i racconti erotici di desiderya

Regalo di compleanno 2


Giudizio:
Letture: 1082
Commenti: 0
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
A quel punto ci sono 3 singoli attorno a lei con 3 bei cazzi duri che si menano di brutto. Io le dico "Amore hai visto come li hai fatti venire tutti duri ?" E lei, "si Amo' sono proprio duri, dai dimmi cosa vorresti che ci facessi!" e io "Amò io voglio solo che ti diverti, fai quello che vuoi". E lei mi incalza dicendo "Dai, è il tuto compleanno, dimmi quello che vuoi e io lo faccio" e io che pensavo alle peggio cose resisto ancora un attimo e dico "voglio però che lo fai solo se ne hai voglia e ti piace ok" e lei " va bene, dai dimmi". Io a quel punto dissi "ok, allora che ne dici, preferisci farti leccare un pò la passera o sceglierne uno e giocarci un pò?" Allora lei pensò un pò e disse "ok, intanto un me la lecca e magari facciamo avvicinare gli altri due che me li trastullo un pò, tu intanto ti metti li e ti fai una bella sega ok ?" e io "si solo se fra un pò mi fai sentire la tua bocca che sa di cazzo ok ?" e lei va bene. A quel punto mi spostai e dissi ad uno di loro di leccarle la passera e agli altri due di avvicinare i cazzi alla sua testa; specificando a tutti e tre di essere gentili ed ubbidienti. Lei accolse il primo tenendo bene aperte le gambe ed impugno subito i due cazzi, prima solo menandoli per bene, poi mi guardò e disse "Amò, che dici se li succhio un pò?" io non capivo più un cazzo e le dissi "si amò fammi vedere come sei brava!". Lei inizio a succhiarli, un pò uno , poi un pò l'altro, poi continuò ad alternarsi quei due cazzoni in bocca con più foga. Io ero troppo eccitato, non resistei, mi avvicinai e le diedi tutta la mia lingua in bocca, andai giù di testa sentendo che sapeva tantissimo di cazzo straniero. Lei quando si staccò mi guardo e mi disse "Allora ti piace quando faccio la vaccona ?" e io ovviamente "si, ti adoro quando fai la zoccola". Lei allora mi disse "adesso cosa vuoi che faccia?" E io "dai fammi sedere, saltami sul cazzo e fammi sentire come te l'hanno bagnata bene e intanto mi fai vedere come succhi tre cazzi". Lei disse solo "ok", si spostò, mi fece accomodare, poi una volta entrato mi disse "senti Amò come mi hanno fatta bagnare per bene? ti piace?" e io " si Amò, ti farei bagnare tutta di schizzi di sborra, ti piacerebbe?" e lei "dai , mi faresti sborrare e dove ?" e io "dappertutto, sulle tette, in faccia, sul culo, nella figa, addesso ti farei fare le peggio cose!" poi in un istante di morigeratezza aggiunsi "ma tu fai solo quello che ti piace, senza forzature eh!". Lei dopo avermi cavalcato mentre menava e succhiava i tre cazzoni si fermò, mi diede un'altro bacio lungo e caldo (e sborroso) e poi mi disse "allora che ne dci se adesso mi faccio aprire da questi bei cazzoni e poi li faccio sborrare ?" Io potei solo dire "si Amore". Intanto attorno c'erano altri cazzoni che si menavano ammirando la scena, ma c'era un pò troppa calca. Quindi le dissi "dai andiamo a giocare con più tranquillità in una camera". Andammo tutti e cinque. Lei mi accompagnò su una poltrona davanti al letto, mi fece sedere , mi baciò e mi disse " amore, voglio che ti fai una bella segona mentre io ti faccio il mio spettacolo ok ?" io le dissi, va bene Amò, ma quando ti chiamo vieni qui e ti fai leccare e piantare il mio cazzo per sentire se ti aprono e schizzano bene ok ?" e lei "vaaabene" sorridendo. Poi andò nel lettone, mi disse "dai amò, fai il regista del film porno, dirigi la scena" io troppo infoiato le dissi "allora tu metti alla pecorina, Tu (un cazzone) valle davanti e daglielo in bocca, e tu (un altro) valle dietro e leccale ben bene figa e culo". Così iniziarono mentre il terzo era di fianco. Lei prese anche lui in bocca e li sbocchinò entrambi. Poi feci andare uno dei due davanti dietro al posto del terzo, dissi al terzo che leccava di farsi sbocchinare un pò , poi dissi a lei "e ora cosa ne dici di farti piantare un pò il cazzo nella figa ?" e lei rispose "si, basta che lo spinga fino alle palle e mi sbatta forte" io le andai vicino, la baciai e le dissi "sei prorpio una troia, ti piace" e lei "tanto amò, voglio fare tanto la vacca sta sera, farmi riempire tanto, così tu sei contento eh" e io si, voglio leccare tutta la sborra che ti cola dappertutto e mettertelo in figa e sentire che è bella spanata". E lei allora" ok Amò allora adesso mi faccio spaccare bene". Allora lui glielò piantò tutto dentro, la scopò così forte che lei non riusciva a sbocchiare gli altri due. Allora io dissi agli altri due di andare dietro e dare il cambio al terzo per non farlo sborrare subito. Mentre i tre la scopavano io le facevo succhiare il mio cazzo, poi le leccavo i capezzoli, la baciavo e le dicevo "allora amore ti aprono bene?" e li "si, mi fanno quasi male, ma mi piace Amò!. poi la feci girare a pancia in su, distesa, le feci aprire bene le gambe e le feci leccare bene la passera da tutti e tre a turno. poi le dissi "Amò dove vuoi farli sborrare questi tre bei cazzoni ? Sulle tette, in bocca o in figa ?" (continua)


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI



Webcam Dal Vivo!