i racconti erotici di desiderya

Una storia vera


Giudizio:
Letture: 1123
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Il sole compagnia di tante giornate a Palermo è messo in disparte dal grande ombrellone del bar all’inizio della champegneria, nel centro storico, i tavoli sono quasi tutti occupati, ma uno di questo mi colpisce più degli altri, c’è una coppia, sono marito e moglie e stanno sorseggiando una bibita, lei veste semplice, jeans, t-shrt con piccola scollatura, sembra un coppia normale, ma di normale c’è poco quando avvicinando al loro tavolo il suo sguardo incrocia il mio, mentre sorseggia la sua bibita il sorriso di quelle labbra rosso fuoco mi fan percepire un desiderio il cui impulso non riesco a nascondere, è una donna semplice, lui si gira e fissandomi mi chiede se ho da accendere, si certo rispondo, intanto lei scosta la sedia come a volermi fare spazio, chiedo quasi sommessamente se sono dei turisti, ma lui mi risponde perentoriamente di no, mi arrendo, ritiro l’accendino e vado giù per la strada direzione via Roma, mi soffermo a guardare una vetrina, mi accendo una sigaretta e la mia palpitazione riprende nel vedere riflessa la coppia passarmi dietro, lei si gira mi guarda, mi fa un cenno come a chiedermi di seguirla, io lui continua non si volta, mi dico nessuno mi vieta di camminarci dietro e con lo sguardo basso arrivo in via Roma, hanno svoltato verso la posta centrale, il mio sguardo non si è staccato seppur basso un attimo da quel fondo schiena che lei mette in risalto quando si china per raccogliere qualcosa che gli è caduto, si sono fermati proprio davanti la posta centrale, lui sale le scale e lei riprende il cammino, continuo a seguirla, lei si gira ripetutamente, sarò a 2/3 metri da lei, mi guarda compiaciuta, abbozza qualche sorriso, ma non di più accelero leggermente il passo, lei sembra aver capito la mia intensione si arresta davanti alla vetrina di un negozio per intimo “Intimissimi” ma appena le sono accanto mi prende la mano e mi porta dentro con lei, mi dice col sorriso questa volta scegli tu, perché io la mia scelta l’ho già fatto, si avvicina all’orecchio e mi sussurra sei tu che voglio, gli chiedo cosa dobbiamo scegliere e lei mi dice che io lo so già, mi soffermo su un completo intimo, lo scelgo col reggiseno a balconcino mentre lo slip è più un perizoma ovviamente è bianchissimo, chiedo alla signorina di dare la giusta taglia a mia moglie, lei sorride e mi invita a seguirla per vedere come le starà io declino l’invito dicendo che ho troppo buon gusto per sbagliare, non a caso sto li con lei, usciamo e ridendo gli chiedo e ora che si fa? Lei mi dice di attraversare la strada a piazza San Domenico, c’è suo marito in auto che l’aspetta, sono preso dallo sgomento ma d’innanzi a lui che ride mi rilasso, mi da un biglietto con su scritto il civico e una via e un numero di cellulare dicendomi che starà li alla porta d’ingresso ad aspettarmi, quello uomo che fin un attimo prima era il mio intralcio ora è diventato un fantastico alleato. Io raggiungo la mia auto, ho fretta mi manca lei ma avverto di più il desiderio di chiarire con lui, sono etero e da qui non mi scosto, andiamo e vediamo, passo da via Marconi, compro uno champagne e una bottiglia di vino rosso, non so perché l’abbia fatto so solo che ormai li ho comprate.

Sono arrivato all’indirizzo, lui è veramente li davanti l’androne, appena mi vede mi viene incontro e mi saluta come solito fare due amici, mi invita a seguirlo dicendomi che sua mogli ci sta aspettando, nell’ascensore non parla, apre la porta di casa, fa gli onori di casa e mi fa accomodare sul divano, poggio le bottiglie sul tavolo, mi invita a star seduto va a prendere solo due bicchieri e li posa li nello stesso tavolino si porta via le due bottiglie, sento aprire lo champagne e poi quella del vino, ma ritorna solo con la bottiglia di vino, si siede accanto a me riempie i bicchieri e mi invita a brindare, gli chiedo a cosa? Domanda inutile, appare lei è vestita di tutto punto ed ha la bottiglia di champagne in mano, da una primo sorso, intanto io brindo e non tolgo gli occhi da lei, che comincia a svestirsi mentre un sottofondo musicale non impedisce di ascoltare ogni clic di bottone, zip o clips, adesso ha indosso solo il completo ed vicina a me lo fa scivolare dello champagne su di lei, io mi alzo e ……………. No posso solo dire per concludere che dopo una prima parte da solo con lei anche lui ha cominciato a coccolare lei per concludere assieme non prima di un bel double ….. e un finale che dovrete solo fantasticare.

Scrivo di getto e non correggo neanche eventuali errori perchè qui voglio essere me stesso e naturale sempre


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: She_hot Invia un messaggio
Postato in data: 14/09/2013 19:58:28
Giudizio personale:
mah...


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Mini vibe natural
Mini vibe natural
Vibratore in realistico materiale nature skin che ...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Perizoma farfalla rosso
Perizoma farfalla rosso
Particolare tanga a forma di farfalla con strass e...
[Scheda Prodotto]
In: Abbigliamento
Copri capezzoli striptease argento
Copri capezzoli striptease argento
Coppia copricapezzolo tondi da indossare per spett...
[Scheda Prodotto]