i racconti erotici di desiderya

Un cambiamento inarrestabile. 3°a parte

Autore: Siryus
Giudizio:
Letture: 0
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Dopo alcuni giorni, lui si presenta da me è nervoso. Lo vedo teso e smanioso. Mi parla di cose che non me ne frega nulla, e lui cerca di chiedermi cose che a mio avviso gli sono necessarie, ma io resto sul vago. Poi il sabato devono andare al paese per il compleanno del padre di Maria, e tornano il lunedì in mattinata. Lui non lavora, mentre lei fa il pomeriggio. Poco dopo quando lei va al lavoro passano a salutarmi. Quando saluto lei sulla porta mi sussurra che gli sono mancato tantissimo e lui è molto nervoso. La sera prima ha provato a farle il culo, ma lei ha stretto le chiappe e lui è venuto appena al secondo tentativo di spingere il cazzo contro le sua chiappe, poi mi saluta e se ne va al lavoro, e lui si trattiene da me. Lo vedo scuro, teso e molto agitato. Cerco di calmarlo, lo faccio accomodare mentre preparo un caffè. Lui mi guarda cercando il modo di parlare e io mi decido a fare domande.

“Che ti succede? Problemi con i tuoi suoceri? Va tutto bene al paese? Stai bene? Maria sta bene? Hai problemi con lei?”

Mi guarda quasi compiaciuto che sono entrato in argomento. Poi fa un bel respiro e mi risponde tutto d’un fiato.

“Si al paese tutto bene, tutto bene con quasi tutti.”

Lo guardo e fingo di non capire, quindi indago di più.

“Hai detto quasi tutto? Che problemi hai, e in particolare con Maria che ti succede? Non va tutto bene? Dai con me puoi parlare liberamente, fra noi ci confidiamo tutto credo.”

Lui ha un attimo di esitazione, fa di nuovo un bel respiro e poi mi dice quello che io già sapevo ma che volevo sentirlo dalla sua bocca.

“Si, va bene e non va bene. Sai con il fatto che ci dobbiamo stare attenti io non so più come accontentare Maria. Vorrei farla godere, ma ho paura di non riuscire a darle il piacere che si merita.”

Lo guardo e affondo il colpo.

“Che problemi hai?

Lui mi spiega che è tanto eccitato che viene quasi subito. Ha poi provato a sodomizzarla, ma con scarsi risultati.

“Sono troppo teso, inesperto e decisamente non ho a pallida idea di come si svergini il culo di una donna. Tu potresti darmi qualche consiglio? Tu hai mia sverginato un culo di donna?”

Lo guardo con calma e poi recito il mio copione.

“Certo che ho sverginato dei bei culi, sia di donne che uomini. Tutto dipende dalla prima volta specie per una donna. Se non sei attento, se non la porti al piacere rischi che non si concederà più al piacere anale. Farla godere la prima volta è tutto. La devi eccitare, si deve sentire rilassata, e pronta a farsi sfondare il culo. Non è come davanti che quasi subito dopo arriva il piacere, nel culo il godimento avviene se la pompi con bravura, e molto a lungo. Tu poi mi sembri così eccitato che non credo ci riusciresti. Perchè non ti calmi un momento.”

Mi guarda cercando di capire e io lo faccio sedere sul divano vicino a me.

“Per prima cosa dovresti farti una bella sega. Sborrare ti farebbe stare più calmo. Poi devi eccitare Maria, le devi leccare e succhiare il forellino e inumidirlo con saliva o lubrificante, si deve rilassare e a quel punto le pianti lentamente il cazzo in culo e la fai abituare alla tua presenza, poi la pompi come se non ci fosse un domani. Lei gode e il gioco è fatto.”

Lo vedo titubante, e allora azzardo.

“Perche non lo tiro fuori e ti fai una sega adesso. Ti rilassi, anzi ci rilassiamo un poco insieme, poi che a parlare del bellissimo culo di Maria mi è venuto duro. Dai che non ci sono problemi, ho lavorato tanti anni assieme a maschi di tutte le razze e età, e non ho mai avuto problemi a farmi una sega con loro. Poi fra noi siamo così amici che non ci dovrebbero essere problemi.”

Mentre parlo ho iniziato ed estrarre il mio e vedo lui che fa la stessa cosa. Lascio che sia lui per primo e tirarlo fuori, e lo vedo quasi in tiro, lentamente estraggo il mio già eretto e duro. Vedo uno sguardo stupito nei suoi occhi. Siamo vicini e in silenzio. Lui se lo mena piano e guarda fisso il mio. Intuisco che è combattuto fra il desiderio di godere e la curiosità di prenderlo in mano o forse in bocca.

“Dai prendilo in mano. Dai che ne hai voglia. Non ti morde.”

Mentre parlo gli metto una mano sul capo e lo avvicino con la bocca al mio cazzo che adesso è decisamente in piena erezione. Lui esita un momento, ma una breve pressione sul capo e poco dopo sento la sua bocca aprirsi e ingoiare il mio cazzo per una buona metà.

…mmhuum..bravo così….leccalo e succhialo…. come fa Maria con te, tu fallo a me…dai che sento che ti piace……. Sssi che bocca calda che hai…….

Mi pompa lentamente il cazzo. Lo sento leccare tutta l’asta da cima fino a fondo, e poi lo ingoia tutto quasi a soffocarsi. Mi piace, e vedo che anche lui con una mano si sega piano. Lo sollevo e mi trovo il suo viso davanti al mio, i nostri occhi si guardano e io lo bacio. Stupito, resta un momento immobile, poi risponde al bacio con molta passione. Sento la sua lingua entrare dentro la mia bocca di prepotenza e danzare con la mia. Limoniamo per un po, poi lo sollevo e lo porto in camera e ci spogliamo velocemente in silenzio. Mi distendo supino e lo attiro sopra di me in un 69 di fuoco. Non gli succhio il cazzo ma gli lubrifico il culo mentre lui ingoia il mio fin quasi al soffocamento. Lecco e succhio la sua rondella che si rilassa, e mi lascia infilare prima un dito e poi due dentro che lo allargano bene. Geme mentre succhia con devozione il mio cazzo. Mi sento pronto e lo faccio inginocchiare con il culo in alto e mi posiziono dietro di lui.

“Rilassati e spingi come se volessi andare d’intestino e fai un bel respiro.”

Ubbidisce, e io gli appoggio il cazzo sullo sfintere e spingo piano ma con decisione. Fa uno scatto improvviso, ma io lo tengo fermo per i fianchi, e lo inculo deciso. Geme e si inarca un poco, ma gli mollo due sonore sculacciate, e lui si rilassa. Entro tutto dentro di lui con un affondo deciso e resto immobile.

…hhhaaaiiii…….fermmmooo… miii spacchiiii….

Gli lascio un momento per abituarsi, fa un bel respiro e io mi muovo lentamente e incomincio a limare quel culo stretto che ben presto si allenta e mi fa scorrere liberamente mentre lui incomincia a godere.

….hummm….ssisi…mi piacce…… sssii daaaii….

Lo pompo per un poco, ma poi mi viene il desiderio di vedere la sua faccia, lo sfilo e lo rigiro sotto di me. Porto le sue gambe in alto sulle mie spalle e affondo deciso nel suo culo ormai aperto.

…..sssisii……mi sfonndddiiii…ssi cazzo come sei grossooooo……ssi daiii pompamiiiii………

Vedo il suo cazzo duro e lo invito a segarsi mentre lo inculo con decisione.

…daii segati… ma non venire..voglio che godi con me quando ti inondo il culo……

Lo pompo, e lui gode come una troia sfondata. Mi incita a spingere più forte gode e mi guarda, il suo viso è una maschera di piacere. Lo sbatto e affondo il cazzo in quel culo stretto, poi decido che devo avere il massimo del mio piacere.

“Ti piace vero? Lo senti come ti sfondo? Sei una bella puttanella! Credi che sarai capace di fare lo stesso a Maria? Rispondi, dimmelo se ne sei capace!”

Lui mi guarda estasiato. Gode e poi mi regala l’emozione che volevo.

“No. Non credo di essere capace di far questo a lei, non riesco a durare tanto io sarei già venuto da molto. Solo tu potresti fare una cosa simile con lei.”

Godo ma voglio il massimo. Lo guardo in attesa che lui mi chieda quello che io voglio sentirmi chiedere. Esita un momento, ma dopo l’ennesimo affondo parla.

“Dovrai fare tu questo a Maria, anzi ti chiedo di sfondargli il culo. Solo tu sarai capace di farla godere così tanto. Ti prego dimmi che lo farai, e io ne sarò assolutamente felice e credo che anche a lei piacerà tantissimo se lo fai tu. Dai dimmi che gli sfonderai il culo. Dimmelo ti prego!”

Quasi sborro nel sentire la sua supplica. Lo lascio un momento in asia poi gli sorrido.

“Sei sicuro che lo vuoi? E poi sei sicuro che a lei piacerà che sia io a farle il servizio? Non voglio che ci siano malintesi fra noi.”

Mentre gli parlo lo sbatto con forza e lo sento prossimo al piacere come me che quasi non riesco più a controllarmi.

…daii sborra che ti inondo il culoo…. Daii oraaa….

Si sega con forza e schizza tutto il suo piacere sul suo petto mentre io gli inondo il culo dopo tre giorni di astinenza ho le palle piene che svuoto in lui. Gode e urla il suo piacere con me.

…ssiii..eccommiiii..sborroooo….s.siiii…ti senttoooo…sei bollentttee…mi stai allagando il culooooooo…..cazzooo.. è bellissiimoooooo….

Mi scarico dentro e lo scopo ancora di più con forza e lui ha il viso stravolto dal piacere.

…ssisi eccomiii…sborrooo!!!..lo sapevo che ti sarebbe piaciuto…. Sei una vera troietta……

Restiamo per un momento immobili, poi mi sfilo e lui mi distende di lato. Mette una mano sul culo per contenere la sborra che gli cola dalle chiappe e va in bagno. Lo lascio andare per un momento, rifletto su tutto, e decido che devo completare il gioco. Lo seguo in bagno, lo trovo seduto sul bidet che si lava il culo, lo giro e gli presento il mio cazzo ancora umido di sborra e suoi umori.

“Succialo! Senti che sapore ha la mia sborra! Questa sera ti rimando Maria piena della mia semenza e con in bocca questo sapore, così saprai che ha goduto. Gli leccherai il culo pieno dei miei umori e in bocca avrà il mio sapore perche mi avrà pulito il cazzo coma fai adesso tu!”

Lo infila in gola senza un attimo di esitazione. Lo lecca e pulisce tutto poi ritorniamo in camera e mentre si riveste mi guarda contento.

“Sono felice che sia tu a scoparla. Dalla sera che ti ha fatto il bocchino con l’ingoio che non aspetto altro che la scopi. Vi ho visto quella sera ero nascosto dietro il tuo portone, e ho goduto tanto quando le sei venuto in gola. Già da quando stavate ballando e tu gli hai fatto sentire il cazzo duro che desidero che la scopi, non vedo l’ora che tu le sfondi il culo. Mi eccito solo al pensiero.”

Resto un attimo sorpreso, ero certo che lui se ne fosse accorto, e sentirlo che lo ammette mi eccita ancora di più, quando siamo sul portone lo attiro a me e lo bacio con passione. Risponde al mio bacio e limona un poco la mia lingua.

“Ti prego non lo dire a Maria di noi due. Quando sarà il momento voglio essere io a raccontarle tutto. Mi piacerebbe essere qui con voi mentre le sfondi il culo.”

Lo guardo e mi rendo conto che la cosa non mi va bene. Trovo una scusa plausibile perche non voglio che veda come ho già sfondato Maria.

“No. Per la prima volta non ci devi essere. In seguito se lo vorrai ti faccio assistere o partecipare, ma questa sera voglio che non abbia distrazioni, si deve sentire rilassata e non tesa con te che la guardi. Credimi va bene così.”

Se ne va, e io mi distendo sul letto e mi riposo in vista della serata che sarà speciale. Quando mi sveglio sono le venti. Mangio una cena leggera e mi faccio una doccia. Quando sento suonare alla porta sono ancora in accappatoio, lei che entra mi bacia e infila le mani direttamente dentro l’accappatoio.

….huuummm…daii che non ce la faccio piùù..

“Da questo pomeriggio, quando mi ha mandato un messaggio dove mi informava che aveva parlato con te per farmi sfondare il culo che sono bagnata.”

Indossa una mini e una camicetta con dei sandali alti, la spoglio e la distendo sul letto. Le lecco la fica che gronda di piacere, mi supplica di scoparla in culo, ma io mi voglio divertire un poco. La metto sotto di me, le sollevo le gambe che lei cinta dietro la mia schiena e le spennello il cazzo sul taglio della fica. Mi guarda stupita e poi mi sorride compiaciuta. Affondo deciso dentro di lei che geme di piacere.

..s.siii..daaiii…scopamiiii….ssii.. cazzo mi sfondi…la ficaaaa…ssi daii che non mi impoorta se mi ingraviddiii….. daiii godoooo.. goddoooooo!!!!

Ha subito un orgasmo che la fa tremare tutta. La pompo lentamente facendole assaporare tutta la lunghezza del mio palo duro e voglioso. Gode e mi supplica di continuare fin quando ha un nuovo e più devastante orgasmo.

…SSSISISIII…VENNNGGGOOOOO!!!!!!!!!

Trema e stringe le gambe dietro la mia schiena. Mi supplica di sborrarle dentro che lo vuole risentire come l’altra volta, ma io ho altri desideri. Le lascio scemare il piacere, poi la giro di lato e mi sfilo. Le alzo una gamba e gli pianto il cazzo in culo da dietro mentre le metto una mano dentro la fica che gronda dal piacere provato. Con il cazzo in culo e tre dita davanti impazzisce e sborra a ripetizione. La sbatto e lei mi incita a sfondarla ancora di più.

…s.sii daaii inondamiii il culloooo..porco!!! sfondalooooo..che farei contento il cornuttooo che non aspetta altrooooo….non si è nemmeno reso conto che sono già sfondata da un pezzo…..

La sbatto fin quando dopo l’ennesimo grido di piacere le scarico dentro un vero clistere di sborra.

…ssisi eccommiii..sborrroooo!!!!..oraaaaa!!!!!

Trema e gode nel sentire che le sto allagando il culo.

….ssiii…tiii….sentttooooo!!!...seei bollenteee!!!

Mi sfilo e lei si distende al mio fianco. Senza che dica nulla lo infila in gola e lo pulisce tutto dei miei e suoi umori, mi guarda e vede il mio sguardo compiaciuto.

“Alzati e torna da lui nuda, e quando entri bacialo sulla bocca, deve sentire il mio piacere.”

Lei esce con in mano i suoi indumenti e nuda se ne torna da lui. Penso tutta la faccenda e mi compiaccio con me stesso di come questo gioco mi stia dando immense soddisfazioni.


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: LILLY83 Invia un messaggio
Postato in data: 26/04/2019 22:25:35
Giudizio personale:
mi sono bagnata nel pensare di essere la protagonista! bellissimo aspetto un nuovo capitolo.


Dal Sexy Shop di Desiderya...
In: Sex toys
Bathmate cleaning e storage kit nero
Bathmate cleaning e storage kit nero
Il kit di pulizia Bathmate e pieno di sorprese. Il...
Prezzo: € 44.00
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
Bambolo gary b.
Bambolo gary b.
Gary e il tuo super amante sempre fedele Goditi la...
Prezzo: € 55.03
[Scheda Prodotto]
In: Sex toys
So real con testicoli
So real con testicoli
Fallo con ventosa realizzato in realistic skin mat...
Prezzo: € 16.99
[Scheda Prodotto]