trascorsa, non era stato del tutto spiacevole. mi avvio alla macchina, mentre metto in moto mi accorgo di un pezzo di carta sul parabrezza... altezza occhi.. devo toglierlo...

scendo e vedo che sta sotto il tergicristallo ... un biglietto?

un biglietto con scritto .. : Aspettami nel parcheggio dopo uscita casello, tra un'ora, 34................78..Paolo



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Spermula Invia un messaggio
Postato in data: 04/05/2014 09:20:03
Giudizio personale:
gustoso


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Tailor made crystal sleeve trasparente
Tailor made crystal sleeve trasparente
Guaina indossabile sul pene per trasformarlo in un...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Guepiere seno scoperto nero
Guepiere seno scoperto nero
Completo molto erotico composto da un corpetto ner...
[Scheda Prodotto]
In: Bdsm
Kit polsiere nero
Kit polsiere nero
Particolare cintura di 5 mt applicabile sulla spal...
[Scheda Prodotto]