i racconti erotici di desiderya

A volte capita !!

Autore: FireMan 69
Giudizio:
Letture: 1254
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Ciao a tutti.

In molto tempo che giro questo sito ne ho letti e riletti di racconti alcuni interessanti altri addirittura raccapriccianti. Questo è il mio, voglio rendervi partecipi di quanto mi è accaduto pochi giorni fà.



Premetto che sono un tecnico manutentore ed il mio lavoro mi porta quotidianamente in uffici, aziende ed anche nelle case private della gente.



Case nelle quali le famiglie vivono la loro intimità a riparo da occhi indiscreti dei vicini e degli estranei, case dove a volte accade anche cose piacevoli.



Pochi giorni fa ero a fare un lavoro in un complesso residenziale,l'abitazione di "turno " chiamiamola così oggi era abitata da una coppia sulla cinquantina, credo senza figli o perlomeno già fuori dai piedi.

Al momento del mio intervento era presente solo la signora,che peraltro già conoscevo perché cliente già da un paio di anni se non più, una donna come detto intorno ai 50 massimo 55 anni, ben tenuta, capello curato, bel seno e perché no, anche un bel culo .



Io sto intento ed attento al mio lavoro lei sbriga le faccende di casa visto che il lunedì mattina è il solo momento libero dal lavoro da dedicare alla casa come dice lei.

Nel giro di un'oretta o poco più io termino il lavoro che dovevo fare, sbrigo la burocrazia della cosa e lei li in attesa di firmare e pagarmi il dovuto sta attenta a tutte le mie mosse.

Ad un tratto nel momento in cui le stavo facendo la ricevuta fiscale, candidamente mi chiede:

“Ma sono vere tutte le storie che si sentono in giro di voi tecnici, elettricisti , idraulici , che girate per le case dove ci sono donne anche sole ..” La cosa letta così non dice nulla senza averla ascoltata dalla voce tremolante della signora e nascondente un certo tono di malizia.

Non nego di esser rimasto per un battito d’occhi senza sapere cosa pensare ma prontamente le risposi che le occasioni ci cui parlava lei, una, e/o uno posso crearle in qualsiasi momento e in qualsiasi ambiente , dal verduraio , dal macellaio e perché no dal medico .

Nel frattempo a me iniziava a diventare duro , e sicuramente scatenai in lei magari anche senza volerlo quella molla che la spinse ad osare oltre, infatti subito ribatté dicendo che la cosa è veramente strana, ed una come lei anche se lo volesse non saprebbe davvero come entrare nel discorso e soprattutto non “saprebbe chiederlo”.

Io d’istinto la punto fisso negli occhi lucidi e allo stesso tempo esploratori e a secco le dico: “ lo ha appena fatto”.

Un poco arrossisce poi si sposta dietro la sedia e con le tette appoggiate alla mia schiena mi passa le braccia davanti stringendomi i pettorali e sussurra:

“ Un giovane , un bel ragazzo come te non viene certo con una vecchietta come me.”

Io a dir poco rimango allibito ed ormai in preda non più alla ragione ma ala forza dell’uccello che mi premeva nei pantaloni le prendo una mano e la trascino sul mio pacco pensando ormai o la va o la spacca rischio tutto.

Sono state frazioni di secondi lunghe come una partita alla Roulette dove uno si gioca tutto, si scosta da dietro forzando sulla sedia con me sopra per scostarmi dal tavolo io allungo una mano per toccarle il culo quel culo che guardato adesso con gli occhi invasi dallo sperma, non è affatto male anzi , alcune ragazzotte lo vorrebbero avere, ma lei si ritrae mi fa capire che non vuole essere toccata, la rispetto.

In un attimo è in ginocchio davanti a me io seduto su quella sedia col cazzo che mi scoppia non so cosa mi aspetta non so come butta la parata mi fido, e faccio bene!!

Apre i miei pantaloni mi tira fuori l’uccello senza fatica ed inizia a slapparlo come una vera professionista , a me che sono un culturista del Pompino mi lusinga molto , la signora sa il fatto suo indubbiamente.

Mi guarda con due occhi a troia dal basso verso l’alto che non si posso raccontare non ci sono parole, si stacca dal cazzo sussulto un po’ incazzato ma senza dire nulla, allora lei si toglie la maglia e mette in evidenza un bel reggiseno nero in pizzo di buona fattura con all’interno due meloni che mi fanno finire di inturgidire l’uccello se ce ne fosse il bisogno.

Passa all’attacco ad armi impari, sì,si butta famelica con la lingua sotto alla palle fino quasi a lambire il buco del culo e con passate decise senza fermarsi arriva sotto alla cappella soffermandosi ruotando la lingua alla sommità per poi ripartire decisa così per non so quante volte poi affondi gi gola non violenti ma curati ritmici senza far sentire assolutamente la presenza dei denti in bocca, alternando le leccate con delle pompate.

Nel frattempo sicuramente si è accorta che con questo trattamento non posso resistere a lungo ha provveduto a togliersi il reggiseno, io le avevo chiesto di accomodarsi in camera o sul divano per stare più comodi ma mi ha risposto che non aveva tutto il tempo la mattinata le scorreva troppo veloce ( secondo me non voleva scopare ma solo fare un pompino al volo ).

Con pochi altri colpi maestrali arriva in bocca il primo fiotto di sborra calda : veloce come una gazzella si togli l’uccello di bocca e con maestria e mio immenso piacere mi fa sborrare sulle sue sue tette finendomi di massaggiare la cappella con un capezzolo turgido come il mio cazzo . Non so quanta sborra ho tirato fuori ma sicuramente un pompino al volo così non lo dimenticherò mai.

Mi passa un asciugamano pulito dalla catasta di panni appena stirati e mi fa pulire lei un salto veloce in bagno e torna già ricomposta come se fosse un’altra donna, non quella che due minuti prima aveva in bocca il mio cazzo ancora turgido e duro che sarebbe voluto entrare volentieri tra quelle due belle mele che da noi si chiaman culo. Come un ebete, e non sono certo un novellino ne un pivello che diventa rosso, mi fa ricomporre e come se non fosse accaduto nulla mi accompagna alla porta. Scendo le scale monto sul furgone e chiamo subito il mio amico compagno di zingarate, anche lui resta senza parole e allibito.





A volte, capita anche se non ci credevo , adesso ci credo.







giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Carino6423 Invia un messaggio
Postato in data: 20/05/2008 17:42:35
Giudizio personale:
Bravo.


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Hydromax x30 bathmate next trasparente
Hydromax x30 bathmate next trasparente
Hydromax e lo sviluppatore ad acqua che mantiene i...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Fleshjack ass original rosa
Fleshjack ass original rosa
Culetto Fleshlight da penetrare fino in fondo. La ...
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Sphere specs realta virtuale bianco
Sphere specs realta virtuale bianco
SPHERESPECS e un dispositivo per la visione in 3d ...
[Scheda Prodotto]