i racconti erotici di desiderya

Porca vacca mi hanno inculato.......la borsa

Autore: Enfemmeducation
Giudizio:
Letture: 832
Commenti: 0
Dimensione dei caratteri: [+] - [ - ]
Cambia lo sfondo
Uscii cosi' vestita da camperiera porca trobando luci diffuse di pochi led gialli e lui subito mi fece i suoi complimenti per come stavo.....che belle gambe lunghe che hai.....voltati e fammi vedere il culoooo dai troia....mi voltai e lui disse solo mmmmmmhhhhh che voglia che mi fai venire....ERA un uomo con i suoi capelli bianchi sulla sessantina ...era vestito in intimo senza calzini NATURALMENTE e sapeva di sapone e profuni delicati. Mi palpo' il culo con una mano e tirando fuori il suo cazzo gia' abbastanza duro dai boxer, me lo sbatte' sopra alle natiche per farmi sentire che l'avevo eccitato ancora...mi disse di piegarmi in avanti e di mettere in fuori il culo sculettando e lo feci mentre lui da dietro mi prese per i fianchi mimando di scoparmi....VIENI vieni qui e si sedette sulla sedia del tavolo servimi da mangiare come sai fare tu bella sercetta...presi dal fornello quello che c'era e lo servii sul piatto e lui poco dopo si mise a mangiare indicandomi con il dito di mettermi in ginocchio e quando lo feci ....di andare sotto al tavolo dove lui teneva le sue gambe e naturalmente il suo grosso cazzo. Capii le sue intenzioni e senza farmelo dire e senza usare le mani come piaceva a lui andai a prenderglielo in bocca leccandolo avidamente leccando le sue palle e anche le sue gambe non troppo pelose. Mi piaceva il sapore del suo cazzo che sapeva di sapone senza il cenno assoluto di pipi' tipico degli uomini di quella eta' che avevo gia' succhiato in passato senza poi pero' venire inculata. Aveva un cazzo e le palle depilatissime e questo mi faceva piacere....sentivo che mangiava e sentivo crescermi in bocca quel coso grosso e duro e le sue anche a volte spingevano quella mazza piu' in fondo alla mia gola che non vedeva l'ora di mangiarlo succhiarlo leccarlo sapendo che poi lo avrei preso di nuovo nel mio stretto buco del culo. Gli feci un pompino di almeno 30 minuti e sebbene a me non piaccia tanto prolungare il coito orale mi piacque molto farlo proprio per la condizione in cui ero sotto il travolo senza l'uso delle mani e senza potermi muovere chissacche' .

