i racconti erotici di desiderya

Una giornata al mare...


Giudizio:
Letture: 1394
Commenti: 4
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Il sole era sparito dietro le nuvole ormai da un pò... riappariva a sprazzi... ma al mare ci saremmo andati comunque, lo avevamo deciso da tempo.

Avevamo deciso di cambiare posto, di fare un pò più di viaggio ma vedere almeno un mare un pò diverso dal solito... E trovammo una spiaggia perfetta... pochissime persone... si potevano contare sulle dita di una mano...

Trovato il posto ideale ci siamo sistemati... Ho guardato il mio Lui rimanere in costume, e già nella mia mente erano iniziati apprezzamenti sul suo corpo perfetto... sono quindi rimasta in costume anche io, e mi sono sdraiata accanto a Lui...

La voglia di farmi un bagno era troppa... il sole era spuntato e non era più andato via... decisi di andarmi a bagnare... e quando tornai mi misi accanto a lui mentre le gocce che scivolavano sul mio corpo mi rendevano sicuramente più bella ai suoi occhi...

Fatto stà che mentre parlavamo del più e del meno le sue mani iniziavano ad appoggiarsi su di me... mi accarezzarono delicatamente , per poi soffermarsi sui fianchi.

Come ogni volta mi sentivo eccitata al pensiero che Lui mi desiderava, ma allo stesso tempo afflitta dal fatto che non avrei potuto dargli e prendermi il piacere tanto voluto…

Non potevo comunque evitare di cercare un contatto con il suo corpo, tanto bello era…

Quindi mi trovai ben presto ad accarezzarlo e ad iniziare a guardarlo con una vena di malizia in più.

Decise di bagnarsi… lo guardai alzarsi e lo aspettai… Quando tornò a sdraiarsi accanto a me tutto bagnato i miei pensieri erano ormai inarrestabili…

Non ricordo se parlammo molto, o di cosa, so solo che quando iniziai a vedere che le sue mani si soffermavano spesso verso l’interno delle mie gambe, e i suoi occhi che guardavano vogliosi le mie labbra mentre parlavo, iniziai a sentirmi molto bagnata… e vedendo che nella spiaggia c’eravamo solo noi, mi rilassai e iniziai a cercare un contatto… iniziai a baciargli il collo… le labbra… a leccarlo delicatamente e inizialmente in modo quasi pudico.

La mia mano percorse tutto il suo corpo, arrivando sul suo costume, e sentendo con eccitazione, che mi desiderava… e molto anche…

Iniziai quindi a stimolarlo senza avere un contatto diretto… lo sentivo sotto il costume così duro, e lo desideravo sempre di più… La sua mano si posò sulla mia, e capii che la sua voglia era salita… si aprii di poco il costume… abbastanza da poter vedere il suo cazzo voglioso di me, e quindi iniziare a toccarlo… Lo guardai negli occhi, e sentii il desiderio che aveva… mi eccitò… e non potei contrastare la voglia di dargli piacere con la mia bocca, che ormai si era fatta insistente.

Scesi quindi giù, e iniziai delicatamente a leccarglielo, ma durò poco, perché volli subito succhiarlo… mi eccitava così tanto… non pensai quasi più alla spiaggia, al mare, alla gente che magari poteva arrivare e non me ne sarei resa conto… pensai solamente al suo cazzo, così duro nella mia bocca, che non chiedeva altro…

Lui godeva, e più sentivo questo, più la mia voglia aumentava… Gli davo tutto il piacere che potevo dargli, sentivo che di lì a poco sarebbe venuto… Volevo il suo sapore… Le mie labbra scendevano giù e salivano su, succhiavano vogliose… finche non lo sentii… mi riempì la bocca del suo sapore caldo… Quel sapore che tanto aspettavo…

La voglia non mi aveva abbandonata, ma mi sentivo comunque soddisfatta in un certo senso… si trattava di una situazione nuova… ci ripensai non appena rifocalizzai la sabbia attorno a noi, e gente lontana che passeggiava tranquilla…

Mi lasciai cullare da questo pensiero, e mi rilassai, mi misi di schiena al sole, mentre ripensavo ai momenti di poco prima… Chissà quanto era piaciuto a Lui… me lo chiesi… glielo chiesi… e fui soddisfatta della risposta…

Continuai a rilassarmi al sole, mentre il mio uomo mi accarezzava delicato la schiena…

Passarono pochi minuti, e gli venne voglia di farmi un massaggio, quindi mi si mise sopra, trovando una posizione che potesse permettergli di accarezzarmi la schiena in modo perfetto.

Il suo massaggio era a dir poco sublime… chiudevo gli occhi tranquilla, le sue mani mi rilassavano e il loro tocco era sempre perfetto… sempre più perfetto… mi slacciò la parte sopra del costume e rimasi a seno scoperto…

continuò il suo massaggio, poi iniziai a sentire il suo contatto più desideroso… sentii che aveva di nuovo voglia di me, sentii che era di nuovo duro, e che se non ci fossero stati costumi di mezzo, sarebbe stato a contatto diretto con il mio di dietro… ma ciò non mi impediva di sentire quanto salisse la sua voglia, e quanto i suoi movimenti e contatti si facessero più intensi… e non mi impediva neanche di eccitarmi da morire… ormai lo volevo al massimo, ogni secondo in più di contatto non faceva altro che desiderarlo dentro di me…

E con mia iniziale sorpresa, decise di aprirsi il costume, e di scostare il mio, e, finalmente, di farmi sua.

Entrò con perfetta facilità tanto ero bagnata ed eccitata… lo sentivo dentro e ogni sensazione era ampliata, data l’attesa di prima… mi alzai leggermente dietro verso di Lui, per rendergli più facile il tutto, e soprattutto per sentirlo ancora di più. Sentivo il suo cazzo che mi penetrava, godevo, provavo un piacere immenso… sentivo il suo piacere insieme al mio, sentivo quanto mi voleva… le sue mani toccavano il mio corpo generose, accarezzandomi i fianchi e la schiena, mentre i miei gemiti si facevano meno sommessi…

Mi fece godere ancora, e mi diede il piacere più intenso prima di uscire da me…

Mi si sdraiò accanto, con il cuore che gli batteva all’impazzata, come il mio. Trenta secondi forse, e lo guardai… ci capimmo, capimmo i nostri pensieri…

poi guardai il mare, e pensai a quanto fosse stato unico… quanto fossero state profonde le sensazioni provate… mi sentivo completamente soddisfatta… per me e per il mio uomo…

Passammo altro tempo sulla spiaggia, rimasi a seno nudo per tutto il restante tempo, felice e contenta di stare così tranquilla, appagata e rilassata.

Più tardi decidemmo che era ora di tornare a casa, in macchina parlammo di varie cose, sentimmo canzoni, ci fermammo affamati ad un mc donald di strada, e raggiungemmo la meta.

La prima decisione fu di farci una doccia insieme, e saranno state le mani che insaponavano il corpo dell’altro, tutti i contatti avuti, che dopo ci buttammo sul letto, e ci nutrimmo di nuovo l’uno del piacere dell’altro mentre parlavamo di quella giornata così bella e perfetta che ci aveva accompagnati… scoprendo che era stata un’esperienza unica e speciale per entrambi.



giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: RomanoDOC1e90 Invia un messaggio
Postato in data: 09/10/2012 17:05:42
Giudizio personale:
Stupendo..dolce e passionale allo stesso momento.. fantastici.

Autore: Lorenzo Lotto Invia un messaggio
Postato in data: 23/08/2012 00:25:45
Giudizio personale:
eh, si! anche il racconto e' in sintonia con l'annuncio e la galleria fotografica...

Autore: Dolcemiele35 Invia un messaggio
Postato in data: 18/06/2009 23:07:15
Giudizio personale:
cio\' che mi fa eccitare di piu\' sono i massaggi, qnd. mi capita con qlk amica finisce sempre sul meglio..

Autore: Carino6423 Invia un messaggio
Postato in data: 15/06/2009 12:02:34
Giudizio personale:
Sensazioni intense ed eccitanti, riesci a trascinare il lettore ed a farlo diventare spettatore immaginario del vostro e del ..... mio piacere. Grazie.


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Abbigliamento
Minidress schiena scoperta bianco
Minidress schiena scoperta bianco
Molto glamour il miniabito con effetti glitter col...
[Scheda Prodotto]
In: Coadiuvanti
Lubrificante h2o ananas 150ml
Lubrificante h2o ananas 150ml
Lunico lubrificante a base dacqua con effetto prol...
[Scheda Prodotto]
In: Sexy party
Peter saltellante con condom
Peter saltellante con condom
Jumping condom e un pisellino con preservativo in ...
[Scheda Prodotto]