i racconti erotici di desiderya

Avevo la bocca piena n.2

Autore: Jenny69
Giudizio:
Letture: 1379
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Ero a casa della mia compagna di scuola per una ricerca musicale e

Ingenuamente raccontai il fatto del mio insegnante di armonie

alla mia amica del cuore,gli confidai tutto, cosa provavo ad assaporare il sapore dello sperma caldoe cosa si provasse a deglutirlo sentendomi la lingua impiastricciata

e appicicosa.

Cosa si provasse a ricevere il sesso maschile in gola e sentire

le vibrazioni che gli trasmettevo al cervello.

Che troietta che ero ancora non lo avevo preso nella mia topina

e già me lo gustavo come fossi una donna esperta.

Forse tutta la mia eccitazione per le donne partì da qui.

Mentre raccontavo la mia prima esperienza con un uomo vero vedevo che la mia amica joelle si mordeva le labbra,e strusciava le sue gambe l'una contro l'altra, e con mia sorpresa mi fece capire che era già da molto che lei veniva riempita in tutti i suoi forellini dal seme caldo di un uomo.

Mi eccitai e le chiesi chi era e lei con uno scatto mi disse ,vieni con me.

Non capivo prendemmo l'ascensore e arrivammo al pian terreno erano le 18 circa e uscendo dall'ascensore passammo davanti alla guardiola del portiere un giovane di 32 anni sposato da poco con un bimbo.

Lei passando davanti alla guardiola gli fece un cenno e scendemmo nelle cantine del palazzo, lei mi disse aspetta e vedrai.

Dopo poco fummo raggiunte dal portiere,inutile dire che i due davanti a me iniziarono ad infilarsi le loro lingue in ogni orfizio ,ma mi eccitava di più vedere che la troietta della mia amica presa per le spalle e fatta inginocchiare davanti al membro lo tirò fuori e iniziò a succhiarlo avidamente.

Non era particolarmente dotato ma sembrava che lei facesse fatica a succhiarlo la vedevo presa per la testa andare su e giù per tutta l'asta insalivandola e facendosela sparire tra le gotei.

Mordicchiava leccava e lui si contorceva dal piacere bhe non ci vidi più

andai vicino a loro e mentre lei imboccava quel dardo infuocato fino in gola io infilai le mie dita nelle mutantine e nella fessura della mia amica

era meraviglioso vedere la sua bocca allargarsi per ricevere quel membro fino alle tonsille e vederla contorcersi dal piacere quando le mie dita sparirono tutte nella sua cavità bagnata di umori praticamente la stavamo prendendo in due ,mi bagnai

da morire i miei capezzoli erano turgidi e dritti tirai fuori le mie mammelle e presa la sua testa la tolsi da quel sesso eretto e la avvicinai ai miei seni.

Lei iniziò a leccarmi a baciarli ed io eccitata vedendo quel membro duro e leggermente ricurvo lo feci sparire tra le mie labbra, lei mi leccava mi toccava ed io ebbi il primo orgasmo mi infilò un dito nell'ano e uno nella topina e li faceva roteare con delicatezza mentre io mi accanivo sul membro del ragazzo.

Poi ad un tratto il mio gioco finì lei si scansò e tolte le mutandine si piegò in avanti appogiandosi alla ringhiera mettendo in mostra la sua femminilità di cucciola lui sfilò il suo membro dalla mia bocca e lo immerse nella fessura baganta della mia amica che dilatandosi lo ricevette tutto fino ai testicoli,vedevo il dardo uscire ed entrare

nella sua passera lei non fece un lamento quando lui mi prese il mio dito e lo condusse verso lo sfintere della mia amichetta, lo infilai tutto fino alle nocchie e iniziammo così a scoparla insieme io avanti e in dietro nel suo culo e lui che sprofondava dentro di lei

allargata a dismisura, ormai avevo assaporato cosa significasse godere insieme ad una donna senza penetrarla

Lui la riempì di seme e quando uscì sgocciolante dalla sua topina io continuai a penetrarla con il mio dito ripulendo con la lingua la sua fessura succhiandole la clitoride e raccogliendo lo sperma caldo introdotto nella sua vagina .

Non capivo ancora se avevo goduto vedendo quel cazzo eretto agitarsi in lei o se avevo goduto facendomi toccare e leccare dalla mia compagna .

Non so perchè dopo quella esperienza rimanemmo solo amiche di scuola, lei mi evitò ed io per rispettarla assecondai la sua indifferenza ,però una cosa mi frullava per la testa forse era venuto il momento viste le dimensioni ragionevoli di fare una visiata da sola al

portiere.

naci jenny





giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Guforeale Invia un messaggio
Postato in data: 07/11/2009 14:27:40
Giudizio personale:
molto passionale


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Abbigliamento
Autoreggenti stay-ups nero velato
Autoreggenti stay-ups nero velato
Calze autoreggenti con tacco cubano e riga posteri...
[Scheda Prodotto]
In: Bdsm
Corda shibari bondage 3mt nero
Corda shibari bondage 3mt nero
Dallestremo Oriente larte erotica dellannodamento ...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Completo babydoll e slip viola raso
Completo babydoll e slip viola raso
Babydoll corto e svasato con volant. Coppe profila...
[Scheda Prodotto]