Finito di mangiare mentre mugolava di piacere si mise in piedi e mi ordino' di mettermi a sculettare su e giu' per la stanza mentre lui si spoglio' nudo sdraiandosi compostamente sul divano. sculettai su e giu' per la stanza camminando sui miei tacchi a spillo e vedendo il bestione irrigidirsi del tutto dopo l'opera della mia boicca e adesso per finire quella magica delle sue mani e poi senza dire una parolami disse di andare la e messe le mani come ad abbracciarmi misi una gamba a ridosso della sponda del divano stesso stendendomi spopra di lui....LUI comincio' a dirmi quanto fossi bella e quanto fossi fica....e intanto sentivo il suo bastone schiaffeggiarmi le natiche sopra il perizoma...non dissi nulla ma lui mi offri' un tubetto di gel e ebbi appena il tempo di mettermelo sopra il buco che lui preso il suo cazzo in mano e fattami alzare solo un po' da lui mi punto' perfettamente come un grande guerriero la sua spada al mio buco e tirandomi giu' presa fortemente per i fianchi e spingendo in su con le reni il suo cazzo aaaaaggghjhhhhh mi riempi' il culo nuovamente con la sua grossa cappella e poi mi disse PRENDITELA TUTTA DENTRO troia puttana e io feci molta fatica a tirarmi su da lui perche' ad ogni centimetro in cui mi alzavo avevo due centimetri che mi entravano nel culo e mi facevano morire aaagghhhhh mmmmmmmhhhhhhh respiravo forte mggghhfff mmmgghhhfffff oooffffff offfffff ggghgghhhh IL SUO CAZZO MI ENTRAVA COME UNA LAMA NELLE VISCERE e io potevo solo essere la sua troia in quel momento. Sentivo il perizoma scostato dal mio buco accarezzargli l'asta e a volte entrarmi un po' dentro il culo .....le sue reni mi stantuffavano e le sue mani si intrcciarono alle mie mentre i suoi occhi erano dentro i miei vergognini di essere vestita in quel modo a letto con un maschio come me .....impalata fdal suo cazzo ....costretta e montata da quel cazzo che avevo voluto io.....mi guardava soffrire e godeva molto sorridendo a volte facendomi un a faccia del tipo ti fa male e '? oppure ....e' grosso e'? oppure ti piace e'? Poco dopo mi disse prendilo tutto troia e alzandomi a 90 gradi sopra di lui di botto mi sedetti sopra del tutto al suo grosso cazzone che mi entro' in pancia con la cappella e mi fgece emettere un urlo aaagghhhhhhhh nooooooonooooo aaagghhhhhh ma lui senza pieta' mi spinse il suo cazzo su e giu' su e giu' spingendo di reni il suo cazzone dentro di me e poi tirandomi giu' verso di lui mi disse ....Mamma come mi ecciti .....sei la piu'0 brava che abbia mai avuta brava scrofa continua cosi' e dicendomi queste parole mi tiro' la bocca verso la mia infilandomi la lingua dentro cosa che non volevo assolutamennte e che avevo detto non voler fare ma in quella condizione era chiaro che lui si sentiva forte su di me e mi mise la lingua in bocca ordinandomi di succhiargliela tutta mentre lui ancora spinse su dentro il mio culo sderenato aprendomi con le sue forti mani le natiche e respirando forte il suo cazzone che da li' a poco sborro' tanto tanto mentre lui lasciandomi la lingua grido' aaahhggggg mmmmmhhhhgghhhhh aaaagggg vacca vacca che puttana che sei e la sborra libera mi riempi' il culo scendendo e uscendo dal mio culo e fu la' che capii che non aveva messo il profilattico ma la sensazione di benessere che mi pervade fu intensa e lui tenendomi ancora stretta a se mi diede gli ultimi colpi possenti dentro di me riempiendomi quanto potesse per poi girarmi di lato per estrarlo tutto dal mio culo andando anche a sbattermelo ancora due trew volte sopra le mie palle bagnato e umido per poi lasciarmi del tutto. Andai in bagno a lavarmi e lui poco dopo mi segui' ....dissi che non doveva scoparmi senza ....ma lui disse che era sano e che mi avrebbe fatto vedere il certificato negativo alle maggiori diffuse malattie.....Feci per rivestirmi dopo la doccia ma lui mi disse che con me non aveva ancora finito e che mi aspettava di la' vestita come prima e piu' troia che mai. Cazzo avevo il culo in fiamme ed ero incazzata nera ....non sapevo se andare via o no ma guardando l'ora mi accorsi che tutto quello che avevo passato con lui era passato in sole due ore e avevamo prefissato di passarne almeno cinque insieme ....cosi' eccitata dall'incontro mi lavai e mi rivestii di tutto punto da cameriera uscendo di nuovo dal bagno e trovando le luci nuovamente spente. Lui mi prese per mano e mi porto' a letto piano piano....mi fece stendere in diagonale e mi disse BRAVA LA MIA TROIA BRAVA.... si mise a sessantanove con me e spingendomi la testa sul suo cazzone completamente moscio mi prese in bocca il mio leccandolo come piace a me e cioe' dolcemente toccandomi le palle alla stessa maniera e il culo con un dito....da li a poco godevo come una troia in calore e non potevo trattenermi mmmmhhhhh mmmmhhhhhj gggghhhmmmmm dicevo sempre piu' forte e lui capendo che stavo venendo mi lascio per un attimo il cazzo mentre io avevo la bocca piena ancora del suo che leccavo passando la cappella da una guancia all'altra....mi disse di venirgli in bocca che lui avrebbe voluto bermi tutta e io mmmmmhhhhhh aaahhhhhhhh sssiiiiiiiiii ssiiiiiiiii continiuando a godere di quelle attenzioni cosi' dolci vveeeemmmmmmmnnnniiiiiii aaahhhhgggg gridando tutta la mia eccitazione mentre lui sempre dolcemente mi succhio tutto deglutendo tutto il mio sperma che fiottava dal mio piccolo cazzo direttamente alla sua gola golosa di bere.... continua


giudica questo racconto

Attenzione, solo gli utenti registrati su Desiderya.it possono esprimere giudizi sui racconti

Per registrarti adesso CLICCA QUI

Se sei un utente registrato devi autenticarti sul sito: CLICCA QUI



Webcam Dal Vivo!