i racconti erotici di desiderya

Un bisex ...sbattuto in tre

Autore: April09
Giudizio:
Letture: 0
Commenti: 1
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
C'era una volta...tanto tempo fa un Bisex....del Buco Nero(si definisce buco nero una regione dello spaziotempo con un campo gravitazionale così forte e intenso che nulla al suo interno può sfuggire all'esterno

SE DI GROSSA DIMENSIONE CARNOSA..;-)

be non e' una favola ma una realta' che capita una sola volta...

Un po' di tempo fa una mattina di un gelido inverno molisano

alzatomi presto per non aver dormito a causa di un sogno Bisexiano,

che mi tormentava facendomi continuamente toccare,sfiorare e stimolare i Capezzoli,

a tal punto che mi faceva stringere forte l'ano e sentire come se toccato con la lingua affondandola dentro

sempre piu'....mmmmmmmmmm,

quasi nudo solo con un filo interdent-ano andai al balconcino,gelido in quel periodo,che affaccia su un cortile, per sbollire quella

pazza voglia che nel sogno saliva sempre piu' con il passare dei minuti,

ma dopo aver stimolato i capezzoli gia' tempo prima durante e dopo il sogno,

all'impatto con la gelida temperatura quasi magicamente diventavano duri e grandi....tanto da sentire una sensazione goduriana che partiva dall'ano per salire al battito del cuore e creare una sensazione come se dietro di me ci fosse un grosso pene che spingesse ma senza entrare....siiiiiiii.

Erano le 06.00 faceva freddino allorche' volevo far rientro per non gelare,il mio lato B,maaaaa

in quel momento passava il lattaro,ancora c'e' qualche lattaro in giro che in posti come nel nostro paese porta il latte,la mattina presto,

vedendomi sul balconcino in quel preciso momento che mi accingevo a rientrare e posando il mio lato B con filo

interdent-ano tra i paletti della ringhiera,

silenzioso com'era un gemito o una voce diretta verso di me sembrava che dicesse

"panna da montareeee"

be mi girai appena per capire quella voce dove poteva fermarsi con un gemito finale sulle lettere "e" finali...

e vidi che ancora lo sguardo era verso di me...

devo dirvi che un buon latte caldo sinceramente lo avrei preso,con una buona panna ;-) quindi

lo invitai a portarmene sopra.

Salito con la porta socchiusa e con il corpo coperto dietro l'anta,mettevo la mano fuori per prendere il litro di latte e dandogli i due euri che cercava lo salutai,maaaaa,

be successe che mi prese la mano e mi solletico' sotto.......cazzzooo che sensazione,mi ribolliva tutto,la pressione era al massimo e come fuori dal balconcino cosi' in quel momento i miei capezzoli diventavano duri e grossi....portando a pulsare l'ano....

.....maaaaa

.....lo feci entrare,io ero diciamo nudo solo quel filo copriva l'ano e un piccolissimo triangolo copriva il resto,una parola tira l'altra eeee

Lui:piacere Fabio

Io:piacere Antonio...maaaa...

Lui:maaa???

Io:niente!!!

sembrava che faceva finta di vedere che io mi sentivo piu' donna che uomo ma credo era l'imbarazzo.

Seduti sul divano vicini be senza nessun altro commento e domande mi comincio' a toccare i capezzoli a sfiorarli e farmeli diventare duri leccandoli e succhiandoli tanto bene e con morsetti delicati mi faceva sentire una vera troia in calore,allora cominciai a toccare sui pantaloni il suo grosso pene,era grosso si sentiva bene gia' dentro i pantaloni...immaginavo gia' fuori....mmmm2

eeee si quando gli dissi che avevo una voglia matta di prenderlo tutto in bocca e nel culo,non si fece pregare neanche in un secondo eee in piedi con un fisico statuario e con un cazzo alla massima potenza,grosso carnoso con le vene che lo scolpivano per renderlo piu' di quanto io immaginavo fosse,

mi disse con voce autoritaria:

.....girati cazzo!!!!

mi lubrifico' con la saliva,ma credetemi non serviva a nulla quella saliva per lubrificarmi il buco,serviva tanta di quella crema vasellina che per.....

siiiiiiii lo affondo' con un colpo solo tutto...mmmmmm ahiiiii...mmmmm ahiiiii siiiiiiiii

ben 20 cm per uno spessore GROSSISSIMO...

mi monto' come un toro sempre piu' sentivo la sua forza dentro di me che mi faceva godere

sempre piu' sentivo quei quei cm di diametro,credo erano 6/7cm tutti nervi e carne eeee tutto dentro che mi apriva il buco...

avanti indietro avanti indietro....

non si arrestava la voglia che aveva e io

godevo come una cagna......

Lui:....dai adesso ti sbatto come una gran troia,devi ricordarti di me ricordare il mio cazzo grosso e carnoso...

Io:...siiiii dai ancora ancora ancora....

non si fermava piu'....un'ora in tutte le posizioni li a sbattermi!!!

Be a questo punto direte voi:

ma il titolo che c'entra:Un bisex e tre "terze gambe" carnose

c'entra c'entra vi dico che c'entra!!!

Quando dopo un'ora che mi aveva sbattuto o meglio sbattuta,senza respiro

si sentono delle voci erano le 07,20

in strada passavano i due soliti amici del lattaro che ogni giorno al rientro dopo aver venduto tutto il latte,

s'incontravano ,il mio nuovo amico lattaro Fabio con i due amici per andare al bar per un caffettino...

e siccome Fabio conosceva i due amici bene per la fama di donnaioli e....non solo,

mi lascia un attimo per andare al balconcino e fare dei segni ai due amici per invitarli a salire,

be io di forze non ne avevo piu' ma avevo capito benissimo cosa faceva fuori al balconcino Fabio eeeeeee

...appena un minuto dopo....li ho visti entrare,

io ero al di la del divano non mi vedevano ero sdraiato o meglio sdraiata con pancia in giu' e il filo interdent-ano indossato di nuovo...pero' si perdeva devo dire dopo un'ora di sesso anale,

sbirciai e senza far troppe storie,li ho visti tutti e tre nudi ma i due erano girati e non potevo conoscere tutta la loro bonta',se c'era........

sti cazzzziiiiiii....ma erano anche loro dotati....

quasi avevo un po' timore di farmi sbattere da tutti e tre maaaaaaaaaaa

avvicinandosi a me

Luca:cavolo ma questo ha un culo da favola!!!

Andrea:io non ho le parole adatte so solo che voglio aprirla anch'io per bene!!!!!!!!

Tutti e tre su di me ,uno dietro, Luca con quel arnese doppio che mi chiavava alla grande a pecorina,

Andrea me lo metteva in bocca e Fabio mi leccava i capezzoli e me li mordeva,

poi Luca mi fa fare la candela e io

su e giu' su e giu' su e giu' instancabile per godere al massimo...non mi fermavo...

nel frattempo lo prendevo in bocca da Andrea...

...e Fabio??

Be Fabio cosa dire...

allora ve lo dico, stando a candela sul cazzo grosso di Luca,Fabio mi chiede di abbassarmi avanti fino a toccare il petto di Luca con il mio petto....

e piano piano piano pur facendo non entra,ma dopo aver spalmato tanta crema lubrificante e riprovando lentamente centimetro per centometro....Fabio mi entra anche lui,

sempre piu' dentro a farmi tanto male ma tanto godere...

era un vortice di massima goduria mmmmmmm stavo morendo dal piacere.....

...siiiii daiiii rompetemelo...siiiii lo voglio....daiiii

daiiiiii ancora ancoraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

eeeeeeeeeee con un gemito sincronizzato mi venivano dentro

Luca e Fabio,sperma caldo inondandomi il buco ...

e Andrea mi veniva anche lui in bocca,tanto da riempirmela tutta e nell'ingoiarla tutta

venivooooooooooooooooooo anch'io senza toccarmi.....siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

Un bacio a tutti!!!


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI


I vostri commenti su questo racconto
Autore: Clapil Invia un messaggio
Postato in data: 16/06/2021 16:12:45
Giudizio personale:
La storia è bella ma raccontata in modo sconclusionato, peccato.


Webcam Dal Vivo